Ente di decentramento regionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gli enti di decentramento regionale (EDR), istituiti con legge regionale n° 21 del 29 novembre 2019 (Esercizio coordinato di funzioni e servizi tra gli enti locali del Friuli-Venezia Giulia ed istituzione degli Enti di decentramento regionale)[1] e operativi dal 1º luglio 2020[2], sono enti funzionali della Regione autonoma del Friuli-Venezia Giulia.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

L'articolo 27 della legge regionale 21/2019 stabilisce lo scioglimento di diritto, a decorrere dal 1º gennaio 2021, delle precedenti Unioni Territoriali Intercomunali, che, a loro volta, sostituivano le vecchie province ordinarie, abolite per mezzo della legge regionale n° 20 del 9 dicembre 2016.

L'ambito territoriale di competenza di ciascuno dei quattro enti (Trieste, Udine, Pordenone e Gorizia) corrisponde a quello delle rispettive province soppresse.

Hanno personalità giuridica, autonomia gestionale, patrimoniale, contabile nonché organizzativa, anche se sono comunque sottoposti al controllo della Regione[3].

All'interno di ciascuno degli EDR sono presenti:

  • un servizio tecnico cui affidare, tra l’altro, i compiti e le funzioni in materia di edilizia scolastica relativa agli istituti scolastici superiori nonché quelle relative alla progettazione ed all'esecuzione di lavori pubblici di competenza dei comuni ricompresi nel rispettivo territorio che intendono avvalersi degli EDR in delegazione amministrativa intersoggettiva;
  • un servizio affari generali, con funzioni trasversali di natura amministrativa e contabile.

Gli enti di decentramento regionale, oltre ad esercitare i compiti sopra indicati, costituiscono, per gli enti locali ricompresi nei rispettivi territori, gli ambiti di riferimento per l'esercizio delle funzioni di centrale di committenza finalizzate all'acquisizione di beni e servizi, ai sensi della normativa nazionale e regionale sui contratti pubblici.

I comuni possono avvalersi degli EDR per il conferimento, in delegazione amministrativa intersoggettiva, della progettazione e dell'esecuzione di lavori pubblici di propria competenza. Gli EDR possono stipulare accordi con i comuni interessati ai fini dell'utilizzo degli edifici scolastici.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Friuli-Venezia Giulia Portale Friuli-Venezia Giulia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Friuli-Venezia Giulia