Società Sportiva Villacidrese Calcio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
SS Villacidrese Calcio
Calcio Football pictogram.svg
Biancocelesti
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px vertical bisection White HEX-78D3F7 with bicolour V.svg Bianco, celeste
Simboli V
Inno Villacidrese Olè
Massimo Zaccheddu
Dati societari
Città Villacidro
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Promozione
Fondazione 1979
Scioglimento2011
Stadio Comunale
(2 500 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

La Società Sportiva Villacidrese Calcio, meglio nota come Villacidrese, è una società calcistica italiana con sede nella città di Villacidro, in provincia del Sud Sardegna.

Fondata nel 1979 col nome di Fenalc la società è partita dalla Terza Categoria riuscendo a raggiungere il professionismo con la promozione in Lega Pro Seconda Divisione al termine della stagione 2008-2009. Nella stagione 2010-2011, dopo la retrocessione in Serie D, la squadra non si è iscritta a nessun campionato ed è successivamente fallita. Una nuova società, con lo stesso nome, dalla stagione 2011-2012 ne ha ripreso la storia, ripartendo dalla Terza categoria. Nella stagione 2019-2020 milita nel campionato di Promozione Sardegna.

I colori sociali sono il bianco e il celeste. Disputa le partite di casa allo stadio Comunale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Società Sportiva Villacidrese Calcio è stata fondata nel 1979, in corrispondenza alla fusione fra le due squadre principali di Villacidro, il Sa Spendula e il Villacidro.

Nei primi anni la società è stata denominata Fenalc, poi successivamente nel 1981-1982 ottenne il cambio di colore delle maglie che passarono da viola a bianco-celeste.

Nel 1981-1982 ottenne anche il cambio del nome in Villacidrese.

La Villacidrese passò molti anni nelle basse categorie, fin quando nella stagione 1998-1999 vinse il campionato di Eccellenza che la portò alla prima storica promozione in Serie D.

2008-2009: la storica promozione in Lega Pro[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 maggio 2009 battendo 2-0 il Gaeta vince il proprio girone di Serie D con una giornata d'anticipo conquistando la sua storica prima promozione in Lega Pro Seconda Divisione.

Il cammino in Coppa Italia Dilettanti[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un ottimo cammino nella Coppa Italia Dilettanti nel 2008-2009 condito dal 4-0 inflitto al Rieti, dal 5-0 rifilato al Castelsardo e dal 2-0 al Tavolara, diretta concorrente per la promozione in Lega Pro Seconda Divisione, la Villacidrese sconfigge in semifinale la Sacilese. La finale giocata contro il Sapri Calcio vide i biancocelesti vincenti sul proprio campo per 1-0 con gol di Alessio Figos; la partita di ritorno si chiuse con un pareggio a reti bianche.

Nonostante la vittoria sul campo, la Villacidrese risultò ufficialmente sconfitta per 3-0 a tavolino nella partita d'andata per aver mandato in campo Vittorio Cammarosano nonostante la squalifica per diffida subita qualche anno prima in una differente società; squalifica mai scontata. Dopo questo fatto, la Villacidrese chiude la Coppa Italia Dilettanti in seconda posizione.

Il professionismo[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una sofferta salvezza nella prima stagione, la squadra si iscrive con enormi difficoltà alla Lega Pro Seconda Divisione 2010-2011 e inserita nel girone B retrocede all'ultimo posto malgrado un buon campionato. Fatali i ben 13 punti di penalizzazione inflitti nell'arco del campionato che l'hanno distanziata dal Fano e dalla Sangiovannese.

Il fallimento[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 luglio 2011 il consiglio direttivo della Lega Dilettanti comunica l'esclusione dal campionato per non aver presentato ricorso contro la bocciatura della CovisoD[1]. In verità, come poi accertato successivamente, è stata la stessa Villacidrese a rifiutare l'iscrizione al campionato nonostante le insistenze della FIGC.

La rinascita[modifica | modifica wikitesto]

La Villacidrese dal campionato 2011-2012 ha militato nel girone G di Terza Categoria Medio Campidano divenendo così la seconda squadra di Villacidro essendoci la Riunite Villacidro (con i colori sociali gialli e neri) in Eccellenza Sardegna. Nel campionato 2012-2013 ritorna la prima squadra di Villacidro, visto il fallimento del Riunite Villacidro, ottenendo la promozione al campionato di Seconda Categoria 2013-2014.

