Associazione Calcio Hellas Verona 1985-1986

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Hellas Verona Football Club.

Associazione Calcio Hellas Verona
Associazione Calcio Hellas Verona 1985-1986.jpg
La rosa scaligera posa con le maglie scudettate
Stagione 1985-1986
AllenatoreItalia Osvaldo Bagnoli
PresidenteItalia Celestino Guidotti
Serie A10º posto
Coppa ItaliaQuarti di finale
Coppa dei CampioniOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Tricella (30)
Totale: Ferroni I, Volpati (42)
Miglior marcatoreCampionato: Elkjær (9)
Totale: Elkjær (14)
StadioMarcantonio Bentegodi
Abbonati16 189[1]
Maggior numero di spettatori40 330 vs Juventus (29 settembre 1985)
Minor numero di spettatori21 506 vs Avellino (12 gennaio 1986)
Media spettatori28 874¹
¹
considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 21 maggio 1986

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Hellas Verona nelle competizioni ufficiali della stagione 1985-1986.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La «favola» dei campioni d'Italia non durò che lo spazio di una stagione, in quanto il 1985-86 coincise con l'immediato rientro nei ranghi per i gialloblu.[2] La prima gara di campionato, contro la matricola Lecce, parve avere sulla carta un esito scontato[3]: i veneti furono invece costretti al 2-2, facendosi recuperare in entrambi i casi il gol di vantaggio.[4] Il cammino in Coppa dei Campioni iniziò dai sedicesimi, contro i greci del PAOK: Elkjær Larsen - tra andata e ritorno - segnò 4 delle 5 complessive, promuovendo i veronesi agli ottavi.[5][6]

La partecipazione alla coppa andò in archivio già a novembre, causa l'incrocio del tabellone con la Juventus.[7][8] Dopo un pari - senza reti - nel primo incontro[9], 2 settimane più tardi il Verona fu battuto con il punteggio di 2-0.[10] La società addossò la responsabilità dell'eliminazione all'arbitro, il francese Wurtz, ritenuto "colpevole" di una conduzione di gara in favore dei bianconeri.[11][12] In un ideale passaggio di consegne, gli stessi bianconeri - che già detenevano il titolo continentale - scucirono al Verona anche quello nazionale: la formazione di Bagnoli, che in campionato perse entrambe le sfide con i torinesi, si classificò al 10º posto con soli 5 punti di vantaggio sul retrocesso Pisa.[13] In Coppa Italia si fermò ancora ai quarti, superata dal Como.[14]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Il fornitore ufficiale di materiale tecnico fu Adidas, mentre lo sponsor ufficiale fu Canon. Le divise non subirono alcuna modifica, fatta eccezione per l'introduzione dello scudetto nella parte riservata allo stemma societario, che venne spostato al di sotto dello sponsor.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

[15]

Area direttiva

  • Presidente: Celestino Guidotti
  • Segretario: Enzo Bertolini

Area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

[16]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Giuliano Giuliani
Italia P Sergio Spuri
Italia D Mauro Ferroni (I)
Italia D Silvano Fontolan (I)
Italia D Gianluigi Galbagini
Italia D Federico Giolo
Italia D Fabio Marangon (II)
Italia D Roberto Tricella (capitano)
Germania Ovest C Hans-Peter Briegel
Italia C Luciano Bruni
Italia C Antonio Di Gennaro
N. Ruolo Giocatore
Italia C Mauro Roberto
Italia C Luigi Sacchetti
Italia C Antonio Terracciano
Italia C Franco Turchetta
Italia C Beniamino Vignola
Italia C Domenico Volpati
Italia A Rudy Baratto
Danimarca A Preben Elkjær Larsen
Italia A Giuseppe Galderisi
Italia A Ferdinando Gasparini
Italia A Vinicio Verza

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1985-1986.

Andata[modifica | modifica wikitesto]

Verona
8 settembre 1985
1ª giornata
Verona2 – 2LecceStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Avellino
15 settembre 1985
2ª giornata
Avellino3 – 1VeronaStadio Partenio
Arbitro:  Longhi (Roma)

Verona
22 settembre 1985
3ª giornata
Verona3 – 0ComoStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Coppetelli (Tivoli)

Verona
29 settembre 1985
4ª giornata
Verona0 – 1JuventusStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Lanese (Messina)

Milano
6 ottobre 1985
5ª giornata
Inter0 – 0VeronaStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Redini (Pisa)

Verona
13 ottobre 1985
6ª giornata
Verona2 – 1SampdoriaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Napoli
20 ottobre 1985
7ª giornata
Napoli5 – 0VeronaStadio San Paolo
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Verona
27 ottobre 1985
8ª giornata
Verona1 – 0MilanStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Lanese (Messina)

Roma
3 novembre 1985
9ª giornata
Roma2 – 1VeronaStadio Olimpico
Arbitro:  Magni (Bergamo)

Verona
10 novembre 1985
10ª giornata
Verona2 – 2FiorentinaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Casarin (Milano)

Bergamo
24 novembre 1985
11ª giornata
Atalanta0 – 0VeronaStadio Comunale
Arbitro:  Leni (Perugia)

Udine
1º dicembre 1985
12ª giornata
Udinese5 – 1VeronaStadio Friuli
Arbitro:  Longhi (Roma)

Verona
8 dicembre 1985
13ª giornata
Verona2 – 0BariStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Magni (Bergamo)

Pisa
15 dicembre 1985
14ª giornata
Pisa0 – 1VeronaStadio Arena Garibaldi
Arbitro:  Baldi (Roma)

Verona
22 dicembre 1985
15ª giornata
Verona1 – 0TorinoStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Lecce
5 gennaio 1986
16ª giornata
Lecce1 – 0VeronaStadio Via del Mare
Arbitro:  Mattei (Macerata)

Verona
12 gennaio 1986
17ª giornata
Verona2 – 0AvellinoStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Casarin (Milano)

Como
19 gennaio 1986
18ª giornata
Como1 – 0VeronaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Torino
26 gennaio 1986
19ª giornata
Juventus3 – 0VeronaStadio Comunale
Arbitro:  Pieri (Genova)

Verona
9 febbraio 1986
20ª giornata
Verona0 – 0InterStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Genova
16 febbraio 1986
21ª giornata
Sampdoria0 – 0VeronaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Boschi (Parma)

Verona
23 febbraio 1986
22ª giornata
Verona2 – 2NapoliStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Bianciardi (Siena)

Milano
2 marzo 1986
23ª giornata
Milan1 – 1VeronaStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Pezzella (Frattamaggiore)

Verona
9 marzo 1986
24ª giornata
Verona3 – 2RomaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Firenze
16 marzo 1986
25ª giornata
Fiorentina0 – 0VeronaStadio Comunale
Arbitro:  Boschi (Parma)

Verona
23 marzo 1986
26ª giornata
Verona0 – 3AtalantaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Mattei (Macerata)

Verona
6 aprile 1986
27ª giornata
Verona1 – 1UdineseStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Bari
13 aprile 1986
28ª giornata
Bari3 – 1VeronaStadio della Vittoria
Arbitro:  Baldas (Trieste)

Verona
20 aprile 1986
29ª giornata
Verona3 – 0PisaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Longhi (Roma)

Torino
27 aprile 1986
30ª giornata
Torino2 – 1VeronaStadio Comunale
Arbitro:  Fabricatore (Roma)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1985-1986.

Prima fase[modifica | modifica wikitesto]

Cremona
21 agosto 1985
1ª giornata/Primo turno
Cremonese0 – 2VeronaStadio Giovanni Zini
Arbitro:  Mattei (Macerata)

Verona
25 agosto 1985
2ª giornata/Primo turno
Verona2 – 0ParmaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Pirandola (Lecce)

Bologna
28 agosto 1985
3ª giornata/Primo turno
Bologna1 – 0VeronaStadio Renato Dall'Ara
Arbitro:  Casarin (Milano)

Piacenza
1º settembre 1985
4ª giornata/Primo turno
Piacenza1 – 1VeronaStadio Galleana
Arbitro:  Da Pozzo (Monza)

Verona
4 settembre 1985
5ª giornata/Primo turno
Verona1 – 1PisaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Longhi (Roma)

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Verona
29 gennaio 1986
Ottavi di finale – Andata
Verona3 – 0PisaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Boschi (Parma)

Pisa
12 febbraio 1986
Ottavi di finale – Ritorno
Pisa2 – 0VeronaStadio Arena Garibaldi
Arbitro:  Frigerio (Milano)

Verona
7 maggio 1986
Quarti di finale – Andata
Verona2 – 1ComoStadio Marcantonio Bentegodi

Como
21 maggio 1986
Quarti di finale – Ritorno
Como3 – 1VeronaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Mattei (Macerata)

Coppa dei Campioni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa dei Campioni 1985-1986.
Verona
18 settembre 1985
Sedicesimi di finale – Andata
Verona3 – 1
referto
PAOKStadio Marcantonio Bentegodi (27.008 spett.)
Arbitro: Austria Brunmeier

Salonicco
2 ottobre 1985
Sedicesimi di finale – Ritorno
PAOK1 – 2
referto
VeronaStadio Toumba
Arbitro: Spagna Lama Castillo

Verona
23 ottobre 1985
Ottavi di finale – Andata
Verona0 – 0
referto
JuventusStadio Marcantonio Bentegodi (38.866 spett.)
Arbitro: Scozia Valentine

Torino
6 novembre 1985
Ottavi di finale – Ritorno
Juventus2 – 0
referto
VeronaStadio Comunale
Arbitro: Francia Wurtz

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 21 maggio 1986.

Competizione[17] Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 28 15 8 5 2 24 14 15 1 5 9 7 26 30 9 10 11 31 40 −9
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia 4 3 1 0 8 2 5 1 1 3 4 7 9 4 2 3 12 9 +3
Coppacampioni.png Coppa dei Campioni 2 1 1 0 3 1 2 1 0 1 2 3 4 2 1 1 5 4 +1
Totale - 21 12 7 2 35 17 22 3 6 13 13 36 43 15 13 15 48 53 −5

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

[18]

Giocatore Serie A Coppa Italia Coppa dei Campioni Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Baratto, R. R. Baratto 10??20??----300+0+
Briegel, P. P. Briegel 283??50??40??373??
Bruni, L. L. Bruni 221??90??20??331??
Di Gennaro, A. A. Di Gennaro 253??51??40??344??
Elkjær Larsen, P. P. Elkjær Larsen 219??51??44??3014??
Ferroni (I), M. M. Ferroni (I) 290??90??40??420??
Fontolan (I), S. S. Fontolan (I) 280??80??40??400??
Galbagini, G. G. Galbagini 140??80??40??260??
Galderisi, G. G. Galderisi 246??74??30??3410??
Gasparini, F. F. Gasparini ----10??----100+0+
Giolo, F. F. Giolo ----10??----100+0+
Giuliani, G. G. Giuliani 29-37??6-6??4-4??39-47??
Marangon (II), F. F. Marangon (II) 60??----10??700+0+
Roberto, M. M. Roberto 10??20??----300+0+
Sacchetti, L. L. Sacchetti 281??81??30??392??
Spuri, S. S. Spuri 1-3??3-3??----4-60+0+
Terracciano, A. A. Terracciano ----10??----100+0+
Tricella, R. R. Tricella 300??60??40??400??
Turchetta, F. F. Turchetta 182??81??20??283??
Verza, V. V. Verza 183??91??20??294??
Vignola, B. B. Vignola 192??92??20??304??
Volpati, D. D. Volpati 291??90??41??422??

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.stadiapostcards.com/A85-86.htm
  2. ^ Per Juve e Verona la festa s' è rotta, in la Repubblica, 29 agosto 1985, p. 29.
  3. ^ Aldo Pacor, "Campioni e umili" parola di Bagnoli, in la Repubblica, 7 settembre 1985, p. 37.
  4. ^ Fulvio Bianchi, Dopo il 13, in la Repubblica, 10 settembre 1985, p. 34.
  5. ^ Gianni Brera, Quattro dentro, due forse, in la Repubblica, 19 settembre 1985, p. 16.
  6. ^ Giuseppe Smorto, Verona da belle epoque Tutto ritmo ed Elkjær, in la Repubblica, 3 ottobre 1985, p. 18.
  7. ^ Aldo Pacor, Verona e Juve Sorelle contro, in la Repubblica, 5 ottobre 1985, p. 41.
  8. ^ Giuseppe Smorto, Juve - Verona in diretta tv, in la Repubblica, 9 ottobre 1985, p. 41.
  9. ^ Gianni Brera, Tanta rabbia e niente più, in la Repubblica, 24 ottobre 1985, p. 17.
  10. ^ Gianni Brera, Tanti aiuti alla Juve ma il Verona dov' era?, in la Repubblica, 7 novembre 1985, p. 17.
  11. ^ Giancarlo Emanuel, E dopo il silenzio, le urla Bagnoli: I ladri sono loro, in la Repubblica, 7 novembre 1985, p. 17.
  12. ^ Gianni Mura, Verona accusa, ma questa Juve "ruba" davvero?, in la Repubblica, 8 novembre 1985, p. 33.
  13. ^ Gianni Brera, Ha vinto la squadra di oggi e di sempre, in la Repubblica, 29 aprile 1986, p. 21.
  14. ^ Inter e Verona, ultima delusione, in la Repubblica, 22 maggio 1986, p. 18.
  15. ^ Panini – l'Unità, p. 33.
  16. ^ Panini – l'Unità, pp. 32-33.
  17. ^ Beltrami, p. 135.
  18. ^ Beltrami, p. 174.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Arrigo Beltrami (a cura di), Almanacco Illustrato del Calcio 1987, Modena, Panini, 1986.
  • Calciatori 1985-86, Modena – Milano, Panini – l'Unità, 1994.
  • Carlo F. Chiesa, Il grande romanzo dello scudetto, Calcio 2000, 2002-2003.
  • Giovanni Gambini, Lo chiamavano Elkjaer, la furia di Copenaghen, Tipografia Milani, 2004.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio