Carlo Novelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlo Novelli
Carlo Novelli.jpg
Novelli alla SPAL
Nome Carlo Novelli I
Nazionalità Italia Italia
Altezza 167 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante, centrocampista
Carriera
Giovanili
1951-1952 Fiorentina
Squadre di club1
1952-1953 Prato 10 (3)
1953-1954 Fiorentina 0 (0)
1954-1955 AS Sestese 28 (8)
1955-1957 SPAL 49 (13)
1957-1959 Napoli 35 (7)
1959-1965 SPAL 125 (23)
1965-1966 Sampdoria 15 (2)
1966-1967 Arezzo 13 (4)
1969-1970 Narnese 23 (11)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Carlo Novelli (Firenze, 1º aprile 1935Ferrara, 4 giugno 2014) è stato un calciatore italiano, di ruolo attaccante o centrocampista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha un fratello di cinque anni più giovane, anch'egli calciatore, Alberto Novelli, conosciuto come Novelli II e che, come Carlo, giocò a livello professionistico.

Conclusa l'attività calcistica, si stabilisce a Ferrara dove intraprende e sviluppa un'attività imprenditoriale nel settore dolciario, dedita alla fabbricazione di prodotti per gelateria e pasticceria ed alla commercializzazione dei macchinari produttivi.[senza fonte]

Malato da alcuni anni, è morto nel 2014, all'età di 79 anni a Ferrara.[1].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Era un'ala sinistra.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Novelli (accosciato, primo da destra) con gli spallini nel 1960-1961

Cresciuto nella Fiorentina, dopo una stagione in prestito al Prato[2] passa alla Sestese e viene segnalato a Paolo Mazza da Aldo Biagiotti.[senza fonte] Esordisce nella SPAL in Serie A il 2 ottobre 1955. Nel 1957 passa al Napoli assieme a Beniamino Di Giacomo.

Nel 1959 torna alla SPAL dietro una contropartita economica.[senza fonte] A Ferrara Novelli, pur perdendo progressivamente il posto da titolare, rimane sino al 1965, anno dell ritorno in Serie A dopo la retrocessione della stagione precedente, per poi essere ceduto alla Sampdoria, con la quale disputa il suo ultimo campionato di Serie A, senza riuscire a evitarne la retrocessione in Serie B.

Nel novembre 1966 torna a giocare nel campionato cadetto con l'Arezzo, chiamato dall'allora allenatore amaranto Cesare Meucci, dove mette a segno le sue ultime 4 reti nei tornei professionistici. Approda, quindi, fra i dilettanti dove continua a giocare oltre i 40 anni d'età. Novelli I ha disputato in tutto 213 partite in Serie A segnando 42 reti, e 28 incontri in Serie B con 7 reti all'attivo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Piero Sessarego, Sampdoria ieri oggi domani, Nuove Edizioni Periodiche, 1991, p. 438.
  • La raccolta completa degli album Panini - 1965-1966, La Gazzetta dello Sport, p. 53.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]