Nel 2013-2014 si è classificata al secondo posto in classifica, ottenendo poi la promozione in Prima Categoria attraverso gli spareggi play-off.

Nel campionato seguente, 2014-2015, la Villacidrese è arrivata prima insieme al Senorbì nel girone B di Prima Categoria, rendendo necessario lo spareggio per determinare la vincitrice del torneo. La partita con il Senorbì ha visto vincitrice quest'ultima per 1-0[2], la Villacidrese è stata così costretta ad affrontare l'Orione (seconda classificata nel girone A) nei play-off promozione. Questa volta i bianco-celesti hanno avuto la meglio per 2-1, ottenendo il lasciapassare per la Promozione.[3]

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria della Società Sportiva Villacidrese Calcio
  • 1979 - Fondazione della Fenalc a seguito della fusione tra il Sa Spandula e il Villacidro.
  • 1979-1980 - ?° nel girone ? della Terza Categoria Cagliari.

  • 1980-1981 - ?° nel girone ? della Terza Categoria Cagliari.
  • 1981 - Cambia denominazione in Società Sportiva Villacidrese.
  • 1981-1982 - ?° nel girone ? della Terza Categoria Cagliari.
  • 1982-1983 - 1º nel girone ? della Terza Categoria Cagliari. Promossa in Seconda Categoria.
  • 1983-1984 - ?° nel girone D della Seconda Categoria Sardegna.
  • 1984-1985 - ?° nel girone D della Seconda Categoria Sardegna.
  • 1985-1986 - ?° nel girone D della Seconda Categoria Sardegna. Retrocessa in Terza Categoria.
  • 1986-1987 - ?° nel girone ? della Terza Categoria Cagliari.
  • 1987-1988 - ?° nel girone ? della Terza Categoria Cagliari.
  • 1988-1989 - 1º nel girone ? della Terza Categoria di Cagliari. Promossa in Seconda Categoria.
  • 1989-1990 - 3º nel girone C della Seconda Categoria Sardegna.

  • 1990-1991 - 4º nel girone C della Seconda Categoria Sardegna.
  • 1991-1992 - 3º nel girone C della Seconda Categoria Sardegna.[4]
  • 1992-1993 - 1º nel girone B della Seconda Categoria Sardegna. Promossa in Prima Categoria.
  • 1993-1994 - 1º nel girone B della Prima Categoria Sardegna. Promossa in Promozione.
  • 1994-1995 - 2º nel girone A della Promozione Sardegna.
  • 1995-1996 - 1º nel girone A della Promozione Sardegna. Promossa in Eccellenza.
  • 1996-1997 - 9º nel girone unico dell'Eccellenza Sardegna.
  • 1997-1998 - 4º nel girone unico dell'Eccellenza Sardegna.
Vince la Coppa Italia Dilettanti Sardegna (1º titolo).
Fase eliminatoria a gironi di Coppa Italia Dilettanti (Fase Eccellenza).
  • 1998-1999 - 1º nel girone unico dell'Eccellenza Sardegna. Promossa in Serie D.
  • 1999-2000 - 7º nel girone A della Serie D.
Sedicesimi di finale Coppa Italia Serie D.

Sedicesimi di finale di Coppa Italia Serie D.
Trentaduesimi di finale di Coppa Italia Serie D.
  • 2002 - Cambia denominazione in Società Sportiva Villacidrese Calcio S.r.l.[5]
  • 2002-2003 - 5º nel girone B della Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2003-2004 - 3º nel girone B della Serie D. Vince i play-off.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
Secondo turno di Coppa Italia Serie D.
Secondo turno di Coppa Italia Serie D.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia Serie D.
  • 2007-2008 - 5º nel girone G della Serie D. Perde la semifinale play-off.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2008-2009 - 1º nel girone G della Serie D. Promossa in Lega Pro Seconda Divisione.
Finale di Coppa Italia Serie D.
Turno preliminare di Poule Scudetto.
Fase eliminatoria a gironi di Coppa Italia Lega Pro.
Primo turno di Coppa Italia Lega Pro.
  • 2011 - La squadra rinuncia ad iscriversi alla Serie D e fallisce, venendo sciolta. Col medesimo nome, una nuova società riparte dalla Terza categoria.
  • 2011-2012 - 8º nel girone G di Terza Categoria Sardegna.
  • 2012-2013 - 8º nel girone G di Terza Categoria Sardegna. Promossa in Seconda Categoria.
  • 2013-2014 - 2º nel girone C di Seconda Categoria Sardegna. Promossa in Prima Categoria.
  • 2014-2015 - 1º nel girone B di Prima Categoria Sardegna. Promossa in Promozione.
  • 2015-2016 - 10º nel girone A della Promozione Sardegna.
  • 2016-2017 - 15º nel girone A della Promozione Sardegna. Retrocessa in Prima Categoria.
  • 2017-2018 - 3º nel girone B della Prima Categoria Sardegna.
  • 2018-2019 - 1º nel girone B della Prima Categoria Sardegna. Promossa in Promozione.
  • 2019-2020 - nel girone A di Promozione Sardegna.

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Colori[modifica | modifica wikitesto]

Il colore sociale della Fenalc all'atto della sua fondazione fu il viola che venne sostituito nel 1981 dal bianco e dal celeste.

Simboli ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma della società ha disegnato su di esso una V con sopra un pallone.

Inno[modifica | modifica wikitesto]

L'inno della Villacidrese si intitola Villacidrese Olè, cantato da Massimo Zaccheddu.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

La Villacidrese gioca le partite casalinghe all'impianto sportivo Comunale.

L'impianto presenta le seguenti caratteristiche:

  • Posti totali: 2 000
  • Posti al coperto: 1 000
  • Larghezza campo: 65 m
  • Lunghezza campo: 105 m
  • Fondo: Erba
  • Copertura campo: Parzialmente coperto

Società[modifica | modifica wikitesto]

[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia degli sponsor ufficiali
Cronologia degli sponsor tecnici
  • ?-2011 Sportika

Allenatori e presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori della S.S. Villacidrese Calcio
Allenatori
  • 1979-1980 Italia A. Saiu
  • 1980-1988 non conosciuta ...
  • 1988-1989 Italia Salvatore Piga
  • 1989-1993 Italia F. Vacca
  • 1993-1994 Italia G. Asini
  • 1994-1996 Italia N. Falchi
  • 1996-1997 Italia Mura
    Italia N. Falchi
  • 1997-1998 Italia N. Falchi
  • 1998-2002 Italia Bernardo Mereu
  • 2002-2003 Italia Elvio Salvori
  • 2003-2004 Italia Giancarlo Sibilia
  • 2004-2005 Italia Salvori
    Italia Giancarlo Sibilia
  • 2005-2007 Italia Giancarlo Sibilia
  • 2007-2011 Italia Bernardo Mereu
Presidenti
  • 1979-1982 Italia Franco Sollai
  • 1982-1983 Italia P. Ortu
  • 1983-1984 Italia Loi
  • 1984-1988 non conosciuta ...
  • 1988-1989 Italia Giovanni Meloni
  • 1989-1991 Italia F. Tuberi
  • 1991-1994 Italia B. Costa
  • 1994-1995 Italia S. Muscas
  • 1994-1995 Italia S. Muscas
    Italia A. Piras
  • 1995-1999 Italia A. Piras
  • 1999-2005 Italia Siro Marrocu
  • 2005-2006 Italia Aldo Bonogli
  • 2006-2011 Italia Siro Marrocu

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori della S.S. Villacidrese Calcio

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni interregionali[modifica | modifica wikitesto]

2008-2009 (girone G)

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

1998-1999
1995-1996
1993-1994
1992-1993
1982-1983, 1988-1989
1997-1998

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Terzo posto: 2001-2002 (girone B), 2003-2004 (girone B)
Secondo posto: 1994-1995 (girone A)
Terzo posto: 1989-1990 (girone C), 1991-1992 (girone C)
Finalista: 2008-2009

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Lega Pro Seconda Divisione 2 2009-2010 2010-2011 2
Serie D 10 1999-2000 2008-2009 10

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Decise le ammissioni per la stagione 2011-2012, Lnd.it, 28 luglio 2011. URL consultato il 28 luglio 2011.
  2. ^ Passa il Senorbì.
  3. ^ Play-off: la Villacidrese batte l'Orione per 2 a 1 e vola in Promozione.
  4. ^ Nel giugno 1992 il Comitato Regionale Sardo cambia denominazione in "Comitato Regionale Sardegna".
  5. ^ COMUNICATO UFFICIALE N. 100/A (PDF), http://www.figc.it/, 3 dicembre 2002. URL consultato il 10 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 12 marzo 2016).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]