Suddivisioni dell'Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
AbruzzoBasilicataCalabriaCampaniaEmilia-RomagnaFriuli-Venezia GiuliaLazioLiguriaLombardiaMarcheMolisePiemontePugliaSardegnaSiciliaToscanaTrentino-Alto AdigeUmbriaValle d'AostaVeneto
Italia suddivisa per regioni

Le suddivisioni amministrative dell'Italia, secondo l'articolo 114 della Costituzione della Repubblica Italiana, sono costituite dai comuni, dalle province, dalle città metropolitane, dalle regioni e dallo Stato.

Le regioni costituiscono enti territoriali mentre città metropolitane, province e comuni sono invece enti locali.

Regioni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Regioni d'Italia e Regione italiana a statuto speciale.

Le regioni italiane sono 20. Secondo l'articolo 116 della Costituzione, cinque di esse (Friuli-Venezia Giulia, Sardegna, Sicilia, Trentino-Alto Adige e Valle d'Aosta) sono a statuto speciale e godono perciò di particolare autonomia per ragioni geografiche, storiche o linguistiche.

Suddivisioni amministrative subregionali italiane: in blu le province, in rosso le città metropolitane, in grigio le province autonome del Trentino-Alto Adige, in giallo i liberi consorzi comunali della Sicilia e in verde gli enti di decentramento regionale del Friuli-Venezia Giulia. La Valle d'Aosta, in bianco, non ha suddivisioni di secondo livello

Aree territoriali di secondo livello[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Città metropolitane d'Italia, Province d'Italia, Libero consorzio comunale ed Ente di decentramento regionale.

Le province, secondo la Costituzione, costituiscono la suddivisione amministrativa di secondo livello ma non sono l'unica suddivisione immediatamente inferiore alla regione, in quanto vi sono altre entità amministrative o statistiche di pari livello. In totale sono 106, di cui:

Comuni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Comuni d'Italia.

Alla data del 20 febbraio 2021 i comuni italiani sono 7.904[2][3]. I comuni costituiscono il terzo livello della divisione amministrativa del Paese. Quelli più importanti sotto il profilo storico e amministrativo hanno il titolo di città.

I comuni più grandi possono essere ulteriormente suddivisi in unità più piccole, le circoscrizioni, chiamate anche municipi, municipalità, zone di decentramento o quartieri. Inoltre, due o più comuni contigui, se di piccole dimensioni, possono associarsi e costituire un'Unione di comuni alla quale demandare l'esercizio congiunto di funzioni o servizi di loro competenza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Notizie dalla Giunta, su www.regione.fvg.it. URL consultato il 7 giugno 2021.
  2. ^ Fusioni di Comuni e altre variazioni amministrative, su Tuttitalia. URL consultato il 16 Novembre 2020.
  3. ^ Variazioni amministrative di Comuni, Province e Regioni in Italia, su Tuttitalia.it. URL consultato il 7 giugno 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Italia Portale Italia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Italia