Italia nord-occidentale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Italia nord-occidentale
Torino - vista ponte Isabella - Castello del Valentino e Mole Antonelliana.jpg
il Po a Torino con la Mole Antonelliana
Stati Italia Italia
Territorio Liguria, Lombardia, Piemonte e Valle d'Aosta
Superficie 57 950 km²
Abitanti 16 113 972[1] (31-12-2019)
Densità 277,92 ab./km²
Lingue italiano, ligure, piemontese, provenzale, francoprovenzale, francese, occitano, walser, lombardo
Italia nord-occidentale.svg

L'Italia nord-occidentale, conosciuta anche più semplicemente come Nord-ovest, è quella parte di territorio dell'Italia Settentrionale che, nella definizione dell'Istat adottata anche dall'Eurostat[2], comprende le regioni Liguria, Lombardia, Piemonte e Valle d'Aosta.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Confina a ovest con la Francia tramite le Alpi occidentali, a nord con la Svizzera mediante le Alpi centrali, a est con le regioni Trentino-Alto Adige, Veneto ed Emilia-Romagna appartenenti all'Italia nord-orientale e a sud col mar Ligure e l'estrema propaggine della Toscana nell'Italia Centrale. L'Italia nord-occidentale racchiude gran parte della pianura padana ed è attraversata dal fiume Po, il più lungo d'Italia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime peculiarità proprie di questa regione nascono già nel periodo pre-romano, quando era caratterizzata dalla presenza della Cultura di Golasecca e di tribù liguri e celto-liguri[3]; in contrapposione al nord-est cui era abitato, oltre che da tribù galliche anche da Venetici e Reti. Durante il periodo augusteo la zona venne divisa nelle regio IX Liguria e XI Transpadana, rispettivamente a sud e a nord del Po. Durante il periodo tardo-impereriale e bizantino vennero costituite altre due organizzazioni territoriali: le Alpe Cottiae (Liguria e Piemonte occidentale) e Liguria (Lombardia e Piemonte orientale)[4][5][6].

Tuttavia in termini storici la prima unione del nord-ovest in una entità territoriale, ma anche culturale e politica di rilievo, è avvenuta nel periodo Longobardo, quando la Langobardia Maior è stata divisa nel corso del VII secolo in due parti: la Neustria, opposta all'Austria, rispettivamente gli attuali nord-ovest e nord-est dell'Italia. Negli ultimi secoli il Nord-Ovest si identifica principalmente negli ex-domini della Casa dei Savoia e quindi la parte continentale del Regno di Sardegna, i quali comprendevano oltre al Piemonte, la Valle d'Aosta e la Liguria. La Lombardia, pur culturalmente legata al Piemonte e alla Liguria, ha storicamente sviluppato numerosi legami politici ed economici con il Veneto (Regno Lombardo-Veneto) e quindi con il Nord-Est, tuttavia è stata anche la prima porzione del Lombardo-Veneto a essere annessa dal Regno di Sardegna; inoltre, in termini assoluti, è stata il primo risultato territoriale delle guerre d'indipendenza.

Demografia[modifica | modifica wikitesto]

La popolazione residente nell'Italia nord-occidentale ammonta a 16.137.227 abitanti[1].

Regioni[modifica | modifica wikitesto]

Regione Capoluogo Abitanti
Liguria Liguria Genova 1.587.213
Lombardia Lombardia Milano 10.080.754
Piemonte Piemonte Torino 4.430.983
Valle d'Aosta Valle d'Aosta Aosta 128.358

Comuni più popolosi[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito si riporta l'elenco della popolazione residente nei comuni con più di 50.000 abitanti[7].

# Comune Regione Provincia Abitanti Note
1 Milano Lombardia Lombardia Milano Milano 1.404.239
2 Torino Piemonte Piemonte Torino Torino 888.934
3 Genova Liguria Liguria Genova Genova 585.081
4 Brescia Lombardia Lombardia Brescia Brescia 199.415
5 Monza Lombardia Lombardia Monza e Brianza Monza e Brianza 123.784
6 Bergamo Lombardia Lombardia Bergamo Bergamo 122.383
7 Novara Piemonte Piemonte Novara Novara 104.384
8 Alessandria Piemonte Piemonte Alessandria Alessandria 93.861
9 La Spezia Liguria Liguria La Spezia 93.515
10 Como Lombardia Lombardia Como Como 84.495
11 Busto Arsizio Lombardia Lombardia Varese Varese 83.314
12 Sesto San Giovanni Lombardia Lombardia Milano Milano 81.747
13 Varese Lombardia Lombardia Varese Varese 80.629
14 Asti Piemonte Piemonte Asti Asti 76.173
15 Cinisello Balsamo Lombardia Lombardia Milano Milano 75.601
16 Pavia Lombardia Lombardia Pavia Pavia 72.580
17 Cremona Lombardia Lombardia Cremona Cremona 71.973
18 Vigevano Lombardia Lombardia Pavia Pavia 63.334
19 Savona Liguria Liguria Savona Savona 61.219
20 Legnano Lombardia Lombardia Milano Milano 60.184
21 Moncalieri Piemonte Piemonte Torino Torino 57.402
22 Cuneo Piemonte Piemonte Cuneo Cuneo 56.051
23 Sanremo Liguria Liguria Imperia Imperia 54.807
24 Gallarate Lombardia Lombardia Varese Varese 52.848
25 Rho Lombardia Lombardia Milano Milano 50.558

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Le regioni nord-occidentali sono considerate quelle dov'è cominciata, nella seconda metà del XIX secolo, l'industrializzazione italiana. Ancora oggi producono circa un terzo della ricchezza nazionale[8] e attraggono i maggiori flussi migratori, sia dal resto d'Italia sia dall'estero.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]