Mediglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mediglia
comune
Mediglia – Stemma
Mediglia – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Città metropolitanaProvincia di Milano-Stemma.svg Milano
Amministrazione
SindacoGiovanni Carmine Fabiano (lista civica "Per Mediglia") dal 5-10-2021
Territorio
Coordinate45°24′N 9°20′E / 45.4°N 9.333333°E45.4; 9.333333 (Mediglia)
Altitudine95 m s.l.m.
Superficie21,96 km²
Abitanti12 220[1] (01-01-2021)
Densità556,47 ab./km²
FrazioniMediglia, Mombretto, Bustighera, Robbiano, Vigliano, Bettolino, Triginto, San Martino Olearo
Comuni confinantiColturano, Dresano, Pantigliate, Paullo, Peschiera Borromeo, San Donato Milanese, San Giuliano Milanese, Settala, Tribiano.
Altre informazioni
Cod. postale20076
Prefisso02
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT015139
Cod. catastaleF084
TargaMI
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 557 GG[3]
Nome abitantimedigliesi
Patronosan Rocco
Giorno festivoterza domenica di settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Mediglia
Mediglia
Mediglia – Mappa
Mediglia – Mappa
Posizione del comune di Mediglia nella città metropolitana di Milano
Sito istituzionale

Mediglia (Medija in dialetto milanese, AFI: /Me'dija/) è un comune italiano sparso di 12 220 abitanti[1] della città metropolitana di Milano in Lombardia. La sede comunale si trova nella località di Triginto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Mediglia è una località rurale di antica origine. Anticamente comprendeva le sole frazioni di Melegnanello e Triginto.

In età napoleonica (1809) furono aggregati a Mediglia i comuni di Colturano e Robbiano, e due anni dopo anche i comuni di Bustighera, Canobbio, Gavazzo, Mercugnano e Vigliano. Tutti i centri recuperarono l'autonomia con la costituzione del Regno Lombardo-Veneto (1816).

Robbiano fu aggregata definitivamente nel 1841, Bustighera e Mercugnano (che nel 1841 aveva a sua volta aggregato Canobbio, Gavazzo e Vigliano) nel 1869[4].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2020 gli immigrati residenti nel comune di Mediglia sono 1 464 e costituiscono l'11,98% della popolazione totale[6]. Tra le nazionalità più rappresentate troviamo:[6]

  1. Romania, 341 2,79%
  2. Egitto, 138 1,13%
  3. Filippine, 116 0,95%
  4. Ecuador, 96 0,79%
  5. Perù, 93 0,76%
  6. Marocco, 65 0,53%
  7. Ucraina, 59 0,48%
  8. Senegal, 59 0,48%
  9. Bulgaria, 49 0,40%
  10. Cina, 47 0,38%

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'ISTAT, il territorio comunale comprende i centri abitati di Bustighera, Mediglia, Mombretto, Robbiano, San Martino Olearo, Triginto e Vigliano-Bettolino, e i nuclei abitati di Bruzzano, Caluzzano, Maiocca, Molinazzo, Pizzo, Quattro Strade e Villazurli[7].

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica
1945 1946 Giuseppe Baietta C.N.L. Sindaco
1946 Pietro Bianchi C.N.L. Sindaco
1946 1949 Marcello Castellazzi Pci Sindaco
1949 1952 Francesco Lombardi Psi Vicesindaco f.f.
1952 1956 Santo Lodola Pci Sindaco
1956 1964 Luigi Curti Pci Sindaco
1964 1970 Alessio Lamprati Pci Sindaco
1970 1985 Enrico Mondani Pci Sindaco
1985 1986 Roberto Giudice Pci Sindaco
1986 1988 Pietro Caremi Pci Sindaco
1988 1993 Graziano Giovanelli Pci/Pds Sindaco
1993 Antonio Arrigoni Democrazia Cristiana Sindaco
1994 Maria Carmela Nuzzi Commissario Prefettizio
1994 Alberto Vigo Polo per Mediglia Sindaco
1994 Maria Carmela Nuzzi Commissario Prefettizio
1994 1996 Nunzia Dimichino Pds Sindaco
1996 Alberto Ardia Commissario Prefettizio
1996 2001 Cesare Loris Mannucci Polo per Mediglia Sindaco
2001 2006 Carla Andena Lista civica Sindaco
2006 2011
2011 2016 Paolo Bianchi Il Popolo della Libertà
2016 2021 Lista civica
2021 in carica Giovanni Fabiano Lista civica

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b https://demo.istat.it/popres/index.php?anno=2021&lingua=ita
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Regio Decreto n° 4819 del 7 gennaio 1869, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia n° 44 del 13 febbraio 1869
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ a b Statistiche demografiche ISTAT Stranieri al 31 dicembre 2020, su demo.istat.it, Istituto nazionale di statistica. URL consultato l'8 Febbraio 2022.
  7. ^ ISTAT - Dettaglio località abitate

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia