Gennaro Delvecchio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gennaro Delvecchio
Gennaro Delvecchio.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 191 cm
Peso 84 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 30 giugno 2014
Carriera
Giovanili
1992-1995 Barletta
Squadre di club1
1995-1998 Melfi 97 (15)
1998-1999 Giulianova 1 (0)
1999-2000 Castrovillari 29 (3)
2000 Catania 0 (0)
2000-2001 Catanzaro 26 (2)[1]
2001-2002 Sambenedettese 22 (2)[2]
2002 Perugia 0 (0)
2002-2003 Sambenedettese 30 (5)[3]
2003-2004 Catania 27 (8)
2004-2005 Perugia 33 (6)[4]
2005-2006 Lecce 29 (4)
2006-2009 Sampdoria 85 (17)
2009-2011 Catania 24 (0)
2011 Atalanta 15 (1)
2011-2012 Catania 13 (1)
2012 Lecce 16 (0)
2012-2013 Grosseto 30 (6)
2013-2014 Bari 14 (1)[5]
Nazionale
2006 Italia Italia 1 (0)
Carriera da allenatore
2015MelfiVice
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 novembre 2015

Gennaro Delvecchio (Barletta, 25 marzo 1978) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Mediano di centrocampo,[6] forte fisicamente e nel gioco aereo.[7][8] Non dotato di una buona tecnica individuale,[6] è abile nei contrasti[9] e nel recuperare palloni avversari.[6][9][10] Bravo negli inserimenti,[11][12] soprattutto sui calci piazzati,[12] su cui è migliorato nel corso degli anni,[6] e in fase di interdizione.[11]

Giocatore duttile tatticamente,[12] preferisce giocare al centro, ma può svariare anche sull'esterno.[12] Si caratterizza per grinta e cattiveria agonistica.[12][13]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Muove i suoi primi passi nel settore giovanile del Barletta, squadra della sua città natale. Dopo il fallimento della società pugliese viene prelevato dal Melfi.

Nel 2000 - dopo aver trascorso le precedenti stagioni tra Giulianova e Castrovillari - passa al Catania che lo gira in prestito al Catanzaro. L'anno successivo passa in prestito Sambenedettese. A fine stagione viene acquistato dal Perugia.

Nel 2003 - concluso il prestito alla Sambenedettese - passa in prestito al Catania, in Serie B. Famoso l'episodio in Genoa-Catania (1-3), in cui dopo aver segnato una rete si tolse la maglietta, mettendo a nudo la maglietta indossata sotto con scritto Granita o Gelato?.[14][15]

In seguito al fallimento del Perugia[16] rimane svincolato. Nel 2005 passa a parametro zero alla Sampdoria, che il 30 agosto lo cede in prestito al Lecce.[17] Esordisce in Serie A l'11 settembre 2005 in Lecce-Ascoli (0-0).[18] L'8 gennaio mette a segno la sua prima rete in massima serie in Chievo-Lecce (3-1). Termina l'annata con 29 presenze e 4 reti.

Sampdoria[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce con i blucerchiati il 10 settembre 2006 in Sampdoria-Empoli (1-2), subentrando al 53' al posto di Daniele Franceschini e venendo espulso nel finale di gara per doppia ammonizione.[19]

Il 16 agosto 2007 esordisce in Coppa UEFA in Hajduk Spalato-Sampdoria (0-1), valida per il secondo turno preliminare della competizione, giocando titolare.[20] Il 20 settembre 2007 in Sampdoria-Aalborg (2-2) mette a segno la sua prima rete nelle competizioni europee.[21]

Il 1º febbraio 2009, nel corso di Chievo-Sampdoria (1-1), a seguito di uno scontro con Andrea Mantovani, riporta un principio di trombosi e la paralisi del nervo della gamba destra.[22] Rientra in campo il 5 aprile contro il Napoli (2-2 il finale), sostituendo Paolo Sammarco al 30' della ripresa.[23]

Il ritorno a Catania, il prestito all'Atalanta e il passaggio al Lecce[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 giugno 2009 fa ritorno al Catania, sottoscrivendo un contratto triennale.[24] Il 20 maggio 2010 si aggrega al Milan per partecipare ad una tournée di amichevoli negli Stati Uniti.[25]

Il 18 gennaio 2011 passa in prestito con diritto di riscatto all'Atalanta in Serie B.[26] Mette a segno la sua prima rete con la Dea il 7 maggio contro il Portogruaro, partita che decreta il ritorno in Serie A dei bergamaschi.[27][28]

Il 30 gennaio 2012 passa a titolo definitivo al Lecce, facendovi ritorno.[29][30] Termina l'annata - conclusa con la retrocessione in Serie B (il Lecce verrà poi retrocesso d'ufficio in Lega Pro Prima Divisione dopo i verdetti delle sentenze sul calcioscommesse.[31]) - con 16 presenze.

Grosseto[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 agosto 2012 passa a titolo definitivo al Grosseto, firmando un contratto biennale.[32][33] Esordisce con i maremmani il giorno successivo contro il Cittadella, subentrando al 43' al posto di Yaw Asante.[34]

Poco impiegato nella prima parte di stagione (nella quale non aveva reso al meglio delle aspettative[35]), sia a causa di un infortunio rimediato alla costola contro l'Empoli,[36] sia per via di alcuni motivi di natura personale,[37][38] con il ritorno in panchina di Francesco Moriero torna ad essere utilizzato con continuità, diventando capitano della squadra.[38][39]

Nella seconda metà di stagione risulta uno dei più positivi tra i toscani per rendimento.[38][40]

Il 23 aprile viene squalificato per tre giornate dal giudice sportivo "per avere al 22' del secondo tempo, appoggiato la mano sul volto di un avversario tirandogli con forza un orecchio; per avere inoltre, impedito all'arbitro, per qualche secondo, di estrarre il cartellino per la notifica del provvedimento disciplinare";[38] l'episodio è avvenuto nel derby perso 0-3[41] contro il Livorno.

Il 10 dicembre 2013 rescinde consensualmente il contratto che lo legava alla società toscana.[42]

Il ritorno tra i cadetti con il Bari[modifica | modifica wikitesto]

«Sono di Barletta, e allenarmi con questa maglia e in questo stadio mi offre le giuste motivazioni.»

(Gennaro Delvecchio durante la presentazione ufficiale, 27 dicembre 2013[43])

Dopo sei mesi di Lega Pro, torna in Serie B vestendo la casacca del Bari, sottoscrivendo un contratto di sei mesi,[44] dopo che il DS della società biancorossa Guido Angelozzi ne annuncia ufficialmente l'ingaggio il 27 dicembre 2013.[45]

Esordisce con i 'galletti' il 25 gennaio 2014 in Bari-Reggina (0-1), sostituendo Cristian Galano al 26' della ripresa[46] e realizza il suo primo gol nelle battute finali di Ternana-Bari (1-3) alla 37ª giornata.[47]

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Terminata la carriera, il 22 agosto 2014 entra nello staff del Barletta, nel ruolo di responsabile dell'area tecnica della società.[48]

Il 15 marzo 2015 si dimette[49]. Nel giugno 2015 viene scelto come vice allenatore di Costantino Pennese sulla panchina del Melfi. Il 23 novembre seguente viene sollevato dall'incarico.[50]

Il 17 luglio 2018 diventa il nuovo responsabile del settore giovanile del Lecce[51].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 agosto 2006 viene convocato da Roberto Donadoni per la prima volta in Nazionale, venendo incluso nella lista dei 22 convocati che prenderanno parte all'amichevole contro la Croazia.[52] Esordisce quindi in nazionale quattro giorni dopo in Italia-Croazia (0-2), giocando titolare e uscendo a 5' minuti dal termine al posto di Antonio Di Natale.[53] Verrà poi convocato in altre quattro occasioni, tuttavia senza scendere in campo.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate all'8 giugno 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1995-1996 Italia Melfi CND 32 1 - - - - - - - - - 32 1
1996-1997 CND 32 8 - - - - - - - - - 32 8
1997-1998 CND 33 6 - - - - - - - - - 33 6
Totale Melfi 97 15 - - - - - - 97 15
1998-1999 Italia Giulianova C1 1 0 CI-C - - - - - - - - 1 0
1999-2000 Italia Castrovillari C2 29 3 CI-C - - - - - - - - 29 3
ago.-set. 2000 Italia Catania C1 0 0 CI-C 3 0 - - - - - - 3 0
set. 2000-2001 Italia Catanzaro C2 26+2[54] 2 CI-C - - - - - - - - 28 2
2001-2002 Italia Sambenedettese C2 22+4[54] 2+1[54] CI-C 1 1 - - - - - - 27 4
2002-2003 C1 30+2[54] 5 CI-C 2 0 - - - - - - 34 5
Totale Sambenedettese 52+6 7+1 3 1 - - - - 61 9
2003-2004 Italia Catania B 27 8 CI 1 0 - - - - - - 28 8
2004-2005 Italia Perugia B 33+4[54] 6 CI 2 0 - - - - - - 39 6
2005-2006 Italia Lecce A 29 4 CI - - - - - - - - 29 4
2006-2007 Italia Sampdoria A 31 5 CI 7 2 - - - - - - 38 7
2007-2008 A 26 2 CI 3 0 I+CU 0+4[55] 1 - - - 33 3
2008-2009 A 28 6 CI 4 0 CU 6 0 - - - 38 6
Totale Sampdoria 85 13 14 2 10 1 - - 109 16
2009-2010 Italia Catania A 17 0 CI 2 0 - - - - - - 19 0
2010-gen. 2011 A 7 0 CI 3 0 - - - - - - 10 0
gen.-giu. 2011 Italia Atalanta B 15 1 CI - - - - - - - - 15 1
2011-gen. 2012 Italia Catania A 13 1 CI 0 0 - - - - - - 13 1
Totale Catania 64 9 9 0 - - - - 73 9
gen.-giu. 2012 Italia Lecce A 16 0 CI - - - - - - - - 16 0
ago. 2012 1D - - CI+CI-LP 2+0 0 - - - - - - 2 0
Totale Lecce 45 4 2 0 - - - - 47 4
ago. 2012-2013 Italia Grosseto B 24 5 CI - - - - - - - - 24 5
ago.-dic. 2013 1D 6 1 CI+CI-LP 0 0 - - - - - - 6 1
Totale Grosseto 30 6 0 0 - - - - 30 6
dic. 2013-2014 Italia Bari B 14+2[54] 1 CI - - - - - - - - 16 1
Totale carriera 491+14 68+1 30 3 10 1 - - 545 73

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
16-8-2006 Livorno Italia Italia 0 – 2 Croazia Croazia Amichevole - Uscita al 85’ 85’
Totale Presenze 1 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Atalanta: 2010-2011

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

In Serie A ha giocato due volte come portiere. La prima durante la sua prima permanenza a Lecce per sostituire l'espulso Sicignano in Treviso-Lecce (2-1),[56] mentre la seconda il 17 settembre 2006, nel corso di Reggina-Sampdoria (0-1), a pochi minuti dal termine prese il posto in porta dell'infortunato Gianluca Berti, rendendosi autore di una parata su una conclusione di Mesto.[57]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 28 (2) se si comprendono i play-off.
  2. ^ 26 (3) se si comprendono i play-off.
  3. ^ 32 (5) se si comprendono i play-off.
  4. ^ 37 (6) se si comprendono i play-off.
  5. ^ 16 (1) se si comprendono i play-off.
  6. ^ a b c d LECCE - Ufficiale, riecco Gennaro Delvecchio, l'uomo dei ritorni e del plastico balletto, su salentosport.net, 30 gennaio 2012.
  7. ^ «Il 4-2-3-1 è il modulo ideale», ricerca.gelocal.it, 3 ottobre 2012.
  8. ^ «Voglio un Grosseto super per battere questo Ascoli», ricerca.gelocal.it, 3 novembre 2012.
  9. ^ a b Arriva Vanin, via Delvecchio? [collegamento interrotto], su leccenews24.it.
  10. ^ Delvecchio in orbita Sampdoria, tuttomercatoweb.com, 5 dicembre 2004.
  11. ^ a b Calcio, Gennaro Delvecchio in prestito al Milan [collegamento interrotto], su barlettalife.it.
  12. ^ a b c d e CALCIOMERCATO/ Grosseto, Delvecchio: firmo con i toscani, è una società importante (esclusiva), su ilsussidiario.net.
  13. ^ Il personaggio: Gennaro Delvecchio, su bergamonerazzurra.com.
  14. ^ DELVECCHIO, IL RITORNO DI “GELATO O GRANITA?”, www.catania46.net, 1º luglio 2009.
  15. ^ Del Vecchio, quando la danza diventa esultanza..., www.sampdorianews.net, 25 marzo 2010.
  16. ^ Il Pisa può dare una svolta alla sua stagione, ricerca.gelocal.it, 16 ottobre 2005.
  17. ^ UFFICIALE: Del Vecchio al Lecce, su tuttomercatoweb.com.
  18. ^ L'Ascoli in dieci resiste all'assalto del Lecce, www.repubblica.it, 11 settembre 2005.
  19. ^ Samp, torna la sindrome dell'anno scorso Ancora una sconfitta, l'Empoli fa festa, www.repubblica.it, 10 settembre 2006.
  20. ^ Hajduk Spalato 0 - 1 Sampdoria, it.uefa.com, 16 agosto 2007.
  21. ^ La Samp, troppi errori in difesa Coi danesi dell'Aalborg finisce 2-2, www.repubblica.it, 20 settembre 2007.
  22. ^ Delvecchio: "Pronto al rientro", www.rsnews.it, 31 marzo 2009.
  23. ^ Sampdoria - Napoli 2-2: i ragazzi di Donadoni non si arrendono e acciuffano due volte i blucerchiati, www.calcioblog.it, 5 aprile 2009.
  24. ^ Gennaro Delvecchio al Catania, www.sportlive.it, 30 giugno 2009. URL consultato il 1º settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 17 novembre 2015).
  25. ^ Milan, 7 giocatori aggregati alla tournée americana, www.tuttomercatoweb.com, 20 maggio 2009.
  26. ^ UFFICIALE: Catania, ceduto Delvecchio all'Atalanta, www.tuttomercatoweb.com, 18 gennaio 2011.
  27. ^ Siena-Toro 2-2: bianconeri in A. Promossa anche l'Atalanta, tuttosport.com, 7 maggio 2011 (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2011).
  28. ^ Atalanta in Serie A: per i nerazzurri un campionato dominato, calcio.fanpage.it, 8 maggio 2011.
  29. ^ Delvecchio nuovamente in giallorosso, www.uslecce.it, 30 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 26 marzo 2012).
  30. ^ UFFICIALE: Delvecchio e Bojinov tornano al Lecce, www.tuttomercatoweb.com, 30 gennaio 2012.
  31. ^ Scommesse: Conte, confermati 10 mesi. Lecce retrocesso, sport.sky.it, 22 agosto 2012.
  32. ^ UFFICIALE: Grosseto, preso Delvecchio, www.tuttomercatoweb.com, 31 agosto 2012.
  33. ^ Calciomercato Grosseto, Delvecchio ha firmato, www.calciomercato.it, 31 agosto 2012.
  34. ^ Cittadella 2 - 1 Grosseto[collegamento interrotto], legaserieb.it, 1º settembre 2012.
  35. ^ Al giro di boa una valanga di insufficienze, su iltirreno.gelocal.it.
  36. ^ Delvecchio è out Colpo al costato, fuori 3 settimane, ricerca.gelocal.it.
  37. ^ È fatta per Feltscher ma ecco Beichler e forse Coulibaly, su iltirreno.gelocal.it.
  38. ^ a b c d Il rosso è costato carissimo a Delvecchio, su iltirreno.gelocal.it.
  39. ^ serie bwin»LA 34ª GIORNATA, su ricerca.gelocal.it.
  40. ^ Ritratti in biancorosso: Gennaro Delvecchio, il capitano "con le palle" [collegamento interrotto], su grossetosport.com.
  41. ^ Grosseto 0 - 3 Livorno [collegamento interrotto], su legaserieb.it.
  42. ^ UFFICIALE: Grosseto, rescinde Delvecchio, su tuttomercatoweb.com.
  43. ^ Il Bari corre ai ripari via Alonso arriva Delvecchio - Bari - Repubblica.it
  44. ^ UFFICIALE: Delvecchio al Bari per sei mesi, su tuttomercatoweb.com.
  45. ^ asbari.it - calcio bari Resources and Information Archiviato il 28 dicembre 2013 in Internet Archive.
  46. ^ Bari 0 - 1 Reggina, su legaserieb.it.
  47. ^ TER 1-3 BAR | Ternana - Bari
  48. ^ Delvecchio nuovo Responsabile Area Tecnica, ssbarletta.com, 22 agosto 2014. URL consultato il 24 agosto 2014.
  49. ^ Barletta, si dimette Delvecchio - Tutto Lega Pro, su m.tuttolegapro.com. URL consultato il 15 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  50. ^ UFFICIALE: Melfi, esonerati Palumbo e Delvecchio Archiviato il 24 novembre 2015 in Internet Archive. tuttolegapro.com
  51. ^ LECCE, ARRUOLATO GENNARO DELVECCHIO, SportMediaset, 17 luglio 2018.
  52. ^ Italia, rivoluzione Donadoni, su gazzetta.it.
  53. ^ ITALIA-CROAZIA 0-2, italia1919.com, 16 agosto 2006.
  54. ^ a b c d e f Play-off.
  55. ^ 2 presenze nel Secondo turno preliminare.
  56. ^ Treviso sfata il tabù casalingo battuto il Lecce per 2 a 1, repubblica.it, 17 dicembre 2005. URL consultato il 24 ottobre 2009.
  57. ^ Quagliarella, rovesciata d'autore Finale rovente, la Samp festeggia, repubblica.it, 17 dicembre 2006. URL consultato il 24 ottobre 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]