Adrián Ricchiuti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Adrìan Ricchiuti
Adrián Ricchiuti Rimini-Juventus 2006.jpg
Ricchiuti nel 2006 durante Rimini-Juventus
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 168 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra La Fiorita
Carriera
Giovanili
1992-1994 Ternana
Squadre di club1
1994-1996 Ternana 24 (1)
1996-1998 Genoa 10 (0)
1998 Carpi 18 (1)
1998-2000 Pistoiese 42 (3)
2000 Livorno 12 (0)
2000-2001 Arezzo 26 (8)
2001 Pistoiese 0 (0)
2001-2002 Arezzo 21 (2)
2002-2009 Rimini 271 (55)[1]
2009-2013 Catania 86 (4)
2013-2014 Virtus Entella 10 (2)
2014-2015 Rimini 22 (7)
2015 La Fiorita 0 (0)
2015-2016 Rimini 13 (1)
2016 Delta Rovigo 5 (0)
2016-2017 Rimini 23 (8)
2017- La Fiorita 18 (9)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 aprile 2018

Adrián Ricchiuti (Lanús, 30 giugno 1978) è un calciatore e dirigente sportivo argentino, centrocampista o attaccante de La Fiorita e team manager del Rimini.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Approdo in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'approdo in Italia nel 1994-1995 nella Ternana in serie C2, inizia un lungo peregrinare per lo stivale tra Serie B e Serie C1 con le maglie di Genoa, Carpi, Pistoiese, Livorno e infine Arezzo.

Rimini[modifica | modifica wikitesto]

Il Rimini (che militava in serie C2) lo preleva nel mercato di gennaio del 2002,[2] ma l'arrivo in riva all'Adriatico si rivela difficoltoso con 11 presenze e 0 gol all'attivo. Nella stagione successiva contribuisce a riportare il Rimini in C1, categoria in cui i biancorossi mancavano da 14 anni.

Anche qui il Rimini, sotto la guida di mister Acori e del suo numero 10, impone il suo gioco spettacolare per la categoria, e al secondo tentativo (stagione 2004-05) guadagna l'accesso alla Serie B arrivando al 1º posto in un duro girone con squadre ben più quotate come Napoli e Avellino. Vincerà inoltre la Supercoppa di serie C1 ai danni della Cremonese.

Il ritorno del Rimini nel campionato cadetto si conclude con una salvezza ottenuta all'ultima giornata, con un totale di 11 gol del Chico, soprannome con cui viene spesso chiamato dai tifosi.

Nella stagione 2006-07 il fantasista argentino eredita stabilmente la fascia di capitano vista la partenza di Luca D'Angelo. La prima giornata di campionato è Rimini-Juventus, esordio assoluto dei bianconeri in serie B dopo lo scandalo Calciopoli: la rete del definitivo 1-1 è realizzata proprio da Ricchiuti, che con un diagonale trafigge il portiere fresco campione del mondo Buffon.[3] La squadra chiuderà poi il torneo al 5º posto, la promozione in A è ottenuta dalle corazzate Juventus, Napoli e Genoa.

Durante l'annata seguente la formazione romagnola lotta per raggiungere i playoff, sfumati alla penultima giornata nonostante i 69 punti in classifica e le 11 reti di Ricchiuti. A fine campionato mister Leonardo Acori, allenatore di Ricchiuti dal 2002 e anch'esso protagonista del doppio salto di categoria, decide di lasciare l'incarico.

Ricchiuti in allenamento col Catania

La stagione 2008-09 è quella della retrocessione in Lega Pro, ovvero la vecchia serie C ribattezzata. A fronte dei risultati la squadra non ingrana, e neppure un cambio di allenatore a stagione in corso aiuta ad evitare i playout. Il doppio confronto contro l'Ancona favorisce i marchigiani, così il Rimini ritorna in terza serie fra i malumori della piazza, con una parte di tifoseria che contesta pesantemente anche lo stesso Ricchiuti.[4]

La sua prima parentesi in maglia riminese si chiude con 278 partite e 55 reti tra serie C2, C1 e B.

Catania[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 agosto 2009 per 2,8 milioni di euro il Catania si assicura le prestazioni di Adrián Ricchiuti firmando un contratto triennale. Il 30 agosto 2009 esordisce a 31 anni in Serie A in occasione della sconfitta esterna del Catania contro il Parma. Il 18 ottobre 2009 segna invece il suo primo gol in Serie A durante il primo tempo di Catania-Cagliari poi terminata 2-1. Nel corso della stagione sigla altre due reti, rispettivamente negli incontri Catania-Bari (4-0) e Milan-Catania (2-2).

Nella prima giornata della stagione 2010-2011 segna il gol del momentaneo pareggio del Catania sul ChievoVerona; la partita si conclude sul 2-1 a favore della squadra veneta. Durante la stagione 2011-2012 prolunga di due anni il contratto che lo lega al Catania.[5]

Il 30 giugno 2013, dopo 93 presenze e 4 gol in totale, lascia il Catania da svincolato.

Entella[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stato in ritiro per un giorno a Coverciano insieme ad altri calciatori svincolati sotto l'egida dell'Associazione Italiana Calciatori,[6] il 23 luglio firma con l'Entella,[7] club ligure di Lega Pro Prima Divisione, un contratto annuale da 90 mila euro con opzione per il secondo.[8] Il 4 agosto in allenamento allo Stadio Comunale di Chiavari si procura una lieve distrazione muscolare al polpaccio della gamba sinistra.[9] A causa degli infortuni riesce a debuttare con i chiavaresi solo il 12 gennaio 2014 alla seconda giornata di ritorno, nella partita contro la Carrarese.[10] Il 26 gennaio sigla il 4-5 contro il Lumezzane (nella prima sconfitta casalinga). Il 14 marzo segna il suo secondo goal con la maglia biancoceleste che regala la vittoria della partita del Centenario (1-0 contro la Reggiana). Il 4 maggio risulta determinante nella partita decisiva Cremonese-Entella 1-2 che regala la promozione in Serie B al club ligure. A fine stagione non gli viene rinnovato il contratto.

Il ritorno a Rimini e le apparizioni con La Fiorita[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 2014 Ricchiuti ritorna al Rimini in Serie D firmando un contratto annuale.[11]

Contribuisce con le sue giocate ed i suoi 7 gol a riportare subito il Rimini in Lega Pro. Durante la stagione batte molti storici record riguardanti la storia della Rimini Calcio: miglior marcatore di sempre e giocatore con il maggior numero di presenze con la maglia a scacchi.

Il 22 giugno 2015 viene ingaggiato da La Fiorita per disputare i preliminari di Europa League contro il Vaduz,[12] a seguito dei quali fa ritorno al Rimini con cui segna il suo primo gol in Lega Pro il 19 settembre nella vittoria per 1-3 contro la Lupa Roma. Il 14 novembre in occasione di Cararrese-Rimini 3-0 tocca quota 300 presenze con i biancorossi in campionato. Il 5 gennaio 2016 rescinde il proprio contratto con la società biancorossa e si trasferisce in Serie D al Delta Rovigo.[13]

Terminata la breve parentesi con il club rodigino, Ricchiuti ritorna da svincolato al Rimini, che nel frattempo era ripartito dal campionato di Eccellenza con una nuova società. Il 2 aprile 2017, nello stesso giorno in cui il Rimini ha conquistato la promozione in Serie D, Ricchiuti è diventato il giocatore con più presenze ufficiali nella storia del club, eguagliando Gianfranco Sarti a quota 339.[14] Una settimana dopo, in occasione della travolgente vittoria per 8-0 sul Meldola, ha collezionato la presenza numero 340 in biancorosso, diventando di fatto primatista solitario.[15]

A fine stagione, nel maggio 2017, riflette in merito ad un ritiro dal calcio giocato,[16] iniziando allo stesso tempo a ricoprire il nuovo ruolo di team manager dei biancorossi. Ciononostante, Ricchiuti torna sui suoi passi e il 7 giugno 2017 la società sammarinese La Fiorita comunica di aver tesserato il centrocampista per la stagione successiva. Nella partita La Fiorita-Linfield valida per il primo turno preliminare di Champions League Ricchiuti fa il suo esordio stagionale partita terminata 0-0 che costa la eliminazione dalla Champions League il club sammarinese.[17]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 16 aprile 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1994-1995 Italia Ternana CND 7 1 CI-D ? ? - - - - - - 7 1
1995-1996 C2 17 0 CI-C ? ? - - - - - - 17 0
Totale Ternana 24 1 - - - - - - 24 1
1996-1997 Italia Genoa B 2 0 CI ? ? - - - - - - 2 0
1997-gen. 1998 B 8 0 CI 3 0 - - - - - - 11 0
Totale Genoa 10 0 3 0 - - - - 13 0
gen.-giu. 1998 Italia Carpi CND 18 1 CI-D ? ? - - - - - - 18 1
1998-1999 Italia Pistoiese C1 30 2 CI-C ? ? - - - - - - 30 2
1999-2000 B 12 1 CI 5 1 - - - - - - 17 2
gen.-giu. 2000 Italia Livorno C1 12 0 CI-C - - - - - - - - 12 0
2000-2001 Italia Arezzo C1 26 8 CI-C ? ? - - - - - - 26 8
ago. 2001 Italia Pistoiese B 0 0 CI 2 0 - - - - - - 2 0
Totale Pistoiese 42 3 7 1 - - - - 49 4
2001-gen. 2002 Italia Arezzo C1 21 2 CI+CI-C 3+0 1 - - - - - - 24 3
Totale Arezzo 47 10 3 1 - - - - 50 11
gen.-giu. 2002 Italia Rimini C2 11 0 CI-C - - - - - - - - 11 0
2002-2003 C2 32 4 CIC ? ? - - - - - - 32 4
2003-2004 C1 34 3 CIC ? ? - - - - - - 34 3
2004-2005 C1 33 13 CI+CIC 3+? 0+? - - - - - - 36 13
2005-2006 B 40 11 CI 2 0 - - - - - - 42 11
2006-2007 B 41 8 CI 2 0 - - - - - - 43 8
2007-2008 B 40 11 CI 3 2 - - - - - - 43 13
2008-2009 B 40+2[18] 5 CI 1 0 - - - - - - 43 5
2009-2010 Italia Catania A 27 3 CI 2 0 - - - - - - 29 3
2010-2011 A 31 1 CI 1 0 - - - - - - 32 1
2011-2012 A 20 0 CI 1 0 - - - - - - 21 0
2012-2013 A 8 0 CI 1 0 - - - - - - 9 0
Totale Catania 86 4 5 0 - - - - 91 4
2013-2014 Italia Virtus Entella 1D 10 2 CI+CI-LP 0+0 0+0 - - - SC-1D 1 0 11 2
2014-2015 Italia Rimini D 22 7 CI+CID 0+0 0+0 - - - - - - 22 7
lug. 2015 San Marino La Fiorita CD - - CT - - UEL 2[19] 0 - - - 2 0
ago. 2015-gen. 2016 Italia Rimini LP 13 1 CLP 2 1 - - - - - - 15 2
gen.-giu. 2016 Italia Delta Rovigo D 5 0 CID 0 0 - - - - - - 5 0
2016-2017 Italia Rimini Ecc 23 8 C-ER+CI-D 2+0 0+0 - - - SC-ER ? ? 25 8
Totale Rimini 331+ 71+ 15+ 3+ - - - - 346+ 74+
2017-2018 San Marino La Fiorita CD 18 9 CT 2 0 UCL 1[19] 0 SC-S 1 0 22 9
Totale La Fiorita 18 9 2 0 3 0 1 0 24 9
Totale carriera 603+ 101+ 35+ 5+ 3 0 2 0 643+ 106+

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Rimini: 2004-2005
Rimini: 2005
Virtus Entella: 2013-2014
Rimini: 2014-2015
La Fiorita: 2017-2018

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Rimini: 2016-2017
Rimini: 2016-2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 273 (0) se si comprendono i play-out.
  2. ^ Calcio. Il neo biancorosso Ricchiuti si presenta. Nuovi arrivi anche sul Titano, newsrimini.it, 1º febbraio 2002.
  3. ^ Ricchiuti rimanda la Juve, La Gazzetta dello Sport, 9 settembre 2006.
  4. ^ Calcio. La Rimini Calcio solidale con il capitano Adrian Ricchiuti, newsrimini.it, 16 giugno 2009.
  5. ^ Mercato Catania, ufficiale: rinnova Ricchiuti, calciomercato.it, 17 marzo 2011.
  6. ^ AIC, l'elenco dei calciatori senza contratto
  7. ^ ADRIAN RICCHIUTI È UN GIOCATORE DELL’ ENTELLA. FIRMA IN SEDE E PARTENZA PER SONDALO, entella.it, 23 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2014).
  8. ^ Danilo Sanguineti, Virtus Entella, arriva Ricchiuti, in La Gazzetta dello Sport, 24 luglio 2013, p. 17.
  9. ^ Il fantasista, però, tira un sospiro di sollievo. Inizialmente l'infortunio sembrava più serio: solo lieve distrazione muscolare
  10. ^ Calcio, Lega Pro: Entella, una giornata perfetta, genova24.it, 13 gennaio 2014.
  11. ^ Rimini calcio: Ufficiale, Adrian Ricchiuti torna in biancorosso
  12. ^ Il 'vecchio' Tommasi torna in corsa nel calcio che conta: in Europa League con La Fiorita - Goal.com, su goal.com. URL consultato il 22 giugno 2015.
  13. ^ Adrian Ricchiuti: “è stata la scelta giusta sia per me che per il Rimini”, newsrimini.it, 05-01-2016.
  14. ^ Corticella-Rimini 0-1. Biancorossi promossi in D, newsrimini.it, 02-04-2017.
  15. ^ Rimini FC. 340 volte Adrian Ricchiuti. Il gemellaggio con la Rimini Marathon e la squadra sotto la curva, newsrimini.it, 09-04-2017.
  16. ^ Ricchiuti, l’ora dell’addio del capitano. "Qui ho vissuto un sogno", ilrestodelcarlino.it, 13-05-2017.
  17. ^ smtvsanmarino.sm, http://www.smtvsanmarino.sm/sport/calcio-sammarinese/2017/06/07/adrian-ricchiuti-champions-fiorita.
  18. ^ Play-out.
  19. ^ a b Nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]