Gergei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gergei
comune
(IT) Gergèi
(SC) Xrerxèi
Gergei – Stemma Gergei – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneSardegna-Stemma.svg Sardegna
ProvinciaSud Sardegna
Amministrazione
SindacoRossano Zedda (lista civica) dal 6-6-2016
Territorio
Coordinate39°42′N 9°06′E / 39.7°N 9.1°E39.7; 9.1 (Gergei)Coordinate: 39°42′N 9°06′E / 39.7°N 9.1°E39.7; 9.1 (Gergei)
Altitudine374 m s.l.m.
Superficie36,18 km²
Abitanti1 214[2] (31-8-2017)
Densità33,55 ab./km²
Comuni confinantiBarumini, Escolca, Gesturi, Isili, Mandas, Serri
Altre informazioni
Cod. postale08030
Prefisso0782
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT111025
Cod. catastaleD982
TargaSU[1]
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti(IT) gergeesi
(SC) xrexeresus
Patronosan Vito
Giorno festivo15 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Gergei
Gergei
Gergei – Mappa
Posizione del comune di Gergei
nella provincia del Sud Sardegna
Sito istituzionale

Gergei (/ʤerˈʤɛi/, Gerxei in sardo[3]) è un comune italiano di 1.214 abitanti della provincia del Sud Sardegna.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Area abitata già in epoca nuragica e romana, per la presenza nel territorio di un piccolo villaggio nuragico e di tombe romane, le prime testimonianze sul paese risalgono al Medioevo, indicandoci che esso apparteneva al Giudicato di Cagliari e faceva parte della curatoria di Siurgus, come testimonia anche il non lontano castello di Las Plassas, e che aveva un'economia locale stabile. Alla caduta del giudicato (1258) il paese entrò a far parte delle terre gestite direttamente da Pisa e, dopo la conquista della Sardegna da parte degli Aragonesi, Gergei fu trasformato in un feudo, concesso alla famiglia Carroz. La seconda metà del XIV secolo vede la riconquista del paese da parte dei sardi, ovvero del Giudicato di Arborea, ma nel 1404 esso viene definitivamente acquisito dalla Corona di Aragona. Fu successivamente unito al marchesato di Mandas, trasformatosi in ducato nel 1603 prima sotto i Maza e poi sotto i Tellez Giron di Alcantara, ai quali fu riscattato nel 1839 con la soppressione del sistema feudale.

Fino alla riforma del 2003 (legge regionale n. 10) afferiva alla provincia di Nuoro, da allora sino al 2016 fece parte della provincia di Cagliari.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

La variante del sardo parlata a Gergei è il campidanese occidentale.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia del paese si basa sull'agricoltura, con coltivazioni di carattere cerealicolo e soprattutto olivicolo, e sulla pastorizia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigla provvisoria definita dal Consiglio di Stato con parere n° 1264 del 30 maggio 2017, in attesa di recepimento nella tabella allegata al Regolamento del codice della strada
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2017.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 302.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN239675629
Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna