Serie B 1986-1987

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serie B 1986-1987
Competizione Serie B
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore Lega Nazionale Professionisti
Date dal 14 settembre 1986
al 21 giugno 1987
Luogo Italia Italia
Partecipanti 20
Risultati
Vincitore Pescara
Pisa
Promozioni Pescara
Pisa
Cesena
Retrocessioni Campobasso
L.R. Vicenza
Catania
Cagliari
Statistiche
Miglior marcatore Italia Stefano Rebonato
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1985-1986 1987-1988 Right arrow.svg

La Serie B 1986-1987 è stata la 55ª edizione del campionato di Serie B, secondo livello professionistico del calcio italiano.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

In seguito alle sentenze relative al secondo scandalo del Totonero, venuto a galla durante l'estate del 1986, il torneo vide in partenza Lazio, Triestina e Cagliari, costrette a partire rispettivamente da -9, -4 e -5[1][2][3]. Rimasero inoltre in Serie B il L.R. Vicenza, la cui promozione era stata revocata in seguito ai verdetti della sentenza[1], e il Pescara: inizialmente retrocessi sul campo, gli abruzzesi furono ripescati a una settimana dall'inizio del torneo in seguito alla radiazione del Palermo, (che avrebbe dovuto scontare cinque punti di penalizzazione[1]) per fallimento.

Il campionato[modifica | modifica wikitesto]

Il pescarese Stefano Rebonato, miglior marcatore del torneo.

La prima giornata del campionato fu disputata il 14 settembre 1986: grazie a sette risultati utili consecutivi la Cremonese si portò al comando della classifica, seguito da un L.R. Vicenza[4] capace di mantenere il punteggio pieno per tre gare. Successivamente i grigiorossi tornarono nel gruppo, da cui emerse presto il neopromosso Messina, primo al decimo turno[5] e accreditatosi, nelle giornate successive, come diretto antagonista dei lombardi nella lotta per il primo posto[6]. Le ultime battute del girone d'andata videro tuttavia emergere il Pescara che arrivò al giro di boa con un punto di ritardo sulla capolista e una lunghezza di vantaggio sul Lecce[7].

All'inizio del girone di ritorno la Cremonese fu nuovamente riagguantata dal gruppo delle inseguitrici[8], al quale si erano aggregate alcune squadre finora rimaste in sordina come il Cesena e il Pisa[9]. I grigiorossi tentarono più volte di riemergervi[10][11][12] fin quando, all'ultima giornata, persero lo scontro diretto con il Pisa[13] lasciando il via libera ai toscani e al Pescara, che conclusero ex aequo al primo posto; non ne approfittò invece il Genoa che, perdendo a Taranto per 3-0, non poté accedere alla zona promozione.

L'esultanza di Giuliano Fiorini dopo l'1-0 al L.R. Vicenza che, nei minuti finali dell'ultimo turno, permise alla Lazio di accedere agli spareggi salvezza, evitando la caduta in Serie C.

A causa della sconfitta contro il Pisa i grigiorossi furono raggiunti dal Lecce (che prevalse di misura su un Cagliari già destinato alla discesa in Serie C1) e dal Cesena (che condannò il Catania, coinvolto nella lotta per non retrocedere) vedendosi costretti a disputare uno spareggio a tre. I risultati dei successivi incontri tagliarono fuori la Cremonese (che perse entrambi gli incontri), ma determinarono una situazione di parità tra Cesena e Lecce (che ottennero un pareggio nello scontro diretto e una vittoria con la Cremonese) che obbligò la disputa di un'ulteriore gara di spareggio, vinta dai romagnoli per 2-1.

Retrocesso il Cagliari con tre gare d'anticipo, la penultima giornata vide sei squadre racchiuse nello spazio di un punto, tra cui la penalizzata Lazio, il L.R. Vicenza (che aveva ceduto alla distanza dopo un buon inizio, e quindi costretto ad affrontare lo scontro diretto con i romani), il Catania e il Taranto[14]. Mentre gli etnei furono condannati da una sconfitta di misura contro il Cesena[13], la Lazio vinse all'Olimpico lo scontro diretto con i berici, rendendo necessario uno spareggio salvezza con il Taranto (vincente in casa contro il Genoa) e il Campobasso[13]. Una vittoria a testa salvò laziali e ionici, decretando la discesa dei molisani in terza categoria.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club[15] Rosa Città Stadio Sponsor tecnico Sponsor ufficiale Stagione 1985-86
Arezzo dettagli Arezzo Stadio Comunale Adidas Lebole 11° in Serie B
Bari dettagli Bari Stadio Comunale Adidas Cassa di Risparmio di Bari 15° in Serie A
Bologna dettagli Bologna Stadio Comunale Ennerre Segafredo 6° in Serie B
Cagliari dettagli Cagliari Stadio Sant'Elia Atlas Formaggi Ovini Sardi 14° in Serie B
Campobasso dettagli Campobasso Stadio Nuovo Romagnoli Atlas assente 10° in Serie B
Catania dettagli Catania Stadio Cibali Adidas assente 11° in Serie B
Cesena dettagli Cesena Stadio Dino Manuzzi Adidas Orogel 8° in Serie B
Cremonese dettagli Cremona Stadio Giovanni Zini Puma Salumi IAG 9° in Serie B
Genoa dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris Adidas Assicurazioni Levante 7° in Serie B
L.R. Vicenza dettagli Vicenza Stadio Romeo Menti Adidas Recoaro 3° in Serie B[16]
Lazio dettagli Roma Stadio Olimpico TuttoSport Cassa di Risparmio di Roma 11° in Serie B
Lecce dettagli Lecce Stadio Via del Mare Adidas Gelati Alaska 16° in Serie A
Messina Messina dettagli Messina Stadio Giovanni Celeste Adidas Porte Imic 1° nel girone B della Serie C1
Modena dettagli Modena Stadio Alberto Braglia Adidas Radiatori Faraglia 2° nel girone A della Serie C1
Parma dettagli Parma Stadio Ennio Tardini Umbro Prosciutto di Parma 1° nel girone A della Serie C1
Pescara dettagli Pescara Stadio Adriatico Ennerre Cassa di Risparmio Pescara 17° in Serie B[17]
Pisa dettagli Pisa Stadio Arena Garibaldi Ennerre Saeco 14° in Serie A
Sambenedettese dettagli San Benedetto del Tronto Stadio Riviera delle Palme Atlas assente 14° in Serie B
Taranto dettagli Taranto Stadio Erasmo Iacovone Puma Olio Vinci 2° nel girone B della Serie C1
Triestina dettagli Trieste Stadio Giuseppe Grezar Adidas assente 5° in Serie B

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore[18] Squadra Allenatore[18]
Arezzo Italia Enzo Riccomini Lazio Italia Eugenio Fascetti
Bari Italia Enrico Catuzzi Lecce[19] Italia Pietro Santin (1ª-28ª)
Italia Carlo Mazzone (29ª-38ª e spareggi)
Bologna[20] Italia Vincenzo Guerini (1ª-28ª)
Italia Giovan Battista Fabbri (29ª-38ª)
Messina Italia Franco Scoglio
Cagliari Italia Gustavo Giagnoni Modena Italia Luigi Mascalaito
Campobasso[21] Italia Pietro Fontana & Svezia Tord Grip (D.T.) (1ª-19ª)
Italia Giampiero Vitali (20ª-38ª e spareggi)
Parma Italia Arrigo Sacchi
Catania[22] Italia Gennaro Rambone (1ª-28ª)
Italia Bruno Pace (29ª-38ª)
Pescara Italia Giovanni Galeone
Cesena Italia Bruno Bolchi Pisa Italia Luigi Simoni
Cremonese Italia Bruno Mazzia Sambenedettese Italia Roberto Clagluna
Genoa Italia Attilio Perotti Taranto[23] Italia Antonio Renna (1ª-9ª)
Italia Fernando Veneranda (10ª-38ª e spareggi)
L.R. Vicenza[24] Italia Tarcisio Burgnich (1ª-21ª)
Italia Alfredo Magni (22ª-38ª)
Triestina Italia Enzo Ferrari

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Pescara 44 38 16 12 10 43 33 +10
1uparrow green.svg 1. Pisa 44 38 16 12 10 42 32 +10
1uparrow green.svg 3. Cesena 43 38 15 13 10 38 29 +9
4. Lecce 43 38 15 13 10 38 32 +6
5. Cremonese 43 38 14 15 9 35 29 +6
6. Genoa 42 38 12 18 8 44 39 +5
7. Parma 40 38 11 18 9 30 26 +4
7. Messina Messina 40 38 12 16 10 29 28 +1
9. Bari 39 38 11 17 10 33 32 +1
10. Bologna 36 38 10 16 12 40 38 +2
11. Triestina[25] 35 38 10 19 9 31 26 +5
11. Arezzo 35 38 7 21 10 30 33 -3
11. Modena 35 38 10 15 13 32 50 -18
14. Sambenedettese 34 38 11 12 15 33 37 -5
15. Taranto 33 38 10 13 15 37 40 -3
16. Lazio[26] 33 38 14 14 10 35 28 +7
1downarrow red.svg 17. Campobasso 33 38 9 15 14 34 35 -1
1downarrow red.svg 18. L.R. Vicenza 32 38 9 14 15 31 40 -9
1downarrow red.svg 18. Catania 32 38 8 16 14 25 38 -13
1downarrow red.svg 20. Cagliari[27] 26 38 9 13 16 32 47 -15

Legenda:
      Promossa in Serie A 1987-1988
      Retrocessa in Serie C1 1987-1988

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Triestina, 4 punti di penalizzazione.
Cagliari, 5 punti di penalizzazione.
Lazio, 9 punti di penalizzazione.
Palermo ritirato dal campionato il 9 settembre 1986 per fallimento, successivamente sciolto.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

ARE BAR BOL CAG CAM CAT CES CRE GEN L.R LAZ LEC MES MOD PAR PES PIS SAM TAR TRI
Arezzo 0-1 2-0 2-1 1-0 0-0 1-1 0-0 2-0 0-0 1-1 0-2 1-1 2-2 1-1 1-1 0-0 1-0 3-1 0-0
Bari 2-1 0-0 0-1 2-1 1-1 1-0 1-1 0-0 1-0 1-1 2-0 1-0 3-0 0-0 1-1 1-0 3-4 1-0 1-1
Bologna 2-2 2-2 3-0 1-1 0-1 2-1 0-2 0-0 1-1 1-0 1-1 1-1 4-1 0-0 0-1 0-0 3-1 1-0 1-0
Cagliari 0-0 2-2 0-0 1-0 3-1 3-1 2-2 2-2 1-3 0-1 0-1 0-0 4-2 1-1 0-0 2-1 1-0 1-0 0-0
Campobasso 1-0 1-0 1-1 2-0 4-0 1-1 0-0 0-0 2-0 0-1 3-0 0-0 2-1 0-0 1-0 0-0 0-0 1-1 3-3
Catania 1-0 1-0 1-4 0-0 1-1 0-0 0-1 1-1 1-2 1-0 1-1 1-0 0-0 0-0 1-0 0-0 1-0 1-2 0-0
Cesena 1-1 1-0 1-0 1-0 1-1 2-1 1-2 3-0 2-0 1-1 3-0 2-0 1-1 1-0 2-0 1-0 2-0 1-0 0-0
Cremonese 2-0 0-0 1-0 2-0 1-0 1-1 0-0 1-1 2-1 0-0 0-0 1-0 3-0 2-1 2-2 1-2 1-0 1-0 1-0
Genoa 0-0 2-0 1-1 2-0 4-2 2-0 1-1 1-1 2-0 2-0 3-2 1-0 3-0 1-1 2-1 1-1 3-1 0-0 1-0
L.R. Vicenza 2-2 0-0 2-2 0-1 1-1 2-1 2-2 0-0 1-1 0-0 1-0 1-0 3-0 2-0 1-3 2-0 0-0 1-0 0-0
Lazio 0-1 3-0 2-1 1-0 1-0 1-1 1-0 2-0 3-0 1-0 0-0 0-1 4-2 1-1 3-0 1-0 0-0 2-1 1-1
Lecce 1-0 1-0 2-2 3-0 1-0 2-2 1-0 2-1 2-1 1-0 2-0 2-0 2-0 1-0 0-0 1-0 1-1 0-1 1-1
Messina 1-0 0-0 1-0 2-0 0-0 1-1 3-1 1-0 2-1 1-1 2-0 1-0 0-0 1-1 0-0 1-1 1-0 2-1 1-0
Modena 1-1 1-1 1-0 1-0 1-0 1-0 1-0 1-1 1-1 0-0 1-1 1-0 1-1 1-1 2-1 0-1 0-4 2-0 0-0
Parma 0-0 2-1 2-0 0-0 2-0 1-0 0-1 1-0 1-1 4-1 0-0 0-0 1-0 0-0 1-2 2-0 2-1 1-0 2-1
Pescara 2-1 0-0 1-0 3-2 0-1 1-0 1-1 2-0 2-1 2-0 1-1 0-0 1-1 1-2 1-0 3-1 2-0 3-0 2-0
Pisa 1-1 2-0 2-3 3-2 2-1 2-1 1-0 1-1 2-0 2-0 3-0 3-2 3-1 0-2 1-0 0-0 0-0 2-0 2-1
Sambenedettese 0-0 0-2 1-2 1-1 1-0 1-0 0-0 2-0 2-2 2-1 1-0 2-1 2-0 3-1 0-0 1-2 0-2 1-1 1-0
Taranto 3-1 1-1 1-1 1-1 4-2 1-1 0-1 3-1 3-0 1-0 1-1 2-2 1-1 1-0 3-0 1-0 1-1 0-0 0-0
Triestina 1-1 1-1 1-0 3-0 2-1 0-1 3-0 1-0 0-0 1-0 1-0 0-0 1-1 1-1 1-1 3-1 0-0 1-0 2-1

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) 1ª giornata Ritorno (20ª)
14 set.
1986
2-1 Arezzo-Cagliari 0-0 8 feb.
1987
0-1 Bologna-Catania 4-1
1-0 Cremonese-Triestina 0-1
1-0 L.R. Vicenza-Taranto 0-1
1-0 Lecce-Campobasso 0-3
0-0 Messina-Bari 0-1
0-0 Parma-Lazio 1-1
1-1 Pescara-Cesena 0-2
0-2 Pisa-Modena 1-0
2-2 Sambenedettese-Genoa 1-3
Andata (2ª) 2ª giornata Ritorno (21ª)
21 set.
1986
0-0 Bari-Parma 1-2 15 feb.
1987
1-3 Cagliari-L.R. Vicenza 1-0
1-1 Campobasso-Bologna 1-1
0-1 Catania-Cremonese 1-1
1-1 Cesena-Arezzo 1-1
2-1 Genoa-Pescara 1-2
0-1 Lazio-Messina 0-2
1-0 Modena-Lecce 0-2
1-1 Taranto-Pisa 0-2
1-0 Triestina-Sambenedettese 0-1


Andata (3ª) 3ª giornata Ritorno (22ª)
28 set.
1986
0-1 Arezzo-Bari 1-2 1º mar.
1987
0-0 Bologna-Genoa 1-1
1-0 Cremonese-Taranto 1-3
3-0 L.R. Vicenza-Modena 0-0
1-1 Lecce-Triestina 0-0
2-0 Messina-Cagliari 0-0
2-0 Parma-Campobasso 0-0
1-1 Pescara-Lazio 0-3
2-1 Pisa-Catania 0-0
0-0 Sambenedettese-Cesena 0-2
Andata (4ª) 4ª giornata Ritorno (23ª)
5 ott.
1986
1-0 Bari-Pisa 0-2 8 mar.
1987
0-0 Cagliari-Pescara 2-3
0-0 Campobasso-Sambenedettese 0-1
1-1 Catania-Lecce 2-2
1-2 Cesena-Cremonese 0-0
0-0 Genoa-Arezzo 0-2
2-1 Lazio-Bologna 0-1
1-1 Modena-Parma 0-0
1-1 Taranto-Messina 1-2
1-0 Triestina-L.R. Vicenza 0-0


Andata (5ª) 5ª giornata Ritorno (24ª)
12 ott.
1986
1-0 Arezzo-Campobasso 0-1 15 mar.
1987
1-0 Bologna-Triestina 0-1
0-0 Catania-Modena 0-1
0-0 Cremonese-Lazio 0-2
1-1 L.R. Vicenza-Genoa 0-2
1-0 Lecce-Bari 0-2
1-0 Parma-Messina 1-1
3-0 Pescara-Taranto 0-1
1-0 Pisa-Cesena 0-1
1-1 Sambenedettese-Cagliari 0-1
Andata (6ª) 6ª giornata Ritorno (25ª)
19 ott.
1986
1-1 Bari-Triestina 1-1 22 mar.
1987
1-1 Bologna-L.R. Vicenza 2-2
2-2 Cagliari-Cremonese 0-2
4-2 Genoa-Campobasso 0-0
1-1 Lazio-Catania 0-1
3-1 Messina-Cesena 0-2
1-1 Modena-Arezzo 2-2
0-0 Pescara-Lecce 0-0
0-0 Pisa-Sambenedettese 2-0
3-0 Taranto-Parma 0-1


Andata (7ª) 7ª giornata Ritorno (26ª)
26 ott.
1986
1-1 Arezzo-Messina 0-1 29 mar.
1987
1-1 Bari-Pescara 0-0
0-1 Campobasso-Lazio 0-1
1-0 Catania-Sambenedettese 0-1
1-0 Cesena-Taranto 1-0
1-1 Cremonese-Genoa 1-1
2-0 L.R. Vicenza-Pisa 0-2
2-2 Lecce-Bologna 1-1
0-0 Parma-Cagliari 1-1
1-1 Triestina-Modena 0-0
Andata (8ª) 8ª giornata Ritorno (27ª)
2 nov.
1986
2-2 Bologna-Arezzo 0-2 5 apr.
1987
1-0 Cagliari-Campobasso 0-2
1-0 Genoa-Triestina 0-0
3-0 Lazio-Bari 1-1
1-0 Messina-Cremonese 0-1
1-0 Modena-Cesena 1-1
1-0 Pescara-Catania 0-1
1-0 Pisa-Parma 0-2
2-1 Sambenedettese-L.R. Vicenza 0-0
2-2 Taranto-Lecce 1-0


Andata (9ª) 9ª giornata Ritorno (28ª)
9 nov.
1986
1-1 Arezzo-Parma 0-0 12 apr.
1987
0-1 Bari-Cagliari 2-2
0-0 Campobasso-Pisa 1-2
1-1 Cesena-Lazio 0-1
1-0 Cremonese-Bologna 2-0
2-1 L.R. Vicenza-Catania 2-1
1-1 Lecce-Sambenedettese 1-2
2-1 Messina-Genoa 0-1
2-0 Modena-Taranto 0-1
3-1 Triestina-Pescara 0-2
Andata (10ª) 10ª giornata Ritorno (29ª)
16 nov.
1986
1-1 Bologna-Messina 0-1 19 apr.
1987
3-1 Cagliari-Cesena 0-1
1-1 Catania-Campobasso 0-4
0-0 L.R. Vicenza-Bari 0-1
4-2 Lazio-Modena 1-1
0-0 Parma-Lecce 0-1
2-0 Pescara-Cremonese 2-2
2-0 Pisa-Genoa 1-1
0-0 Sambenedettese-Arezzo 0-1
0-0 Taranto-Triestina 1-2


Andata (11ª) 11ª giornata Ritorno (30ª)
23 nov.
1986
0-0 Bari-Bologna 2-2 26 apr.
1987
1-0 Campobasso-Pescara 1-0
2-0 Cesena-L.R. Vicenza 2-2
1-0 Cremonese-Sambenedettese 0-2
3-0 Genoa-Modena 1-1
2-1 Lazio-Taranto 1-1
1-0 Lecce-Arezzo 2-0
1-1 Messina-Pisa 1-3
1-0 Parma-Catania 0-0
3-0 Triestina-Cagliari 0-0
Andata (12ª) 12ª giornata Ritorno (31ª)
30 nov.
1986
0-0 Arezzo-Cremonese 0-2 3 mag.
1987
0-0 Bologna-Parma 0-2
1-0 Cagliari-Taranto 1-1
1-1 Campobasso-Cesena 1-1
1-1 Catania-Genoa 0-2
1-3 L.R. Vicenza-Pescara 0-2
1-0 Lecce-Pisa 2-3
1-1 Modena-Bari 0-3
1-0 Sambenedettese-Lazio 0-0
1-1 Triestina-Messina 0-1


Andata (13ª) 13ª giornata Ritorno (32ª)
7 dic.
1986
0-0 Cagliari-Bologna 0-3 10 mag.
1987
1-0 Cesena-Bari 0-1
1-0 Cremonese-Campobasso 0-0
3-2 Genoa-Lecce 1-2
1-1 Lazio-Triestina 0-1
0-0 Messina-Modena 1-1
4-1 Parma-L.R. Vicenza 0-2
2-0 Pescara-Sambenedettese 2-1
1-1 Pisa-Arezzo 0-0
1-1 Taranto-Catania 2-1
Andata (14ª) 14ª giornata Ritorno (33ª)
14 dic.
1986
1-1 Arezzo-Lazio 1-0 17 mag.
1987
1-1 Bari-Cremonese 0-0
0-0 Bologna-Pisa 3-2
1-1 Campobasso-Taranto 2-4
1-0 Catania-Messina 1-1
2-0 Genoa-Cagliari 2-2
1-0 Lecce-L.R. Vicenza 0-1
2-1 Modena-Pescara 2-1
0-0 Sambenedettese-Parma 1-2
3-0 Triestina-Cesena 0-0


Andata (15ª) 15ª giornata Ritorno (34ª)
21 dic.
1986
0-1 Cagliari-Lazio 0-1 24 mag.
1987
1-0 Catania-Arezzo 0-0
3-0 Cesena-Lecce 0-1
3-0 Cremonese-Modena 1-1
1-1 L.R. Vicenza-Campobasso 0-2
1-1 Parma-Genoa 1-1
1-1 Pescara-Messina 0-0
2-1 Pisa-Triestina 0-0
1-2 Sambenedettese-Bologna 1-3
1-1 Taranto-Bari 0-1
Andata (16ª) 16ª giornata Ritorno (35ª)
4 gen.
1987
0-0 Arezzo-L.R. Vicenza 2-2 31 mag.
1987
1-1 Bari-Catania 0-1
1-0 Cesena-Parma 1-0
0-0 Cremonese-Lecce 1-2
3-0 Lazio-Genoa 0-2
1-0 Messina-Sambenedettese 0-2
1-0 Modena-Cagliari 2-4
3-1 Pescara-Pisa 0-0
1-1 Taranto-Bologna 0-1
2-1 Triestina-Campobasso 3-3


Andata (17ª) 17ª giornata Ritorno (36ª)
11 gen.
1987
3-1 Arezzo-Taranto 1-3 7 giu.
1987
0-1 Bologna-Pescara 0-1
1-0 Campobasso-Bari 1-2
0-0 Catania-Triestina 1-0
1-1 Genoa-Cesena 0-3
1-0 L.R. Vicenza-Messina 1-1
2-0 Lecce-Lazio 0-0
1-0 Parma-Cremonese 1-2
3-2 Pisa-Cagliari 1-2
3-1 Sambenedettese-Modena 4-0
Andata (18ª) 18ª giornata Ritorno (37ª)
18 gen.
1987
0-0 Bari-Genoa 0-2 14 giu.
1987
3-1 Cagliari-Catania 0-0
1-0 Cesena-Bologna 1-2
2-1 Cremonese-L.R. Vicenza 0-0
1-0 Lazio-Pisa 0-3
1-0 Messina-Lecce 0-2
1-0 Modena-Campobasso 1-2
2-1 Pescara-Arezzo 1-1
0-0 Taranto-Sambenedettese 1-1
1-1 Triestina-Parma 1-2


Andata (19ª) 19ª giornata Ritorno (38ª)
25 gen.
1987
0-0 Arezzo-Triestina 1-1 21 giu.
1987
4-1 Bologna-Modena 0-1
0-0 Campobasso-Messina 0-0
0-0 Catania-Cesena 1-2
0-0 Genoa-Taranto 0-3
0-0 L.R. Vicenza-Lazio 0-1
3-0 Lecce-Cagliari 1-0
1-2 Parma-Pescara 0-1
1-1 Pisa-Cremonese 2-1
0-2 Sambenedettese-Bari 4-3

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Spareggi retrocessione[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[2] Città e data
Taranto 1-0 Lazio Napoli, 27 giugno 1987
Campobasso 1-1 Taranto Napoli, 1º luglio 1987
Lazio 1-0 Campobasso Napoli, 5 luglio 1987

Spareggi promozione[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[2] Città e data
Cesena 0-0 Lecce Pescara, 27 giugno 1987
Lecce 4-1 Cremonese Pescara, 1º luglio 1987
Cesena 1-0 Cremonese Modena, 5 luglio 1987
Cesena 2-1 Lecce San Benedetto del Tronto
8 luglio 1987

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Record

  • Maggior numero di vittorie: Pescara e Pisa (16)
  • Minor numero di sconfitte: Genoa (8)
  • Migliore attacco: Genoa (44 )
  • Migliori difese: Parma e Triestina (26)
  • Miglior differenza reti: Pescara e Pisa (+10)
  • Maggior numero di pareggi: Arezzo (21)
  • Minor numero di pareggi: Sambenedettese, Pisa e Pescara (12)
  • Maggior numero di sconfitte: Cagliari (16)
  • Minor numero di vittorie: Arezzo (7)
  • Peggior attacco: Catania (25)
  • Peggiore difesa: Modena (50)
  • Peggior differenza reti: Modena (-18)

Capoliste solitarie[28]

  • 6ª-7ª giornata: Cremonese
  • 10ª giornata: Messina
  • 13ª-20ª giornata: Cremonese
  • 24ª giornata: Messina
  • 28ª-29ª giornata: Cremonese
  • 33ª-34ª giornata: Cremonese
  • 36ª giornata: Cremonese

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

[18]

Gol Giocatore Squadra
21 Italia Stefano Rebonato Pescara
18 Italia Antonio De Vitis Taranto
17 Italia Sauro Frutti Modena
14 Italia Marco Nicoletti Cremonese
11 Italia Fulvio Simonini Cesena
11 Italia Roberto Di Nicola Sambenedettese
10 Inghilterra Paul Rideout Bari
10 Italia Claudio Vagheggi Campobasso
10 Italia Luigi Marulla Genoa
10 Italia Luca Cecconi Pisa

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Autori Vari, La Raccolta completa degli Album Panini, 1ª ed. Panini per La Gazzetta dello Sport, 2005.
  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1987. Modena, Edizioni Panini, 1987.
  • Calciatori 1986-87, Modena-Milano, Panini-L'Unità, 1994.
  • Calciatori 1986-87, Modena-Milano, Panini-La Gazzetta dello Sport, giugno 2012.
  • Fabrizio Melegari (a cura di). Almanacco illustrato del calcio - La storia 1898-2004, Modena, Panini, 2004.
  • Riccardo Tofanelli e Francesco Gensini, Tuttocalcio - Il calcio in tasca - 1986-1987, Montecatini Terme (PT), TuttoB S.r.l., luglio-agosto 1987.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Italy Championship 1985-86 su rsssf.com
  2. ^ a b c Campionato 1986-87 - Classifica su lega.calcio.it
  3. ^ Classifica finale di Serie B Stagione 1986-1987
  4. ^ Classifica Parziale Stagione 1986-1987 - Giornata: 7
  5. ^ Classifica Parziale Stagione 1986-1987 - Giornata: 10
  6. ^ Classifica Parziale Stagione 1986-1987 - Giornata: 13
  7. ^ Classifica Parziale Stagione 1986-1987 - Giornata: 19
  8. ^ Classifica Parziale Stagione 1986-1987 - Giornata: 21
  9. ^ Classifica Parziale Stagione 1986-1987 - Giornata: 26
  10. ^ Classifica Parziale Stagione 1986-1987 - Giornata: 28
  11. ^ Classifica Parziale Stagione 1986-1987 - Giornata: 33
  12. ^ Classifica Parziale Stagione 1986-1987 - Giornata: 36
  13. ^ a b c Serie B - Stagione 1986-1987 - Giornata: 38
  14. ^ Classifica Parziale Stagione 1986-1987 - Giornata: 37
  15. ^ La Raccolta completa degli Album Panini, 1986-87, pagg. 63-82
  16. ^ Non ammesso alla Serie A 1986-1987 in seguito alla revoca della promozione per illecito nello scandalo del Secondo Totonero.
  17. ^ Ripescato in sostituzione del Palermo, radiato per fallimento.
  18. ^ a b c La Raccolta completa degli Album Panini, 1986-87, pag. 24
  19. ^ Lecce, Mazzone subentra a Santin, La Stampa, n. 87, 14 aprile 1987, p. 30.
  20. ^ Salta Guerini, Stampa Sera, n. 99, 13 aprile 1987, p. 27.
  21. ^ Vitali allenerà il Campobasso, Stampa Sera, n. 30, 2 febbraio 1987, p. 20.
  22. ^ ”E ora lavoro con Vanna Marchi…”, repubblica.it, 21 aprile 1987.
  23. ^ Veneranda al Taranto, Grip rischia, repubblica.it, 13 novembre 1986.
  24. ^ Il Vicenza da Burgnich a Magni, La Stampa, n. 40, 17 febbraio 1987, p. 30.
  25. ^ 4 punti di penalizzazione
  26. ^ 9 punti di penalizzazione
  27. ^ 5 punti di penalizzazione
  28. ^ Serie B - Stagione 1986-1987