Associazione Sportiva Roma 2011-2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Sportiva Roma.

AS Roma
Stagione 2011-2012
AllenatoreSpagna Luis Enrique
All. in secondaSpagna Robert Moreno González
PresidenteStati Uniti Thomas DiBenedetto
Serie A
Coppa ItaliaQuarti di finale
Europa LeaguePlay-off
Maggiori presenzeCampionato: De Rossi (30)
Totale: Stekelenburg (33)
Miglior marcatoreCampionato: Osvaldo (11)
Totale: Osvaldo (11)
Maggior numero di spettatori50.801 vs Lazio (4 marzo 2012)
Minor numero di spettatori16.320 vs Fiorentina (11 gennaio 2012)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Sportiva Roma nelle competizioni ufficiali della stagione 2011-2012.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2011-2012 è la 79ª stagione in Serie A della Roma e la 83ª nel campionato di massima serie italiano. Il nuovo allenatore è Luis Enrique, famoso ex-calciatore spagnolo, fino all'anno precedente a guida del Barcellona B. Il campionato comincia l'11 settembre, in ritardo di due settimane rispetto al previsto a causa del rinvio della prima giornata e dalla sosta per gli incontri delle rappresentative nazionali. La Roma esordisce con una sconfitta casalinga per 2-1 contro il Cagliari.[1] Alla terza giornata affronta l'Inter a San Siro concludendo l'incontro a reti bianche a cui segue un altro pareggio casalingo per 1-1 col Siena.[2][3] La prima vittoria di Luis Enrique sulla panchina della squadra capitolina arriva al Tardini contro il Parma grazie alla rete siglata da Pablo Osvaldo.[4] La serie positiva continua con il 3-1 casalingo nei confronti dell'Atalanta.[5]

Arriva poi il derby di Roma, il primo giocato con Luis Enrique in panchina giallorossa, che vede trionfare la Lazio per 2-1 in rimonta con gol di Klose al 93'.[6] Poi la sfida casalinga col Palermo vinta grazie al gol all'esordio di Erik Lamela.[7] Arriva il turno infrasettimanale a Genova contro il Genoa persa 2-1 in pieno recupero.[8] Qui sigla il primo gol Fabio Borini. Segue un'altra sconfitta, casalinga, contro il Milan per 3-2.[9] Ritorna alla vittoria Luis Enrique al Piola di Novara per 2-0: le reti di Bojan Krkić e Pablo Daniel Osvaldo.[10] Poi in casa con il Lecce la Roma vince 2-1 con le reti di Pjanic e Gago, la prima per entrambi, con un Bojan sprecone.[11] Il venerdì successivo c'è la trasferta di Udine persa 2-0 con le reti spettacolari di Di Natale.[12] Altra trasferta la domenica dopo a Firenze. Non va meglio: sconfitta per 3-0 con un rigore di Jovetić per un fallo costato il cartellino rosso a Juan, un colpo di testa di Gamberini, e un altro calcio di rigore trasformato da Santiago Silva per un intervento nettamente volontario di Bojan con le mani su un tiro di Nastasic, costato anche a lui il rosso diretto. Tra il secondo e il terzo gol è stato ammonito 2 volte e quindi espulso anche Gago, che era già squalificato dopo la prima ammonizione in quanto diffidato.[13] Dopo questa prestazione la Roma si rifà pareggiando contro la Juventus e facendo una striscia di sei risultati utili consecutivi vincendo ai danni di Napoli, ChievoVerona e Cesena e pareggiando contro Catania e Bologna salendo al 6º posto.[14][15][16][17][18][19]

La striscia positiva si interrompe a Cagliari dove la squadra di Luis Enrique perde 4-2.[20] Nella partita successiva, grazie ai gol di Juan e Bojan e alla doppietta di Fabio Borini, la Roma batte 4-0 l'Inter.[21] Dopo ciò, la Roma viene sconfitta a Siena (1-0), vince in casa col Parma (1-0) e perde a Bergamo contro l'Atalanta per 4-1 (nell'occasione, Luis Enrique non manda in campo Daniele De Rossi per un leggero ritardo del giocatore alla riunione tecnica) dove inoltre vengono espulsi Osvaldo e Cassetti.[22][23][24] Dopo questi risultati, la Roma è sempre al 6º posto a sette punti dalla zona Champiosn. Si arriva così al derby di ritorno: gli uomini di Luis Enrique, rimasti in dieci dopo pochi minuti per un rosso a Stekelenburg da cui si origina il rigore dell'1-0 siglato da Hernanes, giungono al pari con Borini e rete decisiva di Mauri che dà la vittoria ai biancocelesti.[25] È ancora Borini a segnare a Palermo dopo pochi minuti: stavolta la Roma vince 1-0.[26] Altro 1-0 contro il Genoa, sempre dopo pochi minuti, risultati che danno sei punti ai capitolini e riducono il distacco dal terzo posto (- 4). Gol decisivo messo a segno da Osvaldo.[27] Si va poi a San Siro contro il Milan: Osvaldo sblocca la partita, poi la Roma viene rimontata da due gol, uno dal dischetto, di Ibrahimović.[28] Un 5-2 arriva in casa contro il Novara, che si porta in vantaggio con Andrea Caracciolo, il 1º aprile 2012. Nell'incontro vanno a segno oltre a Caracciolo, Marquinho, che sigla il suo primo gol in giallorosso, Osvaldo, Simplicio (gol a cucchiaio), Bojan Krkić, Morimoto e Erik Lamela.[29] La giornata seguente la Roma perde 4-2 a Lecce.[30]

Nel successivo turno infrasettimanale contro l'Udinese, vince lo scontro diretto per l'Europa contro i friulani: Osvaldo, Di Natale, Totti e Marquinho i marcatori.[31] Il 15 aprile, in un'altra infrasettimanale, la gara casalinga con la Fiorentina verrà persa per 2-1.[32] Sette giorni dopo arriva la sconfitta allo Juventus Stadium per 4-0 (doppietta Vidal, Pirlo e Marchisio).[33] La volta dopo i giallorossi ottengono un pareggio con una buona prestazione col Napoli di Mazzarri per 2-2 dopo che sono andati in vantaggio in chiusura primo tempo con Marquinho facendosi poi rimontare in 18' minuti del secondo prima da Zúñiga e poi da Cavani e all'87' Simplicio sfrutta l'assist di Tallo e guadagna un punto.[34] Il martedì successivo a Verona, contro il ChievoVerona finisce 0-0.[35] La stagione termina con un pareggio (2-2) contro il Catania e una vittoria (2-3) a Cesena, risultati che la fanno rimanere fuori dall'Europa per la prima volta dopo 15 anni.[36][37] Alla fine della stagione Luis Enrique lascia la squadra dopo solo un anno da allenatore in Italia.[38] Lo seguirà il ceco Zdeněk Zeman nella stagione successiva.[39]

In Coppa Italia la Roma viene eliminata ai quarti di finale. Negli ottavi i giallorossi incontrano la Fiorentina, vincendo 3-0 (doppietta di Lamela e gol di Borini)[40] Ai quarti incontra la Juventus e viene sconfitta 3-0 (Giaccherini, Del Piero e autogol di Kjær).[41] In questa stagione i giallorossi disputano la Europa League come impegno europeo, venendo eliminati ai play-off. Il primo incontro europeo disputato dalla squadra è la partita d'andata del play-off di Europa League del 18 agosto contro lo Slovan Bratislava, in cui la squadra viene sconfitta per 1-0.[42] Nel ritorno della settimana successiva i giallorossi non vanno oltre un pareggio, venendo così eliminati dal torneo.[43]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2011-2012, lo sponsor tecnico è Kappa, mentre lo sponsor ufficiale è Wind. La prima divisa è costituita da maglia rossa con bordi manica e colletto gialli, pantaloncini bianchi e calzettoni neri. In trasferta i Lupi usano una costituita da maglia bianca il "lupetto" di Piero Gratton al posto dello stemma societario, pantaloncini bianchi, calzettoni bianchi. Come terza divisa viene usato un kit nero anch'esso presentante il "lupetto". I portieri usano tre divise: una nera, una verde, una grigia, tutte con dettagli gialli.[44]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Terza Divisa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
1ª portiere
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
2ª portiere
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
3ª portiere

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito l'organigramma societario.

Area direttiva

Area tecnica

  • Allenatore: Luis Enrique
  • Allenatore in seconda: Robert Moreno González
  • Collaboratore tecnico: Iván de la Peña (fino al 12 agosto)
  • Collaboratore tecnico: Aurelio Andreazzoli
  • Preparatore atletico: Rafael Cabanellas
  • Preparatore dei portieri: Franco Tancredi

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

La formazione tipo della Roma nella stagione 2011-12[45]

Di seguito la rosa.[46]

N. Ruolo Giocatore
1 Romania P Bogdan Lobonț
2 Brasile D Cicinho
3 Spagna D José Ángel
4 Brasile D Juan
5 Argentina D Gabriel Heinze
7 Cile C David Pizarro [47]
7 Brasile C Marquinho
8 Argentina A Erik Lamela
9 Italia A Pablo Osvaldo
10 Italia A Francesco Totti (capitano)
11 Brasile C Rodrigo Taddei
14 Spagna A Bojan Krkić
15 Bosnia ed Erzegovina C Miralem Pjanić
16 Italia C Daniele De Rossi (vice capitano)
18 Italia P Gianluca Curci
19 Argentina C Fernando Gago
20 Italia C Simone Perrotta
21 Francia D Loïc Nego
22 Italia A Marco Borriello [47]
N. Ruolo Giocatore
23 Italia C Leandro Greco
24 Paesi Bassi P Maarten Stekelenburg
26 Costa d'Avorio A Gadji Tallo
29 Argentina D Nicolás Burdisso
30 Brasile C Fábio Simplício
31 Italia A Fabio Borini
33 Italia C Matteo Brighi
40 Italia A Giammario Piscitella
44 Danimarca D Simon Kjær
47 Italia C Gianluca Caprari [47][48]
77 Italia D Marco Cassetti
87 Italia C Aleandro Rosi
89 Italia A Stefano Okaka [47]
92 Italia C Federico Viviani [48]
Portogallo D Vitorino Antunes [47]
Ghana C Ahmed Barusso [47]
Uruguay A Nicolás López
Italia C Valerio Virga

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito il calciomercato.[46]

Sessione estiva (dal 1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Gianluca Curci Sampdoria riscatto compartecipazione (500 €)[49]
P Maarten Stekelenburg Ajax definitivo (6.3 milioni € + bonus)[50]
P Valerio Frasca Villacidrese fine prestito
D Vitorino Antunes Livorno fine prestito
D Dejan Boldor Avicola definitivo
D Cicinho Villarreal fine prestito
D Alessandro Crescenzi Crotone fine prestito (0,1 milioni €)[49]
D Gabriel Heinze O. Marsiglia svincolato[51]
D Simon Kjær Wolfsburg prestito (3 milioni €)[52][53]
D Alessandro Malomo Prato rinnovo compartecipazione
D Loïc Nego Nantes svincolato
D Aleandro Rosi Siena riscatto compartecipazione (0,7 milioni €)[49]
D Simone Sini Lecce fine prestito
D José Ángel Valdés Sporting Gijón definitivo (4.5 milioni €) + bonus[54]
C Ahmed Barusso Livorno fine prestito
C Andrea Bertolacci Lecce riscatto compartecipazione (0,5 milioni €)[49]
C Claudio Della Penna Ternana fine prestito
C Emiliano Massimo Aversa Normanna riscatto compartecipazione
C Fernando Gago Real Madrid prestito (0,5 milioni €)[55]
C Stefano Guberti Sampdoria riscatto compartecipazione (500 €)[49]
C Erik Lamela River Plate definitivo (12 milioni €) + bonus[56]
C Miralem Pjanić Olympique Lione definitivo (11 milioni €)[57]
C Pierre Alain Mendy Parma definitivo[58]
C Joao Paulo Marangon Igea Virtus Barcellona fine prestito
A Jean Romaric Kevin Koffi Napoli definitivo[58]
A Bojan Krkić Barcellona prestito (12 milioni €)[59][60]
A Marco Borriello Milan definitivo (10 milioni €)[49][61]
A Pablo Osvaldo Espanyol definitivo (15 milioni € + bonus)[62]
A Stefano Okaka Bari fine prestito
A Fabio Borini Parma prestito (1.25 milioni €)[63][64]
A Filippo Scardina Como fine prestito
A Aimone Calì Nuova Tor Tre Teste definitivo
A Federico Mazzolli Poggibonsi definitivo
A Gadji Tallo Chievo prestito[58]
A Adrian Stoian Pescara fine prestito
A Keivan Zarineh Latina fine prestito
A Marco D'Alessandro Livorno fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Júlio Sérgio Lecce prestito
P Doni rescissione
P Valerio Frasca Pro Patria prestito
P Alex Pena Dinamo Bucarest prestito
D Guillermo Burdisso Rosario Central fine prestito
D Alessandro Crescenzi Bari prestito
D Paolo Castellini Parma fine prestito
D Simone Loria svincolato
D Philippe Mexès svincolato
D John Arne Riise Fulham definitivo (2,8 milioni €)[65]
D Simone Sini Bari prestito
D Alessandro Malomo AlbinoLeffe compartecipazione
D Sebastian Mladen Chindia Targoviste prestito
D Paolo Frascatore Benevento prestito
D Riccardo Brosco Triestina definitivo
C Stefano Guberti Torino prestito
C Jérémy Ménez Paris Saint-Germain definitivo (8 milioni €)
C Matteo Brighi Atalanta prestito
C Valerio Virga Virtus Lanciano prestito
C Stefano Pettinari Crotone prestito
C Marco D'Alessandro Verona prestito
C Andrea Bertolacci Lecce prestito
C Alessandro Florenzi Crotone prestito
C Gianmarco Falasca Inter svincolato
C Enrico Citro Avellino compartecipazione
A Adrian Stoian Bari prestito
A Filippo Scardina Viareggio prestito
A Mattia Montini Benevento prestito
A Mirko Vučinić Juventus definitivo (15 milioni €)[66]

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
C Marquinho Fluminense prestito[67]
A Fabio Borini Parma compartecipazione
A Nicolás López Nacional definitivo (0,79 milioni €)
A Jonathan Alexis Ferrante Piacenza definitivo
A Valerio Virga Lanciano fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Vitorino Antunes Paniōnios prestito
C Ahmed Barusso Nocerina prestito
C David Pizarro Manchester City prestito
A Marco Borriello Juventus prestito (0,5 mln €)[68][69]
A Stefano Okaka Parma prestito[70]
A Gianluca Caprari Pescara prestito[70]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2011-2012.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Bologna
21 dicembre 2011, ore 20:45 CET
1ª giornata
Bologna0 – 2
referto
RomaStadio Renato Dall'Ara (16.055 spett.)
Arbitro:  De Marco (Genova)

Roma
11 settembre 2011, ore 15:00 CEST
2ª giornata
Roma1 – 2
referto
CagliariStadio Olimpico (41.487 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Milano
17 settembre 2011, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Inter0 – 0
referto
RomaStadio Giuseppe Meazza (47.944 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Roma
22 settembre 2011, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Roma1 – 1
referto
SienaStadio Olimpico (34.986 spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Parma
25 settembre 2011, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Parma0 – 1
referto
RomaStadio Ennio Tardini (12.822 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Roma
1º ottobre 2011, ore 18:00 CEST
6ª giornata
Roma3 – 1
referto
AtalantaStadio Olimpico (36.200 spett.)
Arbitro:  Celi (Campobasso)

Roma
16 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
7ª giornata
Lazio2 – 1
referto
RomaStadio Olimpico (51.265 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Roma
23 ottobre 2011, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Roma1 – 0
referto
PalermoStadio Olimpico (35.738 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Genova
26 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
9ª giornata
Genoa2 – 1
referto
RomaStadio Luigi Ferraris (21.235 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Roma
29 ottobre 2011, ore 18:00 CET
10ª giornata
Roma2 – 3
referto
MilanStadio Olimpico (43.978 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Novara
5 novembre 2011, ore 20:45 CET
11ª giornata
Novara0 – 2
referto
RomaStadio Silvio Piola (14.500 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Roma
20 novembre 2011, ore 20:45 CET
12ª giornata
Roma2 – 1
referto
LecceStadio Olimpico (30.768 spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Udine
25 novembre 2011, ore 20:45 CET
13ª giornata
Udinese2 – 0
referto
RomaStadio Friuli (18.310 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Firenze
4 dicembre 2011, ore 15:00 CET
14ª giornata
Fiorentina3 – 0
referto
RomaStadio Artemio Franchi (21.363 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Roma
12 dicembre 2011, ore 20:30 CET
15ª giornata
Roma1 – 1
referto
JuventusStadio Olimpico (49.547 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Napoli
18 dicembre 2011, ore 20:45 CET
16ª giornata
Napoli1 – 3
referto
RomaStadio San Paolo (38.048 spett.)
Arbitro:  Celi (Campobasso)

