Serie B 1979 (calcio femminile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie B 1979
Competizione Serie B
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 10ª
Organizzatore F.I.G.C.F.
Date dall'8 aprile 1979
al 7 ottobre 1979
Luogo Italia Italia
Partecipanti 34
Formula 4 gironi all'italiana
Risultati
Promozioni Tigullio 72
Fiamma Ceraso
Cagliari
Alaska Veglie
Retrocessioni (le squadre scritte in corsivo sono poi state ripescate)
Bognanco Domodossola
Castrezzato
Lazio
Gibson
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1978 1980 Right arrow.svg

L'edizione 1979 è stata la decima edizione del campionato F.I.G.C.F. di Serie B femminile italiana di calcio. Corrisponde al campionato 1978-1979 del calcio maschile.

Il campionato è iniziato l'8 aprile 1979 ed è terminato il 7 ottobre 1979 senza assegnazione del titolo di campione di Serie B 1979.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Variazioni prima dell'inizio del campionato:

cambio di denominazione e sede:

  • da "A.C.F. Niagara Pavia" ad "A.C.F. Pavia" di Pavia,
  • da "P.F. Rivignano Calzature da Piero" a "P.F. Rivignano" di Rivignano,
  • da "A.C.F. Borgo Livorno" ad "A.C.F. Maroccone Livorno" Livorno;

hanno rinunciato al campionato di Serie B:

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Vi hanno partecipato 34 squadre divise in quattro gironi. La prima classificata di ognuno dei quattro gironi viene promossa in Serie A. L'ultima squadra di ognuno dei quattro gironi è relegata in Serie C (regionale).

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione 1978
A.C.F. Aurora Mombretto Mombretto di Mediglia 6º posto in Serie B/B
A.C.F. Bognanco Domodossola Domodossola 4º posto in Serie B/A
A.C.F. Derthona La Pelle Tortona 6º posto in Serie B/A
A.C.F. Momproso Biella Biella 3º posto in Serie B/A
U.S. Pasubio 74 Milano in Serie C
A.C.F. Pavia Pavia 4º posto in Serie B/A
Piacenza A.C.F. Piacenza 3º posto in Serie B/B
A.C.F. Real Torino Torino in Serie C
U.S. Sampierdarenese Genova Sampierdarena 2º posto in Serie B/A
A.C.F. Tigullio 72 Santa Margherita Ligure 1º posto in Serie B/A

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Tigullio 72 33 18 16 1 1 51 15 +36
2. Piacenza 31 18 14 3 1 53 11 +42
3. Aurora Mombretto 24 18 10 4 4 43 24 +19
4. Bianco e Granata.svg Pasubio 74 (-1) 17 18 7 4 7 25 21 +4
5. Flag blue HEX-0434B1.svg Momproso Biella 16 18 7 2 9 26 22 +4
6. Bianco e Nero.svg Derthona La Pelle 15 18 6 3 9 24 27 -3
6. Real Torino 15 18 7 1 10 28 39 -11
8. 600px Yellow HEX-FED10A Green HEX-058B05.svg Pavia 13 18 3 7 8 13 33 -20
9. 600px Black&Red stripes on white.png Sampierdarenese 11 18 4 3 11 16 52 -36
1downarrow red.svg 10. Bianco e Verde.svg Bognanco Domodossola 4 18 1 2 15 14 49 -35

Legenda:

      Promossa in Serie A
      Retrocessa in Serie C

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Il Pasubio 74 ha scontato 1 punto di penalizzazione per una rinuncia.
Il Tigullio 72 ha successivamente rinunciato alla promozione in Serie A reiscrivendosi in Serie B.
Il Bognanco Domodossola è stato successivamente riammesso in Serie B alla compilazione dei quadri 1980.

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione 1978
A.C.F. Atalanta Zanica 4º posto in Serie B/B
A.C.C.F. Azzurra Castelfranco Veneto 2º posto in Serie B/C
C.S. Castrezzato Castrezzato 6º posto in Serie B/C
A.C.F. Cerbiatte Sarcedo Sarcedo 4º posto in Serie B/C
S.S. Fiamma Ceraso Monza 8º posto in Serie B/B
S.C.F. Pagazzanese Pagazzano 7º posto in Serie B/B
A.C.F. Pordenone Pordenone 2º posto in Serie B/C
P.F. Rivignano Rivignano 4º posto in Serie B/C
A.C.F. Rutilius Sport Bergamo Bergamo 2º posto in Serie B/B

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. 600px Red and White stripes HEX-FF0000 HEX-FFFFFF.svg Fiamma Ceraso [1] 23 16 9 5 2 35 15 +20
2. Pordenone 23 16 9 5 2 32 14 +18
3. 600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png A.C.F. Atalanta 21 16 8 5 3 27 15 +12
4. Bianco e Azzurro.svg Rutilius Sport Bergamo (-1) 18 16 6 7 3 21 15 +6
5. 600px Nero.svg Cerbiatte Sarcedo 15 16 6 3 7 29 24 +5
5. Bianco e Azzurro.svg Azzurra (-1) 15 16 6 4 6 20 22 -2
7. Flag blue HEX-539ADE.svg Rivignano 11 16 3 5 8 15 27 -12
7. non conosciuta Pagazzanese 11 16 3 5 8 19 33 -14
1downarrow red.svg 9. Bianco e Azzurro.svg Castrezzato 5 16 0 5 11 10 43 -33

Legenda:

      Promossa in Serie A
      Retrocessa in Serie C

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
L'Azzurra e il Rutilius Sport Bergamo hanno scontato 1 punto di penalizzazione per una rinuncia.
Il Rivignano ha successivamente rinunciato al campionato di Serie B per iscriversi in Serie C (regionale).
Il Castrezzato è stato successivamente riammesso in Serie B alla compilazione dei quadri 1980.

Spareggio promozione[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Fiamma Ceraso 2 - 1 Pordenone ?, 7 ottobre 1979

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione 1978
C.F. Bastia Bastia Umbra in Serie C
A.C.F. Cagliari Cagliari in Serie C
A.C.F. Lazio Roma 7º posto in Serie B/D
A.C.F. Maroccone Livorno Livorno 6º posto in Serie B/D
A.C.F. Roma Campidoglio Roma 3º posto in Serie B/D
A.C.F. Roma Lido Roma 1º posto in Serie B/D
S.S. Vetreria Laziale Civita Castellana in Serie C

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Cagliari 19 12 8 3 1 23 8 +15
2. non conosciuta Maroccone Livorno 16 12 6 4 2 17 9 +8
3. non conosciuta Roma Lido 11 12 3 5 4 14 15 -1
3. Bianco e Azzurro.svg Vetreria Laziale 11 12 3 5 4 12 14 -2
3. Giallo e Rosso.svg Roma Campidoglio 11 12 2 7 3 10 12 -2
6. non conosciuta Bastia 9 12 2 5 5 14 18 -4
1downarrow red.svg 7. non conosciuta A.C.F. Lazio (-1) 6 12 2 3 7 7 21 -14

Legenda:

      Promossa in Serie A
      Retrocessa in Serie C

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
La A.C.F. Lazio ha scontato 1 punto di penalizzazione.
Il Maroccone Livorno, la Roma Lido, la Roma Campidoglio e il Bastia hanno successivamente rinunciato al campionato di Serie B.

Girone D[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione 1978
A.C.F. Alaska Veglie Veglie ?
A.C.F. Colorificio Paulin Barletta Barletta ?
A.S. Gibson Castel di Sangro ?
A.C.F. Giugliano Giugliano in Campania 1º posto in Serie C Campania
S.S. Pellicce Moda Ponzo Portici Portici ?
A.C.F. Savoia Torre Annunziata ?
U.C. Stabia Castellammare di Stabia ?

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. 600px horizontal HEX-09872C White.svg Alaska Veglie 23 12 11 1 0 39 8 +31
2. Giugliano (-1) 15 12 7 2 3 34 9 +25
3. non conosciuta Savoia (-1) 14 12 7 1 4 48 15 +33
4. non conosciuta Pellicce Moda Ponzo Portici 12 12 6 0 6 20 17 +3
5. non conosciuta Colorificio Paulin Barletta 10 12 5 0 7 23 29 -6
6. non conosciuta Stabia (-2) 4 12 3 0 9 9 56 -47
1downarrow red.svg 7. non conosciuta Gibson (-5) -5 12 0 0 12 1 44 -43

Legenda:

      Promossa in Serie A
      Retrocessa in Serie C

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Il Gibson ha scontato 5 punti di penalizzazione.
Lo Stabia ha scontato 2 punti di penalizzazione per due rinunce.
Il Giugliano e il Savoia hanno scontato 1 punto di penalizzazione per una rinuncia.
Il Savoia, il Pellicce Moda Ponzo Portici e il Colorificio Paulin Barletta hanno successivamente rinunciato al campionato di Serie B.

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Tigullio 72, Fiamma Ceraso, Cagliari e Alaska Veglie promossi in Serie A.
  • Bognanco Domodossola, Castrezzato, A.C.F. Lazio e Gibson retrocessi in Serie C (regionale).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fiamma Ceraso prima classificata e promossa in Serie A dopo aver vinto lo spareggio contro il Pordenone.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Comunicati Ufficiali della F.I.G.C.F. conservati presso l'Archivio Storico del Comitato Regionale Lombardia F.I.G.C. L.N.D. a Milano in Via Pitteri 95/1.