Ivan Firotto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ivan Firotto
Ivan Firotto.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1961
Carriera
Giovanili
San Donà
Squadre di club1
1951-1952 San Donà 33 (10)
1952-1956 Genoa 38 (8)
1956-1957 SPAL 14 (4)
1957-1958 Genoa 5 (2)
1958-1959 Como 12 (2)
1959-1961 Ascoli 56 (21)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ivan Firotto (San Donà di Piave, 22 giugno 1935San Donà di Piave, 2 aprile 2008) è stato un calciatore italiano, di ruolo attaccante.

È deceduto nel 2008 all'età di 72 anni a causa di un male incurabile[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Firotto debuttò giovanissimo in Serie C nel Sandonà nella stagione 1950-51. Già in quella annata d'esordio si mise subito in evidenza segnando 10 reti, tanto da essere ceduto al termine di quella stagione al Genoa, in Serie B. In quell'occasione furono ben tre i giovani giocatori sandonatesi passati ai rossoblu, assieme al giovane Firotto si trasferirono a Genova il portiere Dalla Villa e il centrocampista Rino Carlini.

Con il Genoa Firotto debutta nella stagione 1952-53, campionato nel quale la squadra rossoblu conquista la promozione in serie A. In maglia rossoblu esordisce il 4 gennaio 1953 in Fanfulla-Genoa (1-1), gara nella quale segna anche la sua prima rete [2].

L'anno seguente avviene il suo debutto in Serie A nel derby con la Sampdoria del 22 novembre 1953 terminato con la vittoria dei blucerchiati per 1-0 [3]. In maglia rossoblu giocò a fianco di giocatori come Fosco Becattini, Giorgio Dalmonte e Attilio Frizzi. Con il Genoa segnò complessivamente 10 reti, fra cui una nella stracittadina di Ognissanti del 1957, vinta dai rossoblu per 3-1[4].

Sono state cinque le stagioni consecutive giocate da Firotto in Serie A, sempre con la maglia del Genoa ad eccezione della stagione 1956-57 nella quale andò in prestito alla SPAL di Paolo Mazza[5]. Complessivamente sono state 46 le presenze di Firotto nella massima serie con 12 reti segnate, fra cui il gol del pareggio nel Derby della Lanterna del 1º novembre 1957 poi vinto dal Genoa per 3 a 1[6].

Nella stagione 1958-59 venne ceduto al Como scendendo così in serie cadetta , categoria nella quale ha collezionato complessivamente 23 presenze e 4 reti. Seguirono poi due stagioni in serie C con la maglia dell'Ascoli.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Genoa: 1952-1953

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ivan Firotto, quando la morte non fa notizia Calciomalato.blogosfere.it
  2. ^ consultato il 22 febbraio 2013 esordio in rossoblu pianetagenoa1893.net
  3. ^ Almanacco Illustrato del calcio 1955 - di Leone Boccali - Ed. Rizzoli - pag. 118
  4. ^ Almanacco Illustrato del calcio 1959 - di Leone Boccali - Ed. Rizzoli - pag. 113
  5. ^ Le liste di trasferimento, Il Corriere dello Sport, 31 agosto 1956, pag.3
  6. ^ Serie A 1956-1957 Rsssf.com

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.
  • Giovanni Monforte e Stefano Pasqualato, A.C. San Donà: 90 anni di Calcio Biancoceleste, GEO edizioni, 2012.
  • Gianni Colosetti, Storia dello sport sandonatese, Mazzanti Editori, 2007.
  • Edilio Pesce, Giorgio Bregante, Edoardo Bozano, Ciao Genoa, cent'anni di storia rossoblu, De Ferrari Editore, 1991.
  • Gianluca Maiorca, Marco Montaruli, Paolo Pisano, Almanacco Storico del Genoa, Fratelli Frilli Editori, 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]