Atalanta Bergamasca Calcio 2011-2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Atalanta Bergamasca Calcio.

Atalanta
Stagione 2011-2012
Allenatore Italia Stefano Colantuono
All. in seconda Italia Michele Armenise
Presidente Italia Antonio Percassi
Serie A 12º posto
Coppa Italia Terzo turno
Maggiori presenze Campionato: Schelotto (37)
Totale: Schelotto (38)
Miglior marcatore Campionato: Denis (16)
Totale: Denis (16)
Stadio Stadio Atleti Azzurri d'Italia
Abbonati 9.658[1]
Maggior numero di spettatori 22 335 vs Juventus (21 gennaio 2012)
Minor numero di spettatori 3 556 vs Gubbio (21 agosto 2011)
Media spettatori 15 065

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Atalanta Bergamasca Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 2011-2012.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º giugno scoppia lo scandalo del calcioscommesse a partire da un'indagine condotta dalla procura di Cremona: tra gli indagati emergono i nomi di Cristiano Doni e Thomas Manfredini, rei di aver combinato i risultati di alcune partite del campionato precedente, oltre alla stessa Atalanta coinvolta secondo il principio della responsabilità oggettiva.[2] Nonostante la bufera che imperversa sulla società nerazzurra, la cui posizione viene dipinta a più riprese dai media come "pericolante", il presidente Percassi e il resto dello staff continuano a tranquillizzare i tifosi sull'assoluta estraneità della società ai fatti che le vengono contestati, affidando la tutela dei propri affari a un pool di noti avvocati.[3] Il 26 luglio l'Atalanta, Manfredini e Doni vengono deferiti alla Commissione Disciplinare Nazionale dalla FIGC e il 3 agosto si apre il primo grado del processo sportivo con la condanna dell'Atalanta a 6 punti di penalizzazione da scontare nel campionato che sta per iniziare, Doni a 3 anni e 6 mesi di squalifica e Manfredini a 3 anni di squalifica.[4] Il 18 agosto prende avvio il secondo grado di processo che si chiude con l'assoluzione di Manfredini da ogni accusa ma, nonostante la sua posizione sia stata stralciata, permane la penalizzazione di 6 punti in classifica, così come è confermata la squalifica di Doni.[5]

Nonostante si fosse vociferato già prima del termine della scorsa stagione di un possibile cambio in panchina, il tecnico dell'ultima promozione Stefano Colantuono viene confermato sulla panchina nerazzurra, prolungando il suo contratto per altri due anni.[6] Un altro importante colpo è l'inserimento in società di Pierpaolo Marino, abile dirigente sportivo ed esperto di calcio sudamericano, in qualità di responsabile dell'area tecnica.[7] Sarà proprio grazie a Marino che a Bergamo approderanno Moralez e Denis, due grandi protagonisti della stagione atalantina.

L'inizio di stagione non è confortante: Atalanta subito eliminata dalla Coppa Italia per mano del Gubbio, una neopromossa in Serie B, che espugna l'Azzurri d'Italia con un rocambolesco 4-3. Nella partita di esordio in campionato, disputata l'11 settembre sul campo del Genoa (la prima giornata effettiva è stata rinviata per lo sciopero dei calciatori), l'Atalanta pareggia 2-2: protagonista tra le file nerazzurre è Moralez, autore della doppietta decisiva, e dopo 62 anni uno straniero torna a segnare due reti nella partita d'esordio con la maglia atalatina. In seguito arrivano tre vittorie consecutive contro Palermo, Lecce e Novara: l'Atalanta ha già annullato la penalizzazione, senza la quale sarebbe al comando solitario della classifica. Il 1º ottobre arriva la prima sconfitta, comunque onorevole, in casa della Roma: seguono i pareggi casalinghi contro Udinese e Inter (in quest'ultima partita Denis sbaglia un rigore nel finale) e la vittoria esterna di Parma. Il 30 ottobre l'Atalanta rimedia a Bologna il secondo k.o., cui fa seguito la vittoria di misura contro il Cagliari: qui inizia una serie di cinque pareggi consecutivi con ritorno alla vittoria nell'ultimo turno del 2011, ossia nel recupero della prima giornata contro il Cesena (il risultato finale di 4-1. L'inizio di 2012 è contrassegnato da tre sconfitte di seguito contro Milan, Lazio e Juventus: per la prima vittoria del nuovo anno si deve attendere la prima giornata di ritorno e il return match della sfida con il Cesena, vinta di misura grazie a un'autorete.

Nel girone di ritorno l'Atalanta subisce un inevitabile calo fisico per l'enorme sforzo profuso nella prima parte di campionato, ma non mancano le soddisfazioni che la squadra di Colantuono può togliersi dall'alto della sua classifica. Su tutte, il roboante 4-1 rifilato alla Roma (da tutti considerata la miglior partita della stagione) e la vittoria in casa del Napoli (campo che non veniva espugnato dalla stagione 1997-1998). Merita rilevanza anche il pareggio di San Siro contro l'Inter, dove l'arbitraggio del signor Gava suscita molte polemiche dalla parte orobica per un rigore generoso concesso a Milito (parato da Consigli) e un altro abbastanza netto negato a Gabbiadini. La matematica salvezza arriva il 24 aprile quando l'Atalanta batte 1-0 il Chievo con il primo gol in casa (se si eccettua quello in Coppa Italia contro il Gubbio) di Moralez. Contro la Fiorentina arriva l'ultima vittoria (la tredicesima) del campionato nerazzurro, seguita dal ripetersi del trend negativo del finale del girone d'andata con tre sconfitte su tre negli incontri conclusivi.

Il 30 marzo viene confermata dal Tnas la penalizzazione di sei punti inflitta a inizio stagione.[8]

Il 2 aprile scatta il terzo filone d'inchiesta del calcioscommesse con l'arresto, nell'ambito di un'indagine parallela a quella cremonese, da parte della procura di Bari di Andrea Masiello per associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva per fatti risalenti ai tempi in cui vestiva la maglia biancorossa.[9] L'Atalanta era intervenuta in anticipo sospendendo il calciatore già da diverso tempo, sin da quando il suo nome era emerso dalle prime indiscrezioni.[10]

L'Atalanta chiude la stagione ottenendo 52 punti (senza considerare la penalizzazione) superando il record di 50 punti conquistati nel 2006-2007, sempre con Colantuono alla guida degli orobici. L'epilogo di una stagione straordinaria è rappresentato dalle convocazioni di Cigarini e Schelotto nella lista dei 32 pre-selezionati dal commissario tecnico della Nazionale Cesare Prandelli per i Campionati Europei.[11]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2011-2012 è Erreà (per il quinto anno consecutivo), mentre lo sponsor ufficiale è AXA Assicurazioni. Il secondo sponsor di maglia è invece Konica Minolta.[12] Rimane invece come partner sponsor SuisseGas.

La prima maglia è a grandi strisce verticali, due nere e due azzurre. Ha uno scollo a V nero, con lo stemma societario sul petto in zona centrale. Sulla manica sinistra è ricamato lo stemma comunale di Bergamo. In basso sul retro è ricamata la dea che corre. La seconda casacca è bianca con colletto a polo nero, impreziosito da inserti bianchi e azzurri riproposti anche per l'orlo delle maniche. Fregi nerazzurri caratterizzano tutta la parte frontale. Anche qui è ricamato lo scudetto cittadino sulla manica.[13]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Christmas match

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Antonio Percassi
  • Amministratore delegato: Luca Percassi
  • Direttore generale: Roberto Spagnolo
  • Consiglieri: Enrico Felli, Isidoro Fratus, Marino Lazzarini, Maurizio Radici, Roberto Selini, Mario Volpi[14]
  • Amministrazione controllo e finanza: Gianmarco Gandolfi

Area organizzativa

  • Segretario generale: Fabio Rizzitelli
  • Team manager: Mirco Moioli
  • Delegato allo stadio: Carlo Valenti
  • Responsabile biglietteria: Omar Valenti

Area comunicazione e marketing

  • Responsabile comunicazione: Elisa Persico
  • Addetto Stampa: Andrea Lazzaroni
  • Direttore marketing: Enrico Busto
  • Licensing manager: Sara Basile

Area tecnica

Area sanitaria

  • Responsabile sanitario: Genesio Lucio
  • Massaggiatori: Alfredo Adami, Marcello Ginami, Renato Gotti

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
2 Italia D Guglielmo Stendardo[15]
3 Italia D Stefano Lucchini
4 Italia D Daniele Capelli
5 Italia D Thomas Manfredini (vice-capitano)
6 Italia D Gianpaolo Bellini (capitano)
7 Italia C Ezequiel Schelotto
8 Paraguay C Édgar Barreto[16]
10 Italia C Giacomo Bonaventura
11 Argentina C Maximiliano Moralez
13 Italia D Federico Peluso
16 Italia P Ciro Polito[17]
17 Cile C Carlos Carmona
18 Croazia A Saša Bjelanović[16]
18 Italia C Alessandro Carrozza[15]
19 Argentina A Germán Denis[18]
20 Italia C Massimo Mutarelli[17]
21 Italia C Luca Cigarini[18]
N. Ruolo Giocatore Azzurro e Nero (Strisce).png
22 Italia C Simone Padoin[19]
23 Italia C Leonardo Pettinari[19]
25 Italia D Andrea Masiello[20]
26 Italia C Fabio Caserta[19]
27 Italia C Cristiano Doni[21]
28 Italia A Manolo Gabbiadini
32 Italia D Michele Ferri
33 Italia C Matteo Brighi[18]
44 Italia C Riccardo Cazzola[15]
47 Italia P Andrea Consigli
63 Italia A Matteo Ardemagni[19]
77 Italia D Cristian Raimondi
78 Italia P Giorgio Frezzolini
79 Brasile C Ferreira Pinto
88 Italia C Nadir Minotti
89 Italia A Guido Marilungo
90 Italia A Simone Tiribocchi

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'01/07 al 31/08)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Marco Sportiello Seregno fine prestito
D Andrea Audino Renate Renate prestito[22]
D Nicola Canzian Pergocrema Pergocrema fine prestito
D Michele Ferri svincolato[23]
D Stefano Lucchini Sampdoria definitivo (2 milioni €)[24]
D Andrea Masiello Bari compartecipazione (2,5 milioni €)[25]
D Maximiliano Pellegrino Cesena fine prestito
C Matteo Brighi Roma prestito[26]
C Carlos Carmona Reggina rinnovo compartecipazione[27]
C Fabio Caserta Cesena fine prestito
C Luca Cigarini Napoli prestito[26]
C Mamadou Coulibaly Mantova fine prestito
C Marino Defendi Grosseto fine prestito
C Moussa Koné Foggia fine prestito
C Nicola Madonna AlbinoLeffe riscatto compartecipazione (0 €)[27]
C Maximiliano Moralez Vélez Sarsfield definitivo (5 milioni €)[28]
C Nejc Praprotnik Gorica Gorica fine prestito
C Ivan Radovanović Bologna fine prestito
C Ezequiel Schelotto Catania fine prestito
C Matteo Scozzarella Portogruaro Portogruaro riscatto compartecipazione (0 €)[27]
C Davide Zappacosta Isola Liri Isola Liri rinnovo compartecipazione[27]
A Matteo Ardemagni Padova fine prestito
A Germán Denis Udinese prestito con diritto di riscatto[29]
A Manolo Gabbiadini Cittadella riscatto compartecipazione (0 €)[27]
A Michele Marconi Pergocrema Pergocrema fine prestito
A Gianluca Pozzi Monza definitivo[22]
A Christian Tiboni Verona fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Simone Colombi Juve Stabia rinnovo prestito[30]
P Francesco Rossi Lumezzane prestito[31]
P Marco Sportiello Poggibonsi compartecipazione[32]
D Alberto Almici Gubbio prestito con diritto di riscatto[33]
D Marco Arcari Cremonese compartecipazione[34]
D Dario Bergamelli AlbinoLeffe risoluzione compartecipazione (0 €)[27]
D Mauro Bertoli Tritium risoluzione compartecipazione (0 €)[27]
D Nicola Canzian SPAL compartecipazione[35]
D Danny Cardin Portogruaro Portogruaro risoluzione compartecipazione (0 €)[27]
D Carlo Cremaschi Tritium prestito[36]
D Alessandro De Leidi Foggia prestito[37]
D Andrea Gagliardini Ancona prestito[38]
D Davide Gasparetto Cittadella risoluzione compartecipazione (0 €)[27]
D Andrea Gavazzeni Tritium risoluzione compartecipazione (0 €)[27]
D Matteo Gentili Spezia compartecipazione[39]
D Maximiliano Pellegrino svincolato[40]
D Marcello Possenti Tritium prestito[41]
D Simone Sales Cremonese risoluzione compartecipazione (0 €)[27]
D Emanuele Suagher Tritium prestito
D Leonardo Talamonti svincolato[42]
D Magnus Troest Genoa fine prestito
D Matteo Zingaretti Jesina Jesina prestito[43]
C Andrea Arrigoni Ternana risoluzione compartecipazione (0 €)[27]
C Édgar Barreto Palermo definitivo (6 milioni €)[26]
C Daniele Baselli Cittadella compartecipazione[44]
C Migjen Basha Torino prestito con diritto di riscatto[24]
C Michael Cia AlbinoLeffe risoluzione compartecipazione (0 €)[27]
C Elia Cortesi Carpi prestito[45]
C Mamadou Coulibaly Messina prestito con diritto di riscatto[46]
C Samuele Dalla Bona Napoli fine prestito
C Marino Defendi Bari definitivo[25]
C Gennaro Delvecchio Catania fine prestito
C Michael Girasole AlbinoLeffe rinnovo compartecipazione[27]
C Moussa Koné Pescara prestito[47]
C Nicola Madonna Spezia prestito con diritto di riscatto[48]
C Nicola Malaccari Avellino prestito[49]
C Alessio Manzoni Parma risoluzione compartecipazione (0 €)[27]
C Fabio Meduri Monza risoluzione compartecipazione (0 €)[27]
C Salvatore Molina Foggia prestito[50]
C Cristian Monacizzo Tritium prestito[51]
C Ivan Radovanović Novara prestito con diritto di riscatto[52]
C Matteo Scozzarella Juve Stabia prestito con diritto di riscatto[53]
C Nicholas Siega Casale risoluzione compartecipazione (0 €)[27]
C Andrea Tanferna Caratese prestito[54]
C Marco Villanova San Marino San Marino rinnovo compartecipazione[27]
C Davide Zappacosta Avellino prestito[55]
A Nicola Amoruso svincolato[56]
A Saša Bjelanović Verona definitivo[26]
A Fabio Ceravolo Reggina risoluzione compartecipazione (0 €)[27]
A Karamoko Cissè AlbinoLeffe risoluzione compartecipazione (0 €)[27]
A Pasquale De Vita Palermo prestito con diritto di riscatto[57]
A Gianluca Franciosi Valenzana Valenzana risoluzione compartecipazione (0 €)[27]
A Leonardo Gatto Pisa compartecipazione[58]
A Michele Marconi SPAL compartecipazione[59]
A Jurgen Pandiani Alessandria compartecipazione[60]
A Francesco Ruopolo Padova definitivo[61]
A Christian Tiboni Foggia prestito[62]
A Andrea Turchi Seregno prestito[63]

