Associazione Calcio Reggiana 1960-1961

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Associazione Calcio Reggiana
Stagione 1960-1961
AllenatoreItalia Luigi Del Grosso
Vice presidentiItalia Carlo Visconti,
Italia Gino Lari e
Italia Giorgio Degola
Serie B4º posto.
Maggiori presenzeCampionato: Calvani, Greatti (38)
Miglior marcatoreCampionato: Sardei (15)
StadioStadio Mirabello
Abbonati1.700
Maggior numero di spettatorivs Parma, 2 ottobre 1960, 14.000
Minor numero di spettatorivs Prato, 23 ottobre 1960, 5.000
Media spettatori8.500

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Reggiana nelle competizioni ufficiali della stagione 1960-1961.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

[1] Rivoluzione in casa granata. Luigi Del Grosso alla settima stagione reggiana, accetta la sfida di una squadra giovane e nuova. Vengono ceduti Dimitri Pinti al Lanerossi Vicenza, il bomber Mario Pistacchi viene ceduto al Simmenthal-Monza, poi a novembre andrà al Modena in C, anche Giorgio Ramusani va al Simmenthal-Monza, mentre Gian Domenico Baldisserri ritorna alla Spal e viene girato al Venezia.

In porta all'esperto Biagio Dreossi prelevato dalla Sambenedettese, subentra dopo qualche gara il giovane Giovanni Ferretti, mentre la coppia dei terzini è formata da due giovani sconosciuti acquistati dal Teramo, Mario Martiradonna e Vittorio Calvani, entrambi giocheranno in serie A il primo con Cagliari dove vincerà uno scudetto ed il secondo con il Palermo, poi un giovane centravanti della Primavera della Fiorentina Ricciotti Greatti che verrà impiegato come mezzala, un ragazzo del Monza il centravanti Carlo Volpi (sarà al Palermo, alla Juventus e al Mantova come mediano) e un altro ragazzetto dal Pizzo Calabro Vito Placanica. Unico acquisto d'esperienza l'ala sinistra Giancarlo Mezzalira, più tardi arriverà anche il forte e attempato terzino Luciano Gariboldi, già all'Inter e all'Atalanta. L'acquisto più rilevante è pescato in provincia a Schio, grazie al fiuto di Del Grosso arriva Luigi Sardei, la mezza punta veneta si rivelerà il miglior realizzatore granata con 15 reti.

L'inizio è però negativo. Viene tagliato il centromediano Gianni Zennaro prelevato dallo Spezia, e reintegrato Luigi Bertoli. La Reggiana incomincia a vincere da novembre, esaltante è il 5 a 0 rifilato al forte Genoa al Mirabello, col giovane esordiente Carletto Volpi autore di due gol. Nel ritorno è una cavalcata verso la serie A, coi granata che espugnano, grazie a Volpi il Tardini di Parma per la terza volta consecutiva, impresa poi rovinata dal passo falso interno con il Messina il 14 maggio 1961 finita (1-3) e dalla sconfitta alla penultima di Alessandria (2-1), che segna il tramonto dei sogni di gloria reggiani. In Serie A, oltre all'Ozo Mantova e al Venezia, sale il Palermo dei molti ex granata Giampiero Grevi, Giorgio Sereni e Alberto Malavasi.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Prima divisa

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia D Francesco Arbizzi
Italia C Luigi Bertoli
Italia C Fabio Bonini
Italia A Luigi Buglioni
Italia D Vittorio Calvani
Italia C Aldo Catalani
Italia A Maurizio Cavazzoni
Italia C Claudio Correnti
Italia C Tito Corsi
Italia C Giandomenico Dazzi
Italia D Alfredo De Ponti
Italia C Mario Deotto
Italia P Biagio Dreossi
N. Ruolo Giocatore
Italia C Giuseppe Fabris
Italia C Renzo Fantazzi
Italia P Giovanni Ferretti
Italia D Luciano Gariboldi
Italia C Ricciotti Greatti
Italia D Mario Martiradonna
Italia A Giancarlo Mezzalira
Italia A Angelo Ogliari
Italia C Vito Placanica
Italia A Luigi Sardei
Italia A Mario Tribuzio
Italia A Carlo Volpi
Italia D Gianni Zennaro

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1960-1961.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Novara
25 settembre 1960
1ª giornata
Novara2 – 0ReggianaStadio Comunale
Arbitro:  Rancher (Roma)

Reggio Emilia
2 ottobre 1960
2ª giornata
Reggiana1 – 1ParmaStadio Mirabello
Arbitro:  Campanati (Milano)

Venezia
9 ottobre 1960
3ª giornata
Venezia1 – 1ReggianaStadio Pierluigi Penzo
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Reggio Emilia
16 ottobre 1960
4ª giornata
Reggiana3 – 3PalermoStadio Mirabello
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Reggio Emilia
23 ottobre 1960
5ª giornata
Reggiana2 – 3PratoStadio Mirabello
Arbitro:  Carminati (Milano)

Busto Arsizio
30 ottobre 1960
6ª giornata
Pro Patria1 – 1ReggianaStadio Comunale
Arbitro:  Parisi (Messina)

Brescia
6 novembre 1960
7ª giornata
Brescia1 – 1ReggianaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Reggio Emilia
13 novembre 1960
8ª giornata
Reggiana1 – 0ComoStadio Mirabello
Arbitro:  Cariani (Roma)

Foggia
20 novembre 1960
9ª giornata
Foggia & Incedit1 – 0ReggianaStadio Pino Zaccheria
Arbitro:  Cotugno (Civitavecchia)

Reggio Emilia
27 novembre 1960
10ª giornata
Reggiana1 – 0VeronaStadio Mirabello
Arbitro:  Cataldo (Reggio Calabria)

Reggio Emilia
4 dicembre 1960
11ª giornata
Reggiana5 – 0GenoaStadio Mirabello
Arbitro:  Rebuffo (Milano)

Monza
11 dicembre 1960
12ª giornata
Simmenthal-Monza2 – 0ReggianaStadio Città di Monza
Arbitro:  Rancher (Roma)

Valdagno
18 dicembre 1960
13ª giornata
Marzotto Valdagno0 – 1ReggianaStadio dei Fiori
Arbitro:  Cirone (Palermo)

Reggio Emilia
25 dicembre 1960
14ª giornata
Reggiana4 – 0SambenedetteseStadio Mirabello
Arbitro:  Rebuffo (Milano)

Reggio Emilia
31 dicembre 1960
15ª giornata
Reggiana1 – 1TriestinaStadio Mirabello
Arbitro:  Sebastio (Taranto)

Messina
8 gennaio 1961
16ª giornata
Messina3 – 0ReggianaStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Samani (Trieste)

Catanzaro
15 gennaio 1961
17ª giornata[2]
Catanzaro3 – 1ReggianaStadio Militare
Arbitro:  Annoscia (Bari)

Reggio Emilia
22 gennaio 1961
18ª giornata
Reggiana2 – 1AlessandriaStadio Mirabello
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Mantova
29 gennaio 1961
19ª giornata
Ozo Mantova5 – 1ReggianaStadio Danilo Martelli
Arbitro:  Leita (Udine)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Reggio Emilia
5 febbraio 1961
20ª giornata
Reggiana4 – 1NovaraStadio Mirabello
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Parma
12 febbraio 1961
21ª giornata
Parma0 – 1ReggianaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Righi (Milano)

Reggio Emilia
19 febbraio 1961
22ª giornata
Reggiana2 – 1VeneziaStadio Mirabello
Arbitro:  Cataldo (Reggio Calabria)

Palermo
26 febbraio 1961
23ª giornata
Palermo3 – 3ReggianaStadio La Favorita
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Prato
5 marzo 1961
24ª giornata[3]
Prato2 – 1ReggianaStadio Lungobisenzio
Arbitro:  Rebuffo (Milano)

Reggio Emilia
5 marzo 1961
25ª giornata
Reggiana4 – 2Pro PatriaStadio Mirabello
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Reggio Emilia
12 marzo 1961
26ª giornata
Reggiana1 – 1BresciaStadio Mirabello
Arbitro:  Gazzano (Genova)

Como
19 marzo 1961
27ª giornata
Como4 – 1ReggianaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Reggio Emilia
26 marzo 1961
28ª giornata
Reggiana5 – 3Foggia & InceditStadio Mirabello
Arbitro:  Samani (Trieste)

Verona
2 aprile 1961
29ª giornata
Verona2 – 3ReggianaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Genova
9 aprile 1961
30ª giornata
Genoa0 – 1ReggianaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Annoscia (Bari)

Reggio Emilia
16 aprile 1961
31ª giornata
Reggiana1 – 0Simmenthal-MonzaStadio Mirabello
Arbitro:  Righetti (Torino)

Reggio Emilia
30 aprile 1961
32ª giornata
Reggiana4 – 1Marzotto ValdagnoStadio Mirabello
Arbitro:  Politano (Cuneo)

San Benedetto del Tronto
7 maggio 1961
33ª giornata
Sambenedettese1 – 1ReggianaStadio Fratelli Ballarin
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Trieste
11 maggio 1961
34ª giornata
Triestina1 – 1ReggianaStadio Giuseppe Grezar
Arbitro:  Campanati (Milano)

Reggio Emilia
14 maggio 1961
35ª giornata
Reggiana1 – 3MessinaStadio Mirabello
Arbitro:  Annoscia (Bari)

Reggio Emilia
21 maggio 1961
36ª giornata
Reggiana2 – 0CatanzaroStadio Mirabello
Arbitro:  Francescon (Padova)

Alessandria
28 maggio 1961
37ª giornata
Alessandria2 – 1ReggianaStadio Giuseppe Moccagatta
Arbitro:  Campanati (Milano)

Reggio Emilia
4 giugno 1961
38ª giornata
Reggiana0 – 0Ozo MantovaStadio Mirabello
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

San Benedetto del Tronto
4 settembre 1960
1º turno eliminatorio
Sambenedettese2 – 1ReggianaStadio Fratelli Ballarin
Arbitro:  Cotugno (Civitavecchia)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Del Bue-Storia della Reggiana.
  2. ^ Partita rinviata per impraticabilità del campo e recuperata il 1º febbraio 1961.
  3. ^ La 24ª giornata in programma il 5 marzo è stata interamente posticipata il 23 aprile 1961.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del calcio 1962, Milano, Rizzoli Editore, dicembre 1961, p. 167.
  • Ezio Fanticini, Andrea Ligabue, La storia della Reggiana, Reggio Emilia, Il Resto del Carlino, edizione Reggio, 1993, pp. 52-53.
  • Carlo Fontanelli, Alfredo Ferraraccio, 1919-2003 - La favola granata - La storia dell'A.C. Reggiana, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l. - stampa: Tipografia Palagini, San Miniato (PI), pp. 157-159.
  • Mauro Del Bue, Una storia Reggiana, le partite, i personaggi, le vicende negli anni del triunvirato, 1945-1969 (2º volume), Montecchio Emilia (RE), Aliberti Editore, 2006, pp. 245-265.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio