Serie B 1985 (calcio femminile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie B 1985
Competizione Serie B
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 16ª
Organizzatore F.I.G.C.F.
Date dal 17 febbraio 1985
al 21 luglio 1985
Luogo Italia Italia
Partecipanti 27
Formula 3 gironi all'italiana
Risultati
Vincitore Palombini Urbe Lazio
(1º titolo)
Promozioni Padova
Prato
Palombini Urbe Lazio
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1984 1985-1986 Right arrow.svg

L'edizione 1985 è stata la sedicesima edizione del campionato F.I.G.C.F. di Serie B femminile italiana di calcio. Corrisponde al campionato 1984-1985 del calcio maschile ed è stato l'ultimo campionato femminile disputato nell'arco dell'anno solare.

Il campionato è iniziato il 17 febbraio 1985 ed è terminato il 21 luglio 1985 con assegnazione del titolo di campione di Serie B 1985 alla A.C.F. Palombini Urbe Lazio di Roma.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Variazioni prima dell'inizio del campionato:

cambio di denominazione e sede:

hanno rinunciato al campionato di Serie B (inattive):

  • "S.S. Smalvic Fiamma Sarcedo" di Sarcedo,
  • "Calcistica Rovarese" di Albino,
  • "A.C.F. Afragola" di Afragola, mantenendo il vincolo sulle calciatrici per un anno,
  • "A.C.F. Crotone" di Crotone,
  • "S.C.F. Sarno" di Sarno;

hanno rinunciato al campionato di Serie B per iscriversi alla Serie C (interregionale):

società non aventi diritto ammesse in Serie B:

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Vi hanno partecipato 27 squadre divise in tre gironi. La prima classificata di ognuno dei tre gironi viene promossa in Serie A. Non sono previste retrocessioni in Serie C (interregionale) per ampliamento dei quadri federali.

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione 1984
A.C.F. Bolzano Stil Novo Bolzano in Serie C
C.S. Castrezzato Castrezzato 4º posto in Serie B/A
A.C.F. Conegliano Gran Mercato Conegliano in Serie C
A.C.F. Ford Gratton Goriziana Gorizia 6º posto in Serie B/A
A.C.F. Milan 82 Bresso in Serie C
U.C.F. Padova Padova 1º posto in Serie C/C
A.C.F. Pavia Pavia 6º posto in Serie B/A
A.C.F. Rapallo Rapallo ?
A.C.F. Trezzano Trezzano sul Naviglio in Serie C

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Padova 29 16 14 1 1 35 6 +29
2. Milan 82 26 16 12 2 2 40 8 +32
3. 600px Giallo e Blu.svg Conegliano Gran Mercato 23 16 11 1 4 37 15 +22
4. 600px vertical White HEX-F5002D HEX-0098D4.svg Ford Gratton Goriziana 15 16 6 3 7 23 20 +3
5. Bianco e Azzurro.svg Castrezzato 13 16 4 5 7 16 17 -1
6. Bianco e Azzurro.svg Pavia 12 16 3 6 7 7 21 -14
7. 600px HEX-1D2B79 HEX-D31E26.svg Trezzano (-1) 11 16 4 4 8 19 34 -15
7. Bisection vertical White HEX-FF0000.svg Bolzano Stil Novo 11 16 4 3 9 12 35 -23
9. Bianco e Blu.svg Rapallo 3 16 0 3 13 8 41 -33

Legenda:

      Promossa in Serie A

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Il Trezzano ha scontato 1 punto di penalizzazione per una rinuncia.
La Ford Gratton Goriziana e il Rapallo hanno rinunciato al campionato di Serie B per iscriversi alla Serie C (interregionale).
Il Castrezzato e il Pavia hanno rinunciato a proseguire l'attività ufficiale dichiarandosi inattive.

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione 1984
S.C.F. Alassio Cottodomus Alassio 9º posto in Serie B/B
A.C.F. Ascoli Ascoli Piceno in Serie C
A.S. Attilia Nuoro Nuoro in Serie C
A.C.F. Bazzano Prinz Brau Bazzano 6º posto in Serie B/B
A.C.F. Milan Trezzano Trezzano sul Naviglio 7º posto in Serie B/B
A.C.F. Modena Modena 5º posto in Serie B/B
A.C.F. Novese Novi Ligure 9º posto in Serie B/A
A.C.F. Prato Prato 2º posto in Serie B/B
A.C.F. Reggiana Reggio nell'Emilia 3º posto in Serie B/B

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Prato 27 16 13 1 2 32 11 +21
2. Bazzano Prinz Brau 25 16 10 5 1 28 10 +18
3. Modena 19 16 8 3 5 27 19 +8
4. Bianco e Rosso (Croce) e Rosso e Nero (Strisce).svg Milan Trezzano 16 16 7 2 7 24 20 +4
5. Reggiana 14 16 5 4 6 20 22 -2
6. Ascoli 13 16 5 3 8 16 20 -4
6. Bianco e Blu.svg Attilia Nuoro 13 16 5 3 8 15 22 -7
8. 600px Nero e Giallo (Strisce Orizzontali).png Alassio Cottodomus 9 16 3 3 10 10 26 -16
9. Novese 6 16 2 2 11 8 30 -22

Legenda:

      Promossa in Serie A

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione 1984
U.S.F. Ceramiche Pantò Spadafora in Serie C
C.U.S. Napoli Napoli 3º posto in Serie B/C
A.C.F. Felici Mobili Scaligeri Roma Roma 4º posto in Serie B/C
C.F. Fiamma Juve Siderno Siderno in Serie C
A.C.F. Fulda Pneumatici Tarquinia Tarquinia in Serie C
A.C.F. Libertas Frattese Frattamaggiore 10º posto in Serie B/C
S.S.C.F. Monteforte Irpino Monteforte Irpino in Serie C
A.C.F. Palombini Caffè Urbe Lazio Roma 5º posto in Serie B/C
A.C.F. Salernitana Salerno 8º posto in Serie B/C

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Bianco e Celeste.svg Palombini Caffè Urbe Lazio 27 16 12 3 1 33 11 +22
2. Nero e Bianco (Strisce).svg Fiamma Juve Siderno 27 16 13 1 2 29 5 +24
3. 600px bisection vertical HEX-FF0000 White.svg C.U.S. Napoli 22 16 8 6 2 23 11 +12
4. non conosciuta Ceramiche Pantò 19 16 8 3 5 27 20 +7
5. Salernitana 14 16 4 6 6 14 16 -2
5. 600px HEX-1D2B79 HEX-D31E26.svg Fulda Pneumatici Tarquinia 14 16 6 2 8 16 22 -6
7. 600px HEX-1D2B79 HEX-D31E26.svg Felici Mobili Scaligeri Roma (-1) 7 16 2 4 10 7 24 -17
8. Monteforte Irpino (-1) 6 16 2 3 11 12 29 -17
9. 600px Azzurro Bianco e Celeste.png Libertas Frattese (-2) 4 16 1 4 11 9 32 -23

Legenda:

      Promossa in Serie A

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
La Libertas Frattese ha scontato 2 punti di penalizzazione per due rinunce.
La Felici Mobili Scaligeri Roma e il Monteforte Irpino hanno scontato 1 punto di penalizzazione per una rinuncia.

Finale per il titolo[modifica | modifica wikitesto]

Alla finale per il titolo hanno partecipato le vincitrici dei tre gironi, il Padova per il girone A, il Prato per il girone B e il Palombini Caffè Urbe Lazio per il girone C. Il titolo è stato vinto dal Palombini Caffè Urbe Lazio.

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Padova, Prato e Palombini Caffè Urbe Lazio promosse in Serie A.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luca Barboni e Gabriele Cecchi, Annuario del CALCIO FEMMINILE 1999-2000, Fornacette (PI), Mariposa Editrice S.r.l., novembre 1999, che ha pubblicato tutte le classifiche della Serie A dal 1968 e della Serie B dal 1983 in poi.