Roma
8 gennaio 2012, ore 15:00 CET
17ª giornata
Roma2 – 0
referto
ChievoStadio Olimpico (38.054 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Catania
14 gennaio 2012, ore 20:45 CET
18ª giornata
Catania1 – 1
referto
RomaStadio Angelo Massimino (14.000 circa spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Roma
21 gennaio 2012, ore 18:00 CET
19ª giornata
Roma5 – 1
referto
CesenaStadio Olimpico (32.347 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Roma
29 gennaio 2012, ore 15:00 CET
20ª giornata
Roma1 – 1
referto
BolognaStadio Olimpico (34.073 spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Cagliari
1º febbraio 2012, ore 15:00 CET
21ª giornata
Cagliari4 – 2
referto
RomaStadio Sant'Elia (5.000 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Roma
5 febbraio 2012, ore 15:00 CET
22ª giornata
Roma4 – 0
referto
InterStadio Olimpico (33.445 spett.)
Arbitro:  De Marco (Genova)

Siena
12 febbraio 2012, ore 20:45 CET
23ª giornata
Siena1 – 0
referto
RomaStadio Artemio Franchi (9.288 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Roma
19 febbraio 2012, ore 15:00 CET
24ª giornata
Roma1 – 0
referto
ParmaStadio Olimpico (29.433 spett.)
Arbitro:  Peruzzo (Schio)

Bergamo
26 febbraio 2012, ore 15:00 CET
25ª giornata
Atalanta4 – 1
referto
RomaStadio Atleti Azzurri d'Italia (16.117 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Roma
4 marzo 2012, ore 15:00 CET
26ª giornata
Roma1 – 2
referto
LazioStadio Olimpico (50.801 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Palermo
10 marzo 2012, ore 20:45 CET
27ª giornata
Palermo0 – 1
referto
RomaStadio Renzo Barbera (16.451 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Roma
18 marzo 2012, ore 20:45 CET
28ª giornata
Roma1 – 0
referto
GenoaStadio Olimpico (31.460 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Milano
24 marzo 2012, ore 18:00 CET
29ª giornata
Milan2 – 1
referto
RomaStadio Giuseppe Meazza (59.133 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Roma
1º aprile 2012, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Roma5 – 2
referto
NovaraStadio Olimpico (38.237 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Lecce
7 aprile 2012, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Lecce4 – 2
referto
RomaStadio Via del Mare (12.613 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Roma
11 aprile 2012, ore 20:45 CEST
32ª giornata
Roma3 – 1
referto
UdineseStadio Olimpico (29.672 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Roma
15 aprile 2012, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Roma1 – 2
referto
FiorentinaStadio Olimpico (36.287 spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Torino
22 aprile 2012, ore 20:45 CEST
34ª giornata
Juventus4 – 0
referto
RomaJuventus Stadium (39.542 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Roma
28 aprile 2012, ore 20:45 CEST
35ª giornata
Roma2 – 2
referto
NapoliStadio Olimpico (29.643 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Verona
1º maggio 2012, ore 18:00 CEST
36ª giornata
Chievo0 – 0
referto
RomaStadio Marcantonio Bentegodi (8.000 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Roma
5 maggio 2012, ore 20:45 CEST
37ª giornata
Roma2 – 2
referto
CataniaStadio Olimpico (32.585 spett.)
Arbitro:  Peruzzo (Schio)

Cesena
13 maggio 2012, ore 18:00 CEST
38ª giornata
Cesena2 – 3
referto
RomaStadio Dino Manuzzi (14.483 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2011-2012.
Roma
11 gennaio 2012, ore 20:45 CET
Ottavi di finale
Roma3 – 0
referto
FiorentinaStadio Olimpico (16.320 spett.)
Arbitro:  De Marco (Genova)

Torino
24 gennaio 2012, ore 20:45 CET
Quarti di finale
Juventus3 – 0
referto
RomaJuventus Stadium (38.498 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Europa League[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa League 2011-2012.
Bratislava
18 agosto 2011, ore 20.45 CET
Play-off andata
Slovan Bratislava1 – 0
referto
RomaŠtadión Pasienky (10.140 spett.)
Arbitro: Spagna Antonio Mateu Lahoz

Roma
25 agosto 2011, ore 20.45 CET
Play-off ritorno
Roma1 – 1
referto
Slovan BratislavaStadio Olimpico (47.302 spett.)
Arbitro: Turchia Halis Ozkahya

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito le statistiche di squadra aggiornate al 13 maggio 2012.

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 56 19 10 5 4 36 23 19 6 3 10 24 31 38 16 8 14 60 54 +6
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 1 0 0 3 0 1 0 0 1 0 3 2 1 0 1 3 3 0
UEFA CUP.svg Europa League - 1 0 1 0 1 1 1 0 0 1 0 1 2 0 1 1 1 2 -1
Totale - 21 11 6 4 40 24 21 6 3 12 24 35 42 17 9 16 64 59 +5

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C
Risultato V P N N V V P V P P V V P P N V V N V N P V P V P P V V P V P V P P N N N V
Posizione 5 9 8 10 6 5 6 6 7 9 7 6 7 9 9 8 7 7 6 6 6 6 6 5 6 6 6 6 6 6 6 5 7 7 8 7 7 7

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Tra parentesi le autoreti.

Giocatore Serie A Coppa Italia Europa League Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Curci, G. G. Curci 3-400000000003-400
Lobont, B. B. Lobont 9-1020000000009-1020
Stekelenburg, M. M. Stekelenburg 29-40412-3002-20033-4541
Valdés, J. Á. J. Á. Valdés 280312000200032031
Juan, Juan 163310000000016331
Burdisso, N. N. Burdisso 101200000200012120
Heinze, G. G. Heinze 300602000000032060
Rosi, A. A. Rosi 210200000100022020
Kjær, S. S. Kjær 220412000000024041
Cicinho, Cicinho 2000100020005000
Cassetti, M. M. Cassetti 7031000020009031
Simplício, F. F. Simplício 194301000200022430
Marquinho, Marquinho 153300000000015330
De Rossi, D. D. De Rossi 324900000000032490
Lamela, E. E. Lamela 294102200000031610
Pjanić, M. M. Pjanić 303501000000031350
Pizarro, D. D. Pizarro 7010000000007010
Taddei, R. R. Taddei 241301000100026130
Gago, F. F. Gago 301612000000032161
Greco, L. L. Greco 190202000000021020
Brighi, M. M. Brighi 0000000010001000
Perrotta, S. S. Perrotta 190102000210023110
Viviani, F. F. Viviani 6000100020009000
Verre, V. V. Verre 0000000010001000
Borini, F. F. Borini 2493021000000261030
Totti, F. F. Totti 278702000200031870
Osvaldo, P. P. Osvaldo 26113200000000261132
Caprari, G. G. Caprari 1000000020003000
Okaka, S. S. Okaka 0000000020002000
Tallo, G. G. Tallo 3000000000003000
Bojan, K. K. Bojan 337412000200037741
Borriello, M. M. Borriello 7000000010008000

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Allenatore: Alberto De Rossi
  • Responsabile organizzativo: Bruno Conti

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Primavera[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Falsa partenza della Roma Vince il Cagliari, perde Luis Enrique. URL consultato l'11 novembre 2012.
  2. ^ Inter e Roma crescono Ma la rete non arriva: 0-0. URL consultato l'11 novembre 2012.
  3. ^ Il Siena gela l'Olimpico Un altro pari per la Roma. URL consultato l'11 novembre 2012.
  4. ^ Osvaldo beffa Mirante La Roma passa a Parma. URL consultato l'11 novembre 2012.
  5. ^ Roma bella e vincente Espugna l'Olimpico: 3-1 all'Atalanta. URL consultato l'11 novembre 2012.
  6. ^ Klose fa godere la Lazio La Roma cade all'ultimo. URL consultato l'11 novembre 2012.
  7. ^ Lamela segna, la Roma resiste Il Palermo si sveglia tardi. URL consultato l'11 novembre 2012.
  8. ^ Kucka lancia il Genoa Passo indietro della Roma. URL consultato l'11 novembre 2012.
  9. ^ Doppio Ibra e Nesta Il Milan passa all'Olimpico. URL consultato l'11 novembre 2012.
  10. ^ Bojan risolleva la Roma Il Novara si arrende 0-2. URL consultato l'11 novembre 2012.
  11. ^ Troppo poco Lecce La Roma vola al 5º posto. URL consultato l'11 novembre 2012.
  12. ^ Udinese, ci pensa Totò La Roma cade nel finale. URL consultato l'11 novembre 2012.
  13. ^ Jovetic devasta la Roma E i giallorossi chiudono in otto. URL consultato l'11 novembre 2012.
  14. ^ Conte: "Speriamo di non grippare" Luis Enrique: "Grande Juve". URL consultato l'11 novembre 2012.
  15. ^ La Roma si scopre pratica 1-3 al Napoli e aggancio. URL consultato l'11 novembre 2012.
  16. ^ La Roma ritrova Totti Chievo, ko di rigore. URL consultato l'11 novembre 2012.
  17. ^ Ciclone Roma sul Cesena: 5-1 E Totti fa un altro record. URL consultato l'11 novembre 2012.
  18. ^ Catania-Roma resta 1-1 Ma che emozioni per 30'. URL consultato l'11 novembre 2012.
  19. ^ Il Bologna ferma la Roma Di Vaio-Pjanic: finisce 1-1. URL consultato l'11 novembre 2012.
  20. ^ Serie A/Cagliari-Roma (4-2)sintesi, gol e video highlights (ventunesima giornata). URL consultato l'11 novembre 2012.
  21. ^ Orribile Inter, travolta a Roma. URL consultato l'11 novembre 2012.
  22. ^ Siena-Roma 1-0, su acsiena.it. URL consultato l'11 novembre 2012.
  23. ^ Roma Parma 1-0: Video Youtube goal Borini 19 febbraio 2012[collegamento interrotto], 19 febbraio 2012.
  24. ^ L'Atalanta travolge la Roma, Cesena a picco. URL consultato l'11 novembre 2012.
  25. ^ Lazio, nel derby è sempre festa Mauri affossa la Roma in 10. URL consultato l'11 novembre 2012.
  26. ^ Subito in gol Borini! LIVE Palermo-Roma 0-1. URL consultato l'11 novembre 2012.
  27. ^ Osvaldo lancia la Roma in orbita Il Genoa k.o. ora vede le streghe. URL consultato l'11 novembre 2012.
  28. ^ Ibra doppietta, Milan letale Alla Roma non basta Osvaldo. URL consultato l'11 novembre 2012.
  29. ^ Lamela firma il pokerissimo LIVE Roma-Novara 5-2. URL consultato l'11 novembre 2012.
  30. ^ Muriel e Lecce travolgenti Roma non pervenuta. URL consultato l'11 novembre 2012.
  31. ^ Osvaldo fa il fenomeno Udinese k.o. Roma riparte. URL consultato l'11 novembre 2012.
  32. ^ La Fiorentina va di corsa e vince Roma, un tempo non basta. URL consultato l'11 novembre 2012.
  33. ^ La Juventus travolge la Roma Vidal (2), Pirlo, Marchisio: è 4-0!. URL consultato l'11 novembre 2012.
  34. ^ Roma-Napoli, tutti scontenti Finisce 2-2: occasioni sprecate. URL consultato l'11 novembre 2012.
  35. ^ Roma, addio Champions Col Chievo 0-0 bagnato. URL consultato l'11 novembre 2012.
  36. ^ Lodi e Marchese, doppietta Totti FINALE Roma-Catania 2-2. URL consultato l'11 novembre 2012.
  37. ^ Luis Enrique chiude in bellezza Adios con vittoria a Cesena, su gazzetta.it. URL consultato l'11 novembre 2012.
  38. ^ Luis Enrique: "È stato un onore allenare la Roma", su asroma.it. URL consultato il 12 maggio 2012.
  39. ^ Zdenek Zeman (PDF), su asroma.it. URL consultato il 4 giugno 2012.
  40. ^ Roma, tris alla Fiorentina. Ai quarti ora c'è la Juve[collegamento interrotto]. URL consultato il 14 novembre 2012.
  41. ^ Coppa Italia: Juventus-Roma 3-0. URL consultato il 14 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  42. ^ La Roma resta a secco Lo Slovan la beffa. URL consultato l'11 novembre 2012.
  43. ^ Roma fuori dall'Europa. Fischiato Luis Enrique[collegamento interrotto]. URL consultato l'11 novembre 2012.
  44. ^ Castellani, Ceci, de Conciliis, p. 245-247
  45. ^ Formazione tipo della stagione 2011-12 della Roma su almanaccogiallorosso.it
  46. ^ a b Rosa AS Roma - Saison 11/12, su transfermarkt.it. URL consultato il 15 aprile 2018.
  47. ^ a b c d e f Ceduto nella sessione invernale di calciomercato
  48. ^ a b Aggregato dalla Primavera
  49. ^ a b c d e f OPERAZIONI DI MERCATO CONCLUSE AL 24 GIUGNO 2011[collegamento interrotto], asroma.it
  50. ^ Acquisizione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Maarten Stekelenburg (PDF), su 109.75.174.100. URL consultato il 2 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 4 agosto 2011).
  51. ^ Sottoscrizione del contratto economico per le prestazioni sportive del calciatore Gabriel Ivan Heinze (PDF) [collegamento interrotto], su 109.75.174.100.
  52. ^ Con diritto di riscatto fissatp a 7 milioni € + bonus.
  53. ^ Acquisizione a titolo temporaneo con diritti di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Simon Kjaer (PDF), su 109.75.174.100 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2011).
  54. ^ ACQUISIZIONE A TITOLO DEFINITIVO DEI DIRITTI ALLE PRESTAZIONI SPORTIVE DEL CALCIATORE JOSÈ ANGEL VALDÈS DIAZ (PDF) [collegamento interrotto], su 109.75.174.100.
  55. ^ Acquisizione a titolo temporaneo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Fernando Ruben Gago (PDF), su 109.75.174.100 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2012).
  56. ^ Acquisizione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Erik Manuel Lamela (PDF), su 109.75.174.100. URL consultato il 7 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 7 agosto 2011).
  57. ^ Acquisizione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Miralem Pjanic (PDF), su 109.75.174.100 (archiviato dall'url originale il 1º settembre 2011).
  58. ^ a b c La Roma tessera Tallo, Mendy e Koffi, su vocegiallorossa.it.
  59. ^ Con diritto di riscatto fissato a 28 milioni €.
  60. ^ Acquisizione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Bojan Krkić Pérez (PDF) [collegamento interrotto], su 109.75.174.100.
  61. ^ Esercitato il diritto di opzione per l'acquisizione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Marco Borriello (PDF), asroma.it, 22 giugno 2011. URL consultato il 15 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 16 luglio 2011).
  62. ^ Acquisizione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Pablo Daniel Osvaldo (PDF), su 109.75.174.100 (archiviato dall'url originale il 16 settembre 2011).
  63. ^ Con diritto di riscatto fissato a 7 milioni €.
  64. ^ Acquisizione a titolo temporaneo con diritti di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Fabio Borini (PDF), su 109.75.174.100 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2011).
  65. ^ CESSIONE A TITOLO DEFINITIVO DEI DIRITTI ALLE PRESTAZIONI SPORTIVE DEL CALCIATORE JOHN ARNE RIISE Archiviato il 21 agosto 2011 in Wikiwix. su asroma.it
  66. ^ Accordo con l'A.S. Roma per l'acquisto del calciatore Mirko Vucinic, su juventus.com. URL consultato il 1º agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2014).
  67. ^ Con diritto di riscatto.
  68. ^ Con diritto di riscatto fissato a 8 milioni €.
  69. ^ Accordo con l'A.S. Roma per l'acquisto a titolo temporaneo del calciatore Marco Borriello[collegamento interrotto], juventus.com, 3 gennaio 2012. URL consultato il 5 gennaio 2012.
  70. ^ a b Con diritto di riscatto sulla compartecipazione.
  71. ^ Sconfitta in semifinale dalla Lazio per 3-1.
  72. ^ Sconfitta la Juventus in finale con il risultato complessivo di 2-1.
  73. ^ Sconfitta in finale dalla Juventus per 2-1.
  74. ^ Sconfitta dalla Fiorentina per 3-2

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Paolo Castellani, Massimilano Ceci, Riccardo de Conciliis, La maglia che ci unisce. Storia delle divise dell'AS Roma dalla nascita ai giorni nostri (libro ufficiale AS Roma), Goalbook Edizioni, 2012, ISBN 978-88-908115-0-0.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]