Associazione Sportiva Roma 1955-1956

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Sportiva Roma.

AS Roma
AsRoma5556.jpg
Una formazione della Roma nel 1955-1956
Stagione 1955-1956
AllenatoreUngheria György Sárosi
PresidenteItalia Renato Sacerdoti
Serie A6º Posto
Pequeña Copa del Mundo4º Posto
Maggiori presenzeCampionato: Giuliano, da Costa (34)
Miglior marcatoreCampionato: da Costa (12)
StadioStadio Olimpico di Roma

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Sportiva Roma nelle competizioni ufficiali della stagione 1955-1956.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la deludente eliminazione dalla Coppa Mitropa, Sacerdoti decide di cambiare allenatore e al posto di Jesse Carver ingaggia l'ungherese György Sárosi. È l'anno della consacrazione di Giacomo Losi e del neo acquisto Dino Da Costa. La stagione si conclude con un sesto posto.[1]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

La divisa primaria è costituita da maglia rossa con colletto a V giallo, pantaloncini bianchi, calze rosse bordate di giallo; in trasferta viene usata una maglia bianca con colletto a polo, pantaloncini bianchi e calzettoni rossi bordati di giallo. Viene usata in alcune occasioni un'altra divisa nelle trasferte, costituita da maglia verde con colletto e bordi manica giallorossi, pantaloncini bianchi e calze nere con banda giallorossa orizzontale. I portieri hanno due divise, una costituita da maglia grigia con colletto a polo giallorosso, pantaloncini neri e calze rosse bordate di giallo, l'altra con maglia con colletto a girocollo giallorosso e gli stessi abbinamenti.[2]

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1ª div. portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2ª div. portiere

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito l'organigramma societario.[1]

Area direttiva
Area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito la rosa.[3]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Luciano Panetti
Italia P Luciano Tessari
Italia D Amos Cardarelli
Italia D Gabriele De Toni
Italia D Alberto Eliani
Italia D Giacomo Losi
Italia D Giosuè Stucchi
Italia C Piero Betello[4]
Italia C Piero Biagini
Italia C Raoul Bortoletto
N. Ruolo Giocatore
Italia C Armando Cavazzuti
Italia C Luigi Giuliano
Italia C Egisto Pandolfini
Italia C Romano Pontrelli[4]
Italia C Arcadio Venturi (capitano)
Brasile A Dino da Costa (Italia)
Italia A Carlo Galli
Uruguay A Alcides Ghiggia (Italia)
Ungheria A István Nyers
Italia A Adelmo Prenna

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito il calciomercato.[3]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Luciano Panetti Modena definitivo
P Luciano Tessari Palermo definitivo
D Gabriele De Toni Verona definitivo
C Piero Biagini Genoa definitivo
A Dino da Costa Botafogo definitivo
A Adelmo Prenna BPD Colleferro definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Luigi Albani Palermo definitivo
P Giuseppe Moro Verona definitivo
D Alberto Bertuccelli - fine carriera
C Celestino Celio Inter definitivo
C Egidio Guarnacci BPD Colleferro prestito
A Enore Boscolo Lanerossi Vicenza definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1955-1956.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Roma
18 settembre 1955, ore 16:00
1ª giornata
Roma4 – 1
referto
Lanerossi VicenzaStadio Olimpico di Roma (60.000 circa spett.)
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Genova
25 settembre 1955, ore 16
2ª giornata
Genoa3 – 3
referto
RomaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Liverani (Torino)

Roma
2 ottobre 1955, ore 15:30
3ª giornata
Roma1 – 1
referto
SPALStadio Olimpico di Roma (50.000 circa spett.)
Arbitro:  Campanati (Milano)

Novara
9 ottobre 1955, ore 15:30
4ª giornata
Novara2 – 2
referto
RomaStadio Comunale (10.000 circa spett.)
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Roma
16 ottobre 1955, ore 15
5ª giornata
Roma0 – 0
referto
LazioStadio Olimpico di Roma (80.000 circa spett.)
Arbitro:  Liverani (Torino)

Napoli
23 ottobre 1955, ore 15:30
6ª giornata
Napoli1 – 1
referto
RomaStadio della Liberazione (40.000 circa spett.)
Arbitro:  Piemonte (Monfalcone)

Roma
30 ottobre 1955, ore 15:00
7ª giornata
Roma1 – 1
referto
JuventusStadio Olimpico di Roma (50.000 circa spett.)
Arbitro:  Bernardi (Bologna)

Roma
6 novembre 1955, ore 14:30
8ª giornata
Roma1 – 1
referto
PadovaStadio Olimpico di Roma (35.000 circa spett.)
Arbitro:  Perego (Milano)

Busto Arsizio
12 novembre 1955, ore 14:30
9ª giornata
Pro Patria3 – 5
referto
RomaStadio Comunale
Arbitro:  Liverani (Torino)

Roma
20 novembre 1955, ore 14:30
10ª giornata
Roma1 – 0
referto
InterStadio Olimpico di Roma (60.000 circa spett.)
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Firenze
8 dicembre 1955, ore 14:30
11ª giornata
Fiorentina2 – 0
referto
RomaStadio Comunale (70.000 circa spett.)
Arbitro:  Liverani (Torino)

Torino
25 dicembre 1955, ore 14:30
12ª giornata
Torino2 – 1
referto
RomaStadio Filadelfia (10.000 circa spett.)
Arbitro:  Bernardi (Bologna)

Roma
31 dicembre 1955, ore 14:30
13ª giornata
Roma3 – 2
referto
AtalantaStadio Olimpico di Roma (65.000 circa spett.)
Arbitro:  Corallo (Lecce)

Milano
8 gennaio 1956, ore 14:30
14ª giornata
Milan4 – 1
referto
RomaStadio San Siro (25.000 circa spett.)
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Roma
15 gennaio 1956, ore 14:30
15ª giornata
Roma2 – 0
referto
BolognaStadio Olimpico di Roma (40.000 circa spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Trieste
22 gennaio 1956, ore 14:30
16ª giornata
Triestina0 – 0
referto
RomaStadio Comunale (20.000 circa spett.)
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Genova
29 gennaio 1956, ore 14:30
17ª giornata
Sampdoria1 – 0
referto
RomaStadio Luigi Ferraris (35.000 circa spett.)
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Vicenza
12 febbraio 1956, ore 14:30
18ª giornata
Lanerossi Vicenza2 – 0
referto
RomaStadio Romeo Menti (8.000 circa spett.)
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Roma
19 febbraio 1956, ore 15:00
19ª giornata
Roma2 – 0
referto
GenoaStadio Olimpico di Roma (20.000 circa spett.)
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Ferrara
26 febbraio 1956, ore 15:00
20ª giornata
SPAL1 – 0
referto
RomaStadio Comunale (8.000 circa spett.)
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Roma
4 marzo 1956, ore 15:00
21ª giornata
Roma2 – 1
referto
NovaraStadio Olimpico di Roma (30.000 circa spett.)
Arbitro:  Piemonte (Monfalcone)

Roma
4 aprile[5] 1956, ore 15:30
22ª giornata
Lazio1 – 0
referto
RomaStadio Olimpico di Roma (70.000 circa spett.)
Arbitro:  Orlandini (Roma)

Roma
18 marzo 1956, ore 15:00
23ª giornata
Roma2 – 1
referto
NapoliStadio Olimpico di Roma (40.000 circa spett.)
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Torino
24 marzo 1956, ore 15:30
24ª giornata
Juventus0 – 0
referto
RomaStadio Comunale (1.000 circa spett.)
Arbitro:  Piemonte (Monfalcone)

Padova
1º aprile 1956, ore 15:30
25ª giornata
Padova2 – 0
referto
RomaStadio Silvio Appiani (20.000 circa spett.)
Arbitro: Austria Seipelt

Roma
8 aprile 1956, ore 15:30
26ª giornata
Roma1 – 0
referto
Pro PatriaStadio Olimpico di Roma (20.000 circa spett.)
Arbitro:  Annoscia (Bari)

Milano
15 aprile 1956, ore 15:30
27ª giornata
Inter1 – 1
referto
RomaStadio San Siro (15.000 circa spett.)
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Roma
29 aprile 1956, ore 15:15
28ª giornata
Roma1 – 1
referto
FiorentinaStadio Olimpico di Roma (50.000 spett.)
Arbitro:  Liverani (Torino)

Roma
6 maggio 1956, ore 16:00
29ª giornata
Roma2 – 1
referto
TorinoStadio Olimpico di Roma (35.000 circa spett.)
Arbitro: Austria Meyer

Bergamo
10 maggio 1956, ore 16:00
30ª giornata
Atalanta1 – 1
referto
RomaStadio Comunale (6.000 circa spett.)
Arbitro:  Piemonte (Monfalcone)

Roma
13 maggio 1956, ore 16:00
31ª giornata
Roma0 – 0
referto
MilanStadio Olimpico di Roma (35.000 circa spett.)
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Bologna
20 maggio 1956, ore 16:00
32ª giornata
Bologna1 – 0
referto
RomaStadio Comunale (20.000 circa spett.)
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Roma
27 maggio 1956, ore 16:00
33ª giornata
Roma4 – 1
[JPG referto]
TriestinaStadio Olimpico di Roma (25.000 circa spett.)
Arbitro:  Grignani (Milano)

Roma
3 giugno 1956, ore 16:00
34ª giornata
Roma1 – 2
referto
SampdoriaStadio Olimpico di Roma (25.000 circa spett.)
Arbitro:  Corallo (Lecce)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito le statistiche di squadra.[1]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 35 17 10 6 1 28 13 17 1 7 9 15 27 34 11 13 10 43 40 +3
Totale - 17 10 6 1 28 13 17 1 7 9 18 24 34 11 12 10 43 40 +3

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34
Luogo C T C T C T C C T C T T C T C T T T C T C T C T T C T C C T C T C C
Risultato V N N N N N N N V V P P V P V N P P V P V P V N P V N N V N N P V P
Posizione 1 2 4 5 5 4 7 5 3 2 2 5 3 6 4 4 6 9 7 9 6 8 6 5 9 4 6 6 5 5 5 6 6 6

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Desunte dai tabellini del Corriere dello Sport.[6]

Giocatore Serie A
Presenze Reti
Panetti, L. L. Panetti 28-34
Tessari, L. L. Tessari 6-6
Cardarelli, A. A. Cardarelli 270
De Toni, G. G. De Toni 10
Eliani, A. A. Eliani 140
Losi, G. G. Losi 300
Stucchi, G. G. Stucchi 260
Betello, P. P. Betello 20
Biagini, P. P. Biagini 110
Bortoletto, R. R. Bortoletto 140
Cavazzuti, A. A. Cavazzuti 120
Giuliano, L. L. Giuliano 342
Pandolfini, E. E. Pandolfini 202
Pontrelli, R. R. Pontrelli 10
Venturi, A. A. Venturi 240
da Costa, D. D. da Costa 3412
Galli, C. C. Galli 206
Ghiggia, A. A. Ghiggia 284
Nyers, I. I. Nyers 299
Prenna, A. A. Prenna 136

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Romano, 1942-1964 Gli assi dell'Olimpico.
  2. ^ Castellani, Ceci, de Conciliis, pp. 74-77.
  3. ^ a b Rosa AS Roma - Saison 55/56, su transfermarkt.it. URL consultato il 9 aprile 2018.
  4. ^ a b Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.
  5. ^ Prevista l'11 marzo, rinviata per neve.
  6. ^ A completamento dei dati vanno conteggiati due autogol.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Paolo Castellani, Massimilano Ceci e Riccardo de Conciliis, La maglia che ci unisce. Storia delle divise dell'AS Roma dalla nascita ai giorni nostri, Roma, Goalbook Edizioni, 2012, ISBN 978-88-908115-0-0.

Videografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Manuela Romano (a cura di), La storia della A.S. Roma (10 DVD-Video), Corriere dello Sport, Rai Trade, 2006.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]