Vinicio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Vinicio è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2][3].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Deriva dal tardo gentilizio romano Vinicius, forse derivato dal latino vinum, "vino"[2][3]. Fatta salva qualche ripresa rinascimentale dell'antico nome latino, comunque, la presenza di Vinicio nel panorama onomastico italiano parte sostanzialmente dal primo Novecento ed è di matrice letteraria, dovuta alla popolarità del romanzo di Henryk Sienkiewicz Quo vadis? e dei relativi adattamenti cinematografici, il cui protagonista maschile si chiama Marco Vinicio[1][2].

Il nome gode di una discreta diffusione, principalmente al maschile[1]; è diffuso in tutta la penisola italiana, specialmente al Centro[2].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

Essendo un nome adespota, ovvero non esistono santi che lo portano, l'onomastico si festeggia il 1º novembre, festa di Ognissanti[4].

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Variante Vinicius[modifica | modifica wikitesto]

Variante Vinícius[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d La Stella T., p. 369.
  2. ^ a b c d e f g De Felice, p. 146.
  3. ^ a b c d e (EN) Vinicio, su Behind the Name. URL consultato il 27 giugno 2017.
  4. ^ Vinicio, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 27 giugno 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Emidio De Felice, Nomi d'Italia, vol. 3, Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 1978.
  • Enzo La Stella T., Santi e fanti - Dizionario dei nomi di persona, Roma, Zanichelli, 2009, ISBN 978-88-08-06345-8.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi