Serie B 2003-2004

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Serie B 2003-2004 (disambigua).
Serie B 2003-2004
Serie B TIM 2003-2004
Competizione Serie B
Sport Calcio
Edizione 72ª
Organizzatore Lega Calcio
Date dal 7 settembre 2003
al 19 giugno 2004
Luogo Bandiera dell'Italia Italia
Partecipanti 24
Formula girone unico, playoff e playout
Risultati
Vincitore Palermo
(3º titolo)
Altre promozioni Cagliari
Livorno
Messina
Atalanta
Fiorentina
Retrocessioni (le squadre scritte in corsivo sono poi state riammesse)
Bari
Pescara
Avellino
Como
Statistiche
Miglior marcatore Bandiera dell'Italia Luca Toni (30)
Cronologia della competizione
2002-2003 2004-2005

La Serie B 2003-2004 è stata la 72ª edizione del secondo livello del campionato italiano di calcio a girone unico, disputata tra il 7 settembre 2003 e il 19 giugno 2004 e conclusa con la vittoria del Palermo, al suo terzo titolo.

Capocannoniere del torneo è stato Luca Toni (Palermo) con 30 reti.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

La vicenda relativa al Catania insorta nella primavera 2003 conobbe il proprio epilogo solamente in agosto[1], quando la FIGC dispose in via straordinaria l'annullamento delle retrocessioni per la stagione passata[2]: la serie cadetta fu pertanto ampliata a 24 compagini[2], registrando l'ammissione della Fiorentina — impostasi nel recente torneo di C2 ma ulteriormente promossa —[3] in luogo di un Cosenza dichiarato fallito.[4] L'estensione dell'organico incorse nel disappunto delle società[5], gran parte delle quali rifiutatasi di scendere in campo nelle giornate calendarizzate al 31 agosto e 7 settembre 2003.[6]

Il regolare avvio del campionato si verificò quindi il 10 settembre, contestualmente ad una riforma in itinere varata dalla FIGC e volta a riassestare l'intero equilibrio del sistema nazionale[7]: per la sola annata corrente furono previste 5 promozioni in Serie A e 3 retrocessioni dalla stessa[7], con l'appendice di uno spareggio da disputarsi tra la quartultima classificata del massimo torneo e la sesta piazzata in cadetteria.[7] Immutato invece il criterio di ricambio con la C1, sempre fissato in 4 squadre[7]: nel caso in cui tra la 20ª e 21ª classificata fosse intercorso un margine pari o inferiore a 5 punti, le suddette formazioni avrebbero sostenuto un play-out.[8][7]

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Le 46 giornate in programma — numero mai raggiunto da nessun'altra categoria nell'intera storia del calcio italiano —[9] segnalarono un iniziale accorpamento in testa[10], situazione apparsa favorevole a Ternana e Atalanta[11][12]: in ambito bergamasco degno di nota anche l'esordio tra i cadetti dell'AlbinoLeffe[13], la cui stagione si concluse con una sofferta salvezza.[14]

Il comando risultò successivamente appannaggio del Palermo[15], tra le cui file militava il capocannoniere Luca Toni[16]: i rosanero conobbero nuovamente il palcoscenico della Serie A ex aequo con il Cagliari, terminando entrambe alla quota di 83 punti.[17] Egualmente promosse a pari merito Livorno e Messina[18][19], cui s'aggiunsero i succitati orobici[20]; notevoli sul piano statistico i ben 26 pareggi raccolti dal Napoli, cifra che consentì di replicare quanto compiuto dal Perugia — sebbene su un totale di 38 incontri — nella stagione 1984-85.[21]

Accumulato un grave ritardo dalla zona-salvezza, Como e Avellino sprofondarono in terza serie[22]: a tener compagnia a lariani e irpini furono poi Pescara e Bari[23], quest'ultimo condannato dalla differenza-reti nello spareggio col Venezia.[24][25] Mentre un confronto interdivisionale restituì alla Fiorentina la massima serie a scapito del Perugia[26], abruzzesi e pugliesi videro la retrocessione annullata dai guai finanziari occorsi a Napoli e Ancona (questa retrocessa dalla divisione superiore): nell'agosto 2004 partenopei e dorici conobbero infatti una simultanea bancarotta[27][28], determinando un duplice ripescaggio in vista del torneo seguente (cui presero parte 22 squadre in ragione della riforma operata nel settembre 2003).[29]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
AlbinoLeffe dettagli Albino e Leffe (BG) Stadio Atleti Azzurri d'Italia Bergamo 2º posto in Serie C1/A, promosso dopo i play-off
Ascoli dettagli Ascoli Piceno Stadio Cino e Lillo Del Duca 12º posto in Serie B
Atalanta dettagli Bergamo Stadio Atleti Azzurri d'Italia 15º posto in Serie A, retrocessa
Avellino dettagli Avellino Stadio Partenio 1º posto in Serie C1/B, promosso
Bari dettagli Bari Stadio San Nicola 11º posto in Serie B
Cagliari dettagli Cagliari Stadio Sant'Elia 9º posto in Serie B
Catania dettagli Catania Stadio Angelo Massimino 17º posto in Serie B
Como dettagli Como Stadio Giuseppe Sinigaglia 17º posto in Serie A, retrocesso
Fiorentina dettagli Firenze Stadio Artemio Franchi 1º posto in Serie C2/B, ammessa[30]
Genoa dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 18º posto in Serie B
Livorno dettagli Livorno Stadio Armando Picchi 10º posto in Serie B
Messina dettagli Messina Stadio Giovanni Celeste 15º posto in Serie B
Napoli dettagli Napoli Stadio San Paolo 16º posto in Serie B
Palermo dettagli Palermo Stadio Renzo Barbera 6º posto in Serie B
Pescara dettagli Pescara Stadio Adriatico 2º posto in Serie C1/B, promosso dopo i play-off
Piacenza dettagli Piacenza Stadio Leonardo Garilli 16º posto in Serie A, retrocesso
Salernitana dettagli Salerno Stadio Arechi 20º posto in Serie B
Ternana dettagli Terni Stadio Libero Liberati 7º posto in Serie B
Torino dettagli Torino Stadio delle Alpi 18º posto in Serie A, retrocesso
Treviso dettagli Treviso Stadio Omobono Tenni 1º posto in Serie C1/A, promosso
Triestina dettagli Trieste Stadio Nereo Rocco 5º posto in Serie B
Venezia dettagli Venezia Stadio Pierluigi Penzo 13º posto in Serie B
Verona dettagli Verona Stadio Marcantonio Bentegodi 14º posto in Serie B
Vicenza dettagli Vicenza Stadio Romeo Menti 8º posto in Serie B

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Calciatore più presente Cannoniere
AlbinoLeffe Bandiera dell'Italia Elio Gustinetti Bandiera dell'Italia Pierre Giorgio Regonesi (45) Bandiera dell'Italia Davide Possanzini (12)
Ascoli[31] Bandiera dell'Italia Loris Dominissini (1ª-12ª)
Bandiera dell'Argentina Bandiera dell'Italia Aldo Ammazzalorso (13ª-46ª)
Bandiera dell'Italia Davide Micillo (42) Bandiera del Brasile Piá (13)
Atalanta Bandiera dell'Italia Andrea Mandorlini Bandiera dell'Italia Carmine Gautieri (42),
Bandiera dell'Italia Massimo Taibi (46)
Bandiera dell'Italia Carmine Gautieri (12)
Avellino Bandiera della Rep. Ceca Bandiera dell'Italia Zdeněk Zeman Bandiera dell'Italia Ivan Tisci (45) Bandiera della Bielorussia Vital' Kutuzaŭ (15)
Bari[32] Bandiera dell'Italia Marco Tardelli (1ª-13ª)
Bandiera dell'Italia Giuseppe Pillon (14ª-46ª e play-out)
Bandiera dell'Italia Graziano Battistini (46) Bandiera del Cile Nicolás Córdova,
Bandiera dell'Italia Gionatha Spinesi (12)
Cagliari[33] Bandiera dell'Italia Gian Piero Ventura (1ª-16ª)
Bandiera dell'Italia Edoardo Reja (17ª-46ª)
Bandiera dell'Honduras David Suazo (45) Bandiera dell'Honduras David Suazo (19)
Catania Bandiera dell'Italia Gabriele Matricciani e Bandiera dell'Italia Stefano Colantuono Bandiera dell'Italia Guglielmo Stendardo (42) Bandiera dell'Italia Giuseppe Mascara,
Bandiera del Belgio Luís Oliveira (13)
Como[34] Bandiera dell'Italia Eugenio Fascetti (1ª-38ª)
Bandiera dell'Italia Roberto Galia (39ª-46ª)
Bandiera dell'Italia Lorenzo Rossetti,
Bandiera dell'Italia Massimo Rastelli (13)
Bandiera dell'Italia Marco Carparelli (12)
Fiorentina[35] Bandiera dell'Italia Alberto Cavasin (1ª-26ª)
Bandiera dell'Italia Emiliano Mondonico (27ª-46ª e spareggio)
Bandiera dell'Argentina Sebastián Cejas (46) Bandiera dell'Italia Christian Riganò (23)
Genoa[36] Bandiera dell'Italia Roberto Donadoni (1ª-5ª)
Bandiera dell'Italia Luigi De Canio (6ª-46ª)
Bandiera della Croazia Saša Bjelanović (41) Bandiera della Croazia Saša Bjelanović,
Bandiera dell'Argentina Diego Milito (12)
Livorno Bandiera dell'Italia Walter Mazzarri Bandiera dell'Italia Igor Protti (46) Bandiera dell'Italia Cristiano Lucarelli (29)
Messina[37] Bandiera dell'Italia Vincenzo Patania (1ª-7ª)
Bandiera dell'Italia Bortolo Mutti (8ª-46ª)
Bandiera dell'Italia Marco Storari (45) Bandiera dell'Italia Arturo Di Napoli (19)
Napoli[38] Bandiera dell'Italia Andrea Agostinelli (1ª-13ª)
Bandiera dell'Italia Luigi Simoni (14ª-46ª)
Bandiera dell'Italia Emanuele Manitta (41) Bandiera dell'Italia Davide Dionigi (8)
Palermo[39] Bandiera dell'Italia Silvio Baldini (1ª-24ª)
Bandiera dell'Italia Francesco Guidolin (25ª-46ª)
Bandiera dell'Italia Luca Toni (45) Bandiera dell'Italia Luca Toni (30)
Pescara[40] Bandiera dell'Italia Ivo Iaconi (1ª-42ª)
Bandiera dell'Italia Cetteo Di Mascio (43ª-46ª)
Bandiera dell'Italia Emanuele Calaiò (43) Bandiera dell'Italia Emanuele Calaiò (21)
Piacenza Bandiera dell'Italia Luigi Cagni Bandiera dell'Italia Luigi Riccio (45) Bandiera dell'Italia Luigi Beghetto (15)
Salernitana Bandiera dell'Italia Stefano Pioli Bandiera dell'Italia Samuele Olivi (45) Bandiera dell'Albania Erjon Bogdani,
Bandiera dell'Italia Giorgio Di Vicino (8)
Ternana[41] Bandiera dell'Italia Mario Beretta (1ª-36ª)
Bandiera dell'Italia Bruno Bolchi (37ª-46ª)
Bandiera dell'Italia Riccardo Zampagna (41) Bandiera dell'Italia Riccardo Zampagna (21)
Torino Bandiera dell'Italia Ezio Rossi Bandiera dell'Italia Stefano Sorrentino (43) Bandiera dell'Italia Marco Ferrante (13)
Treviso Bandiera dell'Italia Adriano Buffoni Bandiera dell'Italia Paolo Bianco,
Bandiera del Belgio Jean François Gillet,
Bandiera dell'Italia Massimo Gobbi (44)
Bandiera dell'Italia Massimo Ganci (15)
Triestina Bandiera dell'Italia Attilio Tesser Bandiera dell'Italia Denis Godeas (44) Bandiera dell'Italia Davide Moscardelli (16)
Venezia Bandiera dell'Italia Angelo Gregucci Bandiera del Brasile Anderson (42) Bandiera dell'Italia Raffaele Biancolino,
Bandiera dell'Italia Paolo Poggi (6)
Verona[42] Bandiera dell'Italia Sandro Salvioni (1ª-20ª)
Bandiera dell'Italia Sergio Maddè (21ª-46ª)
Bandiera dell'Italia Alberto Comazzi,
Bandiera dell'Albania Florian Myrtaj (41)
Bandiera dell'Albania Florian Myrtaj (12)
Vicenza Bandiera dell'Italia Giuseppe Iachini Bandiera dell'Italia Claudio Rivalta (43) Bandiera dell'Italia Bandiera del Venezuela Massimo Margiotta (10)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Palermo 83 46 22 17 7 75 39 +36
2. Cagliari 83 46 23 14 9 80 51 +29
3. Livorno 79 46 20 19 7 75 45 +30
4. Messina 79 46 21 16 9 71 45 +26
5. Atalanta 77 46 19 20 7 59 36 +23
6. Fiorentina[43] 73 46 19 16 11 53 48 +5
7. Ternana 69 46 18 15 13 64 52 +12
8. Piacenza 68 46 17 17 12 50 47 +3
9. Catania 67 46 18 13 15 53 53 0
10. Triestina 64 46 15 19 12 50 50 0
11. Ascoli 60 46 14 18 14 54 54 0
12. Torino 59 46 14 17 15 57 54 +3
13. Vicenza 56 46 12 20 14 48 51 -3
14. Napoli 56 46 10 26 10 35 43 -8
15. Treviso 55 46 12 19 15 48 51 -3
16. Genoa 55 46 13 16 17 57 62 -5
17. Salernitana 55 46 14 13 19 36 53 -17
18. AlbinoLeffe 54 46 13 15 18 47 59 -12
19. Verona 53 46 13 14 19 54 65 -9
20. Venezia 51 46 12 15 19 40 57 -17
21. Bari 50 46 13 11 22 50 63 -13
22. Pescara 46 46 11 13 22 46 69 -23
23. Avellino 37 46 8 13 25 51 69 -18
24. Como 33 46 7 12 27 34 71 -37

Legenda:

      Promossa in Serie A 2004-2005.
Al play-off interdivisionale o ai play-out.
      Retrocesse in Serie C1 2004-2005.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: Unione Sportiva Città di Palermo 2003-2004.
Formazione tipo Giocatori (presenze)
Bandiera dell'Italia Gianluca Berti (42)
Bandiera dell'Italia Michele Ferri (36)
Bandiera della Sierra Leone Kewullay Conteh (32)
Bandiera dell'Italia Pietro Accardi (32)
Bandiera dell'Italia Fabio Grosso (21)
Bandiera dell'Italia Massimo Mutarelli (41)
Bandiera dell'Italia Eugenio Corini (40)
Bandiera dell'Italia Daniele Di Donato (39)
Bandiera dell'Italia Andrea Gasbarroni (39)
Bandiera dell'Italia Lamberto Zauli (21)
Bandiera dell'Italia Luca Toni (45)
Allenatore: Bandiera dell'Italia Silvio Baldini (1ª-24ª) - Bandiera dell'Italia Francesco Guidolin (25ª-46ª)
Altri giocatori: Gaetano Vasari (26), Antonio Filippini (21), Emanuele Filippini (20), Giuseppe Biava (19), Simone Pepe (19), Franco Brienza (18), Salvatore Masiello (18), Gianluca Atzori (17), Jeda (17), Valentin Năstase (16), Christian Terlizzi (12), Evans Soligo (9), Paul Codrea (8), Ighli Vannucchi (8), Nicola Santoni (4), Francesco Modesto (1).

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

ALB ASC ATA AVE BAR CAG CAT COM FIO GEN LIV MES NAP PAL PES PIA SAL TER TOR TRE TRI VEN VER VIC
AlbinoLeffe –––– 3-3 0-4 1-0 3-1 0-0 1-1 2-1 1-0 0-0 1-1 0-0 1-0 1-1 1-0 0-0 0-1 1-2 2-2 1-0 0-0 0-0 2-0 2-1
Ascoli 2-1 –––– 1-1 2-1 0-0 1-1 3-1 1-0 4-0 0-1 0-1 2-1 1-1 1-2 2-1 0-0 0-0 3-2 0-0 2-2 1-3 2-1 1-0 3-0
Atalanta 2-1 2-0 –––– 2-0 2-0 2-1 3-0 2-1 1-1 1-0 0-0 2-2 0-0 0-0 1-0 0-1 0-0 1-1 1-1 2-2 4-1 0-0 0-2 3-2
Avellino 0-3 2-2 1-1 –––– 1-2 2-3 0-0 0-0 0-1 2-1 1-1 0-1 3-0 0-0 3-2 1-3 2-1 0-2 1-3 2-3 1-0 1-0 6-0 0-1
Bari 0-1 1-2 2-1 2-1 –––– 0-0 1-2 1-0 0-0 1-0 3-2 1-3 0-0 2-1 2-2 2-1 3-0 1-2 2-1 0-0 4-1 1-2 1-2 2-1
Cagliari 1-0 3-0 5-1 3-1 2-1 –––– 2-1 3-2 3-1 2-0 4-1 1-1 1-1 3-2 3-0 0-2 3-1 3-0 0-0 1-1 3-1 2-2 1-1 0-0
Catania 2-1 1-1 1-1 2-0 1-0 0-3 –––– 0-0 1-1 1-0 0-3 1-0 1-0 0-2 2-0 3-0 2-0 1-1 2-0 1-0 0-1 3-0 1-1 1-1
Como 1-1 2-1 0-3 0-3 1-3 1-3 1-4 –––– 0-2 1-3 3-5 1-1 2-0 0-1 1-1 2-2 1-0 0-2 0-2 2-1 0-0 1-1 0-2 0-1
Fiorentina 2-1 0-0 1-1 3-1 3-1 2-1 3-2 1-0 –––– 2-2 1-1 2-0 2-1 2-1 1-1 2-1 1-0 1-0 1-0 2-0 1-1 1-1 1-0 1-1
Genoa 4-2 1-1 0-3 1-1 2-0 4-2 1-3 0-1 2-1 –––– 0-1 2-2 2-2 1-1 1-1 1-1 1-2 4-1 2-1 0-0 2-2 1-0 4-1 2-0
Livorno 3-0 1-0 0-0 0-0 1-1 1-1 2-2 2-1 2-0 1-1 –––– 3-0 3-0 1-1 5-1 2-0 2-0 1-0 3-1 2-0 1-1 0-0 3-0 1-2
Messina 4-1 2-1 3-0 3-2 1-0 2-2 3-0 3-0 3-0 4-0 2-1 –––– 1-1 1-1 2-2 2-0 2-0 1-1 1-1 3-1 1-1 2-1 1-0 1-1
Napoli 0-0 1-1 0-0 1-0 0-0 1-0 2-3 0-1 2-2 0-0 0-0 1-0 –––– 1-1 1-0 1-1 0-0 2-1 2-2 1-0 0-0 1-1 2-2 1-1
Palermo 2-1 1-0 0-0 1-1 3-0 1-0 5-0 2-1 2-0 3-1 4-1 0-0 4-0 –––– 2-1 1-1 0-2 2-1 2-1 2-3 3-1 4-0 3-1 3-0
Pescara 4-3 2-1 0-0 1-0 2-0 0-1 1-0 1-1 0-0 1-2 0-0 1-2 1-2 0-2 –––– 1-0 2-2 2-2 2-1 1-2 1-0 1-0 2-1 0-0
Piacenza 0-0 1-1 0-0 2-0 1-0 1-2 0-0 1-1 2-0 4-4 1-3 1-0 2-3 2-2 2-1 –––– 1-0 2-1 2-0 2-0 1-0 1-0 3-1 1-0
Salernitana 0-3 0-0 1-3 1-0 2-0 3-2 1-2 1-0 1-0 0-1 0-2 0-3 0-0 1-1 1-2 0-0 –––– 2-1 2-0 0-0 2-2 2-0 1-1 0-0
Ternana 0-0 1-1 2-1 2-2 0-0 1-1 3-1 0-0 3-2 1-0 1-2 3-0 0-0 1-1 3-0 2-0 1-2 –––– 0-0 3-2 1-0 5-2 2-0 1-0
Torino 4-0 3-1 0-1 2-2 3-2 4-2 1-0 1-0 1-1 1-0 1-1 1-3 1-2 2-1 2-0 4-2 0-1 2-1 –––– 2-1 1-1 0-0 1-1 1-1
Treviso 2-1 3-1 0-3 2-1 1-1 0-0 2-1 2-0 0-0 1-0 1-1 1-2 0-1 1-1 3-0 1-1 4-0 1-1 0-0 –––– 2-1 1-1 0-2 1-1
Triestina 3-0 1-1 1-1 2-1 1-0 1-2 0-0 2-2 2-1 2-1 4-3 1-1 0-0 1-0 2-1 0-0 2-1 1-1 1-0 1-0 –––– 1-0 2-2 0-1
Venezia 2-1 1-0 1-0 2-1 3-2 1-2 0-3 3-1 0-2 2-2 3-2 2-0 0-0 1-1 2-0 0-0 0-1 0-1 2-1 0-0 1-0 –––– 0-2 1-1
Verona 2-3 0-1 1-2 2-2 4-3 1-2 0-0 1-0 0-1 3-0 1-1 0-0 1-1 1-2 4-3 3-0 0-0 3-2 0-0 0-0 0-1 1-0 –––– 2-3
Vicenza 1-0 2-3 0-1 2-2 1-1 2-0 2-0 0-1 1-1 0-0 2-2 2-1 1-0 0-0 1-1 0-1 3-1 1-2 2-2 1-1 1-1 3-1 1-2 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) 1ª giornata Ritorno (24ª)
23 set.[44] 1-1 AlbinoLeffe-Livorno 0-3 25 gen.
1-3 Avellino-Torino 2-2
1-2 Bari-Ternana 0-0 26 gen.
3-0 Cagliari-Ascoli 1-1 25 gen.
1-1 Como-Pescara 1-1
1-1 Fiorentina-Atalanta 1-1
0-0 Genoa-Treviso 0-1
1-1 Messina-Triestina 1-1
1-0 Piacenza-Vicenza 1-0
1-1 Salernitana-Palermo 2-0
0-3 Venezia-Catania 0-3
1-1 Verona-Napoli 2-2 23 gen.
Andata (2ª) 2ª giornata Ritorno (25ª)
8 ott.[45] 0-1 Ascoli-Genoa 1-1 1º feb.
0-0 Atalanta-Venezia 0-1
7 set. 0-3 Catania-Cagliari 1-2
8 ott. 3-0 Livorno-Messina 1-2 30 gen.
7 set. 0-1 Napoli-Como 0-2 1° feb.
8 ott. 1-1 Palermo-Piacenza 2-2 2 feb.
0-0 Pescara-Fiorentina 1-1 1º feb.
2-0 Ternana-Verona 2-3
0-1 Torino-Salernitana 0-2
2-1 Treviso-AlbinoLeffe 0-1
2-1 Triestina-Avellino 0-1
1-1 Vicenza-Bari 1-2


Andata (3ª) 3ª giornata Ritorno (26ª)
11 set. 1-2 AlbinoLeffe-Ternana 0-0 8 feb.
0-0 Avellino-Palermo 1-1
2-1 Bari-Torino 2-3 9 feb.
3-0 Cagliari-Pescara 1-0 8 feb.
1-4 Como-Catania 0-0
1-1 Fiorentina-Triestina 1-2
0-1 Genoa-Livorno 1-1
1-1 Messina-Napoli 0-1
0-0 Piacenza-Atalanta 1-0
0-0 Salernitana-Ascoli 0-0
1-1 Venezia-Vicenza 1-3
0-0 Verona-Treviso 2-0 6 feb.
Andata (4ª) 4ª giornata Ritorno (27ª)
14 set. 1-0 Ascoli-Como 1-2 15 feb.
2-1 Atalanta-AlbinoLeffe 4-0 13 feb.
1-1 Catania-Verona 0-0 15 feb.
0-0 Livorno-Avellino 1-1
1-1 Napoli-Piacenza 3-2
1-0 Palermo-Cagliari 2-3
1-0 Pescara-Venezia 0-2
3-0 Ternana-Messina 1-1
1-0 Torino-Genoa 1-2
1-1 Treviso-Bari 0-0
2-1 Triestina-Salernitana 2-2 16 feb.
1-1 Vicenza-Fiorentina 1-1 15 feb.


Andata (5ª) 5ª giornata Ritorno (28ª)
20 set. 1-0 AlbinoLeffe-Fiorentina 1-2 22 feb.
2-1 Ascoli-Pescara 1-2 20 feb.
3-0 [46]Avellino-Napoli 0-1 22 feb.
1-1 Cagliari-Treviso 0-0
0-2 Como-Torino 0-1 23 feb.
0-3 Genoa-Atalanta 0-1 22 feb.
1-1 Messina-Vicenza 1-2
2-1 Palermo-Ternana 1-1
1-0 Piacenza-Venezia 0-0
1-2 Salernitana-Catania 0-2
4-3 Triestina-Livorno 1-1
4-3 Verona-Bari 2-1
Andata (6ª) 6ª giornata Ritorno (29ª)
27 set. 2-1 Atalanta-Cagliari 1-5 29 feb.
0-1 Bari-AlbinoLeffe 1-3
1-0 Catania-Messina 0-3
2-1 Fiorentina-Piacenza 0-2
2-0 Livorno-Salernitana 2-0
1-1 Napoli-Ascoli 1-1
1-0 Pescara-Triestina 1-2
1-0 Ternana-Genoa 1-4 27 feb.
2-1 Torino-Palermo 1-2 29 feb.
2-0 Treviso-Como 1-2
2-1 Venezia-Avellino 0-1 27 feb.
1-2 Vicenza-Verona 3-2 29 feb.


Andata (7ª) 7ª giornata Ritorno (30ª)
4 ott. 0-0 AlbinoLeffe-Venezia 1-2 4 mar.
0-1 Ascoli-Livorno 0-1
0-1 Avellino-Vicenza 2-2
2-2 Como-Piacenza 1-1
2-0 Genoa-Bari 0-1
2-2 Messina-Cagliari 1-1
2-1 Palermo-Pescara 2-0
1-0 Salernitana-Fiorentina 0-1
0-0 Ternana-Torino 1-2
2-1 Treviso-Catania 0-1
0-0 Triestina-Napoli 0-0
1-2 Verona-Atalanta 2-0
Andata (8ª) 8ª giornata Ritorno (31ª)
12 ott. 4-1 Atalanta-Triestina 1-1 7 mar.
0-1 Avellino-Messina 2-3
1-2 Bari-Ascoli 0-0 8 mar.
3-0 Cagliari-Ternana 1-1
1-1 Catania-Vicenza 0-2 7 mar.
0-1 Como-Palermo 1-2
2-0 Fiorentina-Treviso 0-0
0-0 Napoli-Livorno 0-3
2-1 Pescara-Torino 0-2
1-0 Piacenza-Salernitana[47] 0-0 7 apr.
2-2 Venezia-Genoa 0-1 7 mar.
2-3 Verona-AlbinoLeffe 0-2


Andata (9ª) 9ª giornata Ritorno (32ª)
15 ott. 2-1 Ascoli-Venezia 0-1 14 mar.
1-0 Atalanta-Pescara 0-0
4-2 Genoa-AlbinoLeffe 0-0 12 mar.
1-1 Livorno-Bari 2-3 14 mar.
2-0 Messina-Piacenza 0-1
2-0 Palermo-Fiorentina 1-2 12 mar.
1-0 Salernitana-Avellino 1-2 14 mar.
3-1 Ternana-Catania 1-1
4-2 Torino-Cagliari 0-0
0-1 Treviso-Napoli 0-1
2-2 Triestina-Verona 1-0
0-1 Vicenza-Como 1-0
Andata (10ª) 10ª giornata Ritorno (33ª)
18 ott. 1-1 AlbinoLeffe-Catania 1-2 18 mar.
2-2 Avellino-Ascoli 1-2
4-1 Bari-Triestina 0-1
4-1 Cagliari-Livorno 1-1
0-2 Como-Ternana 0-0
1-0 Fiorentina-Verona 1-0
1-1 Genoa-Pescara 2-1
2-0 Messina-Salernitana 3-0
1-1 Napoli-Vicenza 0-1
2-0 Piacenza-Treviso 1-1
0-1 Torino-Atalanta 1-1
1-1 Venezia-Palermo 0-4


Andata (11ª) 11ª giornata Ritorno (34ª)
25 ott. 1-2 Ascoli-Palermo 0-1 21 mar.
2-2 Atalanta-Messina 0-3
0-0 Bari-Fiorentina 1-3
3-0 Catania-Piacenza 0-0
2-1 Livorno-Como 5-3
2-2 Napoli-Torino 2-1
2-2 Pescara-Salernitana 2-1
2-2 Ternana-Avellino 2-0 22 mar.
1-1 Treviso-Venezia 0-0 21 mar.
3-0 Triestina-AlbinoLeffe 0-0 22 mar.
3-0 Verona-Genoa 1-4 21 mar.
2-0 Vicenza-Cagliari 0-0
Andata (12ª) 12ª giornata Ritorno (35ª)
2 nov. 2-1 AlbinoLeffe-Vicenza 0-1 27 mar.
2-3 Avellino-Treviso 1-2
1-1 Cagliari-Napoli 0-1
1-0 Fiorentina-Como 2-0
1-3 Genoa-Catania 0-1
1-0 Livorno-Ternana 2-1
2-2 Messina-Pescara 2-1
0-0 Palermo-Atalanta 0-0 28 mar.
1-0 Piacenza-Triestina 0-0 27 mar.
1-1 Salernitana-Verona 0-0
3-1 Torino-Ascoli 0-0
3-2 Venezia-Bari 2-1


Andata (13ª) 13ª giornata Ritorno (36ª)
9 nov. 0-0 AlbinoLeffe-Piacenza 0-0 3 apr.
1-1 Ascoli-Atalanta 0-2 5 apr.
1-3 Bari-Messina 0-1 3 apr.
0-2 Catania-Palermo 0-5 4 apr.
1-3 Como-Cagliari 2-3 3 apr.
0-0 Napoli-Salernitana 0-0 4 apr.
0-0 Pescara-Livorno 1-5 3 apr.
3-2 Ternana-Fiorentina 0-1
2-1 Treviso-Triestina 0-1
2-1 Venezia-Torino 0-0
2-2 Verona-Avellino 0-6 5 apr.
0-0 Vicenza-Genoa 0-2 3 apr.
Andata (14ª) 14ª giornata Ritorno (37ª)
16 nov. 2-1 Atalanta-Como 3-0 10 apr.
0-3 Avellino-AlbinoLeffe 0-1
2-2 Cagliari-Venezia 2-1
2-2 Fiorentina-Genoa 1-2
2-0 Livorno-Treviso 1-1
1-0 Messina-Verona 0-0
4-0 Palermo-Napoli 1-1
1-0 Pescara-Piacenza 1-2
2-0 Salernitana-Bari 0-3
1-1 Ternana-Ascoli 2-3
1-0 Torino-Catania 0-2
0-1 Triestina-Vicenza 1-1


Andata (15ª) 15ª giornata Ritorno (38ª)
20 nov. 0-0 AlbinoLeffe-Cagliari 0-1 19 apr.
2-2 Bari-Pescara 0-2 17 apr.
1-1 Catania-Atalanta 0-3
1-0 Como-Salernitana 0-1
3-1 Fiorentina-Avellino 1-0
2-2 Genoa-Triestina 1-2
2-1 Napoli-Ternana 0-0
1-1 Piacenza-Ascoli 0-0
1-1 Treviso-Palermo 3-2
2-0 Venezia-Messina 1-2
1-1 Verona-Livorno 0-3
2-2 Vicenza-Torino 1-1 16 apr.
Andata (16ª) 16ª giornata Ritorno (39ª)
23 nov. 3-0 Ascoli-Vicenza 3-2 24 apr.
0-0 Atalanta-Napoli 0-0
1-2 Avellino-Bari 1-2
0-2 Cagliari-Piacenza 2-1
0-0 Livorno-Venezia 2-3 25 apr.
3-0 Messina-Fiorentina 0-2
3-1 Palermo-Verona 2-1 23 apr.
1-0 Pescara-Catania 0-2 24 apr.
0-1 Salernitana-Genoa 2-1
3-2 Ternana-Treviso 1-1
4-0 Torino-AlbinoLeffe 2-2
2-2 Triestina-Como 0-0


Andata (17ª) 17ª giornata Ritorno (40ª)
30 nov. 0-1 AlbinoLeffe-Salernitana 3-0 1º mag.
0-0 Bari-Cagliari 1-2
1-1 Catania-Ascoli 1-3
1-1 Como-Venezia 1-3
1-1 Fiorentina-Livorno 0-2
28 nov. 1-1 Genoa-Palermo 1-3
30 nov. 1-0 Napoli-Pescara 2-1 2 mag.
2-0 Piacenza-Avellino 3-1 1º mag.
1-2 Treviso-Messina 1-3
1-1 Triestina-Ternana 0-1
0-0 Verona-Torino 1-1
0-1 Vicenza-Atalanta 2-3 30 apr.
Andata (18ª) 18ª giornata Ritorno (41ª)
7 dic. 4-0 Ascoli-Fiorentina 0-0 8 mag.
2-0 Atalanta-Bari 1-2
0-0 Avellino-Como 3-0
1-1 Cagliari-Verona 2-1
2-2 Livorno-Catania 3-0
4-0 Messina-Genoa 2-2 7 mag.
2-1 Palermo-AlbinoLeffe 1-1 8 mag.
0-0 Pescara-Vicenza 1-1
0-0 Salernitana-Treviso 0-4
2-0 Ternana-Piacenza 1-2 9 mag.
1-1 Torino-Triestina 0-1 8 mag.
0-0 Venezia-Napoli 1-1


Andata (19ª) 19ª giornata Ritorno (42ª)
14 dic. 0-0 AlbinoLeffe-Messina 1-4 15 mag.
1-0 Bari-Como 3-1
1-0 Catania-Napoli 3-2
1-1 Fiorentina-Venezia 2-0
1-1 Genoa-Avellino 1-2 16 mag.
0-0 Livorno-Atalanta 0-0
2-0 Piacenza-Torino 2-4 15 mag
2-1 Salernitana-Ternana 2-1
3-0 Treviso-Pescara 2-1
1-2 Triestina-Cagliari 1-3 14 mag.
0-1 Verona-Ascoli 0-1 15 mag.
0-0 Vicenza-Palermo 0-3
Andata (20ª) 20ª giornata Ritorno (43ª)
21 dic. 1-3 Ascoli-Triestina 1-1 22 mag.
1-1 Atalanta-Ternana 1-2
2-0 Cagliari-Genoa 2-4
1-0 Catania-Bari 2-1
1-1 Como-AlbinoLeffe 1-2
2-2 Napoli-Fiorentina 1-2
0-0 Palermo-Messina 1-1
1-0 Pescara-Avellino 2-3
3-1 Piacenza-Verona 0-3
1-1 Torino-Livorno 1-3
0-1 Venezia-Salernitana 0-2
1-1 Vicenza-Treviso 1-1


Andata (21ª) 21ª giornata Ritorno (44ª)
6 gen. 1-0 AlbinoLeffe-Pescara 3-4 29 mag.
1-1 Avellino-Atalanta 0-2
0-0 Bari-Napoli 0-0
3-2 Fiorentina-Catania 1-1
0-1 Genoa-Como 3-1
2-0 Livorno-Piacenza 3-1
2-1 Messina-Ascoli 1-2
3-2 Salernitana-Cagliari 1-3
1-0 Ternana-Vicenza 2-1
0-0 Treviso-Torino 1-2
1-0 Triestina-Palermo 1-3
1-0 Verona-Venezia 2-0
Andata (22ª) 22ª giornata Ritorno (45ª)
11 gen. 2-1 Ascoli-AlbinoLeffe 3-3 5 giu.
2-2 Atalanta-Treviso 3-0
3-1 Cagliari-Avellino 3-2
0-1 Catania-Triestina 0-0
1-1 Como-Messina 0-3
0-0 Napoli-Genoa 2-2
4-1 Palermo-Livorno 1-1
2-1 Pescara-Verona 3-4
1-0 Piacenza-Bari 1-2
1-1 Torino-Fiorentina 0-1
0-1 Venezia-Ternana 2-5
3-1 Vicenza-Salernitana 0-0


Andata (23ª) 23ª giornata Ritorno (46ª)
18 gen. 1-0 AlbinoLeffe-Napoli 0-0 12 giu.
19 gen. 0-0 Avellino-Catania 0-2
18 gen. 2-1 Bari-Palermo 0-3
16 gen. 2-1 Fiorentina-Cagliari 1-3
18 gen. 1-1 Genoa-Piacenza 4-4
1-2 Livorno-Vicenza 2-2
1-1 Messina-Torino 3-1
1-3 Salernitana-Atalanta 0-0
3-0 Ternana-Pescara 2-2
3-1 Treviso-Ascoli 2-2
1-0 Triestina-Venezia 0-1
1-0 Verona-Como 2-0

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Qualificazione interdivisionale[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Perugia 0-1 Fiorentina Perugia, 16 giugno 2004
Fiorentina 1-1 Perugia Firenze, 20 giugno 2004

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Bari 1-0 Venezia Bari, 16 giugno 2004
Venezia 2-0 Bari Venezia, 19 giugno 2004

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
AtalantaAtalantaPalermoPalermo
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª35ª36ª37ª38ª39ª40ª41ª42ª43ª44ª45ª46ª

Record[modifica | modifica wikitesto]

  • Maggior numero di vittorie: Cagliari (23)
  • Maggior numero di sconfitte: Como (27)
  • Migliore attacco: Cagliari (80 gol fatti)
  • Miglior difesa: Atalanta (36 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Palermo (+36)
  • Maggior numero di pareggi: Napoli (26)
  • Minor numero di pareggi: Bari (11)
  • Minor numero di vittorie: Como (7)
  • Peggiore attacco: Como (34 gol fatti)
  • Peggior difesa: Como (71 gol subiti)
  • Peggior differenza reti: Como (−37)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
30 Bandiera dell'Italia Luca Toni Palermo
29 Bandiera dell'Italia Cristiano Lucarelli Livorno
25 Bandiera dell'Italia Igor Protti Livorno
23 Bandiera dell'Italia Christian Riganò Fiorentina
21 Bandiera dell'Italia Riccardo Zampagna Ternana
21 Bandiera dell'Italia Emanuele Calaiò Pescara
19 Bandiera dell'Honduras David Suazo Cagliari
19 Bandiera dell'Italia Arturo Di Napoli Messina
17 Bandiera dell'Italia Mauro Esposito Cagliari
16 Bandiera dell'Italia Davide Moscardelli Triestina
15 Bandiera dell'Italia Luigi Beghetto Piacenza
15 Bandiera della Bielorussia Vitali Kutuzov Avellino
15 Bandiera dell'Italia Massimo Ganci Treviso
14 Bandiera dell'Italia Alessandro Parisi Messina
13 Bandiera dell'Italia Gianfranco Zola Cagliari
13 Bandiera dell'Italia Marco Ferrante Torino
13 Bandiera dell'Italia Giuseppe Mascara Catania
13 Bandiera del Belgio Luís Oliveira Catania
13 Bandiera del Brasile Piá Ascoli

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La guerra giudiziaria d'estate tra Catania e Federcalcio, su repubblica.it, 13 agosto 2003.
  2. ^ a b Corrado Zunino, Sì al decreto, Serie B a 24, in la Repubblica, 20 agosto 2003, p. 8.
  3. ^ Antonio Fraschilla, "Della Valle rinunci alla B", in la Repubblica, 26 agosto 2003, p. 6.
  4. ^ Corrado Zunino, Cancellato il Cosenza, in la Repubblica, 28 agosto 2003, p. 50.
  5. ^ Massimo Norrito, È ufficiale, oggi in B non si gioca, in la Repubblica, 30 agosto 2003, p. 13.
  6. ^ Serie B, partenza nel caos, su repubblica.it, 7 settembre 2003.
  7. ^ a b c d e Comunicati ufficiali n. 73/A e 74/A (PDF), su figc.it, 11 settembre 2003, p. 5.
  8. ^ Comunicato Ufficiale FIGC 46/A del 31/07/2003 (PDF), su figc.it.
  9. ^ Jacopo Manfredi, Il recupero della prima giornata lancia Cagliari e Catania, su repubblica.it, 24 settembre 2003.
  10. ^ Giuseppe Calabrese, Partita perfetta, vittoria giusto premio, in la Repubblica, 28 settembre 2003, p. 15.
  11. ^ Alessio D'Urso, Ternana in volo meritato, in La Gazzetta dello Sport, 16 ottobre 2003.
  12. ^ Messina, finale con beffa ma la cura Mutti funziona, in la Repubblica, 26 ottobre 2003, p. 14.
  13. ^ Pierluigi Melillo, Avellino, tifosi in campo, in la Repubblica, 17 novembre 2003, p. 48.
  14. ^ Jacopo Manfredi, Atalanta, vittoria e primato: per le altre molti pareggi, su repubblica.it, 30 novembre 2003.
  15. ^ Massimo Norrito, Gol e primato, il Palermo sogna, in la Repubblica, 12 gennaio 2004, p. 53.
  16. ^ Guglielmo Longhi, È un Cagliari da emozioni forti, in La Gazzetta dello Sport, 16 febbraio 2004.
  17. ^ Zola fa volare il Cagliari, in la Repubblica, 1º marzo 2004, p. 45.
  18. ^ Luca Salvi, Protti e Lucarelli, al Picchi è sempre festa: 3-0, in la Repubblica, 18 aprile 2004, p. 17.
  19. ^ LE PARTITE DI SABATO, in La Gazzetta dello Sport, 3 maggio 2004.
  20. ^ Jacopo Manfredi, Palermo sempre solo in testa, resta in corsa il Piacenza, su repubblica.it, 10 maggio 2004.
  21. ^ Maurizio Nicita, Il Catania raggiunge la salvezza nel deserto di Napoli, in La Gazzetta dello Sport, 16 maggio 2004.
  22. ^ Messina promosso in A, in La Stampa, 6 giugno 2004, p. 36.
  23. ^ A.D.P., Zampagna stoppa il giovane Pescara, in La Gazzetta dello Sport, 13 giugno 2004.
  24. ^ Enzo Tamborra, Bruno tiene accesa la speranza, in la Repubblica, 17 giugno 2004, p. 18.
  25. ^ Spareggi, il Venezia resta in B: per il Bari amara retrocessione, su repubblica.it, 19 giugno 2004.
  26. ^ Alessio Da Ronch e Andrea Tosi, Bentornata Fiorentina, in La Gazzetta dello Sport, 21 giugno 2004.
  27. ^ Napoli, il Tribunale dichiara il fallimento, su repubblica.it, 2 agosto 2004.
  28. ^ Anche l'Ancona contro la Figc, in La Gazzetta dello Sport, 13 agosto 2004.
  29. ^ Andrea Sorrentino, Calcio & veleni, in la Repubblica, 13 agosto 2004, p. 51.
  30. ^ Ammessa in Serie B dalla Serie C2 per meriti sportivi, con il nome Florentia Viola.
  31. ^ L'Ascoli sceglie Ammazzalorso, su archiviostorico.gazzetta.it, gazzetta.it, 5 novembre 2003.
  32. ^ Via Tardelli, caos a Bari, su archiviostorico.gazzetta.it, gazzetta.it, 11 novembre 2003.
  33. ^ Il Cagliari nelle mani di Reja, su archiviostorico.gazzetta.it, gazzetta.it, 25 novembre 2003.
  34. ^ Via Fascetti, il Como si affida a Galia. Dall'Oglio: “Con lui pensiamo al futuro”, su archiviostorico.gazzetta.it, gazzetta.it, 21 aprile 2004.
  35. ^ “Sono Mondonico, allenatore-tifoso”, su archiviostorico.gazzetta.it, gazzetta.it, 11 febbraio 2004.
  36. ^ Genoa: via Donadoni, ecco De Canio, su tuttomercatoweb.com, 22 settembre 2003.
  37. ^ Il Messina scegli Mutti per risorgere, “Usciremo dalla crisi, il progetto mi piace”, su archiviostorico.gazzetta.it, gazzetta.it, 11 ottobre 2003.
  38. ^ Agostinelli, derby fatale. Il Napoli sceglie Simoni, su ricerca.repubblica.it, repubblica.it, 1º marzo 2005.
  39. ^ Il Palermo cambia: arriva Guidolin, su archiviostorico.gazzetta.it, gazzetta.it, 27 gennaio 2004.
  40. ^ Pescara: via Iaconi, ecco Di Mascio, su archiviostorico.gazzetta.it, gazzetta.it, 18 maggio 2004.
  41. ^ Ternana nelle mani di Maciste, su archiviostorico.gazzetta.it, gazzetta.it, 6 aprile 2004.
  42. ^ Il Verona si aggrappa a Maddè, su archiviostorico.gazzetta.it, gazzetta.it, 27 dicembre 2003.
  43. ^ Promossa dopo lo spareggio interdivisionale contro il Perugia, quindicesimo in Serie A.
  44. ^ Giornata prevista per il 30 e 31 agosto 2003, ma rinviata per la mancata presentazione in campo delle squadre e recuperata in forma di turno infrasettimanale; cfr. Jacopo Manfredi, La Serie B di nuovo in campo, si recupera la prima giornata, su repubblica.it, 23 settembre 2003.
  45. ^ Giornata prevista per il 6 e 7 settembre 2003, ma rinviata per la mancata presentazione in campo delle squadre e recuperata in forma di turno infrasettimanale; cfr. Jacopo Manfredi, La Serie B domani in campo, l'Atalanta vuole andare in fuga, su repubblica.it, 7 ottobre 2003.
  46. ^ Gara prevista per il 20 settembre, ma non disputata a causa degli incidenti verificatisi nel prepartita.
  47. ^ Partita prevista per il 7 marzo e sospesa al 12' sul risultato di 0-0 per impraticabilità del terreno di gioco; successivamente recuperata il 7 aprile.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del calcio, Modena, Edizioni Panini, volume 2005.
  • Carlo Fontanelli, Annogol 2006, Empoli, Geo Edizioni S.r.l., 2006.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio