Jorge Valdano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jorge Valdano
Valdano.jpg
Valdano con la maglia dell'Argentina nel 1985
Nome Jorge Alberto Valdano
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 183[1] cm
Peso 83[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1987 - giocatore
1997 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1971-1975Newell's Old Boys49 (11)
1975-1979Alavés63 (21)
1979-1984Real Saragozza143 (46)
1984-1987Real Madrid85 (40)
Nazionale
1975-1986 Argentina Argentina 22 (7)
Carriera da allenatore
1989-1990Real MadridGiovanili
1992-1994Tenerife
1994-1996Real Madrid
1996-1997Valencia
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Messico 1986
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Jorge Alberto Valdano Castellano (Las Parejas, 4 ottobre 1955) è un dirigente sportivo, allenatore di calcio, scrittore ed ex calciatore argentino, di ruolo attaccante. Campione del Mondo con la Nazionale argentina nel 1986.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Valdano ha cominciato a giocare all'età di 16 anni nel Newell's Old Boys con cui totalizzò 49 presenze e mise a segno 11 reti dal 1971 al 1975. Lasciato il Newell's Old Boys, Valdano si trasferì in Spagna, nell'Alaves, squadra di seconda divisione, dove rimarrà per 4 anni. Poi il trasferimento al Real Zaragoza, per 5 anni totalizzandovi 143 presenze e 46 gol.

Valdano al Real Madrid nel 1986, in azione sul campo della Juventus per gli ottavi di Coppa dei Campioni.

La grande svolta della sua carriera avvenne nel 1984, quando passò al Real Madrid. Con la casacca delle Merengues arrivarono i primi trofei: due Liga spagnole e due Coppe Uefa, in tutto giocò in campionato 85 partite e segnò 40 reti. Nel marzo del 1987 decise di ritirarsi dal calcio giocato.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1986 contribuì alla vittoria argentina dei mondiali di calcio in Messico, segnando quattro reti: due contro la Corea del Sud, una contro la Bulgaria ed una in finale contro la Germania.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Ha intrapreso la carriera di allenatore dal 14 aprile 1992[2] al 30 giugno 1994 nel Tenerife, dal 1º luglio 1994 al 21 gennaio 1996[3] come tecnico del Real Madrid con cui vinse una Liga (1995) e dal 21 novembre 1996[4] al 16 settembre 1997[5] come allenatore alla guida tecnica del Valencia.

Dirigente[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 settembre 2000[6] il nuovo presidente Florentino Perez lo nomina Direttore generale e Direttore sportivo del Real Madrid. Si dimette l'11 giugno 2004.[7] Dal 1º giugno 2009 viene di nuovo nominato da Florentino Perez Direttore generale del Real Madrid.[8]

Il 27 gennaio 2011 il presidente Florentino Perez rifiuta le dimissioni presentate da Valdano. Il 25 maggio 2011 rassegna le dimissioni, e il presidente Florentino Perez stavolta le accoglie, in seguito ai dissidi ripetutisi durante tutta la stagione con l'allenatore della prima squadra José Mourinho[9][10].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Newell's Old Boys: 1974
Real Madrid: 1985-1986, 1986-1987
Real Madrid: 1985
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Real Madrid: 1984-1985, 1985-1986

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Messico 1986

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 1994-1995

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 1994

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) World Cup Champions Squads 1930-2006, RSSSF. URL consultato il 2 aprile 2010.
  2. ^ Jorge Valdano, nuevo entrenador del Tenerife (PDF), mundodeportivo.com, 14 de abril 1992.
  3. ^ Adiòs al sueño de Valdano (PDF), mundodeportivo.com, 21 de enero 1996.
  4. ^ Jorge Valdano se compromete con el Valencia hasta la conclusión de la temporada 1998-99 (PDF), lavanguardia.com, 21 novembre 1996.
  5. ^ Destitución fulminante de Valdano y Cantatore (PDF), lavanguardia.com, 16 settembre 1997.
  6. ^ Jorge Valdano asume dirección técnica del Real Madrid, nacion.com, 5 de septiembre 2000.
  7. ^ Calcio, Valdano: lascio il Real, è il momento giusto, repubblica.it, 27 maggio 2004.
  8. ^ Real, Perez presidente. Il ritorno del "Galactico", repubblica.it, 1º giugno 2009.
  9. ^ f.m.r., Mou vince ancora: il Real licenzia Valdano, in La Gazzetta dello Sport, 26 maggio 2011, p. 17.
  10. ^ Florentino Pérez: "La salida de Valdano del club se debe a una reestructuración organizativa", realmadrid.com, 25 maggio 2011. (archiviato dall'url originale il 19 marzo 2012).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cuentos de futbol di AA. VV. , Milano, Mondadori, 2002
  • Il sogno di futbolandia (El miedo escénico y otras hierbas), Milano, Mondadori, 2004
  • Le undici virtù del leader (Los 11 poderes del lider), Milano, Isbn, 2014

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN22056641 · ISNI: (EN0000 0001 0859 0613 · LCCN: (ENnr98027056 · GND: (DE13141108X