Rodrigo Taddei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rodrigo Taddei
Rodrigo Taddei.jpg
Taddei in allenamento alla Roma nel 2012
Dati biografici
Nome Rodrigo Ferrante Taddei
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 179 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Perugia Perugia
Carriera
Giovanili
199?-1998 Palmeiras Palmeiras
Squadre di club1
1999-2002 Palmeiras Palmeiras 110 (7)
2002-2005 Siena Siena 74 (14)
2005-2014 Roma 221 (25)
2014- Perugia Perugia 23 (3)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 marzo 2015

Rodrigo Ferrante Taddei (San Paolo del Brasile, 6 marzo 1980) è un calciatore brasiliano, centrocampista del Perugia.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un giocatore ordinato tatticamente, abile nel dribbling e nel doppio passo[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Palmeiras[modifica | modifica wikitesto]

Cominciò la carriera professionistica con il Palmeiras, nelle cui fila disputò la stagione 2001-2002, giocando 25 partite e mettendo a segno un gol.

Siena[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2002 fu ingaggiato dal Siena, con cui giocò per 3 stagioni.

L'8 giugno 2003, dopo il pareggio per 1-1 che consentì al Siena di ottenere la prima storica promozione in Serie A dopo 99 anni di storia, Taddei fu vittima di un grave incidente automobilistico nel quale perse la vita il fratello minore, Leonardo. Con loro sulla macchina, sbalzata fuori dalla strada a causa di una gomma scoppiata, c'erano l'ex calciatore del Siena Pinga e due amici dei giocatori[2]. Il grande dolore non minò la carriera del calciatore, che ama ricordare il fratello dopo ogni gol mimando il battito del cuore con il pugno sotto la maglietta.

Ripresosi dall'incidente, Taddei aiutò la squadra a guadagnare la salvezza nel campionato di Serie A 2003-2004. Nell'annata seguente, avendo rifiutato di firmare il rinnovo del contratto, fu messo fuori rosa dall'inizio di agosto e saltò buona parte della stagione[3]. Il giocatore intraprese un'azione legale accusando la società di mobbing, accusa lasciata cadere però a dicembre in quanto fu reintegrato in rosa in seguito all'accordo della società toscana con la Roma[4].

Roma[modifica | modifica wikitesto]

Alla scadenza del suo contratto, nell'estate 2005, fu ingaggiato dalla Roma[5]. Con i giallorossi ha collezionato presenze in campionato, Coppa Italia, Coppa UEFA e Champions League. Proprio con la casacca giallorossa ha segnato il suo primo gol nelle competizioni europee, quando nell'edizione 2005-06 della Coppa Uefa segnò al Basilea uno dei tre gol con cui la Roma vinse la partita (la gara finì 3-1) e ottenne il pass per i sedicesimi di finale.

Il 18 ottobre 2006, durante l'incontro Olympiakos-Roma valido per il primo turno di UEFA Champions League, sorprese pubblico e critica con un gesto tecnico particolare: ripreso e trasmesso da molte televisioni, tale gesto fu battezzato dal giocatore Aurelio, in onore di uno dei vice di Spalletti, Aurelio Andreazzoli, che aveva spesso incoraggiato il giocatore a provarlo in partite ufficiali. L'Aurelio era già stato messo in pratica ai tempi in cui Taddei giocava nel Siena, senza tuttavia salire agli onori della cronaca.[6] Fu utilizzato anche durante gli ottavi di finale di UEFA Champions League 2006-2007 nel match Lione - Roma ai danni di Éric Abidal e più recentemente nell'incontro d'andata del 3º turno preliminare di UEFA Europa League tra Roma e Gent.

Con la Roma è stato in grado di esprimere al meglio le sue qualità tecnico-tattiche, diventando titolare nella formazione di Luciano Spalletti e risultando tra i giocatori impiegati con maggiore assiduità dall'allenatore, a testimonianza di una notevole integrità fisica. La sua capacità di eseguire sia la fase offensiva che la fase difensiva, oltre che ad un costante contributo di quantità e qualità a centrocampo, lo rendono un giocatore fondamentale per gli schemi e le tattiche del tecnico Spalletti. È divenuto ben presto un idolo dei tifosi e il 25 giugno 2007 rilasciò un'intervista al canale tematico Roma Channel in cui dichiarò:

« Quando indosso questa maglia mi trasformo. Io mi sento di Roma e sono romanista, è come se fossi nato qua. Sono felice della scelta che ho fatto due anni fa e spero di rimanere qui il più a lungo possibile[7][8]. »

Il 5 dicembre 2007 realizzò la sua seconda doppietta in maglia giallorossa, contro il Cagliari (dopo quella dell'anno precedente nella partita contro la Fiorentina, terminata col punteggio di 3-1 per i giallorossi), fissando il risultato sul 2-0. Il primo gol in UEFA Champions League 2007-2008 lo ha realizzato il 5 marzo 2008, in occasione della partita di ritorno degli ottavi di finale contro il Real Madrid allo Stadio Santiago Bernabéu[9].

La rete di Taddei, che ha aperto le marcature della vittoria per 2-1 della Roma (stesso risultato dell'andata) con un preciso colpo di testa ad incrociare su cross di Max Tonetto, è risultata decisiva ai fini della qualificazione della Roma ai quarti di finale. Il 7 giugno 2010 rinnova il suo contratto fino al 2014.[10] Il 25 novembre 2010 il giocatore subisce nuovamente un infortunio, che lo terrà fuori per un mese circa.[11] Il 27 gennaio 2011 torna al gol realizzando lo 0-2 contro la Juventus nei quarti di finale di Coppa Italia, grazie ad una semi-rovesciata che ha trafitto Marco Storari.[12] Il 21 dicembre 2011 segna il primo gol con la Roma nella stagione 2011-2012, grazie ad un tiro al volo dal limite dell'area nella partita Bologna-Roma finita 0-2[13].

Nel biennio successivo, sotto la guida di Luis Enrique e di Zdenek Zeman poi, Taddei vede nuovamente cambiare la sua posizione in campo da esterno offensivo di centrocampo a terzino, La dubbia efficacia nel ruolo non gli consente però di trovare spazio regolarmente, ma resta comunque utile la naturalezza con cui viene spostato all'occorrenza da destra a sinistra. Non risalta mai, complice anche la duplice stagione non felice della nuova Roma americana (specialmente la seconda con Zeman e conclusa con Aurelio Andreazzoli in panchina.

Nell'annata 2013-2014, sotto la guida di Rudi Garcia, Taddei è in scadenza di contratto e molto indietro nelle gerarchie teoriche della rosa. Il tecnico francese lo schiera in una posizione per lui nuova, da intermedio di centrocampo del 4-3-3, e talvolta addirittura come mediano davanti la difesa nel 4-2-3-1. Nel mese di marzo, complice l'infortunio di Strootman e la concomitante squalifica di 3 giornate di De Rossi, Taddei ritrova la sua naturale dimensione in questo nuovo ruolo, posizione che gli richiede meno rapidità di passo (andata un po' persa negli anni) ma che ne esalta il senso della posizione e il piede brasiliano. Il 2 aprile 2014 torna al gol contro il Parma, gara terminata 4-2 per i capitolini.[14] Arrivato al termine della stagione, non rinnova il suo contratto con la Roma, svestendo la maglia giallorossa dopo nove anni, 296 presenze e 31 reti[15].

