Hellas Verona Football Club 2011-2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Hellas Verona Football Club.

Hellas Verona Football Club
Stagione 2011-2012
AllenatoreItalia Andrea Mandorlini
All. in secondaItalia Roberto Bordin
PresidenteItalia Giovanni Martinelli
Serie B4º posto. Sconfitta in semifinale play-off contro il Varese
Coppa ItaliaOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Rafael (40)
Totale: Rafael (45)
Miglior marcatoreCampionato: Gómez (14)
Totale: Gómez (15)
StadioMarcantonio Bentegodi
Abbonati10 535[1]
Maggior numero di spettatori18 514 vs. Varese (19 maggio 2012)
Minor numero di spettatori11 547 vs. Ascoli (11 febbraio 2012)
Media spettatori14 085¹
¹
considera le partite giocate in casa in campionato.

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti l'Hellas Verona Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 2011-2012.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

L'Hellas Verona partecipa al campionato di Serie B 2011-2012 per la cinquantesima volta nella sua storia, la sesta negli ultimi dieci anni. Il presidente Martinelli conferma ovviamente Andrea Mandorlini sulla panchina degli scaligeri, chiedendo al tecnico di raggiungere l'obiettivo minimo della salvezza o quantomeno di ottenere un buon piazzamento. Il mercato inizia con il rientro di Juanito Gómez dal Gubbio, di Pugliese dal Varese e l'arrivo in prestito di due giovani promettenti come Tachtsidis e Andrea Doninelli dal Genoa.

Si sono aggiunti successivamente gli arrivi sempre in prestito di Natalino dall'Inter, di Mareco dal Brescia e di due centrocampisti: Niccolò Galli dal Parma e Marco D'Alessandro dalla Roma, giocatore che fa parte della Nazionale Under-21 di Ferrara. Nel precampionato, vince quasi tutte le amichevoli ed elimina sia il Vicenza (2-1) che il Sassuolo (7-5 d.c.r.) dalla Coppa Italia, rispettivamente nel secondo e nel terzo turno della competizione. Il campionato vero e proprio comincia il 26 agosto e l'Hellas riceve in casa il Pescara allenato da Zeman, proprio la stessa squadra che l'anno prima aveva costretto i gialloblu a rimanere in Lega Pro superandoli nel doppio spareggio promozione (2-2, 1-0).

I delfini infatti vincono per 2-1, con Luca Ceccarelli autore sia dell'autorete decisiva che del primo gol in campionato dell'Hellas Verona. Subito dopo il tonfo casalingo l'Hellas infatti vince due partite di fila, a Castellammare contro la Juve Stabia e in casa contro il Sassuolo. Arriva la prima sconfitta in trasferta, contro il Grosseto, che sfrutta al meglio un calcio di rigore. Alla quinta giornata va in scena Verona-Padova. La partita si chiude con un pareggio (2-2), con l'Hellas due volte in vantaggio e due volte raggiunto dai padovani. Dopo una nuova vittoria, stavolta ottenuta ad Ascoli per 2-1, inizia un periodo di flessione per il Verona, che raccoglie solo 3 punti nelle successive cinque partite.

Arrivano due pareggi contro Gubbio e Sampdoria (ai loro tifosi venne tributata una grande accoglienza al Bentegodi, per via del forte gemellaggio che unisce le due tifoserie[2]) seguiti da altrettante sconfitte contro Torino e Vicenza, che si prese la rivincita dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia. Infine arriva un pareggio contro la Nocerina in casa, al termine di una partita resa difficile dal comportamento incivile di alcuni dei sostenitori campani, con lanci di sassi e piastrelle divelte sui tifosi veronesi presenti nella Tribuna Est. Le indagini della Digos di Verona e di quella di Salerno portarono all'arresto nei giorni successivi di otto tifosi della Nocerina.[3]

L'Hellas Verona si riprende vincendo quattro partite consecutive e scalando molte posizioni: sconfigge il Cittadella al Tombolato, recuperando lo svantaggio iniziale (1-2),[4] il Brescia in casa segnando la rete decisiva negli ultimi minuti,[5] una nuova vittoria in trasferta al San Nicola di Bari[6] e infine supers anche il Crotone in casa con qualche difficoltà, subendo il pareggio avversario sul finale di partita ma replicando immediatamente (2-1).[7] Alla sedicesima giornata il Verona affronta e supera anche l'Empoli al Castellani. Si tratta della quinta vittoria consecutiva.

Con questa vittoria la società scaligera consolida la presenza nella zona play-off, superando in classifica la Sampdoria e agganciando il Padova e la Reggina al quarto posto.[8] Sette giorni dopo è proprio la Reggina a cadere sotto i colpi degli scaligeri, che passano in vantaggio nel primo tempo, mantenendolo fino al termine della gara.[9] Nel frattempo prosegue anche il cammino della squadra in Coppa Italia: dopo aver eliminato Vicenza e Sassuolo, la formazione scaligera batte al Tardini di Parma,[10] con 2-0 e qualificandosi per gli ottavi di finale dove affronterà la Lazio. La marcia dei gialloblù viene interrotta all'Olimpico, dove i padroni di casa si impongono per 3-2.[11] All'iniziale doppio vantaggio delle aquile rispondono infatti prima Berrettoni e poi D'Alessandro, ma è decisiva la punizione calciata da Hernanes.

L'Hellas Verona vince anche a Livorno, ottenendo la quinta vittoria esterna consecutiva.[12] Si tratta di un record storico per il club: mai i mastini erano riusciti a vincere cinque partite consecutive in trasferta.[13] La settimana dopo crolla anche il record delle vittorie consecutive ottenute dal club scaligero, che raggiungono quota nove: anche l'AlbinoLeffe infatti non riesce a opporsi ai mastini di Mandorlini, che superano lo storico Verona allenato da Prandelli che nella stagione di Serie B 1998-1999 aveva raggiunto le otto vittorie consecutive.[14] La striscia vincente si interrompe alla ventesima giornata, quando i mastini vengono bloccati sullo 0-0 dal Varese all'Ossola.[15]

Il girone d'andata si chiude con una vittoria per 2-1 sul Modena, ottenuta grazie a una rimonta negli ultimi minuti.[16] Il Verona si laurea così vicecampione d'inverno, con un solo punto di distacco dal Torino capolista.[17] La settimana dopo si chiude però anche la striscia di risultati utili consecutivi a quota 11: i gialloblù vengono infatti battuti per 3-1 dal Pescara all'Adriatico.[18] Nei tre turni successivi il Verona ottiene una nuova sconfitta esterna sul difficile campo del Sassuolo[19] e due importanti vittorie interne contro Juve Stabia[20] e Grosseto,[21] con i gialloblù che consolidano il quarto posto con 3 lunghezze di vantaggio sul Padova. Nelle settimane successive l'Hellas allunga nuovamente il passo: strappa un punto all'Euganeo nello scontro diretto con i biancoscudati[22] e poi centra due vittorie consecutive in casa contro Ascoli e Gubbio.[23]

Sconfitto a Marassi dalla Sampdoria (2-0),[24] il Verona si riprende subito travolgendo il Torino all'Olimpico con un secco 4-1[25] e cinque giorni dopo supera il Vicenza nel derby veneto, chiudendo la partita con facilità già nel primo tempo.[26] Il Verona inizia a faticare in trasferta, dove viene sconfitto dalla Nocerina[27] e dal Brescia nel derby del Garda,[28] mentre prosegue agevolmente la sua marcia in casa, sconfiggendo a suon di goal il Cittadella (3-2)[29] e il Bari (4-1),[30] raggiungendo quota 12 vittorie consecutive in casa, l'ennesimo record eguagliato dalla squadra di Mandorlini.[31] Sconfitto nuovamente in trasferta a Crotone,[32] l'Hellas assedia l'Empoli nella successiva gara casalinga, ma non riesce a sbloccare il risultato e la partita finisce 0-0.[33]

I gialloblù tornano a vincere in trasferta al Granillo di Reggio Calabria, sbloccando la partita nei minuti finali.[34] Nella volata finale il Verona ottiene un'altra importante e meritata vittoria contro il Livorno,[35] salvo poi pareggiare a Bergamo contro un Albinoleffe già retrocesso (1-1)[36] e gettare al vento le ultime possibilità di ottenere la promozione diretta. Le vittorie ottenute la settimana dopo dal Pescara a Genova e dal Torino in casa contro il Modena rendono infatti vana la larga vittoria ottenuta dai gialloblù contro il Varese (3-0),[37] costretti a disputare i Play-Off. La stagione regolare si chiude con un pareggio a Modena (1-1).[38] Nella gara d'andata delle semifinali, all'Ossola di Varese, il Verona gioca una brutta partita e viene sconfitto per 2-0 dai padroni di casa.[39] Al Bentegodi i gialloblù non riescono ad andare oltre il pareggio (1-1) e vengono così eliminati.[40]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione è Asics per la settima stagione, mentre i main sponsor sono Agsm, Sicurint group e Protec.

La prima maglia è blu, con una striscia gialla sul fianco e con il disegno di due mastini sulle maniche, con pantaloncini blu e calzettoni blu con risvolto giallo. La seconda maglia è uguale alla prima ma a colori invertiti. Per quanto riguarda i portieri, la prima divisa è grigia.

Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Dal sito internet della società:[41]

Area direttiva

Area sportiva

Area comunicazione

  • Responsabile comunicazione e ufficio stampa: Simone Puliafito

Area marketing

  • Responsabile relazioni commerciali: Federico Bosi
  • Responsabile marketing: Simone Salizzoni

Area amministrativa

  • Responsabile amministrativo: Pierluigi Marzola
  • Segretario amministrativo: Eugenio Spiazzi di Corte Regia

Area logistica

  • Responsabile informatico e biglietteria: Moris Rigodanze
  • Vice-responsabile biglietteria: Nicola Bertaiola
  • Segreteria: Elena Fraccaroli

Area tecnica

Area sanitaria

  • Responsabile sanitario: Carlo Pasini
  • Medico sociale:
    • Alberto Fontana
    • Luca Sebastiano
  • Fisioterapista: Alberto Previdi
  • Massofisioterapisti: Gianluca Antolini

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Brasile P Rafael
4 Italia C Gennaro Esposito
5 Italia D Luca Ceccarelli
6 Francia A Matthias Lepiller
7 Italia C Manuel Mancini
8 Italia C Giuseppe Russo
9 Italia A Nicola Ferrari
10 Islanda C Emil Hallfreðsson
11 Austria A Thomas Pichlmann
12 Brasile P Nícolas
13 Italia D Matteo Abbate
14 Italia C Marco D'Alessandro
16 Italia C Niccolò Galli
17 Italia A Giuseppe Le Noci [42]
17 Paraguay D Víctor Mareco
19 Brasile C Jorginho
N. Ruolo Giocatore
20 Italia C Andrea Doninelli
21 Argentina A Juan Gómez Taleb
22 Italia D Domenico Maietta
23 Italia D Francesco Cangi
24 Italia C Luisito Campisi [43]
25 Italia D Massimiliano Scaglia
26 Italia P Pierluigi Frattali [44]
27 Italia A Emanuele Berrettoni
32 Croazia A Saša Bjelanović
33 Italia D Giuseppe Pugliese
43 Italia P Joseph Hu
57 Italia D Felice Natalino [43]
70 Italia P Federico Da Vià
77 Grecia C Panagiōtīs Tachtsidīs
88 Italia D Dario Campagna [43]
91 Brasile A Daniel Ferreira [43]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 1º luglio al 31 agosto 2011)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Dario Campagna Juventus riscatto comproprietà[45]
D Salif Dianda Juve Stabia fine prestito
D Víctor Mareco Brescia prestito[46]
D Felice Natalino Inter prestito[47]
D Giuseppe Pugliese Varese fine prestito
C Luisito Campisi Monza fine prestito
C Marco D'Alessandro Roma prestito con diritto di riscatto e controriscatto[48]
C Andrea Doninelli Genoa prestito con diritto di riscatto[49]
C Niccolò Galli Parma prestito
C Emil Hallfreðsson Reggina definitivo[50]
C Jorginho Sambonifacese fine prestito
C Manuel Mancini Siena riscatto comproprietà[45]
C Panagiōtīs Tachtsidīs Genoa prestito[51]
A Saša Bjelanović Atalanta definitivo[52]
A Nicola Ciotola Taranto fine prestito
A Francesco Di Gennaro Virtus Lanciano fine prestito
A Daniel Ferreira Varese prestito con diritto di riscatto[49]
A Matthias Lepiller Fiorentina prestito con diritto di riscatto[52]
A Ernesto Torregrossa Udinese riscatto comproprietà[45]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Andrea Caroppo Brescia riscatto comproprietà[53]
P Alessandro Dusatti Sambonifacese prestito[54]
P Luca Esposito Virtus Verona definitivo[52]
D Robert Anderson Cavalheiro svincolato
D Salif Dianda Ternana prestito[52]
D Leonardo Massoni Sassuolo riscatto comproprietà[53]
D João Pedro 600px horizontal Yellow HEX-FFD700 on Blue HEX-00008B.svg Boca Júnior definitivo
D Sandro Peretti Sambonifacese svincolato
D Santiago Vergini Olimpia fine prestito
C Stefano Garzon Lecco svincolato
C Hakim Khadrejnane svincolato
C Marco Martina Rini Brescia fine prestito
C Fabrizio Paghera Brescia fine prestito
A Nicola Ciotola Como prestito con diritto di riscatto[52]
A Francesco Di Gennaro Barletta svincolato[55]
A Juan Gómez Taleb Gubbio fine prestito
A Giuseppe Le Noci Cremonese prestito con diritto di riscatto[54]
A Aiman Napoli Inter fine prestito
A Gianmarco Ravelli Castellana definitivo[52]
A Matteo Scapini BlauGrana.svg Villafranca svincolato
A Andy Selva Fidene svincolato
A Christian Tiboni Atalanta fine prestito
A Ernesto Torregrossa Monza prestito[56]
A Luca Viviani Lecco prestito
A Giovanni Vriz Sacilese svincolato[52]

Sessione invernale (dal 3 al 31 gennaio 2012)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Pierluigi Frattali Vicenza definitivo[57]
C Guido Bennati Milan prestito[58]
C Carlo Alberto Calvetti Milan prestito[58]
A Luca Viviani Lecco fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Felice Natalino Inter fine prestito[59]
C Dario Campagna Piacenza prestito[60]
C Luisito Campisi svincolato[61]
C Lorenzo Testini Cerea prestito
A Daniel Ferreira Varese fine prestito
A Luca Viviani Pro Patria prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 2011-2012.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Verona
26 agosto 2011, ore 19:00 CEST
1ª giornata
Verona1 – 2
referto
PescaraStadio Marcantonio Bentegodi (14 251 spett.)
Arbitro:  Tozzi (Ostia Lido)

Castellammare di Stabia
31 agosto 2011, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Juve Stabia1 – 2
referto
VeronaStadio Romeo Menti (8 000 spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Verona
4 settembre 2011, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Verona1 – 0
referto
SassuoloStadio Marcantonio Bentegodi (13 052 spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Grosseto
10 settembre 2011, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Grosseto2 – 1
referto
VeronaStadio Carlo Zecchini (2 584 spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Verona
16 settembre 2011, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Verona2 – 2
referto
PadovaStadio Marcantonio Bentegodi (15 315 spett.)
Arbitro:  Ciampi (Roma 1)

Ascoli Piceno
24 settembre 2011, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Ascoli1 – 2
referto
VeronaStadio Cino e Lillo Del Duca (3 500 spett.)
Arbitro:  Cervellera (Taranto)

Gubbio
1º ottobre 2011, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Gubbio1 – 1
referto
VeronaStadio Pietro Barbetti (3 991 spett.)
Arbitro:  Baracani (Firenze)

Verona
5 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
8ª giornata
Verona1 – 1
referto
SampdoriaStadio Marcantonio Bentegodi (17 482 spett.)
Arbitro:  Velotto (Grosseto)

Verona
9 ottobre 2011, ore 15:00 CEST
9ª giornata
Verona1 – 3
referto
TorinoStadio Marcantonio Bentegodi (15 801 spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Vicenza
15 ottobre 2011, ore 15:00 CEST
10ª giornata
Vicenza2 – 1
referto
VeronaStadio Romeo Menti (9 500 spett.)
Arbitro:  Giacomelli (Trieste)

Verona
21 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
11ª giornata
Verona1 – 1
referto
NocerinaStadio Marcantonio Bentegodi (12 474 spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Cittadella
29 ottobre 2011, ore 15:00 CEST
12ª giornata
Cittadella1 – 2VeronaStadio Piercesare Tombolato (2 955 spett.)
Arbitro:  Mariani (Aprilia)

Verona
1º novembre 2011, ore 15:00 CET
13ª giornata
Verona1 – 0
referto
BresciaStadio Marcantonio Bentegodi (13 453 spett.)
Arbitro:  Ostinelli (Como)

Bari
7 novembre 2011, ore 19:00 CET
14ª giornata
Bari0 – 1
referto
VeronaStadio San Nicola (5 000 spett.)
Arbitro:  Pinzani (Empoli)

Verona
13 novembre 2011, ore 15:00 CET
15ª giornata
Verona2 – 1
referto
CrotoneStadio Marcantonio Bentegodi (13 277 spett.)
Arbitro:  Gavillucci (Latina)

Empoli
19 novembre 2011, ore 15:00 CET
16ª giornata
Empoli1 – 3
referto
VeronaStadio Carlo Castellani (3 000 spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Verona
26 novembre 2011, ore 15:00 CET
17ª giornata
Verona1 – 0
referto
RegginaStadio Marcantonio Bentegodi (13 220 spett.)
Arbitro:  Pinzani (Empoli)

Livorno
3 dicembre 2011, ore 15:00 CET
18ª giornata
Livorno0 – 2
referto
VeronaStadio Armando Picchi (5 552 spett.)
Arbitro:  Velotto (Grosseto)

Verona
10 dicembre 2011, ore 15:00 CET
19ª giornata
Verona1 – 0
referto
AlbinoLeffeStadio Marcantonio Bentegodi (13 074 spett.)
Arbitro:  Merchiori (Ferrara)

Varese
18 dicembre 2011, ore 12:30 CET
20ª giornata
Varese0 – 0
referto
VeronaStadio Franco Ossola (5 000 spett.)
Arbitro:  Ciampi (Roma 1)

Verona
6 gennaio 2012, ore 18:00 CET
21ª giornata
Verona2 – 1
referto
ModenaStadio Marcantonio Bentegodi (14 614 spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Pescara
16 gennaio 2012, ore 20:45 CET
22ª giornata
Pescara3 – 1
referto
VeronaStadio Adriatico (17 000 spett.)
Arbitro:  Cervellera (Taranto)

Verona
21 gennaio 2012, ore 15:00 CET
23ª giornata
Verona2 – 0
referto
Juve StabiaStadio Marcantonio Bentegodi (12 439 spett.)
Arbitro:  Di Paolo (Avezzano)

Modena
28 gennaio 2012, ore 15:00 CET
24ª giornata
Sassuolo2 – 0
referto
VeronaStadio Alberto Braglia (6 000 spett.)
Arbitro:  Tommasi (Bassano del Grappa)

Verona
31 gennaio 2012, ore 20:45 CET
25ª giornata
Verona2 – 0
referto
GrossetoStadio Marcantonio Bentegodi (11 885 spett.)
Arbitro:  Gavillucci (Latina)

Padova
4 febbraio 2012, ore 15:00 CET
26ª giornata
Padova0 – 0
referto
VeronaStadio Euganeo (10 997 spett.)
Arbitro:  Ostinelli (Como)

Verona
11 febbraio 2012, ore 15:00 CET
27ª giornata
Verona2 – 0
referto
AscoliStadio Marcantonio Bentegodi (11 547 spett.)
Arbitro:  Gallione (Alessandria)

Verona
18 febbraio 2012, ore 15:00 CET
28ª giornata
Verona1 – 0
referto
GubbioStadio Marcantonio Bentegodi (12 148 spett.)
Arbitro:  Baratta (Salerno)

Genova
3 marzo 2012, ore 15:00 CET
29ª giornata
Sampdoria2 – 0
referto
VeronaStadio Luigi Ferraris (22 000 spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Torino
12 marzo 2012, ore 20:45 CET
30ª giornata
Torino1 – 4
referto
VeronaStadio Olimpico (22 000 spett.)
Arbitro:  Pinzani (Empoli)

Verona
17 marzo 2012, ore 15:00 CET
31ª giornata
Verona2 – 0
referto
VicenzaStadio Marcantonio Bentegodi (17 495 spett.)
Arbitro:  Ostinelli (Como)

Nocera Inferiore
24 marzo 2012, ore 15:00 CET
32ª giornata
Nocerina3 – 1
referto
VeronaStadio San Francesco d'Assisi (4 600 spett.)
Arbitro:  Candussio (Cervignano del Friuli)

Verona
30 marzo 2012, ore 20:45 CEST
33ª giornata
Verona3 – 2
referto
CittadellaStadio Marcantonio Bentegodi (13 886 spett.)
Arbitro:  Nasca (Bari)

Brescia
6 aprile 2012, ore 17:00 CEST
34ª giornata
Brescia2 – 1
referto
VeronaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Giancola (Vasto)

Verona
14 aprile 2012, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Verona4 – 1
referto
BariStadio Marcantonio Bentegodi (12 817 spett.)
Arbitro:  Di Paolo (Avezzano)

Crotone
21 aprile 2012, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Crotone3 – 1
referto
VeronaStadio Ezio Scida (4 085 spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Verona
27 aprile 2012, ore 21:00 CEST
37ª giornata
Verona0 – 0
referto
EmpoliStadio Marcantonio Bentegodi (14 990 spett.)
Arbitro:  Gallione (Alessandria)

Reggio Calabria
1º maggio 2012, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Reggina0 – 1
referto
VeronaStadio Oreste Granillo (4 875 spett.)
Arbitro:  Ciampi (Roma 1)

Verona
5 maggio 2012, ore 15:00 CEST
39ª giornata
Verona1 – 0
referto
LivornoStadio Marcantonio Bentegodi (14 042 spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Bergamo
14 maggio 2012, ore 20:45 CEST
40ª giornata
AlbinoLeffe1 – 1
referto
VeronaStadio Atleti Azzurri d'Italia (5 573 spett.)
Arbitro:  Cervellera (Taranto)

Verona
19 maggio 2012, ore 18:00 CEST
41ª giornata
Verona3 – 0
referto
VareseStadio Marcantonio Bentegodi (18 514 spett.)
Arbitro:  Pinzani (Empoli)

Modena
26 maggio 2012, ore 18:00 CEST
42ª giornata
Modena1 – 1
referto
VeronaStadio Alberto Braglia (6 000 spett.)
Arbitro:  Velotto (Grosseto)

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Varese
30 maggio 2012, ore 21:00 CEST
Semifinale - Andata
Varese2 – 0
referto
VeronaStadio Franco Ossola (7 708 spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Verona
2 giugno 2012, ore 18:30 CEST
Semifinale - Ritorno
Verona1 – 1
referto
VareseStadio Marcantonio Bentegodi (16 615 spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2011-2012.
Vicenza
14 agosto 2011, ore 17:00 CEST
2º turno
Vicenza1 – 2
referto
VeronaStadio Romeo Menti (6 000 spett.)
Arbitro:  Gallione (Alessandria)

Modena
20 agosto 2011, ore 19:00 CEST
3º turno
Sassuolo3 – 3
(d.t.s.)
referto
VeronaStadio Alberto Braglia (1 486 spett.)
Arbitro:  Ciampi (Roma 1)

Parma
29 novembre 2011, ore 20:45 CEST
4º turno
Parma0 – 2
referto
VeronaStadio Ennio Tardini (3 719 spett.)
Arbitro:  Peruzzo (Schio)

Roma
10 gennaio 2012, ore 21:00 CEST
Ottavi di finale
Lazio3 – 2
referto
VeronaStadio Olimpico (8 371 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale D.R.
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie B 78 21 15 4 2 34 14 21 8 5 8 26 27 42 23 9 10 60 41 +19
Play-off - 1 0 1 0 1 1 1 0 0 1 0 2 2 0 1 1 1 3 -2
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 0 0 0 0 0 0 4 2 1 1 9 7 4 2 1 1 9 7 +2
Totale 78 22 15 5 2 35 15 26 10 6 10 35 36 48 25 11 12 70 51 +19

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42
Luogo C T C T C T T C C T C T C T C T C T C T C T C T C T C C T T C T C T C T C T C T C T
Risultato P V V P N V N N P P N V V V V V V V V N V P V P V N V V P V V P V P V P N V V N V N
Posizione 15 12 6 11 11 9 9 10 11 13 13 11 8 7 6 6 5 2 2 2 2 4 4 5 4 4 4 3 4 3 3 4 3 3 2 2 4 4 4 4 4 4

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Sono in corsivo i calciatori che hanno lasciato la società a stagione in corso.

Giocatore Serie B Play-off Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Abbate, M. M. Abbate 3049210103100345102
Berrettoni, E. E. Berrettoni 203202000321025530
Bjelanović, S. S. Bjelanović 245201000100026520
Campagna, D. D. Campagna 0000--------0000
Campisi, L. L. Campisi --------00000000
Cangi, F. F. Cangi 220202010100025030
Ceccarelli, L. L. Ceccarelli 2618010014020311101
D'Alessandro, M. M. D'Alessandro 271001000221030310
Da Vià, F. F. Da Vià 0000----00000000
Doninelli, A. A. Doninelli 9010----200011010
Esposito, G. G. Esposito 140000000301017010
Ferrari, N. N. Ferrari 376702000320042870
Ferreira, D. D. Ferreira ----------------
Frattali, P. P. Frattali 2-2000000----2-200
Galli, N. N. Galli 11121----200013121
Gómez, J. J. Gómez 37147020003100421570
Hallfreðsson, E. E. Hallfreðsson 376202010310042730
Hu, J. J. Hu 0000----00000000
Jorginho, Jorginho 302202000101033230
Le Noci, G. G. Le Noci 1000----10002000
Lepiller, M. M. Lepiller 13400----200015400
Maietta, D. D. Maietta 334802000300038480
Mancini, M. M. Mancini 9020----200011020
Mareco, V. V. Mareco 2909110102000320101
Natalino, F. F. Natalino 0000----10001000
Nícolas, Nícolas 0000----10001000
Pichlmann, T. T. Pichlmann 215102000200025510
Pugliese, G. G. Pugliese 120101000300016010
Rafael, Rafael 40-39102-3003-70045-4910
Russo, G. G. Russo 331500000400037150
Scaglia, M. M. Scaglia 301302000100033130
Tachtsidīs, P. P. Tachtsidīs 372802100000039380

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Dal sito internet della società:[41]

Area direttiva

  • Responsabile tecnico settore giovanile: Stefano Ghisleni
  • Responsabile osservatori: Giancarlo Filippini
  • Responsabile Progetto Scuola: Zaccaria Tommasi

Area tecnica - Primavera

  • Allenatore: Roberto Bonazzi
  • Allenatore in seconda: Testini
  • Allenatore dei portieri:
  • Preparatore atletico: Luca Amati, Marco Corè

Area sanitaria - Primavera

  • Medico: Filippo Balestreri
  • Medico: Ulrich Miller
  • Massaggiatori:
    • Simone Da Re

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Terminata alle 18:30 la campagna abbonamenti, hellasverona.it, 22 settembre 2011.
  2. ^ VENT'ANNI DI GEMELLAGGIO NON BASTANO: VERONA-SAMPDORIA VIETATA AI NON TESSERATI, dallapartedeltorto.wordpress.com.
  3. ^ Arrestati otto tifosi della Nocerina, corrieredelmezzogiorno.corriere.it.
  4. ^ L'Hellas espugna il Tombolato di Cittadella, tggialloblu.it.
  5. ^ Pichlmann entra e segna subito, tggialloblu.it.
  6. ^ Abbate castiga il Bari, tggialloblu.it.
  7. ^ Il Verona continua a vincere: anche il Crotone si arrende, tuttomercatoweb.com.
  8. ^ Hellas Verona al quinto posto, calciopress.net.
  9. ^ Pichlmann fa inchinare la Reggina, tggialloblu.it.
  10. ^ L'Hellas elimina il Parma: (0-2), tuttomercatoweb.com.
  11. ^ Lazio-Verona 3-2: i gialloblù non riescono a piegare i padroni di casa Coppa Italia: Lazio Verona 3-2, decide Hernanes al 91. Video
  12. ^ Al Picchi passa il Verona: 0-2, datasport.it.
  13. ^ L'Hellas di Mandorlini nella storia: cinque vittorie consecutive in trasferta!HELLASTORY.net | Almanacco | Serie Record dell'Hellas Verona dal 1929
  14. ^ Il Verona di Mandorlini infrange un altro record, tuttohellasverona.it.
  15. ^ Il Verona è bloccato a Varese, tggialloblu.it.
  16. ^ Clamorosa rimonta del Verona! Finisce 2-1!, tggialloblu.it.
  17. ^ La classifica della Serie Bwin alla fine del girone d'andata, seriebnews.com (archiviato dall'url originale il 10 gennaio 2012).
  18. ^ Il Pescara vince anche al ritorno: 3-1!, hellasverona.it.
  19. ^ Verona battuto dal Sassuolo in trasferta, hellasverona.it.
  20. ^ Un grande Hellas stende le vespe di Castellammare, tuttomercatoweb.com.
  21. ^ Il Verona è inarrestabile in casa: 2-0 sul Grosseto!, hellasverona.it.
  22. ^ 0-0 e il Verona resta davanti al Padova Padova-Hellas Verona 0-0
  23. ^ Un goal di Gomez stende il Gubbio: 1-0!Hellas Verona-Gubbio 1-0
  24. ^ L'Hellas cade a Marassi: 2-0 Sampdoria-Hellas Verona 2-0
  25. ^ Show del Verona nella tana del Toro, tggialloblu.it.
  26. ^ La vendetta di Mandorlini: 2 goal al Vicenza in meno di mezzora!, tggialloblu.it.
  27. ^ Il Verona cade a Nocera: 3-1, hellasverona.it.
  28. ^ Il Brescia vince all'ultimo minuto: 2-1, hellasverona.it.
  29. ^ Il Cittadella accorcia solo sul finale: finisce 3-2 al Bentegodi, hellasverona.it.
  30. ^ l'Hellas travolge il Bari 4-1, hellasverona.it.
  31. ^ Al Bentegodi non passa nessuno: 12 vittorie di fila, sport.sky.it.
  32. ^ Due autogoal di Maietta condannano il Verona: 3-1 allo Scida, hellasverona.it.
  33. ^ Il muro dell'Empoli resiste, finisce 0-0, hellasverona.it.
  34. ^ 11 anni dopo la musica non cambia: al Granillo vince ancora il Verona, hellasverona.it.
  35. ^ L'Hellas piega anche il Livorno e continua a sperare: 1-0, hellasverona.it.
  36. ^ il Verona bloccato dai pali a Bergamo: finisce 1-1, hellasverona.it.
  37. ^ I gialloblù travolgono il Varese: 3-0 ma non basta, hellasverona.it.
  38. ^ Il Modena agguanta il Verona all'ultimo secondo: finisce 1-1, hellasverona.it.
  39. ^ Il Varese domina e vince: 2-0 all'Ossola, tggialloblu.it.
  40. ^ 1-1 al Bentegodi: in finale Play-Off va il Varese, hellasverona.it.
  41. ^ a b Organigramma, hellasverona.it. URL consultato il 17 ottobre 2011.
  42. ^ Ceduto ad agosto
  43. ^ a b c d Ceduto nella sessione invernale
  44. ^ Acquistato nella sessione invernale
  45. ^ a b c Aperte le buste, in gialloblù Campagna, Mancini e Torregrossa, hellasverona.it, 25 giugno 2011.
  46. ^ In gialloblù anche Victor Hugo Mareco, hellasverona.it, 31 agosto 2011.
  47. ^ Calciomercato, dall'Inter arriva Natalino, hellasverona.it, 16 agosto 2011.
  48. ^ Calciomercato, in gialloblù Marco D'Alessandro, hellasverona.it, 12 agosto 2011.
  49. ^ a b Calciomercato, ufficiali gli acquisti di Doninelli e Ferreira, hellasverona.it, 23 luglio 2011.
  50. ^ Calciomercato, riscattato Emil Hallfredsson, hellasverona.it, 22 giugno 2011.
  51. ^ La scheda di Tachtsidis, nuovo centrocampista gialloblù, hellasverona.it, 18 luglio 2011.
  52. ^ a b c d e f g Calciomercato, Bjelanovic e Lepiller all'Hellas Verona, hellasverona.it, 31 agosto 2011.
  53. ^ a b Comproprietà: Caroppo al Brescia, Massoni al Sassuolo, hellasverona.it, 24 giugno 2011.
  54. ^ a b Le Noci alla Cremonese, Dusatti alla Sambonifacese, hellasverona.it, 31 agosto 2011.
  55. ^ Rescissione del contratto per Francesco Di Gennaro, hellasverona.it, 19 luglio 2011.
  56. ^ Calciomercato, Torregrossa ceduto al Monza, hellasverona.it, 18 agosto 2011.
  57. ^ Calciomercato, Frattali all'Hellas Verona, hellasverona.it, 12 gennaio 2012.
  58. ^ a b In gialloblù due '94: Bennati e Calvetti, hellasverona.it, 13 gennaio 2012.
  59. ^ Calciomercato, Felice Natalino al Crotone, hellasverona.it, 31 gennaio 2012.
  60. ^ Calciomercato, ceduto al Piacenza Dario Campagna, hellasverona.it, 24 gennaio 2012.
  61. ^ Risolto il contratto che legava Campisi all'Hellas Verona, hellasverona.it, 14 gennaio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]