Rimini Calcio Football Club 2003-2004

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Rimini Calcio Football Club.

Rimini Calcio
Stagione 2003-2004
AllenatoreItalia Leonardo Acori
PresidenteItalia Luca Benedettini
PatronItalia Vincenzo Bellavista
Serie C1/A4º posto
Coppa Italia Serie CSedicesimi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Ricchiuti,
Di Giulio (34)
Miglior marcatoreCampionato: Floccari (10)

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti il Rimini Calcio Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 2003-2004.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo 14 anni, il Rimini si appresta a disputare la Serie C1.

Gran parte della squadra è formata dal blocco che aveva conquistato la promozione pochi mesi prima. Fra i nuovi arrivi, alcuni sono stati regolarmente utilizzati come Zini e Tasso o anche Docente, mentre altri hanno visto raramente il campo (Bonura titolare in una occasione, Setaro una singola presenza dalla panchina, zero apparizioni per il brasiliano Grimaldi).

Nelle prime 8 giornate Acori schierò Bizzarri come portiere titolare, fino a quando Aldegani conquistò stabilmente lo spazio fra i pali. Allo stesso tempo torna disponibile Floccari dopo uno stop di 5 mesi per infortunio.

Alla 10ª giornata, dopo 22 anni, torna a disputarsi il derby di campionato contro il Cesena. Il colpo di testa di Rachini fissa il risultato sull'1-0 per i biancorossi, che non battevano i rivali dal 19 aprile 1964. Il mese di novembre continua bene, in totale arrivano 10 punti.

Al termine del girone di andata il Rimini occupa il 10º posto in classifica, a quota 21 punti.

Durante il mercato di gennaio viene ceduto "il cobra" Di Nicola, attaccante che aveva segnato 38 gol in 59 partite col Rimini nel biennio precedente, ma spesso relegato in panchina nel corso di questa stagione.

Nel derby di ritorno a Cesena, i biancorossi vanno avanti di due lunghezze, ma si fanno sorpassare nell'ultimo quarto d'ora per il 3-2 finale in favore della formazione bianconera. Dopo questa partita, la formazione di Acori riesce a vincere addirittura 6 partite delle restanti 7 giornate: la serie positiva fa salire la squadra dall'11º al definitivo 4º posto.

Il Rimini si qualifica così per i play-off, dove in semifinale ritrova nuovamente il Cesena: la sfida di andata al Romeo Neri termina 1-1, mentre il 2-0 in favore del Cesena nella gara di ritorno chiude la stagione riminese.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Sulla divisa tradizionale a scacchi biancorossi campeggia lo sponsor Riviera di Rimini - La Riviera dei parchi, mentre lo sponsor tecnico è nuovamente Hummel. Altre divise, generalmente utilizzate in trasferta ma anche in rare gare casalinghe, sono interamente bianche oppure rosse, sempre con la stessa sponsorizzazione.

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Amministratore delegato: Vincenzo Bellavista
  • Presidente: Luca Benedettini
  • Vice Presidente: Ivan Ventimiglia

Area organizzativa

  • Team manager: Piergiorgio Ceccherini

Area comunicazione

  • Ufficio Stampa: Giuseppe Meluzzi
  • Segretario: Floriano Evangelisti

Area tecnica

  • Direttore sportivo: Walter Muratori
  • Allenatore: Leonardo Acori
  • Preparatore atletico: Danilo Chiodi
  • Preparatore dei portieri: Giancarlo Bellucci

Area sanitaria

  • Medico sociale: Pasquale Contento
  • Massaggiatori: Andrea Acciarri, Lamberto Soci

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Gabriele Aldegani
Italia P Marco Bizzarri
Italia D Alessandro Mastronicola
Italia D Alessio Ballanti[1]
Italia D Andrea Mussoni
Italia D Danilo Zini
Italia D Luca D'Angelo
Italia D Paolo Bravo
Italia D Stefano Di Fiordo
Italia C Adrián Ricchiuti
Italia C Alex Pederzoli[2]
Italia C Daniele Bordacconi
N. Ruolo Giocatore
Italia C Francesco Lunardini
Italia C Gianluca Di Giulio
Italia C Ivano Trotta
Italia C Lorenzo Di Loreto
Italia C Marco Bonura
Italia C Paolo Rachini
Italia C Renzo Tasso
Italia A Alex Ambrosini[3]
Italia A Davide Di Nicola[1]
Italia A Emilio Benito Docente
Italia A Sergio Floccari

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva[modifica | modifica wikitesto]

Arrivi
R. Nome da Modalità
P Gabriele Aldegani Milan prestito
D Danilo Zini Pistoiese prestito
D Edevaldo Grimaldi Perugia prestito
C Marco Bonura Inter comproprietà
C Renzo Tasso Padova definitivo
A Antonio Setaro Lazio comproprietà
A Emilio Benito Docente Messina comproprietà
Partenze
R. Nome a Modalità
D Cristian Galliano Grosseto svincolato
D Daniele Bucchi Riccione prestito (da ottobre)
D Diego Nanni Bellaria prestito
C Francesco Lunardini Val di Sangro prestito (da ottobre)
A Cristiano Luconi Castelnuovo definitivo
A Mirko Paglialonga Riccione prestito

Sessione invernale[modifica | modifica wikitesto]

Arrivi
R. Nome da Modalità
D Alex Pederzoli Juventus prestito
Partenze
R. Nome a Modalità
D Alessio Ballanti Lodigiani prestito
C Marco Semprini Sassuolo prestito
A Davide Di Nicola Ravenna definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie C1 2003-2004.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

31 agosto 2003
1ª giornata
Rimini1 – 1Varese

7 settembre 2003
2ª giornata
Lumezzane2 – 0Rimini

14 settembre 2003
3ª giornata
Rimini0 – 0Padova

21 settembre 2003
4ª giornata
Torres0 – 2Rimini

28 settembre 2003
5ª giornata
Novara3 – 1Rimini

5 ottobre 2003
6ª giornata
Rimini3 – 1SPAL

12 ottobre 2003
7ª giornata
Reggiana1 – 1Rimini

19 ottobre 2003
8ª giornata
Rimini1 – 2Pisa

26 ottobre 2003
9ª giornata
Cittadella1 – 0Rimini

2 novembre 2003
10ª giornata
Rimini1 – 0Cesena

9 novembre 2003
11ª giornata
Lucchese1 – 1Rimini

16 novembre 2003
12ª giornata
Rimini2 – 0Pro Patria

23 novembre 2003
13ª giornata
Prato0 – 2Rimini

7 dicembre 2003
14ª giornata
Rimini0 – 0Pavia

14 dicembre 2003
15ª giornata
Spezia2 – 1Rimini

21 dicembre 2003
16ª giornata
Rimini1 – 1Pistoiese

6 gennaio 2004
17ª giornata
Arezzo1 – 0Rimini

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

11 gennaio 2004
18ª giornata
Varese0 – 2Rimini

18 gennaio 2004
19ª giornata
Rimini0 – 2Lumezzane

1º febbraio 2004
20ª giornata
Padova2 – 2Rimini

8 febbraio 2004
21ª giornata
Rimini2 – 0Torres

15 febbraio 2004
22ª giornata
Rimini0 – 0Novara

22 febbraio 2004
23ª giornata
SPAL1 – 1Rimini

7 marzo 2004
24ª giornata
Rimini1 – 0Reggiana

14 marzo 2004
25ª giornata
Pisa1 – 1Rimini

21 marzo 2004
26ª giornata
Rimini2 – 2Cittadella

28 marzo 2004
27ª giornata
Cesena3 – 2Rimini

4 aprile 2004
28ª giornata
Rimini2 – 1Lucchese

10 aprile 2004
29ª giornata
Pro Patria2 – 3Rimini

18 aprile 2004
30ª giornata
Rimini2 – 0Prato

25 aprile 2004
31ª giornata
Pavia0 – 1Rimini

2 maggio 2004
32ª giornata
Rimini2 – 0Spezia

9 maggio 2004
33ª giornata
Pistoiese2 – 0Rimini

16 maggio 2004
34ª giornata
Rimini2 – 1Arezzo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Partito durante la sessione invernale di calciomercato
  2. ^ Arrivato durante la sessione invernale di calciomercato
  3. ^ Aggregato alla prima squadra dalla formazione Berretti

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G. Bertozzi, C. Cerbara, AA.VV., Il Risorgimento: dieci anni di storia del Rimini Calcio dal fallimento alla promozione, I libri del Corriere Romagna, 2004.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio