Metapontino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piana di Metaponto
Metapontum 2013.JPG
Tempio di Hera a Metaponto
Stati Italia Italia
Regioni Basilicata Basilicata
Province Matera Matera
Località principali Bernalda, Metaponto, Pisticci, Scanzano Jonico, Montalbano Jonico, Policoro, Tursi, Nova Siri, Rotondella, Valsinni, Colobraro, San Giorgio Lucano, Rocca Imperiale e Ginosa.
Fiume Bradano, Basento, Cavone, Agri e Sinni
Superficie circa 800 km²
Altitudine media: m s.l.m.

Il Metapontino è il territorio che si affaccia sul Mar Ionio e si estende per circa 800 km2 nella provincia di Matera nella regione Basilicata e non solo, comprendendo tutta la Piana di Metaponto, cioè la parte pianeggiante, e l'area collinare a ridosso di questa. Ha una popolazione di 83.000 abitanti.

I comuni che ricadono nel territorio del metapontino sono Bernalda, Pisticci, Scanzano Jonico, Montalbano Jonico, Policoro, Tursi, Nova Siri, Rotondella, Valsinni, Colobraro, San Giorgio Lucano e comuni confinanti come Rocca Imperiale e Ginosa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La pianura prende il nome dall'antica città greca di Metaponto, situata all'estremità orientale della piana. Inoltre il termine metapontino indica anche la regione storica in cui si sviluppò fiorente la civiltà della Magna Grecia, infatti è disseminata di aree archeologiche tra cui quelle delle antiche città di Metapontum, Heraclea e Siris e il sito archeologico dell'Incoronata di Pisticci. Altrettanto numerose le testimonianze storiche medievali, consistenti nei centri storici dei borghi e nei castelli e santuari sulle colline.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La pianura metapontina è attraversata dai fiumi Bradano, Basento, Cavone, Agri e Sinni e si affaccia sulla costa jonica lucana. Importante è la vasta pineta a ridosso della spiaggia, soprattutto il Bosco Pantano di Policoro, oasi del WWF.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima è prettamente di tipo mediterraneo, con estati calde e secche e inverni miti e piovosi. Le precipitazioni non sono uniformi e si concentrano per lo più nella stagione invernale, ma sono molto scarse: hanno una media annua di 500 mm, anche se spesso sono al di sotto di tale soglia. Le temperature invernali in pianura sono comprese tra 3 °C e 12 °C, quelle estive tra 19 °C e 32 °C, con picchi talvolta superiori ai 37 °C in luglio e agosto. Nelle colline adiacenti il caldo estivo è più accentuato, mentre l'inverno ha temperature medie più basse.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Il metapontino è l'area più ricca della regione e la più densamente popolata ed è denominata la California d'Italia per le sue coltivazioni intensive ortofrutticole di ogni genere, i cui prodotti vengono quasi totalmente esportati. In particolare il metapontino è famoso per le fragole. Nell'area sono comprese anche le aree industriali della Val Basento e di Policoro. Il turismo è molto marcato nei mesi estivi dove sull'intera costa ionica (circa 40 km) si contano intorno alle 500.000 presenze. Durante gli anni '60 e '70 si verificò un consistente fenomeno di immigrazione nel metapontino dalle aree montuose e interne della Basilicata e in particolare della provincia di Potenza.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La piana è attraversata longitudinalmente dalla Statale 106 Jonica e dalla ferrovia, in agro di Pisticci è presente l'aviosuperfice Mattei, su cui sono cominciati i lavori per il potenziamento ad aeroporto di terzo livello.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Basilicata Portale Basilicata: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Basilicata

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]