Unione Sportiva Catanzaro 1979-1980

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Unione Sportiva Catanzaro.

Unione Sportiva Catanzaro
US Catanzaro 1979-1980.jpg
Stagione 1979-1980
AllenatoreItalia Carlo Mazzone (1ª-25ª)
Italia Saverio Leotta (26ª-30ª)
PresidenteItalia Adriano Merlo
Serie A14º posto[1]
Coppa ItaliaPrimo turno
Maggiori presenzeCampionato: Nicolini (29)
Miglior marcatoreCampionato: Palanca (9)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Unione Sportiva Catanzaro nelle competizioni ufficiali della stagione 1979-1980.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la prima salvezza in Serie A e il passaggio gestionale ad Adriano Merlo, il Catanzaro si presentò alla sua seconda stagione consecutiva in massima serie con un attacco potenziato dagli acquisti di Carlo Bresciani e Vito Chimenti,[2] mantenendo quasi invariata la rosa della stagione precedente.[2] Eliminata al primo turno di Coppa Italia in seguito a una sconfitta nello scontro diretto con il Torino, la squadra fu presto risucchiata nelle zone più basse della classifica[2] rimanendovi invischiata malgrado la classifica corta.[2]

Tre sconfitte consecutive nell'ultima parte del campionato[2] condannarono definitivamente la squadra che, nonostante la sostituzione di Carlo Mazzone con Saverio Leotta in panchina e un tentativo di recupero nel finale,[2] fu matematicamente retrocessa con due giornate di anticipo. Tale risultato fu tuttavia annullato in seguito alle sentenze dello scandalo del Totonero, che sancì la retrocessione di Milan e Lazio.[2]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Vengono confermate le divise introdotte nella stagione precedente (prodotte dalla Ennerre), a cui ne fu aggiunta una versione alternativa di colore giallo a strisce rosse verticali.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

[3][4]

Area direttiva

Area tecnica

Area organizzativa

  • Medico sociale: Giuseppe Martino
  • Massaggiatore: Giuseppe Amato

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

[2][5][6]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Massimo Mattolini
Italia P Antonino Trapani
Italia D Leonardo Menichini
Italia D Giuseppe Sabadini
Italia D Giuliano Groppi
Italia D Claudio Ranieri (Capitano)
Italia D Manlio Zanini
Italia D Gianpietro Marchetti
Italia C Enrico Nicolini
N. Ruolo Giocatore
Italia C Valerio Majo
Italia C Angelo Orazi
Italia C Gregorio Mauro
Italia C Paolo Borelli
Italia A Piero Braglia
Italia A Carlo Bresciani
Italia A Massimo Mauro
Italia A Massimo Palanca
Italia A Vito Chimenti

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1979-1980.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

16 settembre 1979
1ª giornata
Perugia0 – 0Catanzaro

23 settembre 1979
2ª giornata
Catanzaro0 – 1Juventus

30 settembre 1979
3ª giornata
Ascoli2 – 2Catanzaro

7 ottobre 1979
4ª giornata
Catanzaro0 – 0Avellino

14 ottobre 1979
5ª giornata
Cagliari1 – 0Catanzaro

21 ottobre 1979
6ª giornata
Catanzaro0 – 0Inter

28 ottobre 1979
7ª giornata
Fiorentina3 – 0Catanzaro

4 novembre 1979
8ª giornata
Catanzaro2 – 2Roma

11 ottobre 1979
9ª giornata
Bologna4 – 1Catanzaro

25 novembre 1979
10ª giornata
Catanzaro2 – 1Lazio

2 dicembre 1979
11ª giornata
Torino0 – 0Catanzaro

9 dicembre 1979
12ª giornata
Catanzaro1 – 1Pescara

16 dicembre 1979
13ª giornata
Milan0 – 0Catanzaro

30 dicembre 1979
14ª giornata
Catanzaro1 – 1Udinese

6 gennaio 1980
15ª giornata
Napoli1 – 1Catanzaro

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

13 gennaio 1980
16ª giornata
Catanzaro2 – 1Perugia

20 gennaio 1980
17ª giornata
Juventus1 – 0Catanzaro

27 gennaio 1980
18ª giornata
Catanzaro1 – 1Ascoli

3 febbraio 1980
19ª giornata
Avellino2 – 0Catanzaro

10 febbraio 1980
20ª giornata
Catanzaro1 – 0Cagliari

24 febbraio 1980
21ª giornata
Inter3 – 1Catanzaro

2 marzo 1980
22ª giornata
Catanzaro0 – 1Fiorentina

9 marzo 1980
23ª giornata
Roma1 – 0Catanzaro

23 marzo 1980
24ª giornata
Catanzaro0 – 0Bologna

30 marzo 1980
25ª giornata
Lazio2 – 0Catanzaro

5 aprile 1980
26ª giornata
Catanzaro0 – 0Torino

13 aprile 1980
27ª giornata
Pescara1 – 1Catanzaro

27 aprile 1980
28ª giornata
Catanzaro0 – 3Milan

4 maggio 1980
29ª giornata
Udinese1 – 2Catanzaro

11 maggio 1980
30ª giornata
Catanzaro2 – 0Napoli

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti Totale DR
G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 24 30 5 14 11 20 34 -14
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 4 2 1 1 5 2 +3
Totale 34 7 15 13 25 36 -11

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

[2][5][6]

Giocatore Serie A
Presenze Reti
Borelli, Borelli 16-
Bresciani, Bresciani 145
Chimenti, Chimenti 261
Groppi, Groppi 27-
Majo, Majo 25-
Marchetti, Marchetti 10-
Mattolini, Mattolini 25-
Mauro, G. G. Mauro 3-
Mauro, M. M. Mauro 2-
Menichini, Menichini 26-
Nicolini, Nicolini 294
Orazi, Orazi 28-
Palanca, Palanca 299
Ranieri, Ranieri 28-
Sabadini, Sabadini 191
Trapani, Trapani 6-
Zanini, Zanini 25-

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ripescato in Serie A in seguito alle sentenze dello scandalo del Totonero
  2. ^ a b c d e f g h i 1979-80 (PDF), webalice.it.
  3. ^ I CAMPIONATI, I RISULTATI SERIE A/B/C/ Coppa Italia, Uscatanzaro.net. URL consultato il 28 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2013).
  4. ^ La Raccolta completa degli Album Panini, 1979-80, pag. 34
  5. ^ a b La Raccolta completa degli Album Panini, 1979-80, pag. 8
  6. ^ a b 1979/1980 - Il calcio scommesse, catanzaro1929.com.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio