Sergio Spuri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sergio Spuri
Sergio Spuri, Verona 1984-85.jpg
Spuri al Verona nella stagione 1984-1985
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex portiere)
Ritirato 1998 - giocatore
2008 - allenatore
Carriera
Giovanili
Anconitana
Squadre di club1
1979-1983 Anconitana 67 (-52)
1983-1986 Verona 2 (-3)
1986-1987 Udinese 2 (0)
1987-1988 Jesina 24 (-28)
1988-1990 Chieti 39 (-29)
1990-1992 L'Aquila 68 (-42)
1992-1993 Gualdo 33 (-40)
1993-1995 Vis Pesaro 35 (-18)
1995-1998 Maceratese 76 (-55)
Carriera da allenatore
2006-2007 Gualdo
2007-2008 non conosciuta Pergolese
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Sergio Spuri (Fabriano, 3 giugno 1962) è un ex allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo portiere.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Spuri in azione con gli scaligeri nel 1984-1985

Cresce nelle giovanili dell'Anconitana, club che lo fa esordire all'età di diciassette anni nel campionato di Serie C1 della stagione 1979-1980, dove i dorici retrocessero. Negli anni successivi diventa titolare, conquistando nel 1982 il campionato di C2 e il ritorno in terza serie.

Nella stagione 1983-1984 viene chiamato al Verona di Osvaldo Bagnoli a fare il secondo di Claudio Garella. Gioca solo le partite preliminari della Coppa Italia dove gli scaligeri arrivano in finale, perdendola contro la Roma. L'annata seguente consacra i gialloblù campioni d'Italia, e il portiere fabrianese può fregiarsi del tricolore giocando appena 10' a Bergamo.

Nella stagione 1986-1987 fa il vice con la maglia dell'Udinese, con le zebrette che retrocedono. Negli anni successivi veste le maglie della Jesina, del Chieti, dell'Aquila con cui vince il torneo di C2 e del Gualdo, prima di approdare alla Vis Pesaro dove nel 1995 vince il Campionato Nazionale Dilettanti.

Chiude la sua carriera alla Maceratese dove viene allenato da un suo ex compagno di squadra al Chieti, Giovanni Pagliari. A Macerata, dove gioca anche con Stefano Colantuono, dopo aver vinto il campionato dilettantistico del 1996 perde, l'anno successivo, la finale play-off contro il Livorno per accedere in C1.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nella seconda metà degli anni duemila allena il Gualdo, vincendo nel 2007 il campionato umbro di Promozione, e la Pergolese di Pergola nel torneo marchigiano di Eccellenza.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Hellas Verona: 1984-1985
Anconitana: 1981-1982 (girone B)
L'Aquila: 1991-1992 (girone F)
Vis Pesaro: 1993-1994 (girone E)
Maceratese: 1995-1996 (girone F)

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Gualdo: 2006-2007 (girone A)