Promozione 1979-1980

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Promozione 1979-1980
Competizione Promozione
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 13ª
Organizzatore L.N.D.
Comitati Regionali
Luogo Italia Italia
Formula 26 gironi all'italiana
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1978-1979 1980-1981 Right arrow.svg

Nella stagione 1979-1980, la Promozione era il sesto livello del calcio italiano (il primo livello regionale).

Il campionato è strutturato in vari gironi all'italiana su base regionale, gestiti dai Comitati Regionali di competenza. Promozioni alla categoria superiore e retrocessioni in quella inferiore non erano sempre omogenee; erano quantificate all'inizio del campionato dal Comitato Regionale secondo le direttive stabilite dalla Lega Nazionale Dilettanti, ma flessibili, in relazione al numero delle società retrocesse dal Campionato Interregionale e perciò, a seconda delle varie situazioni regionali, la fine del campionato poteva avere degli spareggi sia di promozione che di retrocessione.

Campionati[modifica | modifica wikitesto]

Regolamento[modifica | modifica wikitesto]

La normativa F.I.G.C. in vigore dalla stagione sportiva 1969-70 stabiliva che, in caso di assegnazione di un titolo sportivo (promozione o retrocessione), alla fine del campionato si sarebbe dovuto:

  1. disputare una gara di spareggio in campo neutro in caso di attribuzione del primo posto in classifica
  2. non disputare una gara di spareggio ma prendere in considerazione la differenza reti generale in caso di una o più società da classificare per stabilire una o più società retrocedente(i) in categoria inferiore
Tutti i pari merito in cui non si doveva attribuire un titolo sportivo non sono da regolarsi con la differenza reti generale ovvero: tutte le altre squadre a pari punti vanno considerate classificate a pari merito con la posizione di classifica più alta senza considerare la differenza reti anche se i giornali la prendono in considerazione e la evidenziano.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Le denominazioni delle società riportate qui integralmente sono state tratte da:
Annuario 1979-80' - edito dalla F.I.G.C. - Sede Federale, Via Gregorio Allegri 14 - Roma e conservato presso:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]