Arcipelago del Sulcis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Arcipelago del Sulcis
Arcipelago Sulcis da Monte Sirai.jpg
Geografia fisica
LocalizzazioneMare Mediterraneo
Coordinate39°00′N 8°23′E / 39°N 8.383333°E39; 8.383333Coordinate: 39°00′N 8°23′E / 39°N 8.383333°E39; 8.383333
Superficie160 km²
Numero isole7
Isole principaliIsola di Sant'Antioco
Isola di San Pietro
Isola Piana
Isola il Toro
Isola la Vacca
Isola del Corno
Isola dei Ratti
Geografia politica
StatoItalia Italia
RegioneSardegna Sardegna
ProvinciaSud Sardegna
Demografia
Abitanti20 963
Densità131.02 ab./km²
Cartografia
Mappa di localizzazione: Sardegna
Arcipelago del Sulcis
Arcipelago del Sulcis
voci di isole d'Italia presenti su Wikipedia

L'arcipelago del Sulcis[1] (o sulcitano) si trova a poca distanza dalle coste della Sardegna nella zona sud-ovest nella provincia del Sud Sardegna.

In alcuni centri di queste isole si parla il tabarchino, idioma ligure riconosciuto e tutelato dalla legislazione regionale sarda, mentre nella restante parte il sardo campidanese.

Si tratta di una comunità pegliese che si era trasferita nel sec. XVI sull'isola di Tabarca nell'attuale Tunisia e poi, nel 1738 e nel 1770 era passata appunto nell'arcipelago del Sulcis negli attuali comuni di Carloforte e Calasetta. Il terzo centro dell'arcipelago, nonché quello più popoloso (conta quasi 12000 abitanti), è Sant'Antioco, fondato laddove sorgeva l'antica città fenicia di Solki.

Attualmente le tonnare in attività sono quelle di Carloforte e Portoscuso e una terza Portopaglia, sempre nell'arcipelago del Sulcis. La prima di fronte all'isola Piana, la seconda nelle vicinanze dell'isola dei Melli l'ultima di fronte alla spiaggia di Portopaglia.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Fanno parte dell'arcipelago due isole principali: l'isola di Sant'Antioco (108 km²) e l'isola di San Pietro (51 km²). Appartengono all'arcipelago anche alcuni isolotti minori dei quali l'unico abitato è l'isola Piana (0,2 km²). Altri isolotti sono l'isola del Toro, l'isola della Vacca, l'isolotto del Vitello, l'isola del Corno e l'isola dei Ratti.

Isole dell'arcipelago[modifica | modifica wikitesto]

Comuni dell'arcipelago[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Francesco Floris (a cura di), La Grande Enciclopedia della Sardegna (PDF), vol. 9, Sassari, Editoriale La Nuova Sardegna, 2007, p. 296. URL consultato il 4 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2012).