Alberto Eliani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alberto Eliani
Alberto Eliani.jpg
Alberto Eliani con la maglia della Roma
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1957 - giocatore
Carriera
Giovanili
193?-1939Ponziana
Squadre di club1
1939-1942Ponziana23 (4)[1]
1942-1943 Modena 16 (9)
1943-1944Ampelea14 (6)
1945-1950 Fiorentina 146 (4)
1950-1956 Roma 101 (0)
1956-1957 B.P.D. Colleferro[2] 14+ (1+)
Nazionale
1948 Italia Italia 2 (0)
Carriera da allenatore
1956-1957 B.P.D. Colleferro
1958-1959 Sambenedettese
1959 Sambenedettese
1960 Sambenedettese
1960-1961 Brescia
1962 Sambenedettese
1962-1964 Udinese
1965 Sambenedettese
1965-1966 Sambenedettese
1966-1967 Casertana
1967-1969 Sambenedettese
1968 Sambenedettese
1969-1970 Del Duca Ascoli
1970-1971 Chieti
1971-1972 Massese
1972-1973 Trapani
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Alberto Eliani (Trieste, 14 gennaio 1922San Benedetto del Tronto, 8 gennaio 2009) è stato un calciatore e allenatore di calcio italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Terzino cresciuto nella Ponziana di Trieste in Serie C, passa prima al Modena e poi alla Fiorentina dove, dal 1945 al 1950, colleziona 146 presenze e 4 gol in Serie A. Nel 1950 fu ceduto alla Roma dove giocherà 101 partite di campionato terminando la sua carriera nel 1956.

In carriera ha totalizzato complessivamente 216 presenze e 4 reti in Serie A e 29 presenze e 9 reti in Serie B.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha vestito per 2 volte la maglia azzurra della Nazionale esordendo il 4 aprile 1948, a Parigi, in una amichevole con la Francia vinta per 3-1. In quella partita Eliani era uno dei tre giocatori azzurri non appartenenti al Grande Torino. La partita successiva (Italia-Inghilterra del 16 maggio 1948, a Torino) fu particolarmente sfortunata: a Eliani toccò la marcatura di Stanley Matthews, cioè l'avversario più temuto, e il risultato finale fu di 4-0 a favore dei britannici.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la fine della carriera agonistica ha intrapreso quella di allenatore per sei stagioni. In tempi diversi guiderà la squadra della Sambenedettese (è l'allenatore che vanta il primato di panchine in rossoblù), dove diventa anche direttore sportivo e scovatalenti fino al 1983 riuscendo a conquistare due promozioni in Serie B. Ha allenato anche per brevi periodi il Brescia e l'Ascoli.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
04/04/1948 Parigi Francia Francia 1 – 3 Italia Italia Amichevole -
16/05/1948 Torino Italia Italia 0 – 4 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
Totale Presenze 2 Reti 0

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

In grassetto le competizioni vinte.

Stagione Squadra Campionato Totale Vittorie % Piazzamento
Comp G V N P G V N P %
1956-1957 Italia Colleferro IV Serie 34 15 12 7 34 15 12 7 44,12
Totale Colleferro 34 15 12 7 34 15 12 7 44,12

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Modena: 1942-1943
Roma: 1951-1952

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Statistiche Carrierecalciatori.it
  2. ^ Le liste di trasferimento, Il Corriere dello Sport, 31 agosto 1956, pag.3

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del Calcio, Carcano edizioni, 1968, p. 235.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]