Provincia di Matera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Provincia di Matera
provincia
Provincia di Matera – Stemma Provincia di Matera – Bandiera
Provincia di Matera – Veduta
I sassi di Matera.
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Basilicata-Stemma.svg Basilicata
Amministrazione
Capoluogo Matera
Presidente Francesco De Giacomo (PD) dal 12/10/2014
Data di istituzione 1927
Territorio
Coordinate
del capoluogo
40°40′N 16°36′E / 40.666667°N 16.6°E40.666667; 16.6 (Provincia di Matera)Coordinate: 40°40′N 16°36′E / 40.666667°N 16.6°E40.666667; 16.6 (Provincia di Matera)
Superficie 3 478,89 km²
Abitanti 199 414[1] (30-4-2017)
Densità 57,32 ab./km²
Comuni 31 comuni
Province confinanti Potenza, Bari, Taranto, Cosenza
Altre informazioni
Cod. postale 75100, 75010-75029
Prefisso 0835
Fuso orario UTC+1
ISO 3166-2 IT-MT
Codice ISTAT 077
Targa MT
Cartografia
Provincia di Matera – Localizzazione
Sito istituzionale

La provincia di Matera (provìngë dë Matàërë in materano) è una provincia italiana della Basilicata di 199 414 abitanti[1]. Fu istituita nel 1927.

Affacciata ad est sul mar Ionio, confina a nord con la Puglia (la città metropolitana di Bari e la provincia di Taranto), ad ovest con la provincia di Potenza, a sud con la Calabria (provincia di Cosenza).

Comuni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Armoriale dei comuni della provincia di Matera.

Appartengono alla provincia di Matera i seguenti 31 comuni:

Comuni più popolosi[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito vengono elencati i maggiori cinque comuni per numero di abitanti[2].

Stemma Comune Popolazione
(dicembre 2016)
Matera-Stemma.png Matera 60.351
Pisticci-Stemma.png Pisticci 17.715
Policoro-stemma.png Policoro 17.532
Bernalda-Stemma.png Bernalda 12.445
Montescaglioso-Stemma.png Montescaglioso 9.940

Trasporti e vie di comunicazione[modifica | modifica wikitesto]

Linee ferroviarie[modifica | modifica wikitesto]

Sono due le compagnie che gestiscono la rete ferroviaria nella provincia: RFI e le Ferrovie Appulo Lucane.

Le reti ferroviarie di RFI sono:

Fatto di rilievo è che non è presente una stazione gestita da RFI nel capoluogo della provincia.

Le linee ferroviarie delle Ferrovie Appulo Lucane sono:

Nel 1986 iniziarono i lavori per collegare la città alla rete ferroviara nazionale presso la stazione di Ferrandina, ma non sono mai stati ultimati e la linea Matera-Ferrandina è rimasta un'incompiuta[3]. A tutt'oggi la città risulta essere, insieme con Nuoro, l'unico capoluogo di provincia a non essere servito dalle Ferrovie dello Stato.[4]

Tavole Palatine - Metaponto

Linee stradali[modifica | modifica wikitesto]

Strade statali e provinciali[modifica | modifica wikitesto]

Porti e aeroporti[modifica | modifica wikitesto]

Porti[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio sono presenti: il porto turistico di Pisticci e il porto turistico di Policoro.

Aeroporti[modifica | modifica wikitesto]

Nella provincia è presente l'Aviosuperficie di Pisticci, che si vuole rendere un aeroporto.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Matera mappa.png

Geograficamente è divisa in due tipologie, una pianeggiante (Metapontino) ed una collinare (Collina materana).

Costa jonica lucana[modifica | modifica wikitesto]

La prima, che si affaccia sulla costa jonica lucana, ha un clima mediterraneo con inverni miti ed estati secche e calde, la piovosità è molto bassa (intorno ai 500 mm annui).

Collina materana[modifica | modifica wikitesto]

La zona collinare ha un clima più freddo in inverno con escursioni termiche notevoli e man mano che aumenta l'altitudine aumenta anche la piovosità. Spesso in inverno, dai 400 m s.l.m. in su ci sono fitte nevicate.

Riserve naturali[modifica | modifica wikitesto]

Fanno parte del territorio provinciale tre riserve naturali regionali (la Riserva regionale San Giuliano, il Bosco Pantano di Policoro, Oasi del WWF, e la Riserva naturale speciale dei Calanchi di Montalbano Jonico), il Parco naturale di Gallipoli Cognato - Piccole Dolomiti Lucane, il Parco archeologico storico naturale delle Chiese rupestri del Materano, detto anche Parco della Murgia Materana, ed infine una piccola porzione del Parco nazionale del Pollino.

Scultura di Alessidamo sul lungomare di Metaponto

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Il Metapontino è il cuore agricolo della provincia con un'agricoltura intensiva di tipo industriale, ma anche una buona presenza di piccole e medie industrie. È inoltre una zona a forte vocazione turistica con notevoli presenze nel periodo estivo sulle spiagge della costa jonica. Nella collina materana invece l'agricoltura è caratterizzata soprattutto da produzioni cerealicole, uliveti e vigneti. Gli insediamenti industriali più importanti si trovano nella valle del Basento e nel territorio di Matera, facente parte del Distretto del salotto. La città di Matera negli ultimi anni ha avuto un notevole incremento del turismo sicuramente influenzato dalla vincita al titolo di capitale europea della cultura 2019.

Amministrazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio della provincia di Matera comprende due exclave: il primo, presso Brindisi Montagna, è la frazione Serra del Ponte del comune di Tricarico, ed è totalmente circondato dalla provincia di Potenza; il secondo è la contrada Iesce del comune di Matera, circondata dalla città metropolitana di Bari.

Vista da piazza San Pietro Caveoso - Matera

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN155940832 · GND: (DE4459227-9 · BNF: (FRcb121536094 (data)
Basilicata Portale Basilicata: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Basilicata