Sergio Pellissier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sergio Pellissier
Sergio Pellissier.jpg
Pellissier al Chievo nella stagione 2013-2014
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Chievo
Carriera
Giovanili
19??-1998 Torino
Squadre di club1
1996-1998 Torino 1 (0)
1998-2000 Varese 53 (9)
2000-2002 SPAL 44 (18)
2002- Chievo 459 (129)
Nazionale
1997 Italia Italia U-17 5 (0)
2009 Italia Italia 1 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 agosto 2017

Sergio Pellissier (Aosta, 12 aprile 1979) è un calciatore italiano, attaccante del Chievo, di cui è capitano.

Con la maglia clivense, detiene il record di presenze in Serie A nonché in tutte le competizioni (479); dei gialloblù è inoltre il primatista per numero di gol nella massima serie (con 107 reti in 422 presenze), il secondo in assoluto dopo Bruno Vantini (159).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pellissier è di origine valdostana da parte di padre (il cognome "Pellissier" è largamente diffuso in Valle d'Aosta e nell'area francofona come tutti i cognomi legati alle professioni: in francese significa "pellicciaio"), in particolare del comune di Fénis, dove Sergio è cresciuto, e sarda da parte di madre[1], che è originaria di Lodè.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Attaccante che agisce principalmente da seconda punta,[2][3] predilige allargarsi sull'esterno per poi tagliare verso il centro per tentare la conclusione.[4] Tra le sue caratteristiche spiccano - oltre allo stacco aereo[5] - la rapidità,[6] il senso del goal[7][8] e l'abilità negli inserimenti.[5]

Le sue qualità si esprimono al meglio se gli viene affiancata una prima punta[3], forte fisicamente. Il suo contributo risulta prezioso anche nella fase di non possesso.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Cresce nel Torino con cui esordisce in Serie B il 9 marzo 1997 in occasione della sconfitta esterna con la Salernitana. Senza aver totalizzato altre presenze in campionato, ma solamente un'altra in Coppa Italia 1998-1999 nell'agosto del 1998[9] nel Torino, a settembre passa al Varese in Serie C1 e, sotto la guida di Mario Beretta, contribuisce alla conquista dei play-off nel 1999-2000, collezionando in due anni 53 presenze e segnando 9 reti.[10] La stagione successiva viene acquistato dal Chievo, tuttavia a gennaio viene prestato alla SPAL, dove in due annate realizza 17 reti in 44 gare.

Chievo[modifica | modifica wikitesto]

Dalla stagione 2002-03 entra stabilmente nella rosa clivense, esordendo in Coppa UEFA e segnando il primo gol in A.[11][12] Nella stagione 2006-07 ha, inoltre, modo di debuttare in Champions League grazie alla qualificazione della squadra per le sentenze di Calciopoli.[13][14] Al termine dell'annata vive, anche, l'unica retrocessione in serie cadetta dei veneti[15]: nel 2007-08 contribuisce, da capitano, con 22 reti all'immediata risalita.[16] Il 5 aprile 2009 è autore della prima tripletta nel massimo campionato, regalando al Chievo un punto sul campo della Juventus.[17][18] Il 2 febbraio 2012 marca invece la 100ª rete con la squadra, andando a segno contro il Novara[19]: il 26 agosto seguente festeggia invece le 300 presenze in A, con una rete al Bologna.[20] In Chievo-Napoli del 1º febbraio 2015 raggiunge le 90 marcature in Campionato, eguagliando Zola e Van Basten[21]: 14 settimane più tardi si sblocca nel derby veronese, realizzando un rigore che vale il pareggio.[22] L'11 dicembre 2016, segnando un gol nella vittoria per 2-0 sul Palermo, risulta il primo valdostano a realizzare 100 reti nella massima divisione.[23] Con la rete siglata il 7 maggio 2017 ai danni del Palermo, Pellissier sigla la decima marcatura stagionale, superando i 10 gol in stagione in tutte le competizioni dopo sei stagioni (nel 2010-2011, il giocatore valdostano aveva siglato 13 reti tra campionato e Coppa Italia).

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 viene chiamato in azzurro da Lippi, segnando un gol all'Irlanda del Nord dopo essere subentrato a Pazzini[24]. Si tratta dell'unica apparizione in nazionale maggiore, dopo cinque nell'Italia Under-17 alla fine degli anni '90.