Perugia[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2014, rimasto svincolato, Taddei si accasa al Perugia[16] neopromosso in Serie B, con cui firma un accordo triennale[17]. All'esordio ufficiale in maglia biancorossa, il 17 agosto, nel secondo turno di Coppa Italia contro la FeralpiSalò, realizza il rigore che apre le marcature nel 2-0 finale dei grifoni[18]. Il 29 dello stesso mese gioca da titolare la prima di campionato contro il Bologna, incontro che termina con la vittoria casalinga 2-1 dei perugini[19].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 29 marzo 2015.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2000 Brasile Palmeiras A 13 1 - - - - - - - - - 13 1
2001 A 12 1 - - - - - - - - - 12 1
2002 A 0 0 - - - - - - - - - 0 0
Totale Palmeiras 25 2 - - - - - - 25 2
2002-2003 Italia Siena B 26 3 CI 0 0 - - - - - - 26 3
2003-2004 A 27 8 CI 2 0 - - - - - - 29 8
2004-2005 A 21 3 CI 0 0 - - - - - - 21 3
Totale Siena 74 14 2 0 - - - - 76 14
2005-2006 Italia Roma A 38 8 CI 4 0 CU 11 1 - - 53 9
2006-2007 A 29 5 CI 6 0 UCL 8 1 SI 1 0 44 6
2007-2008 A 26 6 CI 4 0 UCL 6 1 SI 1 0 33 7
2008-2009 A 28 1 CI 1 1 UCL 7 0 SI 1 0 37 2
2009-2010 A 33 2 CI 4 0 UEL 8 0 - - 46 2
2010-2011 A 23 0 CI 2 1 UCL 3 0 SI 1 0 29 1
2011-2012 A 24 1 CI 1 0 UEL 1 0 - - - 25 1
2012-2013 A 4 0 CI 1 0 - - - - - - 5 0
2013-2014 A 19 2 CI 1 0 - - - - - - 20 2
Totale Roma 224 25 24 2 44 3 4 0 296 30
2014-2015 Italia Perugia B 23 3 CI 2 1 - - - - - - 25 4
Totale carriera 346 44 28 3 44 3 4 0 422 50

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Palmeiras: 2000
Roma: 2006-2007, 2007-2008
Roma: 2007

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Taddei tiene in orbita la Roma, Corriere della Sera, 6 dicembre 2007.
  2. ^ Gli ultras avversari:Siena
  3. ^ Siena e Taddei, tutti i perché di una baruffa infinita, Corriere della Sera, 21 novembre 2004.
  4. ^ Taddei «liberato» e pronto a giocare, Corriere della Sera, 1º dicembre 2004.
  5. ^ Taddei ufficiale alla Roma Tuttomercatoweb
  6. ^ Massimo Cecchini, Taddei, così nasce una magia, La Gazzetta dello Sport, 20 ottobre 2006. URL consultato l'8 agosto 2010.
  7. ^ Taddei: "Mi sento di Roma e sono romanista" Romauno
  8. ^ [1] insideroma.it Striscione per Taddei: "Roma non ti dimentica"
  9. ^ Champions: impresa Roma, adiòs Real Tuttomercatoweb
  10. ^ Roma, Taddei rinnova il contratto coi giallorossi, 7 giugno 2010.
  11. ^ Roma: confermato infortunio Taddei, 25 ottobre 2010.
  12. ^ Juve fragile, Roma in semifinale, 27 gennaio 2011.
  13. ^ Roma corsara, colpo anche a Bologna;Luis Enrique: e io mangio il panettone, 21 dicembre 2011.
  14. ^ Roma-Parma 4-2, Garcia &C. a -8 dalla Juve, 2 aprile 2014.
  15. ^ Calciomercato Roma-Taddei: è finita. Non arriva il rinnovo in corrieredellosport.it, 24 maggio 2014.
  16. ^ Taddei è del Perugia! in acperugiacalcio.com, 21 luglio 2014.
  17. ^ Taddei: "Rispetto per la Roma ma ora c'è solo il Perugia" in acperugiacalcio.com, 21 luglio 2014.
  18. ^ Taddei-Falcinelli, il Perugia va in corrieredellumbria.corr.it, 17 agosto 2014.
  19. ^ Antonello Menconi, Serie B: Perugia-Bologna 2-1, gol di Verre, Falcinelli e Cacia in gazzetta.it, 29 agosto 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]