Associazione Sportiva Roma 1960-1961

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Sportiva Roma.

Associazione Sportiva Roma
AsRoma6061.jpg
Una formazione della Roma nel 1960-1961
Stagione 1960-1961
AllenatoreItalia Alfredo Foni
PresidenteItalia Anacleto Gianni
Serie A5º posto (Invitata in Coppa delle Fiere)
Coppa ItaliaQuarti di finale
Coppa delle FiereVincitore
Maggiori presenzeCampionato: Losi, Pestrin (32)
Totale: Losi (44)[1]
Miglior marcatoreCampionato: Manfredini (20)
Totale: Manfredini (34)[1]
StadioStadio Olimpico di Roma

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Sportiva Roma nelle competizioni ufficiali della stagione 1959-1960.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1960/61, la società capitolina aveva a disposizione un'ottima squadra che esprimeva le proprie potenzialità soprattutto nel gioco d'attacco, Manfredini finì a suon di triplette la stagione con 20 gol all'attivo. In campionato la Roma non riuscì ad andare oltre al quinto posto in classifica. In campo europeo la squadra riuscì a conquistare la Coppa delle Fiere, alla quale non si partecipava per merito, ma era riservata a tutte squadre rappresentanti delle più grandi città europee (quelle che erano in grado di ospitare fiere internazionali di commercio). La Coppa delle Fiere, a differenza della odierna Europa League, era una competizione molto lunga, durava circa un anno solare. La Roma, che aveva disputato la competizione nell'arco del 1961, giocò le finali contro il Birmingham City solo nell'autunno di quello stesso anno sotto la guida del nuovo tecnico Luis Carniglia, a stagione successiva già iniziata. La prima finale venne giocata in Inghilterra il 27 settembre finì 2-2, mentre nel ritorno, disputatosi a Roma l'11 ottobre, i capitolini vinsero per 2-0 con un autogol degli inglesi ed una marcatura di Paolo Pestrin.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Fabio Cudicini
Italia P Luciano Panetti
Italia D Giulio Corsini
Italia D Alfio Fontana
Italia D Giacomo Losi (capitano)
Italia D Antonio Marcellini
Italia D Leopoldo Raimondi
Italia D Giosuè Stucchi
Italia C Giancarlo De Sisti[2]
Italia C Luigi Giuliano
N. Ruolo Giocatore
Italia C Egidio Guarnacci
Argentina C Francisco Lojacono (Italia)
Italia C Franco Marmiroli[3]
Italia C Giampaolo Menichelli
Italia C Alberto Orlando
Italia C Paolo Pestrin
Uruguay C Juan Alberto Schiaffino (Italia)
Uruguay A Alcides Ghiggia (Italia)
Argentina A Pedro Manfredini
Svezia A Arne Selmosson

Acquisti nella sessione estiva del 1961 utilizzati nelle finali di settembre e ottobre di Coppa delle Fiere.

N. Ruolo Giocatore
Italia D Sergio Carpanesi
Brasile A Dino da Costa (Italia)
Argentina A Antonio Valentín Angelillo (Italia)

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Alfio Fontana Milan definitivo
D Leopoldo Raimondi Alessandria definitivo
C Francisco Lojacono Fiorentina definitivo
C Franco Marmiroli Parma definitivo
C Giampaolo Menichelli Parma fine prestito
C Juan Alberto Schiaffino Milan definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Giorgio Bernardin - fine carriera
D Giovanni Griffith Atalanta definitivo
C Mario David Milan definitivo
C Franco Marmiroli Genoa definitivo
C Franco Zaglio Inter definitivo
A Mario Castellazzi Catania definitivo
A Dino da Costa Fiorentina comproprietà

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1960-1961.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Bari
25 settembre 1960, ore 15:00
1ª giornata
Bari 0 – 3
referto
Roma Stadio della Vittoria (40.000 circa spett.)
Arbitro Jonni (Macerata)

Roma
2 ottobre 1960, ore 15:00
2ª giornata
Roma 6 – 1
referto
Udinese Stadio Olimpico di Roma (55.000 circa spett.)
Arbitro Angelini (Firenze)

Torino
9 ottobre 1960, ore 15:00
3ª giornata
Torino 1 – 3
referto
Roma Stadio Filadelfia (28.000 circa spett.)
Arbitro Gambarotta (Genova)

Roma
16 ottobre 1960, ore 15:00
4ª giornata
Roma 2 – 1
referto
SPAL Stadio Olimpico di Roma (50.000 circa spett.)
Arbitro Genel (Trieste)

Napoli
23 ottobre 1960, ore 15:00
5ª giornata
Napoli 3 – 2
referto
Roma Stadio San Paolo (100.000 circa spett.)
Arbitro Jonni (Macerata)

Roma
6 novembre 1960, ore 14:30
6ª giornata
Roma 0 – 0
referto
Atalanta Stadio Olimpico di Roma (40.000 circa spett.)
Arbitro Di Tonno (Lecce)

Roma
13 novembre 1960, ore 14:30
7ª giornata
Lazio 0 – 4
referto
Roma Stadio Olimpico di Roma (50.000 circa spett.)
Arbitro Rigato (Mestre)

Roma
20 novembre 1960, ore 14:30
8ª giornata
Roma 3 – 1
referto
Padova Stadio Olimpico di Roma (55.000 circa spett.)
Arbitro Gambarotta (Genova)

Roma
27 novembre 1960, ore 14:30
9ª giornata
Roma 2 – 1
referto
Juventus Stadio Olimpico di Roma (67.250 spett.)
Arbitro Rigato (Mestre)

Catania
4 dicembre 1960, ore 14:30
10ª giornata
Catania 1 – 1
referto
Roma Stadio Cibali (36.000 circa spett.)
Arbitro Gambarotta (Genova)

Roma
18 dicembre 1960, ore 14:30
11ª giornata
Roma 2 – 2
referto
Milan Stadio Olimpico di Roma (75.000 circa spett.)
Arbitro Lo Bello (Siracusa)

Lecco
25 dicembre 1960, ore 14:30
12ª giornata
Lecco 0 – 0
referto
Roma Stadio Mario Rigamonti
Arbitro Marchese (Napoli)

Bologna
1º gennaio 1961, ore 14:30
13ª giornata
Bologna 2 – 0
referto
Roma Stadio Comunale (18.000 circa spett.)
Arbitro De Marchi (Pordenone)

Roma
8 gennaio 1961, ore 14:30
14ª giornata
Roma 3 – 2
referto
Sampdoria Stadio Olimpico di Roma (45.000 circa spett.)
Arbitro Marchese (Napoli)

Milano
15 gennaio 1961, ore 14:30
15ª giornata
Inter 3 – 1
referto
Roma Stadio San Siro (90.000 circa spett.)
Arbitro Rigato (Mestre)

Roma
22 gennaio 1961, ore 14:30
16ª giornata
Roma 6 – 3
referto
L.R. Vicenza Stadio Olimpico di Roma (30.000 circa spett.)
Arbitro Gambarotta (Genova)

Roma
29 gennaio 1961, ore 14:30
17ª giornata
Roma 1 – 3
referto
Fiorentina Stadio Olimpico di Roma (65.000 circa spett.)
Arbitro Rigato (Mestre)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Roma
5 febbraio 1961, ore 14:30
18ª giornata
Roma 1 – 0
referto
Bari Stadio Olimpico di Roma (35.000 circa spett.)
Arbitro Angelini (Firenze)

Udine
12 febbraio 1961, ore 14:30
19ª giornata
Udinese 2 – 1
referto
Roma Stadio Moretti (18.000 circa spett.)
Arbitro Marchese (Napoli)

Roma
19 febbraio 1961, ore 15:00
20ª giornata
Roma 2 – 1
referto
Torino Stadio Olimpico di Roma (40.000 circa spett.)
Arbitro De Marchi (Pordenone)

Ferrara
26 febbraio 1961, ore 15:00
21ª giornata
SPAL 2 – 2
referto
Roma Stadio Comunale (15.000 circa spett.)
Arbitro Bonetto (Torino)

Roma
5 marzo 1961, ore 15:00
22ª giornata
Roma 2 – 0
referto
Napoli Stadio Olimpico di Roma (75.000 circa spett.)
Arbitro Gambarotta (Genova)

Bergamo
12 marzo 1961, ore 15:00
23ª giornata
Atalanta 0 – 0
referto
Roma Stadio Comunale (18.000 circa spett.)
Arbitro Angelini (Firenze)

