Società Sportiva Calcio Napoli 2011-2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Società Sportiva Calcio Napoli
Stagione 2011-2012
AllenatoreItalia Walter Mazzarri
Allenatore in secondaItalia Nicolò Frustalupi
PresidenteItalia Aurelio De Laurentiis
Direttore sportivoItalia Riccardo Bigon
Serie A5º posto (in Europa League)
Coppa ItaliaVincitore
Champions LeagueOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: De Sanctis, Hamšík (37)
Totale: Hamšík (50)
Miglior marcatoreCampionato: Cavani (23)
Totale: Cavani (33)
StadioSan Paolo
Abbonati12 000[1]
Maggior numero di spettatori60 074 vs. Bayern Monaco (18 ottobre 2011)
Minor numero di spettatori22 397 vs. Chievo (13 febbraio 2012)[2]
Media spettatori42 178¹
¹ considera le partite giocate in casa in tutte le competizioni.
Dati aggiornati al 20 maggio 2012

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Società Sportiva Calcio Napoli nelle competizioni ufficiali della stagione 2011-2012.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2011-12 segna il ritorno del Napoli in Champions League, competizione a cui la squadra aveva partecipato nel 1987-88 e 1990-91 con la vecchia denominazione.[3] In campionato l'esordio è in casa del Cesena, su un campo in erba sintetica, e si risolve in un 3-1.[4] Segue un'altra vittoria con identico risultato ai danni del Milan, campione in carica.[5] Anche in coppa, gli azzurri partono con il piede giusto ottenendo 5 punti nelle prime 3 gare del girone.[6] Nella quarta gara, sono costretti ad arrendersi al Bayern Monaco: la doppietta di Fernández non è sufficiente, per la tripletta del tedesco Gómez.[7] Ottengono comunque la qualificazione agli ottavi, dietro proprio ai bavaresi.[8] Il cammino termina nella fase a eliminazione diretta, per opera del Chelsea. All'andata, il San Paolo festeggia una vittoria con il punteggio di 3-1 in cui spicca la doppietta di Lavezzi.[9] Nel ritorno, i campani cadono però per 4-1 abbandonando il torneo.[10]

Qualificati per la finale di Coppa Italia dopo aver eliminato il Siena,[11] chiudono il campionato al quinto posto.[12] La vittoria della coppa nazionale, arrivata infliggendo alla Juventus la prima sconfitta della sua stagione, comporta l'accesso ai gironi di Europa League.[13]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

La Macron fornisce il materiale tecnico per il terzo e ultimo anno del contratto stipulato con il club partenopeo.[14] Due gli sponsor che compaiono sulle divise partenopee: al marchio Acqua Lete, partner ufficiale degli azzurri per il settimo anno consecutivo,[15] si affianca quello di MSC Crociere (solo per le gare di campionato).[16]

La divisa principale è costituita da una maglia di colore azzurro più intenso rispetto a quello delle ultime stagioni, calzoncini bianchi con inserti azzurri sull'orlo e calzettoni azzurri.[17] La divisa da trasferta è composta da una maglia grigio antracite con inserti azzurri,[18] mentre la terza divisa è costituita da una maglia gialla con inserti azzurri. Il design delle maglie e il font dei numeri si ispirano a quelli della divisa da gioco della stagione 1986-1987 (anno del primo scudetto), mentre la maglia gialla si ispira alla divisa da trasferta della stagione 1984-1985.[19] I portieri hanno tre maglie a disposizione: arancione, bianca e blu navy.

Per le gare della Champions League, le divise hanno le rifiniture e i numeri di colore oro[20] ed è presente solo lo sponsor Lete, in quanto nelle competizioni continentali è permesso avere un solo sponsor sulla maglia.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
1º maglia
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
2º maglia
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
3º maglia
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
1º maglia CL
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
2º maglia CL

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Dal sito ufficiale del Napoli.[21]

Area direttiva

  • Presidente: Aurelio De Laurentiis
  • Vicepresidenti: Jacqueline Marie Baudit ed Edoardo De Laurentiis
  • Consigliere: Valentina De Laurentiis
  • Consigliere Delegato: Andrea Chiavelli
  • Direttore Generale: Marco Fassone

Area comunicazione

  • Responsabile Area Comunicazione: Monica Scozzafava
  • Addetto Stampa: Guido Baldari

Area marketing

  • Direzione commerciale e marketing: Alessandro Formisano

Area organizzativa

  • Segretario: Alberto Vallefuoco
  • Team manager: Giuseppe Santoro

Area tecnica

  • Direttore Sportivo: Riccardo Bigon
  • Responsabile settore scouting: Maurizio Micheli
  • Coordinatore settore scouting: Marco Zunino
  • Capo Osservatori: Leonardo Mantovani
  • Allenatore: Walter Mazzarri
  • Allenatore in 2ª: Nicolò Frustalupi
  • Collaboratore tecnico: Enzo Concina
  • Preparatori atletici: Giuseppe Pondrelli e Corrado Saccone
  • Preparatore dei portieri: Nunzio Papale

Area sanitaria

  • Settore sanitario: Dott. Alfonso De Nicola
  • Fisiatra: Dott. Enrico D'Andrea
  • Medico dello sport: Dott. Raffaele Canonico
  • Fisioterapisti: Giovanni D'Avino e Agostino Santaniello
  • Riabilitatore: Rosario D'Onofrio
  • Massaggiatore: Marco Di Lullo

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Morgan De Sanctis
2 Italia D Gianluca Grava
3 Argentina D Ignacio Fideleff
4 Italia C Marco Donadel
6 Italia D Salvatore Aronica
7 Uruguay A Edinson Cavani
8 Italia C Andrea Dossena
9 Italia A Giuseppe Mascara[22]
11 Italia C Christian Maggio
14 Argentina D Hugo Campagnaro
15 Italia P Roberto Colombo
16 Cile A Eduardo Vargas[23]
17 Slovacchia C Marek Hamšík
18 Colombia D Juan Camilo Zúñiga
19 Argentina C Mario Santana[22]
N. Ruolo Giocatore
20 Svizzera C Blerim Džemaili
21 Argentina D Federico Fernández
22 Argentina A Ezequiel Lavezzi
23 Uruguay C Walter Gargano
28 Italia D Paolo Cannavaro (capitano)
29 Macedonia A Goran Pandev
31 Italia C Jacopo Dezi[24]
32 Argentina A Cristian Chávez[22]
33 Italia D Leandro Rinaudo[22]
83 Italia P Antonio Rosati
85 Uruguay D Miguel Ángel Britos
88 Svizzera C Gökhan Inler
90 Italia C Massimiliano Ammendola
99 Italia A Cristiano Lucarelli

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

È il centrocampo il reparto in cui il Napoli cambia di più: Michele Pazienza si svincola per fine contratto, Hassan Yebda non viene riscattato e torna al Benfica, club proprietario del suo cartellino, José Sosa viene ceduto al Metalist Charkiv[25] e Luca Cigarini (di ritorno dal prestito al Siviglia) e Raffaele Maiello vanno in prestito rispettivamente all'Atalanta[26] e al Crotone. Il Napoli li sostituisce acquistando Gökhan Inler dall'Udinese, Blerim Džemaili dal Parma e gli svincolati Marco Donadel e Mario Santana, entrambi in forza alla Fiorentina nello scorso campionato. Lasciano il Napoli anche Mariano Bogliacino, destinazione Bari,[26] Manuele Blasi, che si trasferisce al Parma nell'ambito dell'operazione Džemaili,[27] e Daniele Mannini, riscattato alle buste dalla Sampdoria, che ne deteneva la metà del cartellino, e poi ceduto al Siena, nuovamente in comproprietà.

La difesa viene rinforzata con gli arrivi dei giovani argentini (classe '89) Federico Fernández, il cui acquisto dall'Estudiantes era stato già definito nella precedente sessione di mercato, e Ignacio Fideleff dal Newell's Old Boys e dell'uruguaiano Miguel Ángel Britos dal Bologna; è un ritorno invece quello di Leandro Rinaudo, dopo un anno passato in prestito alla Juventus. Saluta Napoli dopo appena sette mesi il difensore spagnolo Víctor Ruiz, che si trasferisce al Valencia. Vanno inoltre via in prestito Fabiano Santacroce al Parma (anche lui nell'ambito dell'operazione Džemaili) e Luigi Vitale al Bologna, mentre Emílson Cribari lascia gli azzurri essendo scaduto il suo contratto.

Oltre al riscatto del cartellino di Edinson Cavani dal Palermo e la riconferma di Cristiano Lucarelli dal Parma,[28] in attacco si registrano gli innesti di Goran Pandev, arrivato in prestito dall'Inter,[29] e Cristian Chávez, acquistato dal club argentino del San Lorenzo.[30] In uscita Fabio Quagliarella viene riscattato dalla Juventus e Germán Denis diventa interamente un giocatore dell'Udinese. Vengono ceduti in prestito Nicolao Dumitru all'Empoli (dopo averne riscattato la comproprietà dallo stesso club), Erwin Hoffer all'Eintracht, Lorenzo Insigne al Pescara e Camillo Ciano al Crotone.

Lasciano il Napoli i portieri Gennaro Iezzo e Matteo Gianello, svincolati per fine contratto; al loro posto arrivano l'ex numero 1 del Lecce Antonio Rosati e lo svincolato Roberto Colombo.

Da segnalare infine l'acquisto in comproprietà dalla Triestina di Davide Bariti, centrocampista classe '91, che viene girato in prestito al Vicenza.

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Roberto Colombo svincolato[31]
P Antonio Rosati Lecce definitivo (3 milioni €)[32][33]
D Miguel Ángel Britos Bologna definitivo (9 milioni €)[34][35]
D Federico Fernández Estudiantes (LP) definitivo (2,823 milioni €)[36]
D Ignacio Fideleff Newell's Old Boys definitivo (1,7 milioni €)[26]
D Leandro Rinaudo Juventus fine prestito
C Marco Donadel svincolato[37]
C Blerim Džemaili Parma definitivo (9 milioni €)
C Gökhan Inler Udinese prestito con diritto di riscatto[38]
C Mario Santana svincolato[31]
A Cristian Chávez San Lorenzo definitivo[30]
A Goran Pandev Inter prestito[29]
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Francesco Bruno Avellino fine prestito
D Mario D'Urso Fondi fine prestito
C Nicolás Amodio Portogruaro fine prestito
C Davide Bariti Triestina compartecipazione (0,55 milioni €)[26]
C Mariano Bogliacino Chievo fine prestito
C Luca Cigarini Siviglia fine prestito
C Samuele Dalla Bona Atalanta fine prestito
C Luca Giannone Matera fine prestito
C Crescenzo Liccardo Paganese fine prestito
C Daniele Mannini Sampdoria risoluzione compartecipazione[39]
C Cosmo Palumbo Aversa Normanna fine prestito
A Cristian Bucchi Pescara fine prestito
A Edinson Cavani Palermo riscatto cartellino[28]
A Camillo Ciano Cavese fine prestito
A Nicolao Dumitru Empoli riscatto compartecipazione (1,5 milioni €)[40]
A Erwin Hoffer Kaiserslautern fine prestito
A Lorenzo Insigne Foggia risoluzione compartecipazione[41]
A Cristiano Lucarelli Parma rinnovo prestito[42]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Matteo Gianello svincolato[43]
P Gennaro Iezzo svincolato[43]
D Emílson Sánchez Cribari svincolato
D Víctor Ruiz Valencia definitivo (8 milioni €)[44]
D Fabiano Santacroce Parma prestito con dir. di riscatto comp.[27]
D Luigi Vitale Bologna prestito[45]
C Manuele Blasi Parma definitivo[27]
C Raffaele Maiello Crotone prestito con diritto di riscatto[46]
C Michele Pazienza svincolato
C José Ernesto Sosa Metalist definitivo (1,9 milioni €)[25]
C Hassan Yebda Benfica fine prestito
A Nicolao Dumitru Empoli prestito[47]
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
P Luigi Sepe Pisa prestito
D Francesco Bruno Giulianova prestito
D Alessandro Diana Aversa Normanna prestito
D Daniele Donnarumma Nocerina prestito
D Walter Guerra Viareggio prestito
D Armando Izzo Triestina prestito
D Francesco Monda Aversa Normanna prestito
D Christian Piccirillo Aversa Normanna prestito
C Nicolás Amodio risoluzione contratto[48]
C Davide Bariti L.R. Vicenza prestito[26]
C Mariano Bogliacino risoluzione contratto
C Luca Cigarini Atalanta prestito[26]
C Carlo Colella Ebolitana prestito
C Samuele Dalla Bona risoluzione contratto[49]
C Vincenzo Gatto Aversa Normanna prestito
C Luca Giannone risoluzione contratto
C Crescenzo Liccardo Portogruaro prestito
C Daniele Mannini Siena compartecipazione (0,45 milioni €)[50]
C Cosmo Palumbo Monza compartecipazione (500 €)[51]
A Cristian Bucchi risoluzione contratto[48]
A Camillo Ciano Crotone prestito con diritto di riscatto[52]
A Alessandro De Vena Triestina prestito
A Germán Denis Udinese risoluzione compartecipazione[53]
A Erwin Hoffer Eintracht Francoforte prestito con diritto di riscatto[54]
A Lorenzo Insigne Pescara prestito[55]
A Fabio Quagliarella Juventus riscatto cartellino[56] (10,5 mln €)
A Simone Simeri Melfi compartecipazione (500 €)
A Umberto Varriale Aversa Normanna prestito

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
A Eduardo Vargas Univ. de Chile prestito con diritto di riscatto[57]
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Daniele Donnarumma Nocerina fine prestito
D Armando Izzo Triestina fine prestito
D Christian Piccirillo Aversa Normanna fine prestito
C Carlo Colella Ebolitana fine prestito
A Mehdi Kabine Carpi definitivo[58]
A Soma Novothny[59] Veszprém prestito con diritto di riscatto[60]
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Leandro Rinaudo Novara prestito[61]
C Mario Santana Cesena prestito[62]
A Cristian Chávez San Lorenzo prestito[63]
A Giuseppe Mascara Novara definitivo[64]
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
D Daniele Donnarumma Carpi prestito
D Armando Izzo Avellino compartecipazione (500 €)[65]
D Christian Piccirillo Ebolitana prestito
C Giuseppe Iuliano Pro Patria compartecipazione
A Mehdi Kabine Carpi prestito[58]
A Gennaro Signorelli Aversa Normanna prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2011-2012.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Cesena
10 settembre 2011, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Cesena1 – 3
referto
NapoliStadio Dino Manuzzi (20.942 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Napoli
18 settembre 2011, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Napoli3 – 1
referto
MilanStadio San Paolo (51.025 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Verona
21 settembre 2011, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Chievo1 – 0
referto
NapoliStadio Marcantonio Bentegodi (9.000 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Napoli
24 settembre 2011, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Napoli0 – 0
referto
FiorentinaStadio San Paolo (40.653 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

Milano
1º ottobre 2011, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Inter0 – 3
referto
NapoliStadio Giuseppe Meazza (64.824 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Napoli
15 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
6ª giornata
Napoli1 – 2
referto
ParmaStadio San Paolo (41.042 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Cagliari
23 ottobre 2011, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Cagliari0 – 0
referto
NapoliStadio Sant'Elia (ca. 20.000 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Napoli
26 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
8ª giornata
Napoli2 – 0
referto
UdineseStadio San Paolo (35.565 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Catania
29 ottobre 2011, ore 18:00 CEST
9ª giornata
Catania2 – 1
referto
NapoliStadio Angelo Massimino (13.589 spett.)
Arbitro:  Celi (Bari)

Napoli
29 novembre 2011, ore 20:45 CET
10ª giornata[66]
Napoli3 – 3
referto
JuventusStadio San Paolo (57.402 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Napoli
19 novembre 2011, ore 20:45 CET
11ª giornata
Napoli0 – 0
referto
LazioStadio San Paolo (35.000 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Bergamo
26 novembre 2011, ore 20:45 CET
12ª giornata
Atalanta1 – 1
referto
NapoliStadio Atleti Azzurri d'Italia (17.827 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Napoli
3 dicembre 2011, ore 20:45 CET
13ª giornata
Napoli4 – 2
referto
LecceStadio San Paolo (39.554 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Novara
11 dicembre 2011, ore 20:45 CET
14ª giornata
Novara1 – 1
referto
NapoliStadio Silvio Piola (16.328 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Napoli
18 dicembre 2011, ore 20:45 CET
15ª giornata
Napoli1 – 3
referto
RomaStadio San Paolo (53.648 spett.)
Arbitro:  Celi (Bari)

Napoli
21 dicembre 2011, ore 20:45 CET
16ª giornata
Napoli6 – 1
referto
GenoaStadio San Paolo (43.141 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

Palermo
8 gennaio 2012, ore 20:45 CET
17ª giornata
Palermo1 – 3
referto
NapoliStadio Renzo Barbera (22.110 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Napoli
16 gennaio 2012, ore 20:45 CET
18ª giornata
Napoli1 – 1
referto
BolognaStadio San Paolo (42.956 spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Siena
22 gennaio 2012, ore 15:00 CET
19ª giornata
Siena1 – 1
referto
NapoliStadio Artemio Franchi - Montepaschi Arena (14.643 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Genova
29 gennaio 2012, ore 15:00 CET
20ª giornata
Genoa3 – 2
referto
NapoliStadio Luigi Ferraris (22.428 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Napoli
1º febbraio 2012, ore 20:45 CET
21ª giornata
Napoli0 – 0
referto
CesenaStadio San Paolo (25.297 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Milano
5 febbraio 2012, ore 15:00 CET
22ª giornata
Milan0 – 0
referto
NapoliStadio Giuseppe Meazza (44.011 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Napoli
13 febbraio 2012, ore 20:45 CET
23ª giornata
Napoli2 – 0
referto
ChievoStadio San Paolo (22.397 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Firenze
17 febbraio 2012, ore 20:45 CET
24ª giornata
Fiorentina0 – 3
referto
NapoliStadio Artemio Franchi (20.042 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Napoli
26 febbraio 2012, ore 20:45 CET
25ª giornata
Napoli1 – 0
referto
InterStadio San Paolo (41.034 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Parma
4 marzo 2012, ore 12:30 CET
26ª giornata
Parma1 – 2
referto
NapoliStadio Ennio Tardini (16.416 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

Napoli
9 marzo 2012, ore 20:45 CET
27ª giornata
Napoli6 – 3
referto
CagliariStadio San Paolo (40.022 spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Udine
18 marzo 2012, ore 20:45 CET
28ª giornata
Udinese2 – 2
referto
NapoliStadio Friuli (23.661 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Napoli
25 marzo 2012, ore 15:00 CEST
29ª giornata
Napoli2 – 2
referto
CataniaStadio San Paolo (51.055 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Torino
1º aprile 2012, ore 20:45 CEST
30ª giornata
Juventus3 – 0
referto
NapoliJuventus Stadium (40.742 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Roma
7 aprile 2012, ore 21:00 CEST
31ª giornata
Lazio3 – 1
referto
NapoliStadio Olimpico (38.410 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Napoli
11 aprile 2012, ore 20:45 CEST
32ª giornata
Napoli1 – 3
referto
AtalantaStadio San Paolo (35.519 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Lecce
25 aprile 2012, ore 15:00 CEST
33ª giornata[67]
Lecce0 – 2
referto
NapoliStadio Via del Mare (18.113 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Napoli
21 aprile 2012, ore 20:45 CEST
34ª giornata
Napoli2 – 0
referto
NovaraStadio San Paolo (31.675 spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma)

Roma
28 aprile 2012, ore 20:45 CEST
35ª giornata
Roma2 – 2
referto
NapoliStadio Olimpico (29.643 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Napoli
1º maggio 2012, ore 20:45 CEST
36ª giornata
Napoli2 – 0
referto
PalermoStadio San Paolo (41.397 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Bologna
6 maggio 2012, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Bologna2 – 0
referto
NapoliStadio Renato Dall'Ara (26.647 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Napoli
13 maggio 2012, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Napoli2 – 1
referto
SienaStadio San Paolo (43.582 spett.)
Arbitro:  Celi (Bari)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2011-2012.
Napoli
12 gennaio 2012, ore 21:00 CET
Ottavi di finale
Napoli2 – 1
referto
CesenaStadio San Paolo (28.082 spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma)

Napoli
25 gennaio 2012, ore 20:45 CET
Quarti di finale
Napoli2 – 0
referto
InterStadio San Paolo (27.265 spett.)
Arbitro:  Celi (Bari)

Siena
9 febbraio 2012, ore 20:45 CET
Semifinale - Andata
Siena2 – 1
referto
NapoliStadio Artemio Franchi - Montepaschi Arena (4.616 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Napoli
21 marzo 2012, ore 20:45 CET
Semifinale - Ritorno
Napoli2 – 0
referto
SienaStadio San Paolo (56.418 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

Roma
20 maggio 2012, ore 21:00 CEST
Finale
Juventus0 – 2
referto
NapoliStadio Olimpico (66.000 spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

UEFA Champions League[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2011-2012.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2011-2012 (fase a gironi).
Manchester
14 settembre 2011, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Manchester City1 – 1
referto
NapoliEtihad Stadium (44.026 spett.)
Arbitro: Svezia Eriksson

Napoli
27 settembre 2011, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Napoli2 – 0
referto
VillarrealStadio San Paolo (46.747 spett.)
Arbitro: Belgio De Bleeckere

Napoli
18 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Napoli1 – 1
referto
Bayern MonacoStadio San Paolo (60.074 spett.)
Arbitro: Portogallo Benquerença

Monaco di Baviera
2 novembre 2011, ore 20:45 CET
4ª giornata
Bayern Monaco3 – 2
referto
NapoliAllianz Arena (66.000 spett.)
Arbitro: Paesi Bassi Kuipers

Napoli
22 novembre 2011, ore 20:45 CET
5ª giornata
Napoli2 – 1
referto
Manchester CityStadio San Paolo (57.575 spett.)
Arbitro: Slovenia Skomina

Villarreal
7 dicembre 2011, ore 20:45 CET
6ª giornata
Villarreal0 – 2
referto
NapoliEl Madrigal (15.350 spett.)
Arbitro: Norvegia Oddvar Moen

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2011-2012 (fase a eliminazione diretta).
Napoli
21 febbraio 2012, ore 20:45 CET
Ottavi di finale - Andata
Napoli3 – 1
referto
ChelseaStadio San Paolo (52.495 spett.)
Arbitro: Spagna Velasco Carballo

Londra
14 marzo 2012, ore 20:45 CET
Ottavi di finale - Ritorno
Chelsea4 – 1
(d.t.s.)
referto
NapoliStamford Bridge (37.784 spett.)
Arbitro: Germania Brych

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 20 maggio 2012.

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 61 19 10 6 3 39 22 19 6 7 6 27 24 38 16 13 9 66 46 +20
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 3 3 0 0 6 1 1 0 0 1 1 2 5[68] 4 0 1 9 3 +6
Coppacampioni.png UEFA Champions League - 4 3 1 0 8 3 4 1 1 2 6 8 8 4 2 2 14 11 +3
Totale - 26 16 7 3 53 26 24 7 8 9 34 34 51 24 15 12 89 60 +29

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T C T C T C T C T C C T C T C T C T T C T C T C T C T C T T C T C T C T C
Risultato V V V P N V P N V P N N N V N P V N N P N N V V V V V N N P P P V V N V P V
Posizione 1 1 1 4 4 3 5 5 4 5 6 7 8 5 5 6 6 6 7 7 7 7 7 6 5 5 4 4 4 4 5 6 4 5 3 3 5 5

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia UEFA Champions League Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Ammendola, M. M. Ammendola 1000000000001000
Aronica, S. S. Aronica 310414000802043061
Britos, M. M. Britos 111502000000013150
Campagnaro, H. H. Campagnaro 312404010802043270
Cannavaro, P. P. Cannavaro 32210050107040442150
Cavani, E. E. Cavani 35234055108520483370
Chávez, C. C. Chávez[22] 2000000000002000
Colombo, R. R. Colombo 0000000000000000
De Sanctis, M. M. De Sanctis 37-46104-2108-110049-5920
Donadel, M. M. Donadel 0000100000001000
Dossena, A. A. Dossena 332204000401041230
Džemaili, B. B. Džemaili 2839150106010393111
Fernández, F. F. Fernández 160401000221019250
Fideleff, I. I. Fideleff 4020000000004020
Gargano, W. W. Gargano 332503020700043270
Grava, G. G. Grava 6030000010007030
Hamšík, M. M. Hamšík 3795051008200501250
Inler, G. G. Inler 360305000822049250
Lavezzi, E. E. Lavezzi 3096040008210421170
Lucarelli, C. C. Lucarelli 3000000000003000
Maggio, C. C. Maggio 333305010702045360
Mascara, G. G. Mascara[22] 7110000020009110
Pandev, G. G. Pandev 306115110700042721
Rinaudo, L. L. Rinaudo[22] 0000000000000000
Rosati, A. A. Rosati 10101-10000002-110
Santana, M. M. Santana[22] 80110000300011011
Vargas, E. E. Vargas[23] 100002000100013000
Zúñiga, J. J. Zúñiga 312315000700143232

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Responsabile: Francesco Barresi

Area tecnica

  • Allenatore Primavera: Adolfo Sormani
  • Allenatore Berretti: Felice Mollo
  • Allenatore Allievi Nazionali: Nicola Liguori
  • Allenatore Giovanissimi Nazionali: Ciro Muro

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Abbonamenti, Fiorentina 12.000 e i numeri della serie A, dodicesimouomo.net. URL consultato il 2 agosto 2013.
  2. ^ Statistiche spettatori Serie A 2011-2012, stadiapostcards.com.
  3. ^ Nicola Apicella, Milan col Barça, Inter ok Napoli, è durissima, su repubblica.it, 25 agosto 2011.
  4. ^ Livia Taglioli, Napoli, stoffa da Champions Sul sintetico di Cesena è 1-3, su gazzetta.it, 10 settembre 2011.
  5. ^ Luca Calamai, Il ciclone Cavani abbatte il Milan Aquilani a segno Il Napoli reagisce 3 gol del Matador per il ribaltone, in La Gazzetta dello Sport, 19 settembre 2011.
  6. ^ Jacopo Manfredi, Napoli, fantastico uno-due Il Villarreal va ko, su repubblica.it, 27 settembre 2011.
  7. ^ Pierfrancesco Archetti, Rummenigge: «Farò il tifo per gli azzurri...», in La Gazzetta dello Sport, 3 novembre 2011.
  8. ^ I due gol nella ripresa, su gazzetta.it, 7 dicembre 2011.
  9. ^ Luigi Garlando, NAPOLI STREPITOSO: OH YES Lavezzi ne fa due, Cavani uno Un'altra lezione agli inglesi, in La Gazzetta dello Sport, 22 febbraio 2012.
  10. ^ Maurizio Nicita, Napoli, il sogno è finito Il Chelsea vola ai quarti, su gazzetta.it, 14 marzo 2012.
  11. ^ Napoli, assalto al Siena per guadagnarsi la Juve, su gazzetta.it, 21 marzo 2012.
  12. ^ Fabio Bianchi, Dossena goleador Ma il San Paolo ha scaricato Lavezzi, in La Gazzetta dello Sport, 14 maggio 2012.
  13. ^ Gianluca Monti, La lunga notte di Mazzarri "Napoli dà grandi emozioni", su gazzetta.it, 21 maggio 2012.
  14. ^ Il Napoli presenta Macron, nuovo sponsor tecnico, sscnapoli.it. URL consultato il 1º luglio 2010.
  15. ^ Acqua Lete main sponsor della SSC Napoli anche per la stagione 2011/2012, sscnapoli.it. URL consultato il 26 luglio 2011.
  16. ^ Napoli ed MSC Crociere insieme per la stagione 2011/2012, sscnapoli.it. URL consultato il 26 luglio 2011.
  17. ^ La nuova maglia ufficiale della SSC Napoli 2011/2012, design Macron ispirato al primo scudetto, sscnapoli.it. URL consultato il 26 luglio 2011.
  18. ^ Le nuove maglie del Napoli, su shop.macron.com.
  19. ^ macron.com, http://www.macron.com/News/NEWS-22-2011-SSC-NAPOLI-MAGLIA-GARA-3/(offset)/7.
  20. ^ Napoli e Macron insieme nell'Europa che conta...in Champions League, sscnapoli.it. URL consultato il 10 settembre 2011.
  21. ^ L'Organigramma della Società Sportiva Calcio Napoli S.p.A, sscnapoli.it. URL consultato il 26 luglio 2011.
  22. ^ a b c d e f g h Ceduto nel corso della sessione invernale (3-31 gennaio) di calciomercato.
  23. ^ a b Acquistato nel corso della sessione invernale (3-31 gennaio) di calciomercato.
  24. ^ Aggregato in prima squadra dalla formazione Primavera.
  25. ^ a b Sosa ceduto al Metalist Kharkiv, sscnapoli.it. URL consultato il 27 luglio 2011.
  26. ^ a b c d e f Fideleff al Napoli. De Laurentiis: "Un acquisto che ci soddisfa", sscnapoli.it, 31 agosto 2011.
  27. ^ a b c Dzemaili al Napoli, Blasi e Santacroce al Parma., sscnapoli.it. URL consultato il 27 luglio 2011.
  28. ^ a b Cavani, l'agente: "Felicissimo del riscatto. Edi contento di Napoli, ma in futuro...", tuttonapoli.net, 24 giugno 2011. URL consultato il 2 luglio 2011.
  29. ^ a b De Laurentiis: Abbiamo preso Pandev in un secondo, ha i numeri per giocare con il nostro tridente, sscnapoli.it, 26 agosto 2011.
  30. ^ a b UFFICIALE: Chávez è del Napoli, sceglie la maglia numero 32, su tuttonapoli.net, 26 agosto 2011.
  31. ^ a b Santana e Colombo al Napoli, sscnapoli.it. URL consultato il 27 luglio 2011.
  32. ^ Ufficiale: Rosati al Napoli., sscnapoli.it. URL consultato il 27 luglio 2011.
  33. ^ https://web.archive.org/web/20150101165931/https://dl.dropboxusercontent.com/u/51629032/Bilanci%20Squadre/Italia/Napoli/2011%2006%2030%20Bilancio%20Napoli.pdf (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2015).
  34. ^ Britos: Ho sempre sognato Napoli, qui farò il salto di qualità, sscnapoli.it. URL consultato il 27 luglio 2011.
  35. ^ https://web.archive.org/web/20160304201530/https://dl.dropboxusercontent.com/u/51629032/Bilanci%20Squadre/Italia/Napoli/2012%2006%2030%20Bilancio%20SSC%20Napoli%2001%20Nota%20Integrativa.pdf (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  36. ^ Fernandez: Napoli è un sogno, qui mi sento a casa mia, sscnapoli.it. URL consultato il 27 luglio 2011.
  37. ^ Donadel al Napoli, contratto di quattro anni, sscnapoli.it. URL consultato il 27 luglio 2011.
  38. ^ Inler al Napoli, su legaseriea.it. URL consultato il 29 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2010).
  39. ^ SSC Napoli: Riscattato Mannini, tuttonapoli.net, 25 giugno 2011. URL consultato il 27 luglio 2011.
  40. ^ Dumitru riscattato dal Napoli, Lodi definitivamente a Catania, empolicalcio.net, 22 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2012).
  41. ^ Buste e rinnovi: ecco come sono andate le comproprietà[collegamento interrotto], nelpallone.net, 25 giugno 2011. URL consultato il 1º agosto 2011.
  42. ^ Lucarelli al Napoli, su legaseriea.it. URL consultato il 29 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2010).
  43. ^ a b La SSC Napoli ringrazia Iezzo e Gianello, sscnapoli.it. URL consultato il 27 luglio 2011.
  44. ^ Víctor Ruiz, nuevo jugador del Valencia Club de Fútbol, valenciacf.com. URL consultato il 30 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 23 agosto 2012).
  45. ^ Vitale al Bologna, bolognafc.it. URL consultato il 27 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 15 luglio 2011).
  46. ^ Crotone: tre colpi!, fccrotone.it, 6 luglio 2011.
  47. ^ Arriva Nicolao Dumitru: stasera sarà presente a Fucecchio, empolicalcio.net, 20 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2013).
  48. ^ a b UFFICIALE: Napoli, Bucchi e Amodio rescindono il contratto, tuttonapoli.net, 20 luglio 2011. URL consultato il 27 luglio 2011.
  49. ^ UFFICIALE - Dalla Bona, contratto rescisso: andrà al Mantova, areanapoli.it. URL consultato il 31 agosto 2011.
  50. ^ Ufficiale: Mannini al Siena, acsiena.it, 6 agosto 2011.
  51. ^ Ufficializzati due nuovi acquisti: il centrocampista Palumbo e il difensore Prizio[collegamento interrotto], acmonzabrianza.it. URL consultato il 1º agosto 2011.
  52. ^ Crotone: Ufficiale, Prelevato Ciano dal Napoli, su calcioline.com. URL consultato il 31 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  53. ^ Denis e Barreto 100% bianconeri![collegamento interrotto], udinese.it. URL consultato il 26 luglio 2011.
  54. ^ UFFICIALE: Napoli, Hoffer in prestito all'Eintracht Francoforte, tuttonapoli.net, 7 luglio 2011. URL consultato il 27 luglio 2011.
  55. ^ Speciale Calciomercato: arriva Insigne, pescaracalcio.com, 8 luglio 2011. URL consultato il 27 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2011).
  56. ^ Matri, Motta, Pepe e Quagliarella riscattati[collegamento interrotto], juventus.com, 22 giugno 2011. URL consultato il 27 luglio 2011.
  57. ^ (ES) La “U” revela costo del traspaso de Vargas y fija fecha de estadio para 2014 [collegamento interrotto], in grupopublimetro.cl, 23 dicembre 2011. URL consultato il 4 gennaio 2012.
  58. ^ a b Kabine è del Napoli ma resta a carpi, carpifc1909.it, 30 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2012).
  59. ^ Aggregato alla squadra Primavera.
  60. ^ UFFICIALE - Depositato il contratto di Novothny, tuttonapoli.net, 31 gennaio 2012.
  61. ^ Rinaudo in azzurro, novaracalcio.com, 10 gennaio 2012.
  62. ^ Napoli, ceduto Santana in prestito al Cesena, sscnapoli.it, 31 gennaio 2012.
  63. ^ UFFICIALE: Chavez in prestito al San Lorenzo, tuttonapoli.net, 10 febbraio 2012.
  64. ^ Napoli, ceduto Mascara al Novara a titolo definitivo, sscnapoli.it, 11 gennaio 2012.
  65. ^ Colpo dell’Avellino: preso dal Napoli il difensore Izzo, avellinocalcio12.com, 31 gennaio 2012.
  66. ^ Partita inizialmente prevista per il 6 novembre 2011 e successivamente rinviata a causa del maltempo che ha colpito la Campania:
  67. ^ Partita inizialmente prevista per il 15 aprile 2012 e successivamente rinviata a causa della morte del calciatore del Livorno Piermario Morosini:
  68. ^ La finale di Coppa Italia si è giocata sul campo neutro di Roma.
  69. ^ Gli azzurrini escono dal Torneo di Viareggio, sscnapoli.it, 11 febbraio 2011.
  70. ^ Allievi al Trofeo Arco di Trento "Beppe Viola", sscnapoli.it, 6 marzo 2012.
  71. ^ I Giovanissimi del Napoli vicecampioni. Gli azzurrini perdono la finale con l'Inter per 4-1, sscnapoli.it, 28 giugno 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]