Villanova Tulo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Villanova Tulo
comune
(IT) Villanova Tulo
(SC) Biddanoa 'e Tulu
Villanova Tulo – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Sardegna-Stemma.svg Sardegna
Provincia Sud Sardegna
Amministrazione
Sindaco Giuseppe Loddo (lista civica) dal 31-5-2015
Territorio
Coordinate 39°47′N 9°13′E / 39.783333°N 9.216667°E39.783333; 9.216667Coordinate: 39°47′N 9°13′E / 39.783333°N 9.216667°E39.783333; 9.216667
Altitudine 600 m s.l.m.
Superficie 40,45 km²
Abitanti 1 092[1] (30-09-2016)
Densità 27 ab./km²
Comuni confinanti Gadoni (NU), Isili, Laconi (OR), Nurri, Sadali, Seulo
Altre informazioni
Cod. postale 08030
Prefisso 0782
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 111099
Cod. catastale L992
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti villanovatulesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Villanova Tulo
Villanova Tulo
Villanova Tulo – Mappa
Posizione del comune di Villanova Tulo all'interno della provincia del Sud Sardegna
Sito istituzionale
Il costume tradizionale

Villanova Tulo (Biddanoa 'e Tulu o Biddanoa de Tulu in sardo) è un comune italiano di 1 092 abitanti della provincia del Sud Sardegna, nella subregione del Sarcidano.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Villanova Tulo ha un'altitudine media di circa 571 metri sul livello del mare, la parte più bassa del paese è 550 m invece quella più alta è 600 m. Il punto più alto del territorio è Perda Lobina 857 m s.l.m. e invece quello più basso 276 m s.l.m.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Villanova Tulo gode di un clima tipico mediterraneo, durante l'inverno non è raro vedere la neve durante dicembre, gennaio e febbraio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio di Villanova Tulo fu frequentato sin dal periodo nuragico. Il paese medievale si formò verso la metà del XIV secolo, quasi certamente per popolare il territorio di un antico paese chiamato Tulo. Tra il 1365 e il 1409, a causa della guerra tra il Regno di Sardegna aragonese e il Regno di Arborea, Villanova Tulo assunse la fisionomia curatoriale arborense e infine tornò ad essere compreso nella contea di Mandas, di cui erano titolari i Carroz. A questi succedettero i Maza, i Ladrón - coi quali il feudo divenne nel 1614 ducato di Mandas - e gli Zuñiga. Infine dal 1777 il feudo passò ai Tellez Girón fino al suo riscatto avvenuto nel 1843. Villanova Tulo fece parte prima della Diocesi di Dòlia, poi dal 1503 dell'Arcidiocesi di Cagliari a cui quella di Dolia è stata accorpata.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Persone legate a Villanova Tulo[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

A circa tre chilometri a sud del paese è posta lungo il tracciato della ferrovia Mandas-Arbatax la stazione di Villanova Tulo, dal 1997 attiva esclusivamente a uso turistico nell'ambito del servizio Trenino Verde dell'ARST. Lo scalo viene quindi utilizzato soprattutto nel periodo estivo con una frequenza quasi giornaliera e nei mesi primaverili e autunnali con viaggi a calendario.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 settembre 2016.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna