Nurri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nurri
comune
Nurri – Stemma Nurri – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneSardegna-Stemma.svg Sardegna
ProvinciaSud Sardegna
Amministrazione
SindacoAntonello Atzeni (lista civica) dal 31-5-2015
Territorio
Coordinate39°42′40.61″N 9°13′49.45″E / 39.711281°N 9.230404°E39.711281; 9.230404 (Nurri)Coordinate: 39°42′40.61″N 9°13′49.45″E / 39.711281°N 9.230404°E39.711281; 9.230404 (Nurri)
Altitudine612 m s.l.m.
Superficie73,67 km²
Abitanti2 156[1] (30-11-2017)
Densità29,27 ab./km²
Comuni confinantiEsterzili, Isili, Mandas, Orroli, Sadali, Serri, Siurgus Donigala, Villanova Tulo
Altre informazioni
Cod. postale08035
Prefisso0782
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT111048
Cod. catastaleF986
TargaSU
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti(IT) nurresi
(SC) nurresus
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Nurri
Nurri
Nurri – Mappa
Posizione del comune di Nurri
nella provincia del Sud Sardegna
Sito istituzionale

Nurri è un comune italiano di 2 156 abitanti della provincia del Sud Sardegna, situato nella subregione del Sarcidano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'area fu abitata già in epoca prenuragica, nuragica, punica e romana, per la presenza nel territorio di numerose Domus de Janas e di diversi nuraghi. Accanto al paese si trovava la città punico-romana di Biora, distrutta dai Goti[senza fonte] , di cui rimangono alcuni resti, come alcuni ruderi, mosaici e tombe. Il paese attuale fu fondato probabilmente dai profughi di Biora intorno al 550 d.C.[senza fonte].

Nel medioevo il paese appartenne al Giudicato di Cagliari e fece parte della curatoria di Siurgus. Alla caduta del giudicato (1258) passò sotto il dominio pisano e dal 1324 sotto quello aragonese. Gli aragonesi nel 1604 incorporarono il paese nel ducato di Mandas, feudo dei Maza. In epoca sabauda la signoria passò ai Tellez-Giron d'Alcantara, ai quali fu riscattato nel 1839 con la soppressione del sistema feudale.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Tra i luoghi di interesse presenti nel territorio di Nurri si segnalano:

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

La variante di sardo parlata a Nurri è il campidanese occidentale.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio comunale è attraversato dalla ferrovia Mandas-Arbatax dell'ARST, attiva dal 1997 per soli impieghi turistici. Per questa serie di relazioni è in uso la stazione di Nurri, posta a nord del borgo, che viene collegata agli altri centri lungo la ferrovia su base quasi giornaliera d'estate ed a calendario nei mesi immediatamente precedenti e successivi. Nel comune era inoltre attiva la fermata di Strintaxolu, in disuso dopo la chiusura della ferrovia al traffico ordinario.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2017.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN126871119
Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna