Alpi Centrali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le 26 sezioni della Partizione delle Alpi. Le Alpi Centrali coprono le sezioni da nove a sedici

Le Alpi Centrali sono la sezione delle Alpi compresa tra il col Ferret ed il passo del Brennero, secondo la tradizionale Partizione delle Alpi adottata nel 1926 a seguito del IX Congresso Geografico Italiano del 1924.

Il IX congresso suddivise il sistema alpino in Alpi Occidentali, Alpi Centrali ed Alpi Orientali. Questa suddivisione, troppo incentrata in una visione italiana, è stata superata nel 2005 con l'introduzione della Suddivisione Orografica Internazionale Unificata del Sistema Alpino (SOIUSA). Quest'ultima classificazione ha sostituito la tradizionale tripartizione con una bipartizione delle Alpi (Alpi Occidentali ed Alpi Orientali), in armonia con le classificazioni utilizzate negli altri Paesi della catena alpina.

Partizione delle Alpi[modifica | modifica wikitesto]

Le Alpi centrali vanno dal Col Ferret al Passo del Brennero. La cima più elevata è il Monte Rosa (4.611 m).

Le Alpi centrali si suddividono ulteriormente in[1]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tra parentesi il numero progressivo delle sezioni da nove a sedici ed il numero progressivo dei gruppi all'interno delle sezioni.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sergio Marazzi, Atlante Orografico delle Alpi. SOIUSA, Pavone Canavese, Priuli & Verlucca, 2005.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]