Roma
19 marzo 1961, ore 15:30
24ª giornata
Roma 1 – 2
referto
Lazio Stadio Olimpico di Roma (50.000 circa spett.)
Arbitro De Marchi (Pordenone)

Padova
26 marzo 1961, ore 15:30
25ª giornata
Padova 0 – 0
referto
Roma Stadio Silvio Appiani
Arbitro Lo Bello (Siracusa)

Torino
2 aprile 1961, ore 15:30
26ª giornata
Juventus 3 – 0
referto
Roma Stadio Comunale (50.000 circa spett.)
Arbitro Francescon (Padova)

Roma
9 aprile 1961, ore 15:30
27ª giornata
Roma 4 – 1
referto
Catania Stadio Olimpico di Roma (40.000 circa spett.)
Arbitro Genel (Trieste)

Milano
16 aprile 1961, ore 15:30
28ª giornata
Milan 2 – 1
referto
Roma Stadio San Siro (45.000 circa spett.)
Arbitro De Marchi (Pordenone)

Roma
30 aprile 1961, ore 15:30
29ª giornata
Roma 1 – 0
referto
Lecco Stadio Olimpico di Roma (20.000 circa spett.)
Arbitro Jonni (Macerata)

Roma
7 maggio 1961, ore 15:30
30ª giornata
Roma 1 – 0
referto
Bologna Stadio Olimpico di Roma (30.000 circa spett.)
Arbitro Angonese (Mestre)

Genova
14 maggio 1961, ore 16:00
31ª giornata
Sampdoria 3 – 2
referto
Roma Stadio Luigi Ferraris (20.000 circa spett.)
Arbitro Bonetto (Torino)

Roma
21 maggio 1961, ore 16:00
32ª giornata
Roma 0 – 2
referto
Inter Stadio Olimpico di Roma (60.000 circa spett.)
Arbitro Gambarotta (Genova)

Vicenza
30 maggio 1961, ore 17:30
33ª giornata
L.R. Vicenza 4 – 0
referto
Roma Stadio Romeo Menti (10.000 circa spett.)
Arbitro Lo Bello (Siracusa)

Firenze
4 giugno 1961, ore 16:00
34ª giornata
Fiorentina 0 – 1
referto
Roma Stadio Comunale (18.000 circa spett.)
Arbitro De Robbio (Torre Annunziata)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1960-1961.
Napoli
18 settembre 1960, ore 15:30
2º turno
Napoli 1 – 2
(d.t.s.)
referto
Roma Stadio San Paolo (50.000 circa spett.)
Arbitro Angelini (Firenze)

Roma
8 marzo 1961, ore 15:30
Ottavi di finale
Roma 3 – 0
referto
Bologna Stadio Flaminio (20.000 circa spett.)
Arbitro Francescon (Padova)

Roma
3 maggio 1961, ore 20:45
Quarti di finale
Roma 4 – 6
referto
Fiorentina Stadio Olimpico di Roma (40.000 circa spett.)
Arbitro Bonetto (Torino)

Coppa delle Fiere[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa delle Fiere 1960-1961.
Bruxelles
4 ottobre 1960
Primo turno - Andata
Union St. Gilloise 0 – 0
referto
Roma Stade Joseph Marien
Arbitro Germania Ovest Treichel

Roma
1º novembre 1960, ore 10:45
Primo turno - Ritorno
Roma 4 – 1
referto
Union St. Gilloise Stadio Olimpico di Roma (20.000 circa spett.)
Arbitro Svizzera Mollet

Colonia
18 gennaio 1961
Quarti di finale - Andata
Colonia XI Rosso e Bianco.svg 0 – 2
referto
Roma Müngersdorfer Stadion
Arbitro Inghilterra McCabe

Roma
8 febbraio 1961, ore 15:00
Quarti di finale - Ritorno
Roma 0 – 2
referto
Rosso e Bianco.svg Colonia XI Stadio Olimpico di Roma (15.000 circa spett.)
Arbitro Jugoslavia Ivanovski

Roma
1º marzo 1961, ore 15:00
Quarti di finale - Replay
Roma 4 – 1
referto
Rosso e Bianco.svg Colonia XI Stadio Olimpico di Roma (25.000 circa spett.)
Arbitro Svizzera Schicker

Edimburgo
19 aprile 1961, ore 20:45
Semifinale - Andata
Hibernian 2 – 2
referto
Roma Easter Road (50.000 circa spett.)
Arbitro Svizzera Mellet

Roma
26 aprile 1961, ore 20:45
Semifinale - Ritorno
Roma 3 – 3
referto
Hibernian Stadio Olimpico di Roma (35.000 circa spett.)
Arbitro Francia Lequesne

Roma
27 maggio 1961, ore 21:15
Semifinale - Replay
Roma 6 – 0
referto
Hibernian Stadio Olimpico di Roma (40.000 circa spett.)
Arbitro Svizzera Huber

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Finale della Coppa delle Fiere 1960-1961.
Birmingham
27 settembre 1961, ore 20:15 CET
Finale - Andata
Birmingham City 2 – 2
referto
Roma St Andrew's (30.000 circa spett.)
Arbitro Scozia Davidson

Roma
11 ottobre 1961, ore 15:00 CET
Finale - Ritorno
Roma 2 – 0
referto
Birmingham City Stadio Olimpico di Roma (55.000 circa spett.)
Arbitro Francia Schwinte

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 39 17 12 2 3 37 20 17 4 5 8 21 26 34 16 7 11 58 46 +12
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia 2 1 0 1 7 6 1 1 0 0 2 1 3 2 0 1 9 7 +2
Coppa delle Fiere 6 4 1 1 19 7 4 1 3 0 6 4 10 5 4 1 25 11 +14
Totale - 25 17 3 5 63 33 22 6 8 8 29 31 47 23 11 13 92 64 +28

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[4]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34
Luogo T C T C T C T C C T C T T C T C C C T C T C T C T T C T C C T C T T
Risultato V V V V P N V V V N N N P V P V P V P V N V N P N P V P V V P P P V
Posizione 1 1 1 1 2 2 1 1 1 1 1 1 2 2 4 3 3 2 5 4 4 3 4 4 4 5 4 5 5 4 5 5 5 5

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[5]
A completamento dei dati vanno conteggiati due autogol in campionato, un autogol in Coppa Italia e due in Coppa delle Fiere.

Giocatore Serie A Coppa Italia Coppa delle
Fiere
Totale
Presenze Reti Presenze Reti Presenze Reti Presenze Reti
Cudicini, F. F. Cudicini 26-351-67[1]-9[1]34-50
Panetti, L. L. Panetti 8-112-14-214-14
Corsini, G. G. Corsini 231008[1]0311
Fontana, A. A. Fontana 311309[1]0431
Losi, G. G. Losi 321309[1]0441
Marcellini, A. A. Marcellini 10000010
Raimondi, L. L. Raimondi 1011030141
Stucchi, G. G. Stucchi 1103050190
De Sisti, G. G. De Sisti 20111041
Giuliano, L. L. Giuliano 282309[6]1403
Guarnacci, E. E. Guarnacci 1000000100
Lojacono, F. F. Lojacono 2713218[6]53719
Marmiroli, F. F. Marmiroli 00000000
Menichelli, G. G. Menichelli 193218[1]2296
Orlando, A. A. Orlando 207116[1]0278
Pestrin, P. P. Pestrin 322318[6]2[6]435
Schiaffino, J. J. Schiaffino 2931070373
Ghiggia, A. A. Ghiggia 1111020141
Manfredini, P. P. Manfredini 3120328[1]12[1]4234
Selmosson, A. A. Selmosson 2313141303
Carpanesi, S. S. Carpanesi[7] ----2020
da Costa, D. D. da Costa[7] ----1010
Angelillo, A. A. Angelillo[7] ----2020

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k Di cui 2 nelle finali di Coppa delle Fiere, disputate a settembre/ottobre 1961.
  2. ^ Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.
  3. ^ Ceduto a stagione iniziata.
  4. ^ Campionato 1960-61 su rsssf.com
  5. ^ Le statistiche sono desunte dai tabellini del Corriere dello Sport
  6. ^ a b c d Di cui 1 nelle finali di Coppa delle Fiere, disputate a settembre/ottobre 1961.
  7. ^ a b c Giocatore acquistato nella sessione estiva del 1961 per la stagione 1961-1962 e utilizzato nelle finali di Coppa delle Fiere che statisticamente appartengono alla stagione 1960-1961.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]