Luigi Sacchetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luigi Sacchetti
Luigi Sacchetti.jpg
Sacchetti al Verona a metà degli anni '80
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Bianco e Nero (Strisce).png Zevio
Ritirato 1990 - giocatore
Carriera
Giovanili
Fiorentina
Squadre di club1
1975 Gioiese 5 (0)
1975-1976 Asti 21 (0)
1976-1982 Fiorentina 96 (5)
1982-1986 Verona 87 (5)
1986-1987 Brescia 17 (0)
1987-1988 Verona 10 (0)
1988-1989 Catanzaro 26 (2)
1989-1990 Alessandria 8 (0)
Nazionale
1977 Italia Italia U-20 ? (?)
1980-1982 Italia Italia U-21 4 (0)
1983 Italia Italia U-23 1 (0)
Carriera da allenatore
1997-1998 Verona Allievi
1998 Carpi
2005-2006 Verona Primavera
2006-2007 Novara
2009-2015 Bianco e Nero (Strisce).png Zevio
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Luigi Sacchetti (Reggio Calabria, 22 marzo 1958) è un ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la gavetta nella Gioiese e nell'Asti, Sacchetti esordì in Serie A con la Fiorentina, disputando sei stagioni da comprimario e facendosi apprezzare per il rendimento costante e continuo e la disponibilità a un lavoro oscuro di centrocampo. Nel 1982-83 passò al Verona neopromosso in Serie A.

Sacchetti alla Fiorentina nel 1979, in contrasto sullo juventino Gentile.

Tra gli scaligeri ritrovò il suo ex compagno Bruni e fu utilizzato con più continuità. Si rivelò un giocatore prezioso per la duttilità che gli permetteva di ricoprire diversi ruoli a seconda delle esigenze tattiche, sobbarcandosi un faticoso lavoro di interdizione e raccordo a centrocampo, senza disdegnare anche pericolosi inserimenti in fase offensiva (con un potente tiro da 30 metri segnò un gol nella vittoria in Coppa UEFA contro la Stella Rossa a Belgrado).

Paradossalmente, fu proprio per questa sua pregevole caratteristica di saper interpretare i più svariati ruoli, che venne sacrificato a giocare in posizioni poco congeniali che gli impedirono di manifestare al meglio il suo enorme talento calcistico. Fece parte della formazione gialloblù che vinse lo storico scudetto nel 1984-85. Un infortunio lo costrinse poi a giocare più saltuariamente e, dopo una parentesi al Brescia, a chiudere la carriera nelle serie minori.

In carriera ha totalizzato complessivamente 210 presenze e 12 reti in Serie A e 26 presenze e 2 reti in Serie B.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Ha poi intrapreso l'attività di allenatore nelle giovanili del Verona. Ha allenato anche le prime squadre di Carpi e Novara. Dal 2009 al 2015 ha allenato la formazione dilettantistica veronese dello Zevio, che milita in Promozione.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]
Fiorentina: 1978, 1979
Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Verona: 1984-1985

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]