Simone Barone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Simone Barone
Simone Barone.jpg
Barone con la maglia del Torino nel 2008
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Juventus (Under 16)
Ritirato 2012 - giocatore
Carriera
Giovanili
Parma
Squadre di club1
1996-1998 Parma 5 (0)
1998-1999 Padova 28 (4)
1999-2000 Alzano Virescit 27 (1)
2000-2002 Chievo 47 (4)
2002-2004 Parma 62 (4)
2004-2006 Palermo 71 (5)
2006-2009 Torino 82 (2)
2009-2010 Cagliari 16 (1)
2011-2012 Livorno 20 (2)
Nazionale
2004-2006 Italia Italia 16 (1)
Carriera da allenatore
2013ModenaAllievi naz.
2013-2015ModenaPrimavera
2015-2016ParmaJuniores
2016-2017Delhi DynamosVice
2017-JuventusUnder 16
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Germania 2006
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 luglio 2015

Simone Barone (Nocera Inferiore, 30 aprile 1978) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, Campione del mondo con la Nazionale italiana nel 2006. Attualmente è l'allenatore dell'Under 16 della Juventus.

Barone cresce al Parma, non riuscendo a farsi spazio in prima squadra e venendo ceduto in prestito prima al Padova (C1), poi all'Alzano Virescit (B). Resta in B anche nella stagione seguente, trasferendosi al Chievo, che al termine del campionato ottiene la promozione in A. Nel 2002 è di nuovo a Parma, esordendo anche in Coppa UEFA: dopo due anni il Palermo lo acquista. In questo periodo comincia ad essere convocato anche in Nazionale. Al termine della stagione 2005-2006 è convocato per disputare il Mondiale in Germania.

In seguito al Mondiale si accorda con il Torino, infine gioca anche per il Cagliari e con la divisa del Livorno, in B, dove chiude la carriera alla soglia delle 400 presenze da professionista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È sposato con Carla Duraturo, seconda classificata a Miss Italia 2002 poi schedina di Quelli che... il calcio, che lo ha reso padre di Giorgio e Alessandro.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Era una mezzala destra, che poteva giocare in quasi tutte le posizioni del centrocampo.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

È cresciuto nel settore giovanile del Parma, squadra con la quale ha debuttato in Serie A disputando 2 partite nella stagione 1996-1997. Nel 1997-1998 non gioca alcuna partita e l'anno seguente viene prestato al Padova in Serie C1, dove gioca 28 partite segnando 4 reti.

Nel 1999-2000 gioca nell'Alzano Virescit, in Serie B, disputando 27 partite con una rete. La stagione successiva cambia nuovamente maglia approdando al Chievo Verona, con cui vince subito e da protagonista il campionato di 2000-2001, gioca 31 partite segnando 4 reti.

Nel 2001-2002 in Serie A con la maglia del Chievo gioca 16 partite. Nel 2002-2003 torna al Parma, dove gioca 29 partite segnando una rete. L'anno seguente invece totalizza 33 presenze e segna 3 reti.

Il 16 luglio 2004 viene acquistato dal Palermo per 5 milioni di euro.[3] Nella stagione 2004-2005 gioca 35 partite segnando 2 reti in campionato e ottiene anche 3 presenze in Coppa Italia; con il 6º posto la squadra si qualifica per la prima volta in Coppa UEFA, competizione in cui disputa 7 partite nell'annata successiva, oltre a 36 partite di campionato con 3 reti in campionato e 4 incontri di Coppa Italia. Con i siciliani colleziona complessivamente 72 presenze e 5 reti in due stagioni.

Il 5 agosto 2006 viene acquistato 4,1 milioni di euro dal Torino neopromosso in Serie A, con il quale raggiunge la salvezza giocando 33 partite.

Nel 2007-2008 la storia si ripete, dopo un buon inizio di campionato si infortuna e quando torna in campo non è più nelle condizioni di forma precedenti, totalizza 22 presenze segnando 1 rete, Nel 2008-2009 colleziona 27 presenze e una rete ma a fine anno il Torino retrocede in Serie B.

Il 6 agosto 2009 passa al Cagliari[4][5] per un milione di euro, firmando un contratto triennale.[6] Nella stagione 2009-2010 colleziona 16 presenze in campionato, al termine del quale resta svincolato[7][8] nonostante fosse sotto contratto per altri due anni e si fosse ben integrato nella squadra,[9] poiché con il Presidente dei sardi Massimo Cellino ha concordato una buonuscita.[6] Dal 14 agosto 2010 ha cominciato ad allenarsi per un periodo con il Crociati Noceto.[6][9][10]

Dopo aver sostenuto la preparazione atletica con il Varese, e dopo un periodo di prova con il Livorno,[11] il 28 luglio 2011, dopo un anno di inattività, viene ingaggiato dai toscani militanti in Serie B.[12] Esordisce in maglia amaranto il 14 agosto in Livorno-Siracusa (3-1) del secondo turno di Coppa Italia, giocando titolare e uscendo al 60' per far posto a Lorenzo Remedi.[13] Realizza il primo gol con la maglia degli amaranto il 17 settembre durante la partita contro la Juve Stabia, terminata 3-0 per i labronici. Chiude la stagione con 20 presenze e 2 reti, rimanendo svincolato.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha debuttato in Nazionale a 26 anni, il 18 febbraio 2004, nella partita amichevole Italia-Repubblica Ceca (2-2), sotto la gestione del CT Trapattoni. Barone era molto stimato dal CT Marcello Lippi, che durante il suo primo biennio alla guida della Nazionale lo inserì stabilmente nel gruppo, e lo convocò per il vittorioso Mondiale 2006, dove collezionò 2 presenze. L'episodio che più contraddistingue l'intera carriera di Barone accade il 22 giugno 2006, nella partita della fase a gironi tra Italia e Repubblica Ceca: all'87', sul risultato di 1-0 per l'Italia, il centrocampista recupera palla a centrocampo, la sfera arriva a Simone Perrotta che lancia Filippo Inzaghi solo contro Petr Čech; Inzaghi s'invola verso il portiere della Nazionale ceca, Barone lo segue e aspetta il passaggio di Inzaghi per segnare a porta vuota, ma quest'ultimo, dopo aver visto il compagno di squadra, decide ugualmente di scartare il portiere, saltandolo e realizzando il definitivo 2-0.[14][15]

Barone ha un bilancio di 16 presenze e un gol in Nazionale, realizzato a Cagliari allo stadio Sant'Elia, il 9 febbraio 2005 nella partita amichevole Italia-Russia (2-0).

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

L'11 gennaio 2013 pone fine alla sua carriera da giocatore[16] per ricoprire il ruolo di allenatore della formazione Allievi del Modena.[17]

Il 5 maggio 2013 subentra a Massimo Storgato alla guida della formazione primavera gialloblu.[18]

Il 30 luglio 2015 diviene allenatore della Juniores del nuovo Parma di Nevio Scala che riparte dalla Serie D dopo il fallimento.[19]

Il 4 luglio 2016 come vice segue Gianluca Zambrotta in India al Delhi Dynamos con un contratto che termina a dicembre.[20]

Da luglio 2017 allena l'Under 16 della Juventus.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[21][modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1995-1996 Italia Parma A 0 0 CI 0 0 CC 0 0 SI 0 0 0 0
1996-1997 A 2 0 CI 0 0 CU 0 0 - - - 2 0
1997-1998 A 0 0 CI 0 0 UCL 0 0 - - - 0 0
1998-1999 Italia Padova C1 28 4 CI 2 0 - - - - - - 30 4
1999-2000 Italia Alzano Virescit B 27 1 CI 5 0 - - - - - - 32 1
2000-2001 Italia ChievoVerona B 31 4 CI 0 0 - - - - - - 31 4
2001-2002 A 16 0 CI 2 0 - - - - - - 18 0
Totale ChievoVerona 47 4 2 0 49 4
2002-2003 Italia Parma A 29 1 CI 2 0 CU 2 0 SI 1 0 34 1
2003-2004 A 33 3 CI 2 0 CU 4 0 - - - 39 3
Totale Parma 64 4 4 0 6 0 1 0 75 4
2004-2005 Italia Palermo A 35 2 CI 3 0 - - - - - - 38 2
2005-2006 A 36 3 CI 5 0 CU 7 0 - - - 48 3
Totale Palermo 71 5 8 0 7 0 86 5
2006-2007 Italia Torino A 33 0 CI 2 0 - - - - - - 35 0
2007-2008 A 22 1 CI 3 1 - - - - - - 25 2
2008-2009 A 27 1 CI 2 1 - - - - - - 29 2
Totale Torino 82 2 7 2 89 4
2009-2010 Italia Cagliari A 16 0 CI 1 0 - - - - - - 17 0
2011-2012 Italia Livorno B 20 2 CI 1 0 - - - - - - 21 2
Totale carriera 355 22 30 2 13 0 1 0 399 24

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
18-02-2004 Palermo Italia Italia 2 – 2 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole -
17-11-2004 Messina Italia Italia 1 – 0 Finlandia Finlandia Amichevole -
09-02-2005 Cagliari Italia Italia 2 – 0 Russia Russia Amichevole 1
30-03-2005 Padova Italia Italia 0 – 0 Islanda Islanda Amichevole -
08-06-2005 Toronto Italia Italia 1 – 1 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Amichevole -
11-06-2005 New York Italia Italia 1 – 1 Ecuador Ecuador Amichevole -
17-08-2005 Dublino Irlanda Irlanda 1 – 2 Italia Italia Amichevole -
07-09-2005 Minsk Bielorussia Bielorussia 1 – 4 Italia Italia Qual. Mondiali 2006 -
12-10-2005 Lecce Italia Italia 2 – 1 Moldavia Moldavia Qual. Mondiali 2006 -
12-11-2005 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 3 Italia Italia Amichevole -
16-11-2005 Ginevra Italia Italia 1 – 1 Costa d'Avorio Costa d'Avorio Amichevole -
01-03-2006 Firenze Italia Italia 4 – 1 Germania Germania Amichevole -
02-06-2006 Losanna Italia Italia 0 – 0 Ucraina Ucraina Amichevole -
22-06-2006 Amburgo Rep. Ceca Rep. Ceca 0 – 2 Italia Italia Mondiali 2006 - 1º Turno -
30-06-2006 Amburgo Italia Italia 3 – 0 Ucraina Ucraina Mondiali 2006 - Quarti di finale -
15-11-2006 Bergamo Italia Italia 1 – 1 Turchia Turchia Amichevole -
Totale Presenze 16 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Germania 2006

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Collare d'oro al Merito Sportivo - nastrino per uniforme ordinaria Collare d'oro al Merito Sportivo
— Roma, 23 ottobre 2006.[22]
Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana
— 12 dicembre 2006. Di iniziativa del Presidente della Repubblica.[23]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ... Simone Barone - TuttoMercatoWeb.com, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 21 giugno 2015.
  2. ^ Presentati Barone e Brkljaca Cagliaricalcio.net
  3. ^ Simone Barone è del Palermo Ilpalermocalcio.it
  4. ^ Barone è del Cagliari Cagliaricalcio.net
  5. ^ UFFICIALE: Barone al Cagliari Tuttomercatoweb.com
  6. ^ a b c Vanni Zagnoli, Tuttosport, 18 agosto 2010.
  7. ^ Svincolati 2010: sono oltre 200 sportmediaset.mediaset.it
  8. ^ Palermo, breve guida ai disoccupati della serie A Tuttopalermo.net
  9. ^ a b Barone: "Pronto anche alla Serie B" sportmediaset.mediaset.it
  10. ^ Barone si presenta al Livorno Torinogranata.it
  11. ^ Ufficiale: Livorno, ingaggiato Barone Tuttomercatoweb.com
  12. ^ Barone nuovo acquisto del Livorno Livornocalcio.it
  13. ^ Livorno, tre reti e il Siracusa è ko. Cronaca, pagelle e commento. Guarda le FOTO della partita. DI' LA TUA Quilivorno.it
  14. ^ Simone Barone il giorno dopo Italia-R. Ceca, su La Gazzetta dello Sport, 23 giugno 2006. URL consultato il 1º febbraio 2016.
  15. ^ Carmelo Abate, Tutti i numeri di Inzaghi, su FantaGazzetta, 24 maggio 2012. URL consultato il 1º febbraio 2016.
  16. ^ Ufficiale: Simone Barone tecnico Allievi del Modena Tuttomercatoweb.com
  17. ^ Simone Barone nuovo tecnico degli Allievi Nazionali Modenafc.net
  18. ^ A Barone la Primavera del Modena, Gazzettadiparma.it, 5 maggio 2013.
  19. ^ Parma Calcio 1913: ecco i responsabili delle Giovanili
  20. ^ Barone in India come secondo di Zambrotta
  21. ^ Statistiche su sport.sky.it
  22. ^ Coni: Consegnati i Collari d’oro e diplomi d’onore ai campionissimi, coni.it, 23 ottobre 2006. URL consultato il 7 maggio 2011.
  23. ^ Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana Sig. Simone BARONE

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]