Associazione Calcio Fiorentina 1960-1961

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: ACF Fiorentina.

Associazione Calcio Fiorentina
Fiorentina con la Coppa delle Coppe 1960-61.jpg
La Fiorentina con la Coppa delle Coppe 1960-1961
Stagione 1960-1961
AllenatoreUngheria Lajos Czeizler, poi
Ungheria Nándor Hidegkuti con
Italia Giuseppe Chiappella
PresidenteItalia Enrico Befani
Serie A7º posto
Coppa ItaliaVincitrice
Coppa delle CoppeVincitrice
Coppa delle AlpiVincitrice (come nazione)
Maggiori presenzeCampionato: Robotti (34)
Miglior marcatoreCampionato: Hamrin (14)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Fiorentina nelle competizioni ufficiali della stagione 1960-1961.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Partita del 23 ottobre 1960, tribuna d'onore a Firenze; da sinistra: il presidente Befani con i fratelli Agnelli e il dirigente Artemio Franchi.

Questa stagione passerà agli archivi come una delle due in cui la Fiorentina ha messo in bacheca due titoli. Il capitano, con pieno merito, diventa Miguel Montuori che prende il posto di Giuseppe Chiappella. Alla presidenza, per l'ultimo anno Enrico Befani. Allenatore Lajos Czeizler, poi Nándor Hidegkuti dal 6 novembre 1960, con Giuseppe Chiappella dal 25 gennaio 1961.

Il campionato di Serie A della Fiorentina finisce con un settimo posto, i suoi titolari Albertosi, Robotti, Castelletti, Gonfiantini, Orzan, Marchesi, Hamrin, Micheli, Da Costa, Milan, Petris, una formazione che dimostrerà il suo effettivo valore nella Coppa nazionale e nel torneo internazionale la Coppa delle Coppe. Nel Coppa Italia i Viola, dopo aver eliminato negli ottavi il Messina (0-2), nei quarti la Roma (4-6) e in semifinale la Juventus (3-1), hanno infine piegato i Biancocelesti della Lazio (2-0) nella finale disputata davanti al proprio pubblico l'11 giugno 1961. Luigi Milan e Gianfranco Petris diventano capocannoniere della Coppa con 4 gol.

Kurt Hamrin, 6 gol nella Coppa delle Coppe, e Gianfranco Petris, 4 reti sia in Coppa Italia sia in Coppa delle Alpi.

I gigliati partecipano alla Coppa delle Coppe 1960-1961, organizzata dal comitato della Coppa Mitropa, fu la prima edizione del torneo dedicato alle squadre vincitrici delle coppe nazionali; questa non vide l'organizzazione diretta della UEFA, e venne riconosciuta ufficialmente dalla confederazione calcistica europea nell'ottobre del 1963 su richiesta di Artemio Franchi, allora presidente della FIGC. La Fiorentina il 27 maggio 1961, vince il suo primo trofeo europeo riconosciuto dalla UEFA, battendo i Rangers Glasgow in finale. Kurt Hamrin diventa capocannoniere della Coppa delle Coppe 1960-1961, con 6 gol. La formazione fiorentina, vincitrice della Coppa delle Coppe, divenne il primo club italiano a conquistare una competizione UEFA nonché a conseguire un double continentale; nell'occasione fu inoltre la prima squadra europea ad abbinare, nella stessa stagione, la Coppa delle Coppe alla Coppa nazionale.

In questa stagione partecipa inoltre alla Coppa delle Alpi, contribuendo al successo italiano come nazione; la selezione della Lega Nazionale Professionisti era composta, oltre ai gigliati, da Brescia, Lecco, Pro Patria, Reggiana, Parma, Monza e Lazio. Gianfranco Petris diventa capocannoniere della manifestazione con 4 gol.

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
(Coppa Coppe)

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Enrico Albertosi
Italia P Giuliano Sarti
Italia D Sergio Castelletti
Italia D Piero Gonfiantini
Italia D Saul Malatrasi
Italia D Enzo Robotti
Italia C Claudio Azzali [1]
Italia C Renato Benaglia
Brasile C Dino da Costa
Italia C Paolo Lazzotti
Italia C Rino Marchesi
N. Ruolo Giocatore
Italia C Roberto Mazzanti
Italia C Dante Micheli
Italia C Luigi Milan
Italia C Alberto Orzan
Italia C Claudio Rimbaldo
Brasile A Benedicto Antoninho
Italia A Bruno Benetti
Svezia A Kurt Hamrin
Argentina A Miguel Montuori (capitano)
Italia A Gianfranco Petris
Italia A Fernando Veneranda

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1960-1961.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Firenze
25 settembre 1960
1ª giornata
Fiorentina4 – 0LeccoStadio Comunale
Arbitro:  Adami (Roma)

Genova
2 ottobre 1960
2ª giornata
Sampdoria3 – 1FiorentinaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Firenze
9 ottobre 1960
3ª giornata
Fiorentina4 – 0BariStadio Comunale
Arbitro:  Leita (Udine)

Padova
16 ottobre 1960
4ª giornata
Padova0 – 0FiorentinaStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Firenze
23 ottobre 1960
5ª giornata
Fiorentina3 – 0JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Catania
6 novembre 1960
6ª giornata
Catania1 – 1FiorentinaStadio Cibali
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Napoli
30 novembre 1960
7ª giornata
Napoli1 – 0FiorentinaStadio San Paolo
Arbitro:  Adami (Roma)

Firenze
20 novembre 1960
8ª giornata
Fiorentina4 – 0LazioStadio Comunale
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Torino
27 novembre 1960
9ª giornata
Torino0 – 0FiorentinaStadio Filadelfia
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Firenze
4 dicembre 1960
10ª giornata
Fiorentina3 – 0UdineseStadio Comunale
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Ferrara
18 dicembre 1960
11ª giornata
SPAL2 – 0FiorentinaStadio Comunale
Arbitro:  Francescon (Padova)

Firenze
25 dicembre 1960
12ª giornata
Fiorentina0 – 1L.R. VicenzaStadio Comunale
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Milano
1º gennaio 1961
13ª giornata
Milan4 – 1FiorentinaStadio San Siro
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Firenze
8 gennaio 1961
14ª giornata
Fiorentina1 – 1InterStadio Comunale
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Firenze
15 gennaio 1961
15ª giornata
Fiorentina3 – 1BolognaStadio Comunale
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Bergamo
22 gennaio 1961
16ª giornata
Atalanta4 – 1FiorentinaStadio Comunale
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Roma
29 gennaio 1961
17ª giornata
Roma1 – 3FiorentinaStadio Olimpico
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Lecco
5 febbraio 1961
18ª giornata
Lecco0 – 2FiorentinaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Firenze
12 febbraio 1961
19ª giornata
Fiorentina1 – 0SampdoriaStadio Comunale
Arbitro:  Francescon (Padova)

Bari
19 febbraio 1961
20ª giornata
Bari0 – 0FiorentinaStadio Comunale
Arbitro:  Genel (Trieste)

Firenze
26 febbraio 1961
21ª giornata
Fiorentina2 – 0PadovaStadio Comunale
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Torino
5 marzo 1961
22ª giornata
Juventus3 – 0FiorentinaStadio Comunale
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Firenze
12 marzo 1961
23ª giornata
Fiorentina2 – 0CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Firenze
19 marzo 1961
24ª giornata
Fiorentina0 – 0NapoliStadio Comunale
Arbitro:  Cariani (Roma)

Roma
26 marzo 1961
25ª giornata
Lazio1 – 2FiorentinaStadio Olimpico
Arbitro:  Rebuffo (Milano)

Firenze
2 aprile 1961
26ª giornata
Fiorentina1 – 1TorinoStadio Comunale
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Udine
9 aprile 1961
27ª giornata
Udinese0 – 0FiorentinaStadio Moretti
Arbitro:  Rebuffo (Milano)

Firenze
16 aprile 1961
28ª giornata
Fiorentina0 – 3SPALStadio Comunale
Arbitro:  Genel (Trieste)

Vicenza
30 aprile 1961
29ª giornata
L.R. Vicenza0 – 0FiorentinaStadio Romeo Menti
Arbitro:  Campanati (Milano)

Firenze
7 maggio 1961
30ª giornata
Fiorentina2 – 0MilanStadio Comunale
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Milano
14 maggio 1961
31ª giornata
Inter2 – 2FiorentinaStadio San Siro
Arbitro:  Adami (Roma)

Bologna
21 maggio 1961
32ª giornata
Bologna3 – 3FiorentinaStadio Comunale
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Firenze
30 maggio 1961
33ª giornata
Fiorentina0 – 1AtalantaStadio Comunale
Arbitro:  Francescon (Padova)

Firenze
4 giugno 1961
34ª giornata
Fiorentina0 – 1RomaStadio Comunale
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

600px Viola con giglio Rosso su sfondo Bianco.png
Presenze
  • 34 - Robotti
  • 33 - Petris
  • 31 - Hamrin, Orzan
  • 30 - Marchesi
  • 29 - Castelletti, Da Costa, Milan
  • 21 - Sarti
  • 17 - Montuori
  • 14 - Gonfiantini, Micheli
  • 13 - Albertosi, Benaglia
  • 10 - Malatrasi
  • 8 - Antoninho
  • 7 - Rimbaldo
  • 5 - Benetti
  • 3 - Mazzanti
  • 2 - Lazzotti
600px Viola con giglio Rosso su sfondo Bianco.png
Marcatori
  • 14 - Hamrin
  • 8 - Petris
  • 7 - Da Costa
  • 6 - Milan
  • 2 - Benetti, Marchesi, Montuori
  • 1 - Antoninho, Micheli, Robotti
  • Autoreti: 2

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1960-1961.
Messina
15 febbraio 1961
Ottavi di Finale
Messina0 – 2FiorentinaStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Rebuffo (Milano)

Roma
23 aprile 1961
Quarti di Finale
Roma4 – 6FiorentinaStadio Olimpico
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Firenze
10 maggio 1961
Semifinale
Fiorentina3 – 1JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Firenze
11 giugno 1961, ore 17:30
Finale
Fiorentina2 – 0LazioStadio Comunale
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Fiorentina
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Lazio
P 1 Italia Albertosi
D 2 Italia Robotti
D 3 Italia Castelletti
C 4 Italia Gonfiantini
D 5 Italia Orzan
D 6 Italia Marchesi
A 7 Svezia Hamrin
C 8 Italia Micheli
A 9 Brasile Da Costa
C 10 Italia Milan
A 11 Italia Petris
Allenatore:
UngheriaItalia Hidegkuti con Chiappella
P 1 Italia Cei
D 2 Italia Molino
D 3 Italia Eufemi
D 4 Italia Carosi
D 5 Italia Janich
D 6 Italia Carradori
C 7 Italia Mariani
C 8 Italia Franzini
A 9 Italia Rozzoni
C 10 Italia Prini
A 11 Italia Mattei
Allenatore:
Argentina Flamini
La Fiorentina con la Coppa Italia 1960-1961.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

600px Viola con giglio Rosso su sfondo Bianco.png
Marcatori
  • 4 - Milan
  • 4 - Petris
  • 3 - Da Costa

Coppa delle Coppe[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa delle Coppe 1960-1961.
Turno
Data
Luogo
Partita
Risultato
Marcatori
Quarti (A)
23 novembre 1960 Lucerna
0 - 3
32' Hamrin, 35' Hamrin, 81' Hamrin
Quarti (R)
28 dicembre 1960 Firenze
6 - 2
28' Antoninho, 33' Hamrin rig., 38' Milan, 43' Frey (L), 46' Hamrin, 52' Antoninho, 55' Hahn (L), 75' Antoninho
Semifinali (A)
22 marzo 1961 Firenze
3 - 0
40' Antoninho, 69' Da Costa, 80' Petris
Semifinali (R)
12 aprile 1961 Zagabria
2 - 1
15' Matuą (D), 18' Haraminčić (D), 50' Petris

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Andata[modifica | modifica wikitesto]
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Mercoledì
17 maggio 1961
Rangers Glasgow Scozia 0 - 2 Italia Fiorentina Stadio Ibrox Park, Glasgow
Spettatori: 80.000
Arbitro: Steiner (Austria)
Gol 12’ Milan
Gol 88’ Milan
Formazioni
Ritchie Albertosi
Shearer Robotti
Caldow Castelletti
Davis Gonfiantini
Paterson Orzan
Baxter Rimbaldo
Wilson Hamrin
McMillan Micheli
Scott Da Costa
Brand Milan
Hume Petris
Allenatori
Symon Hidegkuti
Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Sabato
27 maggio 1961
Fiorentina Italia 2 - 1 Scozia Rangers Glasgow Stadio Comunale, Firenze
Spettatori: 50.000
Arbitro: Hernadi (Ungheria)
Milan Gol 12’
Hamrin Gol 86’
Gol 60’ Scott
Formazioni
Albertosi Richie
Robotti Shearer
Castelletti Caldow
Gonfiantini Davis
Orzan Paterson
Rimbaldo Baxter
Hamrin Wilson
Micheli McMillan
Da Costa Scott
Milan Brand
Petris Millar
Allenatori
Hidegkuti Symon

La Fiorentina vince per successo in entrambe le sfide.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La festa della Fiorentina dopo la vittoria nell'edizione inaugurale del 1960-1961, giocata a carattere non ufficiale; la manifestazione verrà riconosciuta e organizzata dall'UEFA a partire dall'edizione successiva su iniziativa dell'allora dirigente viola Artemio Franchi.
600px Viola con giglio Rosso su sfondo Bianco.png
Presenze
  • 6 - Da Costa, Hamrin, Orzan, Petris, Robotti
  • 5 - Albertosi, Milan
  • 4 - Castelletti, Micheli, Rimbaldo
  • 3 - Antoninho, Benaglia, Gonfiantini
  • 2 - Lazzotti
  • 1 - Malatrasi, Marchesi, Sarti
600px Viola con giglio Rosso su sfondo Bianco.png
Marcatori
  • 6 - Hamrin
  • 4 - Antoninho, Milan
  • 3 - Petris
  • 1 - Da Costa

Coppa delle Alpi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa delle Alpi 1961.
Turno
Data
Luogo
Partita
Risultato
Marcatori
Andata
25 giugno 1961 Berna
3 - 2
Petris, Wechselberger (Y), Allemann (Y), Meyer (Y), Veneranda
Ritorno
2 luglio 1961 Firenze
6 - 3
Azzali, Da Costa, Milan, Petris, Petris, Petris, Mazzanti aut. (Y), Schneider (Y), Meyer (Y)
L'Italia si aggiudica la Coppa delle Alpi 1961

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

600px Viola con giglio Rosso su sfondo Bianco.png
Marcatori
  • 4 - Petris
  • 1 - Azzali, Da Costa, Milan, Veneranda

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

La formazione giovanile, nella tredicesima edizione del Torneo di Viareggio si ferma ai quarti di finale mentre invece il Torneo Internazionale Sanremo nel 1960 non è stato disputato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dal giugno 1961.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giansandro Mosti. Almanacco Viola 1926-2004. Firenze, Scramasax, 2004.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Maurizio Mariani, Italy 1960/61, su rsssf.com, 6 aprile 2011.