Matteo Serafini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matteo Serafini
Nazionalità Italia Italia
Altezza 189 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Ciserano
Carriera
Giovanili
1995-1997 Cremonese
Squadre di club1
1997-2001 Cremonese 60 (5)
2001-2003 Livorno 19 (2)
2003-2004 Arezzo 43 (16)
2004-2005 Siena 7 (0)
2005 Catania 20 (5)
2005-2006 Empoli 16 (0)
2006-2007 Brescia 38 (11)
2007-2008 Vicenza 18 (0)
2008 Piacenza 17 (3)
2008-2009 Vicenza 19 (0)
2009-2015 Pro Patria 191 (71)[1]
2015-2016 Venezia 33 (19)[2]
2016-2017 Triestina 27 (7)[3]
2017 Crema 1 (0)
2017- Ciserano 0 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 settembre 2017

Matteo Serafini (Brescia, 21 aprile 1978) è un calciatore italiano, attaccante del Ciserano.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Gioca prevalentemente come trequartista[4], ruolo nel quale è stato collocato per la prima volta da Mario Somma durante la militanza nell'Arezzo[5]. È stato impiegato anche come mezzala (a inizio carriera)[6], centravanti[7][8] e come mediano[4].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Serafini cresce nella Cremonese[6][9], esordendo tra i professionisti nella stagione 1997-98 in serie C1: totalizza 17 presenze e segna una rete, contribuendo alla promozione in Serie B. Dopo 4 anni con la maglia grigiorossa, di cui l'ultimo in Serie C2, viene acquistato dal Livorno con cui segna due reti nel campionato di Serie C1, senza trovare continuità di impiego e una collocazione ottimale in campo[10].

Dopo una presenza nel campionato di Serie B 2002-2003, nel mercato invernale viene ceduto definitivamente all'Arezzo[11], in Serie C1. La formazione toscana non evita la retrocessione in Serie C2, ma viene ripescata[5] e nella stagione successiva, sotto la guida di Mario Somma, vince il campionato di Serie C1. Serafini diventa titolare fisso e capitano, nel ruolo di mezzapunta dietro ad Elvis Abbruscato[12], e realizza 14 reti in campionato. Mette a segno anche una tripletta nella Supercoppa di Serie C1 vinta contro il Catanzaro[13].

A fine stagione, in scadenza di contratto, accetta l'offerta del Siena, in Serie A[14]. Con i bianconeri trova poco spazio (7 presenze, tutte dalla panchina), e debutta nella massima serie nella partita persa a Palermo per 1-0 il 12 settembre 2004. Nel mercato invernale passa in prestito al Catania, in Serie B[15]: realizza 5 reti in 20 partite, tra cui un gol proprio contro l'Arezzo[7]. Rientrato a Siena, viene nuovamente ceduto in prestito, questa volta all'Empoli di Somma[4], neopromosso in Serie A. Anche in questo caso non riesce a imporsi come titolare, totalizzando 16 presenze senza reti.

Nel 2006 Somma allena il Brescia, e porta con sé Serafini, che ha l'occasione per la prima volta di indossare la maglia della squadra della sua città. Il 10 marzo 2007 è autore della tripletta che conduce la propria squadra alla vittoria per 3-1 contro la Juventus. Nell'occasione va a segno con un pallonetto da quaranta metri, una rovesciata da dentro l'area di rigore ed un tiro di controbalzo dal limite[16]. Anche dopo la sostituzione di Somma con Serse Cosmi Serafini mantiene il posto da titolare, totalizzando al termine del campionato 11 reti in 38 partite. Nell'estate 2007 viene acquistato dal Vicenza, con cui firma un contratto triennale[17], ma già nel gennaio 2008 lascia il veneto in prestito per passare al Piacenza[18], anche in questo caso richiesto da Somma.

Nella stagione 2008-2009 è ritornato nella rosa del Vicenza, trovando però poco spazio nell'undici titolare. Non rientrando più nei piani tecnici della società berica viene ceduto, nell'agosto del 2009, alla Pro Patria, in Lega Pro Prima Divisione[19]. Con la formazione bustocca disputa 32 partite con 6 reti nel campionato 2009-2010, senza evitare la retrocessione al playout. Nella stagione successiva, la prima da capitano del club bustocco[20], conduce la Pro Patria ai playoff con 10 reti in 29 partite, ma la promozione sfuma nella finale contro il Feralpi Salò.

Nel campionato 2011-2012 i play-off sfumano per un solo punto a causa di una penalizzazione di 11 punti; Serafini è il vice-capocannoniere del girone, con 19 reti realizzate, record personale[21].

Durante l'annata 2014-2015 denuncia le combine messe in atto da alcuni giocatori della Pro Patria in occasione di alcune gare del campionato di Lega Pro: questo gesto gli vale la riconoscenza indelebile di tutti i tifosi bustocchi e l'attenzione di alcuni quotidiani nazionali: Serafini dimostra ancora una volta in più cosa significa essere Capitano e, prima ancora, Uomo.

Nell'agosto 2015, dopo la retrocessione ottenuta dalla Pro Patria nei playout contro il Lumezzane, dopo sei stagioni in maglia bustocca, si trasferisce al Venezia, ripartito dalla Serie D dopo la mancata iscrizione in Lega Pro[22]. Rimasto svincolato a fine stagione dopo la promozione della squadra veneta, il 25 luglio 2016 firma con la Triestina.[23]

In carriera ha tuttora totalizzato 23 presenze in Serie A e 124 presenze e 19 reti in Serie B.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 16 settembre 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1997-1998 Italia Cremonese C1 17 1 CI - - - - - - - - 17 1
1998-1999 B 11 0 CI - - - - - - - - 11 0
1999-2000 C1 2 0 CI 5 1 - - - - - - 7 1
2000-2001 C2 30 4 CI-C - - - - - - - - 30 4
Totale Cremonese 60 5 5 1 - - 0 0 65 6
2001-2002 Italia Livorno C1 18 2 CI 3 0 - - - - - - 21 2
2002-gen. 2003 B 1 0 CI - - - - - - - - 1 0
Totale Livorno 19 2 3 0 - - - - 22 2
gen.-giu. 2003 Italia Arezzo C1 12 2 CI-C - - - - - - - - 12 2
2003-2004 C1 32 14 CI-C 0 0 - - - SL-C1 2 3 34 17
Totale Arezzo 44 16 0 0 - - 2 3 46 19
2004-gen. 2005 Italia Siena A 7 0 CI 4 0 - - - - - - 11 0
gen.-giu. 2005 Italia Catania B 20 5 CI - - - - - - - - 20 5
2005-2006 Italia Empoli A 16 0 CI 3 1 - - - - - - 19 1
2006-2007 Italia Brescia B 38 11 CI 4 3 - - - - - - 42 14
2007-gen. 2008 Italia Vicenza B 18 0 CI 2 0 - - - - - - 20 0
gen.-giu. 2008 Italia Piacenza B 17 3 CI - - - - - - - - 17 3
2008-2009 Italia Vicenza B 19 0 CI 0 0 - - - - - - 19 0
Totale Vicenza 37 0 2 0 - - - - 39 0
2009-2010 Italia Pro Patria 1D 32+2[24] 6 CI+CI-LP 0+2 0 - - - - - - 36 6
2010-2011 2D 29+4[25] 10+2[25] CI-LP 3 0 - - - - - - 36 12
2011-2012 2D 35 19 CI+CI-LP 1+0 0 - - - - - - 36 19
2012-2013 2D 33 16 CI-LP 1 0 - - - SL-SD 2 0 36 16
2013-2014 1D 26 7 CI+CI-LP 2+0 2 - - - - - - 28 9
2014-2015 LP 36+2[24] 13 CI-LP 2 0 - - - - - - 40 13
Totale Pro Patria 191+8 71+2 11 2 - - 2 0 212 75
2015-2016 Italia Venezia D 32 20 CI-D 2 1 - - - Poule Scudetto 1 1 35 22
2016-2017 Italia Triestina D 26 7 CI-D 2 1 - - - - - - 28 8
ago.-set. 2017 Italia Crema D 1 0 CI-D 2 1 - - - - - - 3 1
set. 2017-2018 Italia Ciserano D 0 0 CI-D - - - - - - - - 0 0
Totale carriera 516 142 38 10 - - 5 4 559 156

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Livorno: 2001-2002
Arezzo: 2003-2004
Arezzo: 2004
Pro Patria: 2012-2013
Venezia: 2015-2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 199 (73) se si comprendono playoff e playout.
  2. ^ 35 (20) se si comprendono le presenze nella Poule Scudetto.
  3. ^ 28 (7) se si comprendono le presenze nei play-off.
  4. ^ a b c Affare fatto, Matteo Serafini è azzurro, Il Tirreno, 22 luglio 2005, pag.13
  5. ^ a b Serafini (Arezzo), un bomber inatteso, Il Tirreno, 18 ottobre 2003, pag.3 - sez.Pisa
  6. ^ a b Il "pivot" Serafini. Alto 1,90: "Somiglio a Dino Baggio", Il Tirreno, 28 giugno 2001
  7. ^ a b Serafini e la rovesciata in quella cupa domenica di B Golsicilia.it
  8. ^ Serafini centravanti, Il Tirreno, 13 maggio 2005, pag.13
  9. ^ Almanacco illustrato del Calcio 1996, ed. Panini, pag.217
  10. ^ Vecchie facce - Matteo Serafini Amarantomagazine.it [collegamento interrotto]
  11. ^ Serafini all'Arezzo a titolo definitivo, Il Tirreno, 21 gennaio 2003, pag.12
  12. ^ Il ritorno in serie B Coloreamaranto.it
  13. ^ Tripletta di Serafini: l'Arezzo ipoteca la Supercoppa, Il Tirreno, 24 maggio 2004, pag.22
  14. ^ Moratti dà il via libera a Vieri: Juve vicinissima, Il Tirreno, 4 giugno 2004, pag.17
  15. ^ Albertini vola a Barcellona da Rijkaard, Il Tirreno, 20 gennaio 2005, pag.18
  16. ^ Brescia, la favola di Serafini. Tre gol per abbattere la Juve, La Repubblica, 10 marzo 2007
  17. ^ UFFICIALE: colpo del Vicenza, arriva Serafini dal Brescia Tuttomercatoweb.com
  18. ^ Rosa 2007-2008 Storiapiacenza1919.it
  19. ^ UFFICIALE: Pro Patria, ecco Serafini Tuttomercatoweb.com
  20. ^ Capitan Serafini: "Il nostro obiettivo è la salvezza" Varesenews.it
  21. ^ Bomber Lega Pro, Gianluca Lapadula Re della Seconda Divisione A davanti a Serafini e Perna Legapro.it
  22. ^ Serafini cambia idea giocherà con il Venezia, La Nuova Venezia, 4 agosto 2015
  23. ^ Triestina, attacco stellare: ha firmato anche Matteo Serafini triesteprima.it
  24. ^ a b Play-out.
  25. ^ a b Play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]