Massimo Paci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Massimo Paci
Massimo Paci..jpg
Massimo Paci
Nazionalità Italia Italia
Altezza 190 cm
Peso 94 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Teramo
Termine carriera 1º luglio 2015 - giocatore
Carriera
Giovanili
1995-1997Ancona
Squadre di club1
1997-1998Ancona8 (0)
1998-1999Juventus0 (0)
1999-2000Ancona8 (1)
2000-2002Viterbese44 (2)
2002-2004Ternana65 (2)
2004-2005Lecce12 (1)
2005Genoa0 (0)
2005-2006Ascoli31 (3)
2006-2011Parma124 (5)
2011-2012Novara26 (1)
2012-2013Siena23 (2)
2013-2014Brescia25 (1)
2014-2015Pisa22 (0)
Carriera da allenatore
2016Civitanovese
2017-2019Rosso e blu (strisce) 2.svg Montegiorgio
2019-2020Forlì
2020-Teramo
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 luglio 2017

Massimo Paci (Fermo, 9 maggio 1978) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore, tecnico del Teramo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1997 inizia la sua carriera nell'Ancona in Serie B. Il giorno 9 novembre fa il suo esordio nei professionisti nella partita Ancona-Verona conclusasi sullo 0 a 0. Nel girone di ritorno con la successione in panchina da parte di Franco Scoglio diventa titolare e da li nella successiva stagione, passa alla Juventus dove rimane per una stagione. Dopo un grave infortunio durante la preparazione rimane ai margini della squadra ed un altro grave infortunio a fine stagione lo costringe la successiva stagione a tornare nell'Ancona.

Vince il campionato di serie C1 segnando il primo gol da professionista nella partita Ancona-Lodigiani, la stagione successiva viene ceduto alla Viterbese Calcio. Vive due stagioni da protagonista nella Viterbese da qui il salto di categoria in Serie B. Nel 2002 passa alla Ternana in Serie B e gioca due stagioni con la squadra umbra (8º e 7º posto). Da qui il definitivo salto in Serie A.

Nella stagione 2004-05 viene ceduto al Lecce di Zeman dove a 25 anni fa il suo esordio nella massima serie. Nella partita Lecce-Siena fa il suo primo gol in serie A. A fine stagione dopo una tranquilla salvezza viene acquistato dal Genoa. Nell'estate del 2005 per le vicissitudini giudiziarie e la conseguente retrocessione (il cosiddetto caso Genoa), viene ceduto in prestito all'Ascoli in Serie A, dove gioca 31 partite segnando 3 gol. Conclusa la stagione rientra al Genoa e, in seguito, viene ceduto al Parma.

Nella prima stagione in maglia crociata gioca 25 partite e fa il suo esordio in campo europeo nella Coppa Uefa. Nella seconda stagione disputa 22 gare realizzando 5 reti e rimane in Emilia anche per la stagione successiva, dove è protagonista dell'immediata risalita in serie A da parte della squadra crociata. La successiva stagione è uno dei punti fissi della difesa di Guidolin. Nella stagione 2009-2010 colleziona 20 presenze con la maglia crociata. L'11 gennaio 2010, nella partita Livorno-Parma, indossa per la prima volta in serie A la fascia da capitano.

Il 6 luglio 2011 lascia il Parma dopo cinque stagioni e passa al Novara, in serie A, a titolo definitivo;[1] qui colleziona 26 presenze ed 1 gol. Il 20 luglio 2012 viene acquistato dal Siena, sempre in serie A. Debutta con la nuova maglia il 19 agosto giocando la sfida di Coppa Italia, vinta contro il Vicenza per 4-2. Segna il suo primo gol in campionato con la nuova maglia il 30 settembre nella sconfitta esterna per 2-1 contro la Lazio.Terminerà la stagione con 23 presenze e 2 gol

Il 4 luglio 2013 il Brescia ufficializza il suo ingaggio;[2] con le Rondinelle giocherà 25 partite (segnando una rete) in Serie B. Il 28 luglio 2014 il Pisa, militante in Lega Pro, ufficializza il suo ingaggio.[3] Al termine della stagione decide di lasciare il calcio giocato per intraprendere la carriera da allenatore.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

L'8 febbraio 2016 subentra a Marco Schenardi sulla panchina della Civitanovese, formazione militante in Eccellenza Marche.[4] Il 20 marzo seguente vince il campionato.

Nella stagione 2017-18 guida il Montegiorgio, squadra militante nell’Eccellenza Marche. Il 29 aprile 2018 festeggia la vittoria del campionato e la conseguente promozione in Serie D[5]. Dopo aver condotto la squadra al nono posto finale nella stagione successiva, l'11 giugno 2019 diventa l'allenatore del Forlì, sempre in Serie D.[6]

Il 21 agosto successivo viene nominato quale nuovo tecnico del Teramo, in Serie C.[7]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1997-1998 Italia Ancona B 8 0 CI 0 0 - - - - - - 8 0
1998-1999 Italia Juventus A 0 0 CI 0 0 UCL 0 0 SI 0 0 0 0
1999-2000 Italia Ancona C1 8 1 CI-C 0 0 - - - - - - 8 1
Totale Ancona 16 1 0 0 - - - - 16 1
2000-2001 Italia Viterbese C1 17 0 CI+CI-C 0+2 0 - - - - - - 19 0
2001-2002 C1 27 2 CI-C 0 0 - - - - - - 27 2
Totale Viterbese 44 2 2 0 - - - - 46 2
2002-2003 Italia Ternana B 32 2 CI 1 0 - - - - - - 33 2
2003-2004 B 33 0 CI 1 0 - - - - - - 34 0
Totale Ternana 65 2 2 0 - - - - 67 2
2004-2005 Italia Lecce A 12 1 CI 2 0 - - - - - - 14 1
2005-2006 Italia Ascoli A 31 3 CI 0 0 - - - - - - 31 3
2006-2007 Italia Parma A 25 0 CI 3 0 CU 4 0 - - - 32 0
2007-2008 A 22 4 CI 1 0 - - - - - - 23 4
2008-2009 B 31 1 CI 2 1 - - - - - - 33 2
2009-2010 A 27 0 CI 1 0 - - - - - - 28 0
2010-2011 A 19 0 CI 2 0 - - - - - - 21 0
Totale Parma 124 5 9 1 4 0 - - 137 6
2011-2012 Italia Novara A 26 1 CI 2 0 - - - - - - 28 1
2012-2013 Italia Siena A 23 2 CI 2 0 - - - - - - 25 2
2013-2014 Italia Brescia B 25 1 CI 1 0 - - - - - - 26 1
2014-2015 Italia Pisa LP 22 0 CI+CI-LP 3+0 0 - - - - - - 25 0
Totale carriera 388 18 23 1 4 0 0 0 415 19

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2 novembre 2020. In grassetto le competizioni vinte.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie Piazzamento
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
2015-2016 Italia Civitanovese Ecc. 10 3 4 3 CI-DM - - - - - - - - - - - - - - 10 3 4 3 30,00 Subentrato , 1º
2017-2018 Italia Montegiorgio Ecc. 30 18 7 5 CI-DM 1 0 0 1 - - - - - - - - - - 31 18 7 6 58,06
2018-2019 D 38 13 12 13 CI-D 1 0 0 1 - - - - - - - - - - 39 13 12 14 33,33
Totale Montegiorgio 68 31 19 18 2 0 0 2 - - - - - - - - - 70 31 19 20 44,29
2019-2020 Italia Forlì D 24 8 8 8 CI-D 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 26 9 8 9 34,62
2020-2021 Italia Teramo C 33 11 12 10 CI 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 35 12 12 11 34,29 in corso
Totale carriera 135 53 43 39 6 2 0 4 - - - - - - - - - 141 55 43 43 39,01

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Civitanovese: 2015-2016
Montegiorgio: 2017-2018

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il difensore Massimo Paci in azzurro, Sito ufficiale del Novara, 6 luglio 2011. URL consultato il 6 luglio 2011.
  2. ^ Massimo Paci al Brescia Calcio - BresciaCalcio.it, su bresciacalcio.it. URL consultato il 4 luglio 2013.
  3. ^ Mercato: Massimo Paci è del Pisa - pisachannel.tv, su pisachannel.tv. URL consultato il 28 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 29 aprile 2015).
  4. ^ Civitanovese, Massimo Paci è il nuovo tecnico, su Cronache Maceratesi, 8 febbraio 2016. URL consultato il 4 ottobre 2016.
  5. ^ il Resto del Carlino, Civitanovese promossa in Serie D, la festa è anticipata - il Resto del Carlino, su ilrestodelcarlino.it, 20 marzo 2016. URL consultato il 4 ottobre 2016.
  6. ^ IL NUOVO ALLENATORE DEI GALLETTI È MASSIMO PACI! [collegamento interrotto], su forlifc.com, 11 giugno 2019. URL consultato l'11 giugno 2019.
  7. ^ È Massimo Paci il nuovo condottiero del Diavolo, su teramocalcio.it, 21 agosto 2020. URL consultato il 21 agosto 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]