Andrea De Falco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andrea De Falco
Stefano Botta e Andrea De Falco.JPG
De Falco con l'uniforme blu del Bari
Nazionalità Italia Italia
Altezza 179 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Matera
Carriera
Giovanili
200? Ancona
Squadre di club1
2003-2004 Ancona 7 (0)
2004-2005 Pisa 9 (0)
2005-2006 Fiorentina 0 (0)
2006-2007 Pescara 25 (2)
2007-2008 Taranto 25 (0)[1]
2008-2009 Ancona 35 (3)[2]
2009 Chievo 0 (0)
2009-2010 Ancona 38 (2)
2010-2011 Sassuolo 35 (5)
2011-2014 Bari 65 (6)
2014 Juve Stabia 13 (0)
2014-2017 Benevento 50 (3)[3]
2017- Matera 14 (0)
Nazionale
2004Italia Italia U-184 (0)
2004-2005Italia Italia U-1910 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 dicembre 2017

Andrea De Falco (Ancona, 19 giugno 1986) è un calciatore italiano, centrocampista del Matera in prestito dal Benevento.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresce nella squadra della sua città, l'Ancona, con cui debutta a 17 anni in Serie A il 25 gennaio 2004 nella gara Milan-Ancona (5-0). Durante l'annata viene spesso convocato nella nazionale under 18. Chiude la stagione con sette presenze in campionato e successivamente viene ingaggiato dalla Fiorentina, con la cui maglia però non riesce a scendere in campo ragione per cui nel gennaio 2005 viene girato in prestito al Pisa con cui disputa 9 partite in Serie C1.

Rientra poi alla Fiorentina, ma durante la stagione 2005-2006 non riesce a timbrare nessuna presenza in campionato. Nel 2006 passa al Pescara, in Serie B, pilotato in quella stagione prima da Davide Ballardini e da Ammazzalorso, con cui disputa un girone d'andata disastroso, racimolando appena 5 punti, mentre il girone di ritorno lo inizia nel migliore dei modi guidato dal tecnico Luigi De Rosa, conquistando una serie di vittorie consecutive, tra le più significative quelle contro Lecce (2-1), Bari (1-2) e Cesena (1-0) che fecero sollevare subito i biancoazzurri fino alla zona play-out e disputando con i "delfini abruzzesi" l'unico periodo positivo di quella difficile stagione culminata nel finale da gravi problemi societari che portarono la società ad un passo dal fallimento; in 25 gare di campionato riesce a segnare anche i primi due gol da professionista, di cui uno realizzato in Bologna-Pescara (2-1) con un tiro da fuori area che si infila sotto la traversa della porta difesa da Antonioli.

Segue poi una stagione al Taranto in C1 (25 presenze durante la "regular season" + altre 4 gare giocate durante i play-off). Proprio con i pugliesi perde la finale play-off contro la "sua" Ancona. Tuttavia l'Ancona lo riacquista per la stagione successiva, facendolo di nuovo giocare tra i cadetti. Con la squadra marchigiana disputa due campionati molto positivi: al primo anno colleziona 35 presenze (+2 nei play-out) e mette a segno 3 gol, mentre al secondo anno disputa 38 partite e realizza 2 reti. A fine stagione il club dorico, in grosse difficoltà economiche, non riesce ad iscriversi a nessun campionato professionistico, mentre il calciatore rientra al Chievo (proprietario del cartellino dal 2009).

La società veneta, però, non lo conferma nel proprio organico e il 30 agosto del 2010 lo cede in prestito (con diritto di riscatto) al Sassuolo in Serie B [4]. Il 20 settembre 2010, nel posticipo della 5ª giornata del campionato 2010-2011, segna il suo primo gol con la maglia nero-verde con un tiro da 23 metri che finisce all'incrocio dei pali sbattendo contro la parte inferiore della traversa.

Finito il prestito torna al Chievo. Nell'estate 2011 viene girato in prestito con diritto di riscatto al Bari insieme al compagno di squadra de Paula. Bagna l'esordio con i galletti con un gol, segnato nei minuti di recupero nella partita con il Modena con un tiro da fuori area.

Il 27 agosto 2012 torna in comproprietà a Bari nell'ambito dello scambio che porta Bellomo al Chievo.[5]

Calcioscommesse[modifica | modifica wikitesto]

Coinvolto nel calcioscommesse (per omessa denuncia), il 31 maggio 2012 patteggiando viene squalificato per 6 mesi.[6]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 10 dicembre 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004 Italia Ancona A 7 0 CI 0 0 - - - - - - 7 0
2004-gen. 2005 Italia Fiorentina A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
gen.-giu. 2005 Italia Pisa C1 9 0 CI-C - - - - - - - - 9 0
2005-2006 Italia Fiorentina A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
Totale Fiorentina 0 0 0 0 - - - - 0 0
2006-2007 Italia Pescara B 25 2 CI 1 0 - - - - - - 26 2
2007-2008 Italia Taranto C1 25+4[7] 0 CI-C 1 0 - - - - - - 30 0
2008-2009 Italia Ancona B 35+2[8] 3 CI 1 0 - - - - - - 38 3
2009-2010 B 38 2 CI 2 0 - - - - - - 40 2
Totale Ancona 80+2 5 3 0 - - - - 85 5
2010-2011 Italia Sassuolo B 35 5 CI 1 0 - - - - - - 36 5
ago. 2011 Italia Chievo A - - CI 1 0 - - - - - - 1 0
ago. 2011-2012 Italia Bari B 38 6 CI 1 0 - - - - - - 39 6
2012-2013 B 16 0 CI 0 0 - - - - - - 16 0
2013-gen. 2014 B 11 0 CI 2 0 - - - - - - 13 0
Totale Bari 65 6 3 0 - - - - 68 6
gen.-giu. 2014 Italia Juve Stabia B 13 0 CI - - - - - - - - 13 0
2014-2015 Italia Benevento LP 6+1[7] 0 CI+CI-LP 0 0 - - - - - - 7 0
2015-2016 LP 31 3 CI+CI-LP 0+1 0 - - - SL-LP 1 0 33 3
2016-2017 B 13 0 CI 1 0 - - - - - - 14 0
Totale Benevento 50+1 3 2 0 - - 1 0 54 3
ago. 2017-2018 Italia Matera C 14 0 CI+CI-C 0+1 0 - - - - - - 15 0
Totale carriera 314+7 21 13 0 - - 1 0 335 21

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Benevento: 2015-2016 (Girone C)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 29 (0) se si comprendono i play-off.
  2. ^ 37 (3) se si comprendono i play-out.
  3. ^ 51 (3) se si comprendono i play-off.
  4. ^ De Falco al Sassuolo tuttomercatoweb.com
  5. ^ De Falco in comproprietà al Bari. Bellomo al Chievo AC Chievo Verona.it (27 agosto 2012) - URL consultato il 2 settembre 2012 -
  6. ^ SCOMMESSE: L'ATALANTA RIPARTE DA -2 - Due anni a Doni e 20 mesi a Carobbio, sportmediaset.it, 31 maggio 2012.
  7. ^ a b Play-off.
  8. ^ Play-out.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]