Pedro Pasculli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pedro Pasculli
Pedro Pablo Pasculli - US Lecce 1985-86.jpg
Pasculli al Lecce nel 1985
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 172 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Termine carriera 1996 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-1978Colón (SF)
Squadre di club1
1978-1980Colón (SF)24 (6)
1980-1985Argentinos Juniors203 (87)
1985-1992Lecce214 (53)
1993Newell's Old Boys5 (0)
1994-1995PJM Futures29 (17)
1995-1996Casertana17 (4)
1997-1998Brindisi- (-)
Nazionale
1984-1987Argentina Argentina16 (4)
Carriera da allenatore
2000-2001Entella Chiavari
2001-2002San Pietro Vernotico
2002-2003Verbania
2003Uganda Uganda
2004-2005Dinamo Tirana
2006-2007Horatiana Venosa
2007-2008Toma Maglie
2010-2011Paternò
2012Cittanova Interpiana
2013non conosciuta Bocale
2013-2014LecceBerretti
2017Torres
2019Rosso e blu (strisce) 2.svg Valdiano
2019-2020Bangor City
2022Lanciano
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Messico 1986
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Beach soccer Beach soccer pictogram.svg
Ruolo Allenatore
Carriera
Carriera da allenatore
2004-2005Italia Italia
Palmarès
Transparent.png Euro Cup
Bronzo Portogallo 2004
Transparent.png Mundialito
Bronzo Brasile 2004
Statistiche aggiornate al 1 febbraio 2022

Pedro Pablo Pasculli (Santa Fe, 17 maggio 1960) è un allenatore di calcio ed ex calciatore argentino di ruolo attaccante, campione del mondo con la nazionale argentina nel 1986.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pasculli ha origini italiane: i nonni paterni provenivano dalla città metropolitana di Bari, precisamente da Bitonto[1][2].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Pasculli in azione in maglia leccese nell'estate 1985

Ha debuttato nel campionato argentino con la maglia del Colón (SF) nel 1977. Nel suo paese ha giocato anche con l'Argentinos Juniors. Arrivato in Italia, al Lecce, ha esordito in Serie A nella stagione 1985-1986, la prima del club salentino nella massima serie. Con la squadra pugliese ha giocato per sette stagioni fino al 1992. Pasculli deteneva il primato di gol segnati da uno straniero con la maglia del Lecce (29) fino al 2004, quando Chevanton lo batté[3]. Nel 1994, dopo due anni di inattività, si è trasferito nel campionato giapponese, al PJM Futures Shizuoka, con cui ha giocato per un solo anno. Nel 1995-1996 torna in Italia per vestire la maglia della Casertana, in Serie D, contribuendo al ritorno della squadra campana tra i professionisti. Concluderà definitivamente la propria carriera da calciatore nel 1997-1998 con il Brindisi Calcio impegnato nel campionato di Eccellenza pugliese: suo il gol decisivo nel 2-1[4] contro il Gallipoli.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la nazionale argentina è autore del gol decisivo negli ottavi di finale dei Mondiali 1986 (Argentina-Uruguay 1-0); nella stessa edizione si laureò poi campione del mondo con la nazionale capitanata da Diego Armando Maradona.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Pasculli vive nel Salento, dove ha allenato nei campionati regionali. Fino all'inizio 2007 ha allenato la scuola calcio Lecce Gol e successivamente il team della scuola calcio di Mirabello Sannitico. Nell'estate 2011 ha collaborato in qualità di istruttore al Camp estivo Mitico Villa, un camp per ragazzi creato e diretto da Renato Villa e da Roberto Russo.[senza fonte]

Nel 2002 è chiamato a guidare il Verbania in Serie D; sarà esonerato alla 18ª giornata. Da maggio a settembre 2003[senza fonte] è stato il commissario tecnico della nazionale ugandese e l'anno seguente è stato nominato commissario tecnico della nazionale italiana di beach soccer.

Nel 2005 è stato ingaggiato dalla Dinamo Tirana (massima divisione albanese) prima come allenatore e poi come direttore tecnico.[senza fonte] Con la nuova squadra ha ottenuto il terzo posto alle spalle del KF Tirana e dell'Elbasani.

Nel 2006-2007 ha allenato l'Horatiana Venosa, squadra militante nell'Eccellenza Lucana che sotto la sua guida ha ottenuto la promozione in Serie D.

Nel 2007-2008 ha guidato il Toma Maglie, nel campionato di Eccellenza pugliese, fino all'esonero, avvenuto nel febbraio 2008[5].

Nell'ottobre 2010 è stato ingaggiato dal Paternò, nel campionato di Eccellenza siciliana, ma l'ha lasciato dopo poche settimane a causa della stiuazione tecnica ed economica della squadra.[6]

L'8 marzo 2012 è stato ingaggiato dal Cittanova Interpiana, nel campionato di Serie D 2011-2012.

Nel campionato 2012-2013 si è trasferito a Reggio Calabria per allenare il Bocale (squadra di un quartiere di Reggio militante nel campionato di Eccellenza Calabria); il 17 dicembre 2012 ha rescisso il contratto per motivi familiari[7].

Nell'agosto 2013 è divenuto allenatore della formazione Berretti del Lecce, che ha guidato per una stagione. Dal 2015 è stato in Egitto come consulente in alcune scuole calcio del paese. Il 19 gennaio 2017 è stato assunto come nuovo allenatore della Torres, in Serie D. L'esperienza sarda è durata solo due mesi, dato che il 20 marzo è stato esonerato.[8]

Il 28 gennaio 2019 è stato assunto come nuovo allenatore del Valdiano, squadra del campionato di Eccellenza campana.[9][10][11][12]. Con il club valdianese è retrocesso in Promozione, sconfitto ai play-out dal Faiano.

Il 9 ottobre 2019 è stato nominato allenatore del Bangor City, squadra della seconda divisione gallese.[13]

Il 19 giugno 2020 ha assunto il ruolo di consulente tecnico della Sambenedettese.[14]

Terminata l'esperienza marchigiana con il fallimento societario dei rossoblù, il 28 gennaio 2022 viene nominato nuovo allenatore del Lanciano in Eccellenza Abruzzo. Due mesi più tardi, esattamente il 31 marzo, viene sollevato dall'incarico.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1978 Argentina Colón (SF) PD 2 0 - - - - - - - - - 2 0
1979 PD 3 0 - - - - - - - - - 3 0
1980 PD 19 6 - - - - - - - - - 19 6
Totale Colon 24 6 - - - - - - 24 6
giu. 1980 Argentina Argentinos Juniors PD 15 8 - - - - - - - - - 15 8
1981 PD 36 5 - - - - - - - - - 36 5
1982 PD 49 21 - - - - - - - - - 49 21
1983 PD 48 15 - - - - - - - - - 48 15
1984 PD 45 30 - - - - - - - - - 45 30
1985 PD 10 8 - - - - - - - - - 10 8
Totale Argentinos Junior 203 87 - - - - - - 203 87
1985-1986 Italia Lecce A 23 6 CI 5 2 - - - TE ? ? 28+ 8+
1986-1987 B 34+2[15] 8+1 CI 5 0 - - - - - - 41 9
1987-1988 B 36 12 CI 5 0 - - - - - - 41 12
1988-1989 A 30 7 CI 8 2 - - - - - - 38 9
1989-1990 A 33 9 CI 2 2 - - - - - - 35 11
1990-1991 A 33 7 CI 4 1 - - - - - - 37 8
1991-1992 B 25 3 CI 4 1 - - - - - - 29 4
Totale Lecce 214+2 52+1 33 8 - - ? ? 249+ 61+
1993 Argentina Newell's Old Boys PD 5 0 - - - - - - - - 5 0
1994 Giappone PJM Futures JFL 29 17 - - - - - - - 29 17
1995-1996 Italia Casertana CND 17 4 - - - - - - - - 17 4
Totale carriera 492 167 13+ 4+ - - - - 505+ 171+

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Argentina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
28-4-1985 Asunción Paraguay Paraguay 1 – 0 Argentina Argentina Amichevole -
5-5-1985 Salvador Brasile Brasile 2 – 1 Argentina Argentina Amichevole -
14-5-1985 Buenos Aires Argentina Argentina 2 – 0 Cile Cile Amichevole -
26-5-1985 San Cristóbal Venezuela Venezuela 2 – 3 Argentina Argentina Qual. Mondiali 1986 - Uscita
2-6-1985 Bogotà Colombia Colombia 1 – 3 Argentina Argentina Qual. Mondiali 1986 2 Uscita
9-6-1985 Buenos Aires Argentina Argentina 3 – 0 Venezuela Venezuela Qual. Mondiali 1986 1
16-6-1985 Buenos Aires Argentina Argentina 1 – 0 Colombia Colombia Qual. Mondiali 1986 -
23-6-1985 Lima Perù Perù 1 – 0 Argentina Argentina Qual. Mondiali 1986 - Ingresso
30-6-1985 Buenos Aires Argentina Argentina 2 – 2 Perù Perù Qual. Mondiali 1986 1
14-11-1985 Los Angeles Messico Messico 1 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Uscita
17-11-1985 Puebla Messico Messico 1 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso
30-4-1986 Oslo Norvegia Norvegia 1 – 0 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
4-5-1986 Tel Aviv Israele Israele 2 – 7 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 72’ 72’
2-6-1986 Città del Messico Argentina Argentina 3 – 1 Corea del Sud Corea del Sud Mondiali 1986 - 1º turno - Uscita al 72’ 72’
16-6-1986 Puebla Argentina Argentina 1 – 0 Uruguay Uruguay Mondiali 1986 - Ottavi di finale 1
10-6-1987 Zurigo Italia Italia 3 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 59’ 59’
Totale Presenze 16 Reti 4

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Juan Alberto Barbas e Pasculli al Lecce nel 1985

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Argentinos Juniors: Metropolitano 1984, Nacional 1985

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Messico 1986

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]
Horatiana Venosa: 2006-2007

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gianni Minà, Gli Argentini: Passarella-Bertoni-Barbas-Pasculli[collegamento interrotto], RAI
  2. ^ [1]
  3. ^ Il Lecce fa festa, Chevanton la raddoppia, La Gazzetta del Mezzogiorno, 16 maggio 2004.
  4. ^ Derby Brindisi-Gallipoli, su leccezionale.it.
  5. ^ CalabriaInforma - CALCIO: Bocale ha scelto come nuovo allenatore un campione del mondo
  6. ^ Cialciomercato.com
  7. ^ Bocale, Pasculli non tornerà. Ad inizio settimana il nome del nuovo tecnico, reggionelpallone.it, 16 dicembre 2012
  8. ^ Torres, tanto tuonò che piovve: via Pasculli, torna Misiti, sardegnasport.com, 20 marzo 2017, su sardegnasport.com. URL consultato il 20 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 21 marzo 2017).
  9. ^ Annamaria Lotierzo, Calcio, cambio in panchina per il Valdiano. Arriva Pasculli, campione del mondo con l'Argentina di Maradona, su Ondanews.it, 28 gennaio 2019. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  10. ^ Valdiano, il nuovo allenatore è l'argentino Pedro Pablo Pasculli, su StileTV. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  11. ^ Eccellenza: il Valdiano torna al successo, superata la Scafatese, su Info Cilento, 3 febbraio 2019. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  12. ^ Redazione Gazzetta di Salerno, Scafatese, sconfitta con il Valdiano e dimissioni di Contaldo., su Gazzetta di Salerno, 4 febbraio 2019. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  13. ^ Vi ricordate il campione del mondo Pasculli? Allena il Bangor City in Galles, Tuttosport, 10 ottobre 2019.
  14. ^ Pedro Pasculli a San Benedetto al Ristorante “Il Rustichello”, Riviera Oggi, 19 giugno 2020.
  15. ^ Spareggi per la promozione in Serie A.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]