Sessione invernale (dal 03/01 al 31/01)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Francesco Rossi Lumezzane fine prestito
D Guglielmo Stendardo Lazio prestito[64]
C Alessandro Carrozza Varese prestito[65]
C Riccardo Cazzola Juve Stabia prestito con diritto di riscatto[66]
C Nicolò Tonon Pavia prestito con diritto di riscatto[67]
A Mario Chessa Pavia prestito con diritto di riscatto[68]
A Christian Tiboni Foggia fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Renato Facheris Civitanovese prestito[69]
P Francesco Rossi Cuneo prestito[70]
C Fabio Caserta Juve Stabia definitivo[66]
C Simone Padoin Juventus definitivo (5 milioni €)[71]
C Leonardo Pettinari Varese prestito[72]
A Matteo Ardemagni Modena prestito[72]
A Simone Magnaghi Tritium prestito[73]
A Christian Tiboni Monza prestito[74]

Operazioni esterne alle sessioni[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Ciro Polito svincolato[75]
C Massimo Mutarelli svincolato[76]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2011-2012.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Bergamo
21 dicembre 2011, ore 20:45 CET
1ª giornata[77]
Atalanta 4 – 1
referto
Cesena Stadio Atleti Azzurri d'Italia (16.081 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Genova
11 settembre 2011, ore 15:00 CEST
2ª giornata
Genoa 2 – 2
referto
Atalanta Stadio Luigi Ferraris (19.917 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Bergamo
18 settembre 2011, ore 12:30 CEST
3ª giornata
Atalanta 1 – 0
referto
Palermo Stadio Atleti Azzurri d'Italia (12.368 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Lecce
21 settembre 2011, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Lecce 1 – 2
referto
Atalanta Stadio Via del Mare (8.090 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Bergamo
25 settembre 2011, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Atalanta 2 – 1
referto
Novara Stadio Atleti Azzurri d'Italia (13.910 spett.)
Arbitro Ostinelli (Como)

Roma
1º ottobre 2011, ore 18:00 CEST
6ª giornata
Roma 3 – 1
referto
Atalanta Stadio Olimpico (36.200 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Bergamo
16 ottobre 2011, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Atalanta 0 – 0
referto
Udinese Stadio Atleti Azzurri d'Italia (15.444 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Parma
23 ottobre 2011, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Parma 1 – 2
referto
Atalanta Stadio Ennio Tardini (13.003 spett.)
Arbitro Brighi (Cesena)

Bergamo
26 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
9ª giornata
Atalanta 1 – 1
referto
Inter Stadio Atleti Azzurri d'Italia (19.613 spett.)
Arbitro Valeri (Roma)

Bologna
30 ottobre 2011, ore 15:00 CET
10ª giornata
Bologna 3 – 1
referto
Atalanta Stadio Renato Dall'Ara (17.870 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Bergamo
6 novembre 2011, ore 15:00 CET
11ª giornata
Atalanta 1 – 0
referto
Cagliari Stadio Atleti Azzurri d'Italia (11.604 spett.)
Arbitro Giacomelli (Trieste)

Siena
20 novembre 2011, ore 15:00 CET
12ª giornata
Siena 2 – 2
referto
Atalanta Artemio Franchi (8.526 spett.)
Arbitro Doveri (Roma)

Bergamo
26 novembre 2011, ore 20:45 CET
13ª giornata
Atalanta 1 – 1
referto
Napoli Stadio Atleti Azzurri d'Italia (17.827 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Verona
4 dicembre 2011, ore 15:00 CET
14ª giornata
Chievo 0 – 0
referto
Atalanta Stadio Marcantonio Bentegodi (12.000 spett.)
Arbitro Pinzani (Empoli)

Bergamo
11 dicembre 2011, ore 15:00 CET
15ª giornata
Atalanta 1 – 1
referto
Catania Stadio Atleti Azzurri d'Italia (13.716 spett.)
Arbitro Giannoccaro (Lecce)

Firenze
17 dicembre 2011, ore 20:45 CET
16ª giornata
Fiorentina 2 – 2
referto
Atalanta Stadio Artemio Franchi (15.812 spett.)
Arbitro Peruzzo (Schio)

Bergamo
8 gennaio 2012, ore 15:00 CET
17ª giornata
Atalanta 0 – 2
referto
Milan Stadio Atleti Azzurri d'Italia (22.172 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Roma
15 gennaio 2012, ore 12:30 CET
18ª giornata
Lazio 2 – 0
referto
Atalanta Stadio Olimpico (27.438 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Bergamo
21 gennaio 2012, ore 20:45 CET
19ª giornata
Atalanta 0 – 2
referto
Juventus Stadio Atleti Azzurri d'Italia (22.335 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Cesena
29 gennaio 2012, ore 15:00 CET
20ª giornata
Cesena 0 – 1
referto
Atalanta Stadio Dino Manuzzi (15.315 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Bergamo
15 febbraio 2012, ore 18:30 CET
21ª giornata[78]
Atalanta 1 – 0
referto
Genoa Stadio Atleti Azzurri d'Italia (15.302 spett.)
Arbitro Doveri (Roma)

Palermo
5 febbraio 2012, ore 15:00 CET
22ª giornata
Palermo 2 – 1
referto
Atalanta Stadio Renzo Barbera (15.302 spett.)
Arbitro Brighi (Cesena)

Bergamo
12 febbraio 2012, ore 15:00 CET
23ª giornata
Atalanta 0 – 0
referto
Lecce Stadio Atleti Azzurri d'Italia (11.877 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Novara
19 febbraio 2012, ore 15:00 CET
24ª giornata
Novara 0 – 0
referto
Atalanta Stadio Silvio Piola (9.000 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Bergamo
26 febbraio 2012, ore 15:00 CET
25ª giornata
Atalanta 4 – 1
referto
Roma Stadio Atleti Azzurri d'Italia (16.117 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Udine
4 marzo 2012, ore 15:00 CET
26ª giornata
Udinese 0 – 0
referto
Atalanta Stadio Friuli (16.000 spett.)
Arbitro Giannoccaro (Lecce)

Bergamo
11 marzo 2012, ore 15:00 CET
27ª giornata
Atalanta 1 – 1
referto
Parma Stadio Atleti Azzurri d'Italia (14.210 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Milano
18 marzo 2012, ore 15:00 CET
28ª giornata
Inter 0 – 0
referto
Atalanta Stadio Giuseppe Meazza (38.619 spett.)
Arbitro Gava (Conegliano)

Bergamo
25 marzo 2012, ore 12:30 CEST
29ª giornata
Atalanta 2 – 0
referto
Bologna Stadio Atleti Azzurri d'Italia (13.600 spett.)
Arbitro Baracani (Firenze)

Cagliari
1º aprile 2012, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Cagliari 2 – 0
referto
Atalanta Stadio Sant'Elia (5.000[79] spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Bergamo
7 aprile 2012, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Atalanta 1 – 2
referto
Siena Stadio Atleti Azzurri d'Italia (15.508 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Napoli
11 aprile 2012, ore 20:45 CEST
32ª giornata
Napoli 1 – 3
referto
Atalanta Stadio San Paolo (35.519 spett.)
Arbitro Giannoccaro (Lecce)

Bergamo
24 aprile 2012, ore 18:30 CEST
33ª giornata[80]
Atalanta 1 – 0
referto
Chievo Stadio Atleti Azzurri d'Italia (15.045 spett.)
Arbitro Tommasi (Bassano del Grappa)

Catania
21 aprile 2012, ore 20:45 CEST
34ª giornata
Catania 2 – 0
referto
Atalanta Stadio Angelo Massimino (14.446 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Bergamo
29 aprile 2012, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Atalanta 2 – 0
referto
Fiorentina Stadio Atleti Azzurri d'Italia (14.724 spett.)
Arbitro Doveri (Roma)

Milano
2 maggio 2012, ore 20:45 CEST
36ª giornata
Milan 2 – 0
referto
Atalanta Stadio Giuseppe Meazza (38.204 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Bergamo
6 maggio 2012, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Atalanta 0 – 2
referto
Lazio Stadio Atleti Azzurri d'Italia (16.293 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Torino
13 maggio 2012, ore 15:00 CEST
38ª giornata
Juventus 3 – 1
referto
Atalanta Juventus Stadium (40.944 spett.)
Arbitro Gava (Conegliano Veneto)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2011-2012.
Bergamo
21 agosto 2011, ore 20:45 CEST
Terzo turno
Atalanta 3 – 4
referto
Gubbio Stadio Atleti Azzurri d'Italia (3.556 spett.)
Arbitro Gava (Conegliano)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 46[81] 19 9 6 4 23 15 19 4 7 8 18 28 38 13 13 12 41 43 -2
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 0 0 1 3 4 - - - - - - 1 0 0 1 3 4 -1
Totale - 20 9 6 5 26 19 19 4 7 8 18 28 39 13 13 13 44 47 -3

Andamento di campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T
Risultato V N V V V P N V N P V N N N P N N P P V V P N N V N N N V P P V V P V P P P
Posizione 11 20 20 17 14 16 15 15 12 15 11 13 13 13 13 14 13 15 15 13 12 15 14 13 11 11 12 12 9 12 13 10 11 14 10 11 11 12

Fonte: Classifica Serie A 2011/2012, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Ardemagni, M. M. Ardemagni[19] 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Barreto, E. E. Barreto[16] - - - - - - - - - - - -
Bellini, G. G. Bellini 20 1 3 0 0 0 0 0 20 1 3 0
Bonaventura, G. G. Bonaventura 29 2 1 0 1 0 0 0 30 2 1 0
Bjelanović, S. S. Bjelanović[16] - - - - - - - - - - - -
Brighi, M. M. Brighi[18] 11 0 2 0 - - - - 11 0 2 0
Capelli, D. D. Capelli 11 0 3 0 0 0 0 0 11 0 3 0
Carmona, C. C. Carmona 28 1 7 0 1 0 0 0 29 1 7 0
Carrozza, A. A. Carrozza[15] 12 0 1 0 - - - - 12 0 1 0
Caserta, F. F. Caserta[19] 1 0 0 0 1 0 0 0 2 0 0 0
Cazzola, R. R. Cazzola[15] 12 0 3 0 - - - - 12 0 3 0
Cigarini, L. L. Cigarini[18] 32 1 12 0 - - - - 32 1 12 0
Consigli, A. A. Consigli 35 -36 2 1 1 -4 0 0 36 -40 2 1
Denis, G. G. Denis[18] 33 16 5 1 - - - - 33 16 5 1
Doni, C. C. Doni[21] - - - - - - - - - - - -
Ferreira Pinto, A. A. Ferreira Pinto 7 0 0 0 - - - - 7 0 0 0
Ferri, M. M. Ferri 13 0 0 0 0 0 0 0 13 0 0 0
Frezzolini, G. G. Frezzolini 4 -7 0 0 0 0 0 0 4 -7 0 0
Gabbiadini, M. M. Gabbiadini 23 1 0 0 1 1 0 0 24 2 0 0
Lucchini, S. S. Lucchini 26 0 6 1 1 0 0 0 27 0 6 1
Manfredini, T. T. Manfredini 26 1 9 0 1 0 0 0 27 1 9 0
Marilungo, G. G. Marilungo 18 4 4 0 1 0 0 0 19 4 4 0
Masiello, A. A. Masiello[20] 17 1 5 0 1 0 0 0 18 1 5 0
Minotti, N. N. Minotti 3 0 1 0 - - - - 3 0 1 0
Moralez, M. M. Moralez 34 6 5 0 1 1 0 0 35 7 5 0
Mutarelli, M. M. Mutarelli[17] 1 0 1 0 - - - - 1 0 1 0
Padoin, S. S. Padoin[19] 19 0 5 0 1 0 0 0 20 0 5 0
Peluso, F. F. Peluso 33 1 7 0 1 0 0 0 34 1 7 0
Pettinari, L. L. Pettinari[19] 1 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 0
Polito, C. C. Polito[17] 1 0 0 0 - - - - 1 0 0 0
Raimondi, C. C. Raimondi 13 0 6 0 0 0 0 0 13 0 6 0
Schelotto, E. E. Schelotto 37 2 6 0 1 0 0 0 38 2 6 0
Stendardo, G. G. Stendardo[15] 16 0 4 1 - - - - 16 0 4 1
Tiribocchi, S. S. Tiribocchi 13 2 1 0 1 1 0 1 14 3 1 1

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Area tecnica - Primavera

  • Allenatore: Fabio Gallo
  • Allenatore in seconda: Fabio Grandi
  • Preparatore atletico: Mauro Pozzoni
  • Preparatore portieri: Carlo Resmini, Massimo Biffi
  • Medico: Bruno Speziale
  • Fisioterapista o massaggiatore: Stefano Pirovano
  • Dirigente accompagnatore: Giuseppe Belotti, Venanzio Moriggi
  • Magazziniere: Ferruccio Finardi

Area tecnica - Berretti

  • Allenatore: Giuseppe Bergomi
  • Preparatore atletico: Giuseppe Chieppa
  • Medico: Fabrizio Caroli
  • Fisioterapista o massaggiatore: Antonio Rossi
  • Dirigente accompagnatore: Egidio Acquaroli, Amelio Macetti

Area tecnica - Allievi Nazionali

  • Allenatore: Giuseppe Butti
  • Preparatore Atletico: Matteo Moranda
  • Dirigente accompagnatore: Augusto Merletti
  • Medico: Paolo Amaddeo
  • Massaggiatore: Guido Bonifaccio

Area tecnica - Allievi Regionali

  • Allenatore: Simone Carminati
  • Fisioterapista o massaggiatore: Damiano Elitropi
  • Dirigente accompagnatore: Aldo Valerio, Paolo Vitari

Area tecnica - Giovanissimi Nazionali

  • Allenatore: Gianluca Polistina
  • Dirigenti Accompagnatori: Gianpiero Ghilardi, Stefano Daldossi
  • Massaggiatore: Michele Locatelli

Area tecnica - Giovanissimi Regionali "A"

  • Allenatore: Massimo Cicconi
  • Dirigente accompagnatore: Giuseppe Pandini
  • Massaggiatore: Nicola Salvetti

Area tecnica - Giovanissimi Regionali "B"

  • Allenatore: Luca Silvani
  • Dirigenti accompagnatori: Domenico Polini, Giovanni Manzoni
  • Massaggiatore: Angelo Tosi

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Primavera:
  • Berretti:
  • Allievi nazionali:
  • Allievi regionali:
    • Campionato: 6º posto
  • Giovanissimi nazionali:
    • Campionato: 3º posto
  • Giovanissimi regionali "A":
    • Campionato: 3º posto
  • Giovanissimi regionali "B":
    • Campionato: 2º posto

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Campagna abbonamenti, chiusa definitivamente a 9658 tessere, in Tuttoatalanta.com.
  2. ^ Trucchi e scommesse, il calcio finisce nel caos, in Archiviostorico.corriere.it, 1º giugno 2011. (archiviato dall'url originale il pre 1/1/2016).
  3. ^ L'Atalanta si tutela, nominati tre avvocati, in Bergamonews.it, 5 giugno 2011.
  4. ^ Sentenza primo grado.pdf (PDF), in Figc.it, 9 agosto 2011.
  5. ^ Sentenza secondo grado.pdf (PDF), in Figc.it, 19 agosto 2011.
  6. ^ Atalanta e Colantuono insieme sino al 2013, in Legaserieb.it, 6 giugno 2011.
  7. ^ Ufficiale: Pierpaolo Marino nuovo responsabile tecnico dell'Atalanta, in Tuttomercatoweb.com, 23 giugno 2011.
  8. ^ Scommesse, il Tnas conferma: 6 punti in meno all'Atalanta, in Sky.it, 30 marzo 2012.
  9. ^ Calcioscommesse, ancora bufera: in manette un giocatore di serie A, in Ilfattoquotidiano.it, 2 aprile 2012.
  10. ^ Abete: "Tolleranza zero. Processi sportivi rapidi", in Repubblica.it, 2 aprile 2012.
  11. ^ Il ct Prandelli chiama Cigarini e Schelotto in Nazionale, in Atalanta.it, 13 maggio 2012.
  12. ^ Konica Minolta e' il nuovo sponsor dell'Atalanta BC, in Konicaminolta.it, 1º luglio 2011.
  13. ^ Da Rovetta arrivano le nuove divise dell’Atalanta per la Serie A, in Passionemaglie.it, 9 luglio 2011.
  14. ^ CdA, il gran rientro dei Radici. Maurizio al posto di Arizzi, in Tuttoatalanta.com.
  15. ^ a b c d e f Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  16. ^ a b c d Ceduto durante la sessione estiva di calciomercato, ma a stagione in corso.
  17. ^ a b c d Aggregato da regime di svincolo
  18. ^ a b c d e f Acquistato durante la sessione estiva di calciomercato, ma a stagione in corso.
  19. ^ a b c d e f g h Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  20. ^ a b Sospeso dalla società per il suo coinvolgimento nel calcioscommesse.
  21. ^ a b Squalificato per 3 anni e 6 mesi dalla Commissione Disciplinare.
  22. ^ a b Ufficiale: Atalanta, due baby colpi per il vivaio, in Tuttoatalanta.com.
  23. ^ Atalanta vicina al doppio colpo: i difensori Masiello e Lucchini, in Ecodibergamo.it, 13 luglio 2011.
  24. ^ a b Ufficiale: Lucchini all'Atalanta. Basha in prestito al Torino, in Ecodibergamo.it, 13 luglio 2011.
  25. ^ a b Masiello all'Atalanta, Defendi al Bari, in Asbari.it, 26 luglio 2011.
  26. ^ a b c d Atalanta: presi Cigarini e Brighi, in Ilgiornaledellosport.net, 31 agosto 2011.
  27. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u Esito buste.pdf, in Legaserieb.it, 24 giugno 2011.
  28. ^ Sorpresa Maxi Moralez al Comunale di Bergamo, in Noodls.it, 30 luglio 2011.
  29. ^ Denis in prestito con diritto di riscatto, in La Gazzetta dello Sport, 24 agosto 2011.
  30. ^ Ufficiale: Colombi è dello Juve Stabia, in Tuttomercatoweb.com, 19 luglio 2011.
  31. ^ Dall'Atalanta approda il portiere Rossi!, in Aclumezzane.it, 7 luglio 2011.
  32. ^ Marco Sportiello è del Poggibonsi, in Uspoggibonsi.it, 20 giugno 2011.
  33. ^ Gubbio, i primi quattro colpi di mercato, in Asgubbio1910.it, 1º luglio 2011.
  34. ^ Bocalon, Finocchio ed Arcari in grigiorosso, in Uscremonese.it, 11 luglio 2011.
  35. ^ Un poker per la Spal Ecco Piras, Taraschi, Beduschi e Canzian, in Lanuovaferrara.it, 7 luglio 2011.
  36. ^ Atalanta: Cremaschi ceduto alla Tritium, in Calciomercato.com, 13 luglio 2011.
  37. ^ Cinquina rossonera di acquisti, in Usfoggia.it, 1º luglio 2011.
  38. ^ Ufficiale: Andrea Gagliardini all'Ancona, in Tuttomercatoweb, 15 luglio 2011.
  39. ^ Mercato: Matteo Gentili, nuovo difensore aquilotto, in Acspezia.com, 7 luglio 2011.
  40. ^ Calciomercato Cesena Atalanta: Pellegrino ceduto al Colon Santa Fe, in Calciomercatoweb.it, 21 luglio 2011.
  41. ^ Tritium, quattro giocatori in arrivo dall'Atalanta, in Tuttomercatoweb.com, 1º luglio 2011.
  42. ^ Atalanta-Talamonti: rescissione. Il difensore tornerà in Argentina, in Ecodibergamo.it, 4 luglio 2011.
  43. ^ Dall'Atalanta ecco Matteo Zingaretti, in Jesinacalcio.it, 13 luglio 2011.
  44. ^ De Vito e Baselli al Cittadella, Dalla Bona al Modena, in ascittadella.it, 13 luglio 2011.
  45. ^ Arrivano Cortesi e Calamai, in Carpifc1909.it, 6 luglio 2011.
  46. ^ Coulibaly va al Messina, per lui niente Mantova, in Tuttomercatoweb.com, 11 agosto 2011.
  47. ^ Speciale calciomercato: arriva Kone, in Pescaracalcio.com, 19 agosto 2011.
  48. ^ Mercato: Nicola Madonna è un giocatore dello Spezia, in Acspezia.com, 25 luglio 2011.
  49. ^ Ufficiale: Avellino, preso Malaccari dall'Atalanta, in Tuttomercatoweb.com, 25 agosto 2011.
  50. ^ Molina, Defrel e Traorè in rossonero, in Usfoggia.it, 10 luglio 2011.
  51. ^ Tritium, pronti ad arrivare anche Monacizzo e Pandiani dalla Primavera, in Tuttomercatoweb.com, 1º luglio 2011.
  52. ^ Radovanovic in azzurro, in Novaracalcio.com, 4 agosto 2011.
  53. ^ Ufficiale: Scozzarella alla Juve Stabia, in Tuttomercatoweb.com, 20 luglio 2011.
  54. ^ Forze giovani: presi Zorzetto e Tanferna, in Esagonoweb.it, 18 luglio 2011.
  55. ^ Ufficiale: Zappacosta all'Avellino, in TuttoAtalanta.com, 31 agosto 2011.
  56. ^ Amoruso si allena con il Perugia, in Tuttomercatoweb.com, 16 luglio 2011.
  57. ^ Ufficiale: il baby De Vita passa al Palermo. Favini: "voleva cambiare aria", in Tuttomercatoweb.com, 6 agosto 2011.
  58. ^ Mercato: Ufficiali 3 arrivi e 1 partenza, in Acpisa.it, 23 luglio 2011.
  59. ^ Pambianchi e Marconi alla Spal, in Lanuovaferrara.gelocal.it, 12 luglio 2011.
  60. ^ Ufficiale: Pandiani all'Alessandria, in Tuttomercatoweb.com, 26 luglio 2011.
  61. ^ Francesco Ruopolo in biancoscudato, in Padovacalcio.it, 18 luglio 2011.
  62. ^ Christian Tiboni è rossonero, in Usfoggia.it, 22 luglio 2011.
  63. ^ Ufficiale: Seregno, poker d'acquisti, in Notiziariocalcio.com, 5 luglio 2011.
  64. ^ Guglielmo Stendardo all'Atalanta, giovedì 19 gennaio la presentazione, in Atalanta.it, 18 gennaio 2012.
  65. ^ Atalanta in... Carrozza. Dal Varse un centrocampista, in Ecodibergamo.it, 24 gennaio 2012.
  66. ^ a b Comunicato S.S.Juve Stabia Spa, in SSjuvestabia.it, 31 gennaio 2012.
  67. ^ Anche Tonon passa all'Atalanta, in Paviacalcio.it, 20 gennaio 2012.
  68. ^ Chessa passa all'Atalanta in prestito, in Paviacalcio.it, 18 gennaio 2012.
  69. ^ Ufficiale: Facheris in prestito alla Civitanovese, in Tuttomercatoweb.com, 7 gennaio 2012.
  70. ^ Francesco Rossi a Cuneo, Cristian Pascarella al Lumezzane, in Cuneocalcio.it, 31 gennaio 2012.
  71. ^ Simone Padoin è bianconero, in Juventus.com, 31 gennaio 2012.
  72. ^ a b Ardemagni in prestito al Modena. Pettinari va invece al Varese, in Ecodibergamo.it, 11 gennaio 2012.
  73. ^ Arriva a Trezzo Simone Magnaghi, in Tritium1908.it, 30 gennaio 2012.
  74. ^ Ufficializzato Christian Tiboni, Velardi va a Foggia, in Acmonzabrianza.it, 24 gennaio 2012.
  75. ^ Atalanta, preso il portiere Polito, in La Gazzetta dello Sport, 23 settembre 2011.
  76. ^ Ufficiale: Atalanta, preso Mutarelli, in Tuttomercatoweb.com, 23 marzo 2012.
  77. ^ Gara originariamente prevista per il 28 agosto 2011, poi rinviata per lo sciopero dei calciatori.
  78. ^ Gara originariamente prevista per il 1º febbraio 2011, poi rinviata per maltempo.
  79. ^ Presenze limitate per l'inagibilità di alcuni settori dello stadio.
  80. ^ Gara originariamente prevista per il 15 aprile 2011, poi rinviata per la morte del calciatore Piermario Morosini.
  81. ^ Inflitti sei punti di penalizzazione.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]