Calcioscommesse[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 febbraio 2015 la procura di Cremona termina le indagini riguardanti lo scandalo Calcioscommesse e Pellissier è accusato di aver aggiustato molte partite del Chievo (per esempio Inter-Chievo 4-3 del 9 maggio 2010) e, tramite gli ex giocatori Massimiliano Longhi e Gianfranco Parlato, di aver fornito notizie certe sugli esiti delle partite dei veronesi, condizionate dallo stesso attaccante, ai noti scommettitori Antonio Bellavista e Massimo Erodiani.[25] [senza fonte]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 20 agosto 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1996-1997 Italia Torino B 1 0 CI 0 0 - - - - - - 1 0
1997-1998 B 0 0 CI 1 0 - - - - - - 1 0
Totale Torino 1 0 1 0 2 0
1998-1999 Italia Varese C1 27 4 CI-C 3 1 - - - - - - 30 5
1999-2000 C1 26 5 CI-C 4 4 - - - - - - 30 9
Totale Varese 53 9 7 5 60 14
2000-2001 Italia SPAL C1 14 3 CI-C 1 0 - - - - - - 15 3
2001-2002 C1 30 14 CI-C 5 4 - - - - - - 35 18
Totale Spal 44 17 6 4 50 21
2002-2003 Italia Chievo A 25 5 CI 4 0 CU 1 0 - - - 30 5
2003-2004 A 27 3 CI 1 0 - - - - - - 28 3
2004-2005 A 34 7 CI 0 0 - - - - - - 34 7
2005-2006 A 34 13 CI 2 0 - - - - - - 36 13
2006-2007 A 36 9 CI 1 0 UCL+CU 2[26]+0 0 - - - 39 9
2007-2008 B 37 22 CI 1 0 - - - - - - 38 22
2008-2009 A 38 13 CI 1 1 - - - - - - 39 14
2009-2010 A 35 11 CI 1 1 - - - - - - 36 12
2010-2011 A 35 11 CI 0 0 - - - - - - 35 11
2011-2012 A 35 8 CI 1 0 - - - - - - 36 8
2012-2013 A 24 5 CI 1 1 - - - - - - 25 6
2013-2014 A 22 1 CI 1 0 - - - - - - 23 1
2014-2015 A 27 7 CI 1 0 - - - - - - 28 7
2015-2016 A 19 5 CI 1 0 - - - - - - 20 5
2016-2017 A 30 9 CI 1 1 - - - - - - 31 10
2017-2018 A 1 0 CI 0 0 - - - - - - 1 0
Totale Chievo 459 129 17 4 3 0 479 133
Totale carriera 557 155 31 13 3 0 591 168

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
6-6-2009 Pisa Italia Italia 3 – 0 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Amichevole 1 Ingresso al 62’ 62’
Totale Presenze 1 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Torino: 1998

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Chievo: 2007-2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Nuova Sardegna del 2 novembre 2005
  2. ^ Per l'attacco spuntano Pellè e Pellissier, primocanale.it.
  3. ^ a b Tutto gira sempre intorno a Pellissier, larena.it.
  4. ^ a b Chievo-Napoli, la chiave tattica: occhio ai tagli di Pellissier, tuttonapoli.net.
  5. ^ a b Sergio Pellissier, la “vecchia scuola” che non tramonta mai, itmustbesport.com.
  6. ^ Pellissier pericolo costante, Marcolini e Italiano a caccia del jolly, pianetagenoa1893.net.
  7. ^ Lazio, spunta Pellissier, ilsole24ore.com.
  8. ^ Pellissier e la "vecchia scuola" che non tramonta mai, contra-ataque.it.
  9. ^ Sezione Carriera.
  10. ^ Sergio Pellissier - Carriera - stagioni, presenze, goal - TuttoCalciatori.Net - Schede calciatori con carriera, gol, della serie A, serie B, serie C, serie C1 e serie C2, lega...
  11. ^ Addio all'Europa Finisce il sogno del Chievo, repubblica.it, 3 ottobre 2002.
  12. ^ A tempo scaduto il Chievo supera il Parma, repubblica.it, 3 novembre 2002.
  13. ^ Chievo, difficile esordio in Champions Sconfitta a Sofia col Levski: 0-2, su repubblica.it, 9 agosto 2006.
  14. ^ Sebastiano Vernazza, Niente da fare Subito spento il sogno Chievo, in La Gazzetta dello Sport, 24 agosto 2006.
  15. ^ Ciao Chievo, ci rivediamo presto "Ma i risultati erano già scritti", repubblica.it, 27 maggio 2007.
  16. ^ Il Bologna perde, Pisa e Lecce a un passo, in la Repubblica, 23 dicembre 2007, p. 59.
  17. ^ Emanuele Gamba, Juve, tre gol non bastano a piegare il super Chievo, in la Repubblica, 6 aprile 2009, p. 40.
  18. ^ Gianni Mura, Dribbling a Buffon, in la Repubblica, 6 aprile 2009, p. 40.
  19. ^ Livia Taglioli, Il Novara si arrende al Chievo Pellissier torna al gol: è il n.100, gazzetta.it, 2 febbraio 2012.
  20. ^ Francesca Salsano, Il Chievo affonda il Bologna, gazzetta.it, 26 agosto 2012.
  21. ^ Diego Costa, Chievo-Napoli 1-2, Gabbiadini lancia gli azzurri a −4 dalla Roma, repubblica.it, 1º febbraio 2015.
  22. ^ Giacomo Luchini, Chievo-Verona 2-2, spettacolo ed emozioni nel derby dell'Arena, repubblica.it, 10 maggio 2015.
  23. ^ Massimo Norrito, Palermo-Chievo 0-2, Birsa e Pellissier affondano i rosanero, repubblica.it, 11 dicembre 2016.
  24. ^ Riccardo Pratesi, Che bella l'Italia 2, gazzetta.it, 6 giugno 2009.
  25. ^ Calcioscommesse, Cremona chiude le indagini: spunta anche Colantuono
  26. ^ Nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]