Serie B 1985-1986

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serie B 1985-1986
Competizione Serie B
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 54ª
Organizzatore Lega Nazionale Professionisti
Date dall'8 settembre 1985
al 15 giugno 1986
Luogo Italia Italia
Partecipanti 20
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Ascoli
(2º titolo)
Promozioni Ascoli
Brescia
Empoli
Retrocessioni Palermo
Perugia
Catanzaro
Monza
Statistiche
Miglior marcatore Italia Oliviero Garlini (18)
Ascoli 85-86.jpg
La rosa ascolana vincitrice del torneo
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1984-1985 1986-1987 Right arrow.svg

Il Campionato di Serie B 1985-86 fu il cinquantaquattresimo campionato di Serie B disputato in Italia.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

I verdetti finali di questa edizione della Serie B furono influenzati da vicende economiche e giudiziarie (in primo luogo il secondo scandalo del Totonero) che videro coinvolte alcune squadre. In zona promozione ritornò in Serie A l'Ascoli, promosso con due giornate di anticipo. Seconda promozione consecutiva per il Brescia e per il Lanerossi Vicenza: i berici furono però coinvolti nello scandalo del Totonero, vedendosi così revocata la promozione. Al loro posto fu promosso l'Empoli (all'esordio in massima serie), che riuscì ad evitare lo spareggio contro la Triestina, penalizzata di un punto perché coinvolta anch'essa nello scandalo del Totonero.

Lo scandalo ebbe anche delle ripercussioni nella parte bassa della classifica: il Perugia, retrocesso sul campo dopo aver sfiorato la promozione l'anno precedente, fu ulteriormente declassato in Serie C2. Fu inoltre annullata la retrocessione del Pescara, ripescato in sostituzione del Palermo (anch'esso coinvolto nello scandalo del Totonero), radiato dai campionati professionistici per fallimento. Retrocessero pertanto in Serie C1 le ultime due classificate, il Catanzaro e il Monza.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Profili[modifica | modifica wikitesto]

Club Rosa Città Stadio Stagione 1984-85
Arezzo dettagli Arezzo Stadio Città di Arezzo 14º posto in Serie B
Ascoli dettagli Ascoli Piceno Stadio Cino e Lillo Del Duca 14º posto in Serie A
Bologna dettagli Bologna Stadio Renato Dall'Ara 9º posto in Serie B
Brescia dettagli Brescia Stadio Mario Rigamonti 1º posto in Serie C1/A
Cagliari dettagli Cagliari Stadio Sant'Elia 17º posto in Serie B
Campobasso dettagli Campobasso Stadio Nuovo Romagnoli 9º posto in Serie B
Catania dettagli Catania Stadio Angelo Massimino 14º posto in Serie B
Catanzaro dettagli Catanzaro Stadio Nicola Ceravolo 1º posto in Serie C1/B
Cesena dettagli Cesena Stadio Dino Manuzzi 9º posto in Serie B
Cremonese dettagli Cremona Stadio Giovanni Zini 16º posto in Serie A
Empoli dettagli Empoli (FI) Stadio Carlo Castellani 8º posto in Serie B
Genoa dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 6º posto in Serie B
L.R. Vicenza dettagli Vicenza Stadio Romeo Menti 2º posto in Serie C1/A
Lazio dettagli Roma Stadio Olimpico 15º posto in Serie A
Monza dettagli Monza Stadio Brianteo 9º posto in Serie B
Palermo dettagli Palermo Stadio Renzo Barbera 2º posto in Serie C1/B
Perugia dettagli Perugia Stadio Renato Curi 4º posto in Serie B
Pescara dettagli Pescara Stadio Adriatico 7º posto in Serie B
Sambenedettese dettagli San Benedetto del Tronto (AP) Stadio Riviera delle Palme 9º posto in Serie B
Triestina dettagli Trieste Stadio Giuseppe Grezar 5º posto in Serie B

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Calciatore più presente Cannoniere
Arezzo[1] Italia Mario Russo (1ª-16ª)
Italia Enzo Riccomini (17ª-38ª)
Italia Fernando Orsi (38) Italia Guido Ugolotti (11)
Ascoli Italia Aldo Sensibile e Jugoslavia Vujadin Boškov (D.T.) Italia Roberto Corti (37) Italia Massimo Barbuti (14)
Bologna Italia Carlo Mazzone Italia Claudio Ottoni (38) Italia Loris Pradella (12)
Brescia Italia Antonio Pasinato Italia Stefano Bonometti (38) Italia Tullio Gritti (16)
Cagliari[2] Italia Renzo Ulivieri (1ª-22ª)
Italia Gustavo Giagnoni (23ª-38ª)
Italia Lucio Bernardini (38) Italia Luigi Piras (8)
Campobasso[3] Italia Bruno Mazzia (1ª-28ª)
Italia Bruno Pace (29ª-38ª)
Italia Fabio Lupo (38) Italia Roberto Russo (6)
Catania[4][5] Italia Gennaro Rambone (1ª-14ª)
Italia Salvatore Bianchetti e Italia Guido Mazzetti (D.T.) (15ª-19ª)
Italia Antonio Colomban e Italia Guido Mazzetti (D.T.) (20ª-28ª)
Italia Gennaro Rambone (29ª-38ª)
Italia Carlo Borghi (36) Italia Carlo Borghi (10)
Catanzaro[6] Italia Pietro Santin (1ª-20ª)
Italia Francesco Scorsa e Jugoslavia Todor Veselinović (D.T.) (21ª-24ª)
Italia Antonio Lionetti e Jugoslavia Todor Veselinović (D.T.) (25ª-38ª)
Italia Marco Masi (36) Italia Antonio Soda (7)
Cesena Italia Adriano Buffoni Italia Agatino Cuttone,
Italia Franco Pancheri (38)
Italia Massimo Agostini,
Italia Mauro Gibellini (13)
Cremonese Italia Emiliano Mondonico Italia Claudio Bencina,
Italia Michelangelo Rampulla (37)
Italia Claudio Bencina,
Italia Alviero Chiorri,
Italia Giancarlo Finardi (5)
Empoli Italia Gaetano Salvemini Italia Luca Della Scala (38) Italia Luca Cecconi (7)
Genoa[7] Italia Tarcisio Burgnich (1ª-33ª)
Italia Attilio Perotti (34ª-38ª)
Italia Giovanni Cervone,
Italia Mario Faccenda (37)
Italia Oscar Tacchi (8)
L.R. Vicenza Italia Bruno Giorgi Italia Massimo Mattiazzo (38) Italia Eligio Nicolini (9)
Lazio Italia Luigi Simoni Italia Oliviero Garlini (38) Italia Oliviero Garlini (18)
Monza[8] Italia Alfredo Magni (1ª-17ª)
Italia Paolo Carosi (18ª-38ª)
Italia Marco Saltarelli (34) Italia Roberto Antonelli (4)
Palermo[9] Argentina Italia Antonio Angelillo (1ª-13ª)
Italia Fernando Veneranda (14ª-38ª)
Italia Gianni De Biasi (36) Italia Orazio Sorbello (9)
Perugia[10] Italia Massimo Giacomini (1ª-27ª)
Italia Giampiero Molinari e Italia Pierluigi Frosio (28ª-38ª)
Italia Walter Allievi,
Italia Andrea Pazzagli (38)
Italia Massimo De Stefanis,
Italia Moreno Morbiducci (5)
Pescara Italia Enrico Catuzzi Italia Maurizio Rossi (37) Italia Stefano Rebonato (8)
Sambenedettese Italia Giampiero Vitali Italia Simone Braglia,
Italia Danilo Ferrari,
Italia Giancarlo Petrangeli (37)
Italia Massimo Ginelli (6)
Triestina Italia Enzo Ferrari Italia Maurizio Braghin (37) Italia Pasquale Iachini (8)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Ascoli 50 38 17 16 5 56 33 +23
1uparrow green.svg 2. Brescia 47 38 17 13 8 41 28 +13
3. L.R. Vicenza[11] 46 38 16 14 8 48 33 +15
1uparrow green.svg 4. Empoli[12] 45 38 13 19 6 32 28 +4
5. Triestina[13] 44 38 15 15 8 40 30 +10
6. Bologna 41 38 15 11 12 37 29 +8
7. Genoa 40 38 14 12 12 35 31 +4
8. Cesena 39 38 12 15 11 42 38 +4
9. Cremonese 37 38 10 17 11 35 31 +4
9. Rosso e Blu2.png Campobasso 37 38 9 19 10 30 36 -6
11. Arezzo 36 38 9 18 11 37 40 -3
11. Lazio 36 38 11 14 13 38 42 -4
11. Catania 36 38 12 12 14 30 37 -7
14. Sambenedettese 35 38 10 15 13 26 26 0
14. Cagliari 35 38 13 9 16 27 38 -11
16. Palermo[14] 34 38 7 20 11 27 35 -8
17. Pescara[15] 33 38 10 13 15 33 37 -4
US Department of Justice Scales Of Justice.svg 18. Perugia[16] 32 38 8 16 14 29 39 -10
1downarrow red.svg 19. Catanzaro 30 38 9 12 17 33 45 -12
1downarrow red.svg 20. Monza 26 38 6 14 18 25 45 -20

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

ARE ASC BOL BRE CAG CAM CAT CAT CES CRE EMP GEN L.R LAZ MON PAL PER PES SAM TRI
Arezzo 1-1 1-0 1-1 0-0 1-1 1-1 3-0 2-2 1-1 0-2 1-2 1-2 2-1 1-0 0-0 1-0 0-0 2-1 0-0
Ascoli 3-3 1-0 3-1 3-0 4-0 2-0 3-2 1-0 1-0 0-0 2-1 1-1 3-2 4-0 3-2 1-1 2-0 0-0 1-1
Bologna 1-1 4-0 1-1 0-1 2-1 2-0 2-0 2-1 1-0 1-1 0-0 1-1 1-0 1-0 1-0 4-2 0-0 2-1 1-0
Brescia 3-1 1-0 1-0 3-1 1-1 2-0 0-1 2-1 0-0 3-0 1-0 1-0 2-0 2-0 0-0 1-1 1-0 0-1 2-1
Cagliari 0-0 0-2 1-0 2-0 3-0 1-0 0-1 2-0 1-0 2-0 1-0 1-0 2-0 1-1 1-0 0-1 0-1 0-1 0-0
Campobasso 1-1 2-2 1-1 0-0 1-0 0-0 1-0 0-0 2-1 1-1 1-0 1-0 1-1 2-0 4-1 2-1 1-1 1-0 0-1
Catania 1-0 0-0 1-0 2-1 2-0 2-0 1-0 2-4 1-1 0-1 3-2 1-1 2-1 1-0 1-0 2-1 1-1 1-0 0-2
Catanzaro 2-1 0-0 1-0 0-2 4-0 1-1 2-1 2-1 0-2 0-0 1-1 0-2 2-3 0-0 1-1 1-2 3-1 1-0 2-2
Cesena 1-1 1-0 1-1 2-2 0-0 1-1 2-0 2-0 0-1 0-1 0-0 1-0 3-1 2-1 1-0 2-0 2-1 1-0 1-1
Cremonese 0-0 1-2 1-2 0-1 0-0 0-0 0-0 0-0 3-2 4-0 2-0 2-2 2-1 1-0 1-1 2-1 2-0 1-1 2-2
Empoli 3-2 1-1 1-0 0-0 2-0 0-0 0-0 1-0 2-2 0-0 1-0 0-0 2-0 0-1 0-0 1-1 1-0 1-0 3-2
Genoa 1-0 1-0 0-1 1-1 4-1 2-0 1-0 2-0 1-0 2-0 2-2 1-0 1-1 1-0 2-0 1-0 0-0 1-2 1-0
L.R. Vicenza 3-1 3-1 3-2 0-0 2-0 1-0 2-0 1-0 0-1 1-1 1-0 1-1 2-0 5-3 1-1 1-0 1-1 2-1 0-0
Lazio 2-0 0-0 0-0 4-2 3-1 2-0 1-0 1-0 1-1 0-0 0-0 1-1 3-4 0-1 2-1 0-0 2-1 1-0 2-1
Monza 0-0 2-2 0-0 0-0 2-1 0-0 2-1 2-2 3-2 1-1 0-1 0-0 0-1 0-0 1-1 1-0 0-0 0-1 0-0
Palermo 0-1 0-0 2-0 2-0 1-1 0-0 0-0 1-0 1-1 2-1 1-1 0-0 1-1 1-1 2-1 1-1 2-1 0-0 0-0
Perugia 0-2 0-4 2-0 0-1 1-1 2-1 0-0 2-2 0-0 1-0 1-1 1-1 1-1 0-0 2-1 0-0 1-0 0-0 2-0
Pescara 2-2 0-1 2-1 1-2 2-0 2-1 1-1 0-0 1-1 1-0 1-1 3-0 0-0 2-0 3-1 0-1 2-1 1-0 1-2
Sambenedettese 0-1 1-1 0-2 0-0 0-0 0-0 2-1 0-0 0-0 1-1 1-1 2-0 1-0 1-1 3-1 4-1 0-0 1-0 0-0
Triestina 2-1 1-1 0-0 1-0 1-2 1-1 1-1 3-2 2-0 0-1 1-0 2-1 3-2 0-0 1-0 2-0 1-0 2-0 1-0

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) 1ª giornata Ritorno (20ª)
8 set. 1-0 Cagliari-Cremonese 0-0 26 gen.
2-1 Catania-Brescia 0-2
1-0 Cesena-Ascoli 0-1
2-0 Genoa-Campobasso 0-1
2-1 Lazio-Palermo 1-1
0-1 Monza-L.R. Vicenza 3-5
2-2 Perugia-Catanzaro 2-1
2-1 Pescara-Bologna 0-0
1-1 Sambenedettese-Empoli 0-1
2-1 Triestina-Arezzo 0-0
Andata (2ª) 2ª giornata Ritorno (21ª)
15 set. 1-1 Arezzo-Catania 0-1 2 feb.
3-0 Ascoli-Cagliari 2-0
1-0 Bologna-Lazio 0-0
1-0 Brescia-Pescara 2-1
0-1 Campobasso-Triestina 1-1
2-1 Catanzaro-Cesena 0-2
1-1 Cremonese-Sambenedettese 1-1
0-0 Empoli-Palermo 1-1
1-1 L.R. Vicenza-Genoa 0-1
1-0 Monza-Perugia 1-2


Andata (3ª) 3ª giornata Ritorno (22ª)
22 set. 1-1 Bologna-Empoli 0-1 9 feb.
1-0 Cagliari-Genoa 1-4
2-4 Catania-Cesena 0-2
0-2 Catanzaro-Brescia 1-0
2-0 Lazio-Campobasso 1-1
2-1 Palermo-Cremonese 1-1
0-4 Perugia-Ascoli 1-1
2-2 Pescara-Arezzo 0-0
1-0 Sambenedettese-L.R. Vicenza 1-2
1-0 Triestina-Monza 0-0
Andata (4ª) 4ª giornata Ritorno (23ª)
29 set. 2-0 Ascoli-Catania 0-0 16 feb.
0-0 Cagliari-Triestina 2-1
1-1 Campobasso-Empoli 0-0
2-1 Cesena-Pescara 1-1
0-0 Cremonese-Catanzaro 2-0
2-0 Genoa-Palermo 0-0
3-2 L.R. Vicenza-Bologna 1-1
2-0 Lazio-Arezzo 1-2
0-1 Monza-Sambenedettese 1-3
0-1 Perugia-Brescia 1-1


Andata (5ª) 5ª giornata Ritorno (24ª)
6 ott. 2-2 Arezzo-Cesena 1-1 23 feb.
1-0 Bologna-Cremonese 2-1
1-0 Brescia-L.R. Vicenza 0-0
2-2 Campobasso-Ascoli 0-4
1-1 Catanzaro-Genoa 0-2
0-1 Empoli-Monza 1-0
1-1 Palermo-Perugia 0-0
2-0 Pescara-Cagliari 1-0
1-1 Sambenedettese-Lazio 0-1
1-1 Triestina-Catania 2-0
Andata (6ª) 6ª giornata Ritorno (25ª)
13 ott. 1-1 Ascoli-L.R. Vicenza 1-3 2 mar.
0-1 Cagliari-Sambenedettese 0-0
1-0 Catania-Catanzaro 1-2
1-0 Cesena-Palermo 1-1
2-0 Cremonese-Pescara 0-1
3-2 Empoli-Arezzo 2-0
1-1 Genoa-Brescia 0-1
2-1 Lazio-Triestina 0-0
0-0 Monza-Bologna 0-1
2-1 Perugia-Campobasso 1-2


Andata (7ª) 7ª giornata Ritorno (26ª)
20 ott. 1-0 Arezzo-Monza 0-0 9 mar.
0-0 Brescia-Cremonese 1-0
0-0 Campobasso-Catania 0-2
1-0 Catanzaro-Bologna 0-2
0-0 Cesena-Cagliari 0-2
2-0 L.R. Vicenza-Lazio 4-3
0-0 Palermo-Ascoli 2-3
1-1 Pescara-Empoli 0-1
0-0 Sambenedettese-Perugia 0-0
2-1 Triestina-Genoa 0-1
Andata (8ª) 8ª giornata Ritorno (27ª)
27 ott. 3-1 Ascoli-Brescia 0-1 16 mar.
1-0 Bologna-Palermo 0-2
1-1 Catania-L.R. Vicenza 0-2
0-0 Cremonese-Arezzo 1-1
1-0 Empoli-Catanzaro 0-0
1-0 Genoa-Cesena 0-0
3-1 Lazio-Cagliari 0-2
0-0 Monza-Campobasso 0-2
2-0 Perugia-Triestina 0-1
1-0 Pescara-Sambenedettese 0-1


Andata (9ª) 9ª giornata Ritorno (28ª)
3 nov. 2-1 Arezzo-Sambenedettese 1-0 29 mar.
2-1 Ascoli-Genoa 0-1
1-0 Brescia-Bologna 1-1
0-1 Cagliari-Perugia 1-1
2-1 Catania-Lazio 0-1
0-0 Catanzaro-Monza 2-2
1-1 Cesena-Campobasso 0-0
1-0 L.R. Vicenza-Empoli 0-0
2-1 Palermo-Pescara 1-0
0-1 Triestina-Cremonese 2-2
Andata (10ª) 10ª giornata Ritorno (29ª)
10 nov. 1-2 Arezzo-L.R. Vicenza 1-3 6 apr.
2-1 Bologna-Cesena 1-1
1-0 Campobasso-Cagliari 0-3
2-1 Cremonese-Perugia 0-1
0-0 Empoli-Brescia 0-3
0-0 Lazio-Ascoli 2-3
2-1 Monza-Catania 0-1
0-0 Palermo-Triestina 0-2
3-0 Pescara-Genoa 0-0
0-0 Sambenedettese-Catanzaro 0-1


Andata (11ª) 11ª giornata Ritorno (30ª)
17 nov. 3-3 Ascoli-Arezzo 1-1 13 apr.
0-1 Brescia-Sambenedettese 0-0
1-1 Cagliari-Monza 1-2
1-0 Campobasso-L.R. Vicenza 0-1
0-1 Catania-Empoli 0-0
1-1 Catanzaro-Palermo 0-1
3-1 Cesena-Lazio 1-1
2-0 Genoa-Cremonese 0-2
1-0 Perugia-Pescara 1-2
0-0 Triestina-Bologna 0-1
Andata (12ª) 12ª giornata Ritorno (31ª)
24 nov. 1-1 Arezzo-Brescia 1-3 27 apr.
2-1 Bologna-Campobasso 1-1
4-0 Cremonese-Empoli 0-0
1-0 Genoa-Perugia 1-1
0-1 L.R. Vicenza-Cesena 0-1
0-0 Monza-Lazio 1-0
1-1 Palermo-Cagliari 0-1
0-0 Pescara-Catanzaro 1-3
2-1 Sambenedettese-Catania 0-1
1-1 Triestina-Ascoli 1-1


Andata (13ª) 13ª giornata Ritorno (32ª)
1º dic. 2-0 Ascoli-Pescara 1-0 4 mag.
1-1 Bologna-Arezzo 0-1
2-0 Brescia-Monza 0-0
0-1 Cagliari-Catanzaro 0-4
1-0 Campobasso-Sambenedettese 0-0
1-0 Catania-Palermo 0-0
3-2 Empoli-Triestina 0-1
1-1 L.R. Vicenza-Cremonese 2-2
1-1 Lazio-Genoa 1-1
0-0 Perugia-Cesena 0-2
Andata (14ª) 14ª giornata Ritorno (33ª)
8 dic. 1-0 Cagliari-Catania 0-2 11 mag.
2-1 Catanzaro-Arezzo 0-3
2-1 Cesena-Monza 2-3
1-2 Cremonese-Ascoli 0-1
2-2 Genoa-Empoli 0-1
2-0 Palermo-Brescia 0-0
0-0 Perugia-Lazio 0-0
2-1 Pescara-Campobasso 1-1
0-2 Sambenedettese-Bologna 1-2
3-2 Triestina-L.R. Vicenza 0-0


Andata (15ª) 15ª giornata Ritorno (34ª)
15 dic. 0-0 Arezzo-Palermo 1-0 18 mag.
0-1 Bologna-Cagliari 0-1
2-1 Brescia-Cesena 2-2
1-0 Campobasso-Catanzaro 1-1
3-2 Catania-Genoa 0-1
1-1 Empoli-Ascoli 0-0
1-0 L.R. Vicenza-Perugia 1-1
2-1 Lazio-Pescara 0-2
1-1 Monza-Cremonese 0-1
0-0 Sambenedettese-Triestina 0-1
Andata (16ª) 16ª giornata Ritorno (35ª)
22 dic. 1-0 Ascoli-Bologna 0-4 25 mag.
0-0 Cagliari-Arezzo 0-0
0-2 Catanzaro-L.R. Vicenza 0-1
1-0 Cesena-Sambenedettese 0-0
2-1 Cremonese-Lazio 0-0
1-0 Genoa-Monza 0-0
0-0 Palermo-Campobasso 1-4
1-1 Perugia-Empoli 1-1
1-1 Pescara-Catania 1-1
1-0 Triestina-Brescia 1-2


Andata (17ª) 17ª giornata Ritorno (36ª)
5 gen. 1-1 Arezzo-Campobasso 1-1 1º giu.
0-0 Bologna-Genoa 1-0
3-1 Brescia-Cagliari 0-2
2-1 Catania-Perugia 0-0
2-2 Catanzaro-Triestina 2-3
3-2 Cremonese-Cesena 1-0
2-0 Empoli-Lazio 0-0
1-1 L.R. Vicenza-Palermo 1-1
0-0 Monza-Pescara 1-3
1-1 Sambenedettese-Ascoli 0-0
Andata (18ª) 18ª giornata Ritorno (37ª)
12 gen. 4-0 Ascoli-Monza 2-2 8 giu.
2-0 Cagliari-Empoli 0-2
0-0 Campobasso-Brescia 1-1
1-1 Catania-Cremonese 0-0
1-1 Cesena-Triestina 0-2
1-0 Genoa-Arezzo 2-1
1-0 Lazio-Catanzaro 3-2
0-0 Palermo-Sambenedettese 1-4
2-0 Perugia-Bologna 2-4
0-0 Pescara-L.R. Vicenza 1-1


Andata (19ª) 19ª giornata Ritorno (38ª)
19 gen. 1-0 Arezzo-Perugia 2-0 15 giu.
2-0 Bologna-Catania 0-1
2-0 Brescia-Lazio 2-4
0-0 Catanzaro-Ascoli 2-3
0-0 Cremonese-Campobasso 1-2
2-2 Empoli-Cesena 1-0
2-0 L.R. Vicenza-Cagliari 0-1
1-1 Monza-Palermo 1-2
2-0 Sambenedettese-Genoa 2-1
2-0 Triestina-Pescara 2-1

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
18 Italia Oliviero Garlini Lazio
16 Italia Tullio Gritti Brescia
14 Italia Massimo Barbuti Ascoli
13 Italia Mauro Gibellini Cesena
12 Italia Loris Pradella Bologna
10 Italia Francesco Vincenzi Ascoli

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • 1uparrow green.svg Ascoli, Brescia ed Empoli, (in sostituzione del L.R. Vicenza) promossi in Serie A 1986-87.
  • L.R. Vicenza promozione revocata per illecito sportivo.
  • 1downarrow red.svg Catanzaro e Monza retrocessi in Serie C1 1986-87.
  • Perugia retrocesso direttamente in Serie C2 1986-87.
  • Nuvola actions cancel.png Palermo radiato per fallimento.
  • Pescara ripescato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Enzo Riccomini, La Stampa, n. 290, 31 dicembre 1985, p. 27.
  2. ^ Cagliari, esonerato Ulivieri in panchina torna Giagnoni, La Stampa, n. 37, 13 febbraio 1986, p. 25.
  3. ^ ”E ora lavoro con Vanna Marchi…”, repubblica.it, 21 aprile 1987.
  4. ^ Il Catania caccia Rambone al suo posto torna Mazzetti, repubblica.it, 11 dicembre 1985.
  5. ^ Il balletto delle panchine: “Ma dove finirà il Catania?”, repubblica.it, 2 aprile 1986.
  6. ^ Veselinovic nuovo tecnico del Catanzaro, repubblica.it, 28 gennaio 1986.
  7. ^ Burgnich via dal Genoa, repubblica.it, 14 maggio 1986.
  8. ^ Monza, va via Magni arriva Carosi, La Stampa, n. 8, 10 gennaio 1986, p. 24.
  9. ^ Il Palermo richiama Veneranda, La Stampa, n. 269, 4 dicembre 1985, p. 24.
  10. ^ Perugia, via Giacomini, in due al suo posto, repubblica.it, 20 marzo 1986.
  11. ^ Promozione revocata per illecito sportivo nello scandalo del Secondo Totonero.
  12. ^ Promosso in sostituzione del condannato Vicenza.
  13. ^ Un punto di penalizzazione per illecito sportivo, onde escluderla dall'eventuale spareggio per la promozione.
  14. ^ Non ammesso alla stagione successiva, in cui avrebbe dovuto scontare 5 punti di penalizzazione, per sopraggiunto fallimento. Una nuova società ne assumerà l'eredità nel 1987 ripartendo dalla Serie C2.
  15. ^ Ripescato in sostituzione del fallito Palermo.
  16. ^ Retrocesso direttamente in Serie C2 per illecito sportivo nello scandalo del Secondo Totonero.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1986. Modena, Panini, 1986.
  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1987. Modena, Panini, 1987.
  • Fabrizio Melegari (a cura di). Almanacco illustrato del calcio - La storia 1898-2004, Modena, Panini, 2004.
  • Sandro Sabatini, Riccardo Tofanelli, Il calcio in tasca - Le schede, i numeri, i gol di tutti i giocatori dalla A alla C/2 stagione 1985-86, Montecatini Terme (PT), TuttoB S.r.l., supplemento al n. 7/8 luglio-agosto 1986 di Tuttocalcio.