Roberto Simonetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Roberto Simonetta
Roberto Simonetta.jpg
Roberto Simonetta con la maglia della Lucchese (1991)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 173 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 2000
Carriera
Giovanili
Genoa
Squadre di club1
1981-1983 Genoa 8 (0)
1983-1984 Sanremese 28 (8)
1984-1985 Genoa 19 (3)
1985-1988 Piacenza 93 (22)
1988-1989 Triestina 33 (9)
1989-1992 Lucchese 86 (20)
1992-1994 Padova 46 (12)
1994-1995 Lucchese 23 (4)
1995-1996 Trapani 23 (3)
1996-1997 Siena 24 (5)
1997-1998 Castelnuovo 20 (9)
1998 Cremapergo 1 (0)
1998 Terzigno 4 (0)
1998-1999 Terracina 11 (4)
1999-2000 Baracca Lugo 15 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al settembre 2011

Roberto Simonetta (Latina, 2 settembre 1965) è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Debutta con il Genoa in Serie A, il 7 marzo 1982 sul campo dell'Udinese; con i rossublu gioca dal 1981 al 1983 per un totale di 8 presenze nella massima serie. Nella stagione 1983-1984 passa alla Sanremese in Serie C1; realizza 8 reti, risultando il capocannoniere della squadra[1]. Nel 1984 torna al Genoa, nel frattempo retrocesso in Serie B, e disputa una stagione da rincalzo con 3 reti in 19 partite.

Nel 1985 passa al Piacenza[2], in Serie C1. Vi rimane fino al 1988, conquistando la promozione in Serie B nel campionato 1986-1987 (con 11 reti realizzate, record personale, nel tridente con Serioli e Madonna[3]), la Coppa Anglo-Italiana 1986[4] e la prima salvezza degli emiliani nella serie cadetta.

Nel 1988-1989 veste la maglia della Triestina[5], con cui ottiene la seconda promozione in Serie B contribuendo con 9 reti. Dal 1989 al 1992 e dal 1994 al 1995 gioca per la Lucchese ad eccezione del periodo 1992-1994 dove gioca per il Padova[6]; nella stagione 1993-1994 conquista la promozione in massima serie nelle file del Padova, ma non è stato confermato dai biancoscudati per la stagione successiva.

In seguito milita per una stagione nel Trapani, nella quale non si esprime ad alti livelli[7], e una nel Siena[8], entrambe in Serie C1. Conclude la carriera nel Campionato Nazionale Dilettanti con le maglie di Castelnuovo Garfagnana, Terzigno, Terracina e Baracca Lugo, dove termina la carriera.

Attualmente è allenatore Under 17 Elite nella Società Polisportiva Carso (LT).

A maggio del 2019 lascia la Polisportiva Carso e fonda una nuova Società Sportiva, la ASD Roberto Simonetta.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Piacenza: 1986
Piacenza: 1986-1987
Lucchese: 1989-1990

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Suo figlio Alessandro è anch'egli un calciatore. Cresciuto nelle giovanili della Roma dal 2005 al 2009 ha giocato per l'Arezzo, Sambenedettese, FC Südtirol-Alto Adige e Isola Liri[9]. Inoltre vanta 8 presenze con la Nazionale Under-17 e una con la Nazionale Under-20[10].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sanremese 1983-1984 Ussanremesecalcio.wordpress.com
  2. ^ Rosa 1985-1986 storiapiacenza1919.it
  3. ^ Rosa 1986-1987 storiapiacenza1919.it
  4. ^ Coppa Anglo-Italiana 1986 storiapiacenza1919.it
  5. ^ Stagione 1988-1989 Unionetriestina.it
  6. ^ Sogni, promesse, il solito mercato La Repubblica, 12 novembre 1992, pag.26
  7. ^ Franco Auci, La storia del Trapani, pp.182-185
  8. ^ N.Natili, C.Fontanelli, 100 anni con la Robur, Geo Edizioni, pag.305
  9. ^ Profilo di Alessandro su Tuttocalciatori.net
  10. ^ Statistiche in Nazionale di Alessandro

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]