Roberto Bonazzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roberto Bonazzi
Nazionalità Italia Italia
Altezza 170 cm
Peso 67 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 2009 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1989-1993 Leffe 99 (10)
1993-1994 Monza 10 (0)
1994-1996 Leffe 50 (6)
1996-1998 Lecco 64 (16)
1998-1999 Lumezzane 42 (6)
1999-2000 Montichiari 9 (3)
2000 Valenzana 9 (4)
2000-2001 Atletico Catania 19 (3)
2001-2008 AlbinoLeffe 211 (48)
2008-2009 Pergocrema 28 (7)
Carriera da allenatore
2009-2010PergocremaBerretti
2009-2010Pergocrema
2011-2013VeronaAllievi
2013-2014AlbinoLeffeVice
2014AlbinoLeffe
2016-2017Pro Patria
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 9 novembre 2014

Roberto Bonazzi (Gazzaniga, 29 luglio 1971) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Fa il suo esordio fra i professionisti nel Leffe, totalizzando 20 presenze ed un gol in Serie C2 nel 1990-1991.

Ha giocato con la maglia dell'AlbinoLeffe dalla stagione 2001-2002 alla stagione 2007-2008. Chiude le carriera da calciatore nel 2009 con la maglia del Pergocrema, club neopromosso in Prima Divisione.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Appese le scarpette al chiodo, si accomoda sulla panchina della squadra Berretti del team cremasco. Il 17 novembre 2009, a seguito dell'esonero di Claudio Rastelli, subentra insieme ad Alessandro Scanziani alla guida della prima squadra cremasca[1] , salvo poi venire nuovamente sollevato dall'incarico il 24 gennaio 2010, dopo la sconfitta contro il Varese. Nel biennio 2011-2013 passa all'Hellas Verona, dove guida la squadra della categoria allievi, per tornare poi, nel 2013, all'Albino Leffe dove da allenatore della Berretti vince lo scudetto di Categoria, mentre in prima squadra ricopre il ruolo di vice-allenatore affiancando Elio Gustinetti e centrando la qualificazione ai Play Off di Lega Pro 1ª Divisione.

Il 7 novembre, in seguito all'esonero di Alessio Pala, viene promosso alla guida della prima squadra dell'AlbinoLeffe militante in Lega Pro venendo esonerato dopo tre giornate a causa degli scarsi risultati conseguiti[2].

Il 29 giugno 2016 viene ufficializzata la sua nomina a tecnico della Pro Patria per la stagione 2016-2017, nel campionato di Serie D. Il 14 aprile 2017 rassegna le sue dimissioni.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Leffe: 1989-1990
Albinoleffe: 2001-2002

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]