Provincia del Sud Sardegna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Provincia del Sud Sardegna
provincia
Provincia del Sud Sardegna – Veduta
Palazzo della Provincia, sede istituzionale provvisoria
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Sardegna-Stemma.svg Sardegna
Amministrazione
Capoluogo Carbonia[1][2]
Presidente Giorgio Sanna (Amministratore straordinario) dal 20-04-2016
Data di istituzione 4 febbraio 2016
Territorio
Coordinate
del capoluogo
39°09′N 8°31′E / 39.15°N 8.516667°E39.15; 8.516667 (Provincia del Sud Sardegna)Coordinate: 39°09′N 8°31′E / 39.15°N 8.516667°E39.15; 8.516667 (Provincia del Sud Sardegna)
Superficie 6 530 km²
Abitanti 355 371[5] (28-02-2017)
Densità 54,42 ab./km²
Comuni 107 comuni
Province confinanti Città metropolitana di Cagliari, Oristano, Nuoro
Altre informazioni
Lingue italiano, sardo campidanese, tabarchino
Cod. postale 09010-09033, 09035-09049, 09090, 09100
Prefisso 070, 0781, 0782, 0783
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 111[3]
Targa SU[4]
Cartografia
Provincia del Sud Sardegna – Localizzazione
Sito istituzionale

La provincia del Sud Sardegna è una provincia italiana della Sardegna di 355 371 abitanti.

Istituita il 4 febbraio 2016[6], il che la rende la provincia più giovane d'Italia, comprende i territori delle ex province di Carbonia-Iglesias e Medio Campidano[6], dismesse in conseguenza dei risultati dei referendum del 2012 in Sardegna, oltre ai comuni della provincia di Cagliari che non sono entrati a far parte dell'omonima città metropolitana[6] e ai comuni di Genoni (precedentemente della provincia di Oristano) e Seui (precedentemente della provincia dell'Ogliastra). L'ente ha come capoluogo provvisorio Carbonia[2], il comune più popoloso del suo territorio[2].

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il Campidano di Sanluri

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La provincia occupa la parte meridionale della Sardegna e confina a sud con la città metropolitana di Cagliari; a nord-est con la provincia di Nuoro e a nord-ovest con la provincia di Oristano.

Il territorio è caratterizzato morfologicamente da un'ampia pianura (Campidano), delimitata ad ovest, est e nord da dei massicci montuosi.

Fanno parte del territorio provinciale anche le isole dell'arcipelago del Sulcis, l'isola Serpentara, l'isola dei Cavoli ed altre più piccole.

Orografia[modifica | modifica wikitesto]

Monti[modifica | modifica wikitesto]

Idrografia[modifica | modifica wikitesto]

Fiumi[modifica | modifica wikitesto]

Laghi[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio provinciale sono presenti i seguenti laghi artificiali:

Mari[modifica | modifica wikitesto]

Sono numerose le spiagge nel territorio della provincia, bagnato dal mar Tirreno e da quello di Sardegna. Tra le principali località balneari si segnalano, da ovest verso est in senso antiorario, Piscinas, la Costa Verde, Masua, Fontanamare, le isole di Sant'Antioco e San Pietro, Porto Pino, Teulada, Chia, Villasimius e Costa Rei.


Storia[modifica | modifica wikitesto]

La provincia del Sud Sardegna viene istituita il 4 febbraio 2016 a seguito della legge di riforma delle province in Sardegna (legge regionale 2/2016), e comprende nel suo ambito i territori del Campidano, della bassa Marmilla, del Sarcidano, del Sarrabus, della Trexenta e del Sulcis-Iglesiente. Il 20 aprile 2016 la giunta regionale nomina quale amministratore straordinario dell'ente Giorgio Sanna. Quest'ultimo stabilisce il capoluogo provvisorio della provincia nella città di Carbonia[2] il successivo 31 maggio. Il 7 marzo 2017 vengono inaugurati gli uffici decentrati dell'ente presso il palazzo Regio di Cagliari (ex sede della provincia di Cagliari).

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Tra le numerose architetture religiose presenti nel territorio si segnalano:

Castello di Monreale
Castello di Acquafredda, Siliqua

Architetture militari[modifica | modifica wikitesto]

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Nuraghe Su Nuraxi a Barumini
Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Siti archeologici della provincia del Sud Sardegna

Nella parte occidentale della provincia (Sulcis-Iglesiente) sono numerosi i siti di archeologia industriale recuperati a fini turistici, legati in buona parte all'attività estrattiva esercitata nell'Ottocento e nel Novecento nell'area.

Di rilievo le aree archeologiche di Montessu, Pranu Muttedu, Barumini (villaggio nuragico Su Nuraxi), il nuraghe Arrubiu, Seruci, monte Sirai, Sulki e Antas.

Trasporti e collegamenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti stradali principali[modifica | modifica wikitesto]

Le strade statali che attraversano la provincia sono:

Collegamenti ferroviari[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Rete ferroviaria della Sardegna.

Comuni più popolosi[modifica | modifica wikitesto]

Stemma Città Popolazione (ab.) Superficie (km²) Altitudine (m s.l.m.)
Carbonia-Stemma.png Carbonia 28 487 145,54 111
Iglesias-Stemma.png Iglesias 26 968 208,23 200
Villacidro-Stemma.png Villacidro 14 062 183,48 267
Guspini-Stemma.png Guspini 11 826 174,67 137
Sant'Antioco-Stemma.png Sant'Antioco 11 227 87,9 10
Dolianova-Stemma.png Dolianova 9 705 84,31 212
Serramanna-Stemma.png Serramanna 9 158 83,84 38
San Gavino Monreale-Stemma.png San Gavino Monreale 8 747 87,4 54
Sanluri-Stemma.png Sanluri 8 548 84,23 135
San Sperate-Stemma.png San Sperate 8 294 26,24 41
Villasor-Stemma.png Villasor 6 927 86,79 26
Gonnosfanadiga-Stemma.png Gonnosfanadiga 6 624 125,91 180
Arbus-Stemma.png Arbus 6 387 269,12 311
Carloforte-Stemma.png Carloforte 6 197 51,1 10
Domusnovas-Stemma.png Domusnovas 6 254 80,59 152
San Giovanni Suergiu-Stemma.png San Giovanni Suergiu 6 097 72,37 16

Comuni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Armoriale dei comuni della provincia del Sud Sardegna.

Fanno parte del territorio provinciale i seguenti 107 comuni[7]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Provvisorio
  2. ^ a b c d Il Comune capoluogo della Provincia del Sud Sardegna è Carbonia, Gestione commissariale ex provincia di Carbonia-Iglesias, 31 maggio 2016. URL consultato il 1º giugno 2016.
  3. ^ codici dei comuni province e regioni, su ISTAT. URL consultato il 1° gennaio 2017.
  4. ^ Codice della strada, per il Sud Sardegna nasce la targa "SU"[1]
  5. ^ Bilancio demografico mensile - Dati Istat aggiornati al 28-02-2017, Istat.
  6. ^ a b c http://www.consregsardegna.it/XVLegislatura/Leggi%20approvate/lr2016-02.asp
  7. ^ Allegato alla Delibera di Giunta Regionale n. 23/5 del 20.4.2016 (PDF), Regione Autonoma della Sardegna, 20 aprile 2016. URL consultato il 20 maggio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna