Samassi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Samassi
comune
Samassi – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Sardegna-Stemma.svg Sardegna
Provincia Medio Campidano
Amministrazione
Sindaco Enrico Pusceddu (lista civica) dall'11/06/2012
Territorio
Coordinate 39°29′00″N 8°54′00″E / 39.483333°N 8.9°E39.483333; 8.9 (Samassi)Coordinate: 39°29′00″N 8°54′00″E / 39.483333°N 8.9°E39.483333; 8.9 (Samassi)
Altitudine 56 m s.l.m.
Superficie 42,04 km²
Abitanti 5 266[1] (31-08-2014)
Densità 125,26 ab./km²
Comuni confinanti Furtei, Sanluri, Serramanna, Serrenti
Altre informazioni
Cod. postale 09030
Prefisso 070
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 106013
Cod. catastale H738
Targa VS
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti samassesi
Patrono San Gemiliano
Giorno festivo 16 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Samassi
Samassi
Posizione del comune di Samassi all'interno della provincia del Medio Campidano
Posizione del comune di Samassi all'interno della provincia del Medio Campidano
Sito istituzionale

Samassi è un comune italiano di 5.266 abitanti circa della provincia del Medio Campidano in Sardegna. Dista circa 38 km da Cagliari, è attraversata dal fiume Mannu, e dalla linea ferroviaria Cagliari-Golfo Aranci.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Anticamente il territorio di Samassi era nella curatoria di Nuraminis del Giudicato di Cagliari.

Fatto storico importante è l'inondazione del 17 novembre 1898 rimasta nella memoria popolare con la denominazione "S'Annu 'e s'unda" (L'anno dell'onda). L'esondazione arrecò gravissimi danni al Paese, ma fortunatamente non ci fu neanche una vittima tra gli abitanti, questo fatto accrebbe la devozione dei samassesi a San Geminiano, che in tale data istituirono una festa votiva denominata "Santu Millaneddu".

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Tra i luoghi di interesse del comune vanno citate la chiesa di san Giuseppe Patriarca, la chiesa di Santa Margherita di Antiocchia, la chiesa campestre di Sant'Isidoro e Sant'Anna, infine la chiesa di San Gemiliano (nei cui dintorni è stata ritrovata una delle poche necropoli vandaliche della Sardegna), dell'XI secolo e intitolata al Santo, la cui festa ricorre il 16 settembre (Santu Millanu).

Da segnalare inoltre la Chiesa Parrocchiale della Beata Vergine di Monserrato, realizzata in blocchi di Tufo in stile gotico-aragonese, risalente alla fine del 1500.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Tra le manifestazioni locali il Carnevale Samassese è uno dei maggiori del Campidano (giunto nel 2015 alla 62ª edizione). Annualmente si tiene anche la sagra del carciofo (prima edizione nel 1987), durante la quale si tengono la fiera agroalimentare del Medio Campidano e una marcialonga.

Celebrazioni di San Geminiano[modifica | modifica wikitesto]

San Geminiano Martire, in campidanese Santu Millanu è il patrono di Samassi, la cui festa è la più sentita del paese. San Geminiano si festeggia tre volte l’anno:

  • Due domeniche dopo la Pasqua, col nome di Santu Millaneddu de su Beranu
  • il 16 settembre, per la celebrazione patronale, che prevede quattro giorni di festa (dal 14 al 17, la festa dei riti religiosi inizia l’8 è dura 10 giorni). Dall’8 fino al 16 si fanno le novene in onore del santo, con le varie messe ed il santo rosario tutti i giorni. Il 14 una processione si snoda nel paese, dalla parrocchia fino all’antica chiesetta portando in processione le reliquie del santo. Il 15 viene portato in processione il santo dalla chiesetta verso la parrocchia salutato da is arrepicus dalle millenarie campane e da is fuettus, e, per un giorno il rione San Geminiano rimane “orfano” del suo santo. Il 16 è il culmine della festa, il rione San Geminiano si sveglia di buon mattino per addobbare con bandierine, tappeti antichi e fiori tutta la piazza, le stradine e la secolare chiesetta. La sera il santo parte dalla parrocchia salutato dal suono delle campane, passando per le vie del paese e non può mancare il passaggio vicino al fiume Mannu per poi proseguire verso la chiesetta. Arrivati alla chiesetta il santo viene accolto dalle antiche campane che suonano a festa, dai fuochi artificiali, da un tappeto di fiori sa ramadura in tutta la piazza, dagli abitanti del rione, dal tutto il paese, dai gruppi folk e dalla banda musicale. È così che il rione si rianima con il ritorno del suo santo che rimane nella sua chiesa per 365 giorni l’anno . Per i samassesi questa viene chiamata sa festa manna (la festa grande), nel quale in passato era l’unico giorno di festa dell’anno agrario, tutti gli agricoltori si riposavano godendosi la festa, partecipando ai riti religiosi e civili, per poi il giorno dopo iniziare di nuovo l’anno agrario con il duro lavoro nei campi e augurandosi un buon raccolto.
  • il 17 novembre col nome di Santu Millaneddu de s’ann’ è s’unda

Persone legate a Samassi[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Il paese basa la sua economia sull'agricoltura ed è fra i centri agricoli più produttivi del medio Campidano. Fra le colture più ricorrenti vi sono il frumento, la vite, il pomodoro da industria e l'orticoltura in generale. La coltura prevalente è tuttavia il carciofo. Modesta è la presenza dell'industria manifatturiera, conserviera e artigianale.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Samassi è collegata ai comuni limitrofi principalmente tramite le strade statali SS 196 diramazione e 293, oltre che dalle strade provinciali 56 e 60.

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

La stazione ferroviaria di Samassi-Serrenti
Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Stazione di Samassi-Serrenti.

Samassi è servita dal 1871 dalla stazione di Samassi-Serrenti: situata lungo la Dorsale Sarda è gestita da RFI ed è servita dai treni di Trenitalia.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio della città è l'U.S.D. Samassi 1968 Calcio che milita nel campionato di Seconda Categoria. È nata nel 1968.

Atletica leggera[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1972 opera l'Associazione Sportiva Dilettantistica di Atletica Leggera - US Acli Mariano Scano Samassi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2014
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN240569237 · GND: (DE7517799-7
Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna