Nazionale di calcio del Ruanda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ruanda Ruanda
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione FERWAFA
Fédération Rwandaise de Football Amateur
Confederazione CAF
Codice FIFA RWA
Soprannome Amavubi
(Le Vespe)
Selezionatore Ruanda Vincent Mashami
Record presenze Haruna Niyonzima (75)
Capocannoniere Olivier Karekezi (25)
Ranking FIFA 137° (20 settembre 2018)[1]
Esordio internazionale
Burundi Burundi 6 - 2 Ruanda Ruanda
Libreville, Gabon; 29 giugno 1976
Migliore vittoria
Ruanda Ruanda 9 - 0 Gibuti Gibuti
Dar es Salaam, Tanzania; 13 dicembre 2007
Peggiore sconfitta
Camerun Camerun 5 - 0 Ruanda Ruanda
Libreville, Gabon; 7 luglio 1976
Zaire Zaire 6 - 1 Ruanda Ruanda
Libreville, Gabon; 12 luglio 1976
Tunisia Tunisia 5 - 0 Ruanda Ruanda
Tunisi, Tunisia; 10 aprile 1983
Uganda Uganda 5 - 0 Ruanda Ruanda
Kampala, Uganda; 1º agosto 1998
Coppa d'Africa
Partecipazioni 1 (esordio: 2004)
Miglior risultato Primo turno nel 2004

La nazionale di calcio del Ruanda è la rappresentativa nazionale calcistica del Ruanda ed è posta sotto l'egida della Fédération Rwandaise de Football Amateur. I suoi calciatori sono soprannominati Amavubi (le vespe).

Fondata nel 1972, la federcalcio ruandese è affiliata alla FIFA e alla CAF dal 1978. La nazionale non ha mai preso parte alla fase finale del mondiale di calcio, mentre vanta una partecipazione alla fase finale della Coppa d'Africa nel 2004, quando chiuse al primo turno conquistando ben quattro punti. Nella sua bacheca figura una Coppa CECAFA, vinta nel 1999. Nello stesso torneo ha perso la finale dell'edizione 2003.

Nella graduatoria FIFA in vigore da agosto 1993 il miglior posizionamento raggiunto dal Ruanda è il 64º posto del marzo 2015, mentre il peggiore è il 178º posto del luglio 1999; occupa attualmente il 137º posto della graduatoria.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la proclamazione dell'indipendenza del paese dal Belgio (1º luglio 1962), la Fédération rwandaise de football amateur (FERWAFA) fu fondata nel 1972 e si affiliò alla FIFA e alla CAF nel 1976.

La nazionale ruandese di calcio esordì il 29 giugno 1976 a Libreville, in Gabon, sconfitta per 6-2 dal Burundi. Il 7 luglio 1976, perdendo per 5-0 a Libreville contro il Camerun, fece registrare una delle peggiori sconfitta della sua storia. Cinque giorni dopo incontrò lo Zaire e subì un'altra delle peggiori sconfitte della sua storia, perdendo per 6-1. Il record di sconfitta più larga fu poi eguagliato il 19 aprile 1983 a Tunisi contro la Tunisia (5-0).

A causa del genocidio del Ruanda del 1994 scaturito dal cruento scontro tra i gruppi etnici dei Tutsi e degli Hutu, l'attività sportiva in Ruanda fu abbandonata e la nazionale saltò le eliminatorie della Coppa d'Africa 1996. Il 1º agosto 1998 a Kampala contro l'Uganda la nazionale eguagliò nuovamente il primato di peggiore sconfitta della sua storia (5-0).

Nelle qualificazioni al mondiale di Francia 1998 la squadra fu sconfitta al primo turno dalla Tunisia ed eliminata, così come alle eliminatorie del campionato del mondo 2002, estromessa al primo turno dalla Costa d'Avorio. Nel 1999 si aggiudicò la Coppa CECAFA, battendo finale il Kenya per 3-1. Nel 2003 fu funalista perdente del torneo (sconfitta per 2-0 dall'Uganda).

Qualificatasi per la Coppa d'Africa 2004 in Tunisia, il Ruanda, allenato dal commissario tecnico croato Ratomir Dujković, ottiene una vittoria contro la RD del Congo (1-0, gol di Said Abed Makasi), un pareggio contro la Guinea (1-1, gol di Karim Kamanzi) e rimediò una sconfitta contro la Tunisia padrona di casa (1-2, gol di Joao Rafael Elias), uscendo con onore al primo turno.

Dopo aver eliminato la Namibia al primo turno delle qualificazioni al campionato del mondo 2006, il Ruanda uscì al secondo turno nel girone con Angola, Nigeria, Gabon, Zimbabwe e Algeria.

Il 13 dicembre 2007 ottenne a Dar es Salaam, in Tanzania, la più òarga vittoria della propria storia, battendo Gibuti per 9-0 in una partita della Coppa CECAFA 2007. Le reti furono realizzate da Olivier Karekezi (doppietta), Ahmed Abdi (autogol), Kamana Bokota (tripletta), Roger Tuyisenge, Elias Uzamukunda e Hegman Ngoma.

Ammessa direttamente al secondo turno delle qualificazioni CAF al mondiale di Sudafrica 2010, nel gruppo con Marocco, Etiopia e Mauritania sfiorò l'accesso al secondo turno. Fu finalista della Coppa CECAFA nel 2005 (battuta per 1-0 dall'Etiopia) e nel 2007 (battuta dal Sudan per 4-2 ai tiri di rigore dopo il 2-2 dei tempi supplementari, con reti di Haruna Niyeonima e Abed Mulenda).

Commissari tecnici[modifica | modifica wikitesto]

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Divise storiche[modifica | modifica wikitesto]

2011-2013
Casa Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
adidas
2013-2015
Casa Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
adidas

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Campione (1): Ruanda 1999
Secondo posto (5): Sudan 2003, Ruanda 2005, Tanzania 2007, Kenya 2009, Tanzania 2011

Partecipazioni ai tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Risultati in Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

Risultati in Coppa d'Africa[modifica | modifica wikitesto]

Tutte le rose[modifica | modifica wikitesto]

Coppa d'Africa[modifica | modifica wikitesto]

Coppa d'Africa 2004
Mbeu, 2 Habyarimana, 3 Ndikumana, 4 Sibomana, 5 Bizagwira, 6 Rusanganwa, 7 Bizimana, 8 Kamanzi, 9 Elias, 10 Gatete, 11 Karekezi, 12 Munyaneza, 13 Ntaganda, 14 Makasi, 15 Mbonabucya, 16 Nshimiyimana, 17 Lomani, 18 Nkunzingoma, 19 K. Kamanzi, 20 Mulisa, 21 Bitana, 22 Ndagijmana, CT: Dujković

Rosa attuale[modifica | modifica wikitesto]

Lista dei 23 giocatori convocati per le partite di qualificazione alla Coppa delle Nazioni Africane 2015 contro la Libia del 18 e 31 maggio 2014.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
P Jean-Claude Ndoli 7 ottobre 1986 (32 anni) 41 0
P Jean-Luc Ndayishimiye 25 maggio 1991 (28 anni) 26 0
P Emery Mvuyekure 13 maggio 1989 (30 anni) 0 0 Ruanda Kigali
D Ismaël Nshutiyamagara 10 maggio 1987 (32 anni) 36 0
D Emery Bayisenge 28 marzo 1994 (25 anni) 21 0
D Abouba Sibomana 17 gennaio 1989 (30 anni) 20 0
D Albert Ngabo 7 novembre 1986 (32 anni) 17 0
D Michel Rusheshangoga 25 agosto 1994 (24 anni) 14 0
D Mwemere Ngirinshuti 2 novembre 1988 (30 anni) 10 0 Ruanda Kigali
D Salomon Nirisarike 23 marzo 1993 (26 anni) 10 0
D James Tubane 5 aprile 1993 (26 anni) 2 0 Ruanda Kigali
C Haruna Niyonzima 5 febbraio 1990 (29 anni) 63 4
C Jean-Baptiste Mugiraneza 25 luglio 1988 (30 anni) 57 3
C Jean-Claude Iranzi 4 dicembre 1992 (26 anni) 37 3
C Djamal Mwiseneza 21 maggio 1992 (27 anni) 11 0
C Jimmy Mbaraga 2 luglio 1990 (29 anni) 9 1 Ruanda Kigali
C Rodrigue Murengezi 26 marzo 1986 (33 anni) 2 0 Ruanda Kigali
C Léo Uwambajimana 6 novembre 1993 (25 anni) 2 0
A Meddie Kagere 10 ottobre 1986 (32 anni) 29 9
A Daddy Birori 12 dicembre 1986 (32 anni) 19 6 RD del Congo Vita Club
A Elias Uzamukunda 15 maggio 1991 (28 anni) 11 4
A Jacques Tuyisenge 22 settembre 1991 (27 anni) 11 0 Ruanda Police Kibungo
A Michel Ndahinduka 3 marzo 1990 (29 anni) 10 3

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Men's Ranking, su fifa